Annunci

Marina militare e ministero dell’ambiente: conclusa l’esercitazione “Ramogepol 2014”


 

Elba, 18 settembre 2014 – Si è conclusa ieri l’esercitazione antinquinamento internazionale, pianificata e condotta nelle acque a nord dell’Isola d’Elba, zona ecologicamente sensibile – santuario Pelagos – arcipelago toscano. Romagepol 2014 è frutto dell’accordo Ramoge, siglato nel 1976 tra Italia, Francia e Principato di Monaco, e rappresenta il simbolo di un nuovo approccio di conservazione dell’ambiente marino e introduce il concetto di cooperazione e di solidarietà sub-regionale. Scopo dell’esercitazione la lotta agli inquinamenti marini e costieri e la protezione della biodiversità.

La Marina Militare supporta il Ministero dell’Ambiente e la Protezione Civile nell’applicazione del piano operativo di pronto intervento per la difesa del mare e delle zone costiere dagli inquinamenti causati da incidenti marini e per la direzione delle attività disinquinamento in alto mare durante l’emergenza, piano Ramogepol.

L’attività  ha coinvolto navi mercantili e militari, i mezzi navali del consorzio Castalia, i velivoli e gli equipaggi messi a disposizione dai tre Paesi firmatari dell’accordo Ramoge. Quest’anno, per il secondo anno consecutivo, presente anche la Spagna. L’Italia ha partecipato con il pattugliatore della Marina Militare Cassiopea e le motovedette e gli assetti aerei della Capitaneria di Porto. 

La Marina Militare esprime le sue capacità ed impiega i propri uomini e i mezzi svolgendo un importante ruolo nel sistema nazionale di contrasto all’inquinamento da idrocarburi, a salvaguardia delle coste e dell’ambiente marino 

 

 

 

SCHEDA NAVE CASSIOPEA

Nave Cassiopea è un Pattugliatore d’altura appartenente alle forze da pattugliamento per la difesa Costiera (COMFORPAT), prima della classe “Costellazioni”, è stata consegnata alla Marina Militare Italiana nell’ottobre 1989 ed il suo porto di assegnazione è Augusta. È stata impiegata durante la prima Guerra del Golfo (1991) per la sorveglianza delle piattaforme petrolifere a sud della Sicilia, ha effettuato operazioni antinquinamento nelle acque antistanti Genova (disastro HAVEN – Aprile 1991) e Livorno (disastro MOBY PRINCE – Aprile 1991), ha preso parte a numerose missioni di controllo dei flussi migratori sia in Adriatico (esodo albanese di fine anni ‘90) e sia nel canale di Sicilia (esodo popolazioni africane degli ultimi anni).

Nave Cassiopea ha effettuato, inoltre, supporto logistico ai cacciamine impegnati nel controllo degli accessi ai porti della ex-Jugoslavia durante l’operazione “Decisive Enhancement” (1996). Nell’estate del 2008 il Cassiopea ha effettuato operazioni di pattugliamento per il controllo del traffico mercantile davanti alle coste libanesi nell’ambito dell’operazione “UNIFIL”. Il pattugliatore Cassiopea è dotato di mezzi di contenimento per lo sversamento da idrocarburi  – panne pneumatiche –  recupero meccanico  – Skimmer Discoil – e stivaggio delle sostanze inquinanti  – con una capacità di 500 m3 –di aste per l’impiego di liquidi disperdenti e di un laboratorio per analisi chimico-fisiche degli inquinanti.

Nel corso degli anni l’Unità ha svolto, inoltre, numerose attività addestrative quali la Scuola Comando Navale e le diverse esercitazioni antinquinamento in collaborazione con il ministero dell’ambiente. Durante l’estate 2013 ha partecipato alla Campagna d’istruzione degli allievi della 2^ classe dell’Accademia Navale di Livorno. Terminata l’attività addestrativa, nel mese di settembre 2013, Nave Cassiopea ha fornito supporto alle operazioni di “parbuckling” della Costa Concordia all’isola del Giglio e, successivamente, per il recupero salme delle vittime del sinistro marittimo dell’isola dei Conigli (Lampedusa) in collaborazione con i Palombari del G.O.S..

Dall’Ottobre 2013 Nave Cassiopea fa parte dell’Operazione “MARE NOSTRUM” all’interno del dispositivo atto a fronteggiare l’emergenza umanitaria nello stretto di Sicilia. Il motto dell’Unità è “ADSUM”, parola latina che vuol dire “essere presenti, mostrarsi con coraggio” ed incarna a pieno ciò che è chiamata a fare Nave Cassiopea, missioni di pattugliamento, presenza e sorveglianza.

© All rights reserved
Fonte: Marina Militare
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: