Advertisements

Archivi categoria: Polizia

Consegnata alla Polizia la nuova Lamborghini Huracán

 

di Monica Palermo

Lamborghini_DSC_3766Roma, 30 marzo 2017 – Meno di trenta i minuti impiegati dalla nuova Lamborghini Huracán LP 610-P per il tratto stradale Roma-L’Aquila. tempo necessario per un trasporto sanitario urgente. L’auto, la seconda della serie, è stata consegnata oggi alla Polizia di Stato e presentata alla stampa.

L’amministratore delegato della Lamborghini, Stefano Domenicali, ha consegnato le chiavi al ministro dell’Interno Marco Minniti, alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli.

Lamborghini_DSC_3661

L’auto sostituisce la Lamborghini finora utilizzata, la Gallardo Polizia, che andrà in esposizione al Museo dell’auto della Polizia di Stato di Roma.

La Huracán Polizia è utilizzata in operazioni di soccorso, di polizia stradale e trasporto sanitario. Rispetto all’auto precedente ha un motore di 610CV e il telaio in alluminio e fibra di carbonio che garantiscono alte prestazioni e massima stabilità anche a velocità elevata, può infatti raggiungere i 325 km orari, ed è, come ha sottolineato in modo ironico il Ministro Minniti, l’unica auto su cui non vigono le leggi dell’autovelox.

L’abitacolo dell’auto è provvisto delle più avanzate dotazioni tecnologiche come tablet, computer di sistema e telecamera, che consentono le attività di controllo di polizia. Ampio spazio è dato agli accessori e attrezzature per l’assistenza sanitaria, come il defibrillatore posto all’interno dell’auto e un vano frigorifero sotto al cofano, per consentire il trasporto di organi.

Le gomme sono delle P Zero Pirelli, con il logo scritto con il colore medio Polizia, e sono state create per l’occasione.

Questa nuova auto si allinea con lo stile delle altre autovetture della scuderia della Polizia, anch’essa con la striscia tricolore laterale.

Ma vediamo un po’ alcuni dati tecnici dell’auto. La Lamborghini Huracán LP 610-P ha un telaio ibrido in alluminio e fibra di carbonio. E’ una dieci cilindri a V – 5204cc, è euro 6, consuma 410 Kw/610cv a 8250 giri al minuto. E’ a trazione integrale con frizione elettro idraulica multi-disco, con cambio LDF a sette rapporti con doppia frizione. Raggiunge la velocità massima di 325 chilometri orari e raggiunge i 10km/h in 3,2 secondi, e i 200 km/h in 9,9 secondi. E’ lunga circa 4 metri e mezzo e larga quasi 2. Pesa 1422 chili e ha un serbatoio con 80 litri di capienza.

La Lamborghini Huracán è equipaggiata di barra luminosa carenata, faretti lampeggianti sotto la calandra anteriore e sirena elettronica a due tonalità. E’ provvista di un telecomando per l’accensione delle luci lampeggianti e della sirena, con incorporato il microfono per l’amplificazione della voce all’esterno dell’autovettura. E’ dotata inoltre di un defibrillatore, di un tablet, una videocamera e un’antenna GPS.

Lamborghini_DSC_3812

Due agenti del team di poliziotti abilitati a guidare la Lamborghini Huracán

© ALL RIGHTS RESERVED
______________________
Advertisements

Polizia di Stato interviene in soccorso ai turisti sull’Etna

IMG-20170316-WA0008

Etna, 16 marzo 2017 – I poliziotti intervenuti sono in forza alla Questura di Catania e durante il periodo invernale vengono assegnati ai distaccamenti della Polizia di Stato presenti sul versante nord e sud del vulcano.

IMG-20170316-WA0009

© All rights reserved
Fonte e immagini: Polizia di Stato
______________________________________

Roma: seconda edizione convegno di analisi criminale nella scuola di polizia interforze

di Monica Palermo

polizia_interforze_dsc_2188

Roma, 7 febbraio 2017 – Si è concluso oggi il convegno di analisi criminale sul tema “I nuovi scenari geopolitici e i riverberi sul territorio nazionale: l’analisi criminale quale fattore competitivo nella sicurezza”, che si è tenuto presso la Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia.

Nella prima giornata di ieri i rappresentanti dei diversi ambiti operativi di polizia, esponenti della cultura, delle università e dei centri studi si sono riuniti nell’ambito di tre panel per affrontare i temi più significativi della sicurezza. Nella giornata di oggi esperti di settore e analisti hanno inquadrato le tematiche esaminate e hanno presentato gli esiti delle elaborazioni con eventuali proposte.

polizia_interforze_dsc_2200

I lavori della seconda giornata sono iniziati con il saluto del direttore della scuola dott. Michele Rocchegiani e si sono aperti con l’intervento del procuratore generale della Repubblica presso la corte di appello di Roma Giovanni Salvi, che ha ribadito l’importanza dell’informazione e dell’analisi rispetto alla minaccia integrate e interdipendente quale quella moderna.

Hanno poi preso la parola il direttore della rivista Limes, Lucio Caracciolo e la professoressa Anna Maria Cossiga, docente di geografia politica e geopolitica presso la Link Campus University, che hanno approfondito la tematica del mondo in movimento, di come i flussi migratori spingano verso un cambiamento forzoso, con nuove sfide integrate alla sicurezza pubblica, come sistema, e in cosa consiste la funzione multisciplinare dell’analisi.

polizia_interforze_dsc_2262

La sessione si è conclusa con l’intervento del prof. Mario Caligiuri, associato di pedagogia della comunicazione dell’Università della Calabria, che ha spiegato come si è evoluta la leadership e di come sia mutato il controllo competitivo del territorio, nella policy di sicurezza e nelle organizzazioni criminali, sottolineando l’importanza dell’analisi come momento aggregante di conoscenza e competenza.

L’iniziativa, tesa a promuovere “l’analisi del futuro e il futuro dell’analisi”, secondo la vocazione della Scuola, diretta a favorire ampi confronti ed innovative sperimentazioni, ha consentito di riflettere sulle profonde trasformazioni degli scenari criminogeni, sempre più fluidi e interdipendenti, individuando possibili nuovi approcci analitici che potranno garantire un più utile orientamento sia all’azione preventiva e repressiva sia ai complessi processi decisionali della moderna policy.

polizia_interforze_dsc_2290

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo
_____________________________

 


Polizia: pattugliamenti congiunti Italia-Polonia sulle piste sciistiche delle Dolomiti

elabotazione_-5668

Roma 7 febbraio 2017 – Nel quadro delle sempre più strette collaborazioni internazionali di Polizia, sottoscritte dal Capo della Polizia Gabrielli e dal Capo della Polizia polacca Jaroslaw Szymczyk,  lo scorso 24 novembre, e raccordate operativamente dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale, Agenti della Polizia di Stato e omologhi polacchi effettueranno in questi giorni pattugliamenti congiunti nel comprensorio del Trentino Alto Adige.

In particolare gli operatori della Polizia Polacca affiancheranno il personale aggregato presso le Questure di Trento, Bolzano e Belluno impiegato nel “Servizio di Sicurezza e Soccorso in Montagna”, nonché di tutela dell’ordine e della Sicurezza Pubblica, per il quale è annualmente formato e aggiornato dal Centro Addestramento Alpino della Polizia di Stato di Moena che ne esercita altresì il coordinamento tecnico.

La collaborazione operativa si svolgerà prevalentemente sulle aree sciabili ad alta densità turistica con finalità di controllo del territorio, prevenzione di incidenti sciistici e agevolando lo scambio informativo con le autorità locali riguardo la presenza dei turisti dei rispettivi Paesi.

E’ stato evidenziato, infine, sia dal Dipartimento per la Sicurezza polacco che dal Capo della Polizia italiana Gabrielli, come la sinergia Italia-Polonia, iniziata nel dicembre 2015 con il “Giubileo della Misericordia” e proseguita con la “Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia” nel luglio 2016, ha portato importanti risultati investigativi nell’interesse comune della sicurezza.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Polizia di Stato
______________________________________

 


Viabilita Italia – Comunicato del 7 gennaio 2017 ore 17,00

received_10211326940670070_1483794048100

Roma, 7 gennaio 2017 – Viabilità Italia prosegue nel monitoraggio della circolazione stradale e ferroviaria lungo le principali vie di comunicazione del Paese, soprattutto nelle aree geografiche interessate dalle preannunciate precipitazioni a carattere nevoso.

Si consiglia di mettersi in viaggio in quelle zone solo se strettamente necessario e di avere montati pneumatici invernali o di avere disponibili catene da neve da montare prontamente sugli pneumatici in caso di necessità.

Al momento le maggiori difficoltà si registrano in Puglia lungo le strade statali e provinciali che ricadono nella competenza territoriale delle Province di Bari e Taranto. L’autostrada A14 è sempre stata completamente percorribile per i mezzi leggeri che hanno circolato regolarmente. Sempre sull’A14, dalle 12.30 si è ridotto il divieto temporaneo per i mezzi pesanti che ora è in vigore solo nel tratto tra Trani e Taranto Nord dove rimane il codice rosso che prevede filtraggi ai caselli autostradali intermedi da parte delle forze di polizia per evitare l’afflusso dei mezzi pesanti e di tutti i restanti veicoli sprovvisti dei dispostivi idonei alla circolazione sul manto stradale innevato.

Il dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni coinvolte e sulla base delle previsioni disponibili, ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede il persistere di venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulle stesse Regioni e sull’Abruzzo sono previste ancora nevicate, con apporti al suolo da deboli a moderati, e la persistenza di temperature molto basse che potranno determinare diffuse gelate.

Si segnala che il prefetto di Bari ha emanato l’ordinanza prot. n. 1100/Prot.Civ/2017 del 06.01.2017 con la quale viene fatto divieto di circolazione a tutti i mezzi pesanti, senza catene o pneumatici da neve, su tutte le strade statali e provinciali fino a cessate esigenze. È inoltre interdetta la circolazione dei mezzi privati sulle seguenti strade statali anche se muniti di pneumatici da neve o catene: SS. 96 nel tratto Altamura- Palo del Colle, SS 100 nel tratto Sammichele di Bari- Gioia del Colle, S.P. 18, S.P. 235 e S.P 236 nel tratto Cassano Murge- Jesce, S.P. 127 (Ospedale Miulli-Santeramo), SP 238 (Altamura- Corato), SP 39 (Stazione Poggiorsini), S.P. 230 delle Murge, SP 231 (Andriese-Coratina) S.P. 234 di Castel del Monte, S.P. 35 Raccordo Ruvo di Puglia- Gravina in Puglia,  fino a cessate esigenze.

Il prefetto di Taranto ha disposto l’interdizione alla circolazione su tutte le strade statali e provinciali, di veicoli con massa complessiva autorizzata superiore a 7,5 tonnellate, se non muniti di catene o pneumatici da neve, fino a cessate esigenze. Inoltre, sempre fino a cessate esigenze, è interdetta la circolazione dei mezzi privati, anche se muniti di pneumatici invernali o catene da neve, sulle seguenti strade: SS 100 tra svincolo A/14 e Mottola e tra San Basilio e Gioia del Colle; SS 7 tra casello Mottola San Basilio direzione Castellaneta e Laterza; strade provinciali riconducibili ai comuni di Laterza, Ginosa e Castellaneta.

Il prefetto di Foggia e di Brindisi hanno prescritto che tutti gli autoveicoli circolino sulle strade statali e provinciali del territorio di competenza con catene adeguate ai pneumatici montati o con pneumatici invernali, fino a cessate esigenze.

Il prefetto di Benevento  ha emanato l’ordinanza prot. n. 0000534 del 07.01.2017 con la quale si prescrive il divieto di circolazione per i veicoli commerciali con massa a pieno carico superiore alle 7.5t dalle ore 15 odierne fino alle ore 09 del giorno domenica 8 gennaio, lungo la SS 87 e sulla SS 212.

Il prefetto di Potenza ha emanato l’ordinanza prot. n. 0000541 del 05.01.2017 con la quale si decreta il divieto di circolazione, fuori dai centri abitati, per i veicoli commerciali con massa a pieno carico superiore alle 7.5t, dalle ore 00.01 del giorno sabato 07 gennaio 2017 fino alle ore 24.00 del medesimo giorno, divieto che interessa tutte le strade statali e provinciali di quella provincia, con esclusione del tratto lucano dell’Autostrada A3.

Analogo provvedimento è stato adottato dal prefetto di Matera con prot. n. 387/12A.10/Area I^/f.95/17 del 05.01.2017, che ha disposto il divieto di circolazione per i veicoli per trasporto di cose, aventi massa complessiva massima autorizzata superiore alle 7.5t, da mezzanotte del giorno venerdì 06 gennaio 2017 fino alle ore 24.00 del giorno sabato 7 gennaio, relativamente alle seguenti arterie viarie:

  • S.S. 407 Scalo Grassano, tratto km 42/km 25;
  • S.S. 7 direzione Taranto;
  • S.S. 7 raccordo Basentana;
  • S.S. 655 sino al confine Potenza;
  • S.S. 99 limite provincia di Bari;
  • S.P. 3 tratto Km 0/Km 10:
  • S.P. 1 Miglionico – Tre Cancelli;
  • S.P. 271 per Santeramo in Colle;
  • S.P. 78 Matera/Ginosa – Telespazio;
  • S.P. 6 Matera/Gravina – Picciano;
  • S.P. 8 Matera/Grassano;

Simili ordinanze sono in vigore nel territorio della prefettura di Campobasso ed Isernia con divieto di circolazione, fuori dai centri abitati, per i mezzi aventi massa complessiva massima autorizzata superiore alle 7.5t, dalle ore 22 di ieri 06 gennaio fino alle ore 09 di domani domenica 8 gennaio 2017.

Dal divieto di circolazione di cui sopra, sono esclusi i mezzi che trasportano derrate alimentari, merci deperibili e di prima necessità; sono altresì esentati i mezzi di servizio, di soccorso e di emergenza o che trasportano materiali ed attrezzi a tal fine occorrenti.

Con riferimento alle strade statali in gestione ANAS, a causa delle intense nevicate è chiusa in Abruzzo la SS 17 dal km 107 al km 149, in Molise la SS 87 dal km 146 al km 180, la SS 212, in Puglia la SS 10 dal Km 30 al Km 44, la SS 7 dal Km 590 al Km 595, in Sicilia la SS. 113 dal Km 6 al km 11, la SS 575 dal 0 km 14, la SS 289 dal km 18 al Km 53, la SS 120 dal Km 100 al Km 156, la SS 117 dal Km 17 al Km 40, la SS 643 dal 0 al Km 23.

In relazione all’ondata di maltempo, rete ferroviaria italiana ha già attivato il Piano Neve e Gelo.

Sulla linea PUGLIA-BASILICATA, si segnala:

  • Linea Foggia – Potenza: soppressione treni come da piano neve.
  • Linea Barletta – Spinazzola: circolazione sospesa.
  • Linea Campobasso Venafro: traffico sospeso. Attivato servizio sostitutivo.
  • Stazione di Bari Centrale: Traffico fortemente rallentato. Soppressione di alcuni treni come da piano neve. –

Regione ABRUZZO, si segnala:

  • Linea Pescara-Sulmona: dalle ore 5.00 soppressione treni come da piano neve.

Regione SICILIA, si segnala:

  • Linea Palermo-Roccapalumba-Catania: dalle ore 3.50 interruzione linea da Roccapalumba a Vallelunga. Richiesto servizio sostitutivo compatibilmente con la viabilità stradale.
  • Linea Palermo-Agrigento: soppressione treni come da piano neve. sospesa fino alle ore 13,00.

Si invita a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni in relazione all’evolversi delle condizioni meteorologiche, anche attraverso i mezzi di informazione del Gruppo FS Italiane: FSnews.it, FSNewsRadio e su twitter @Lefrecce e @FSnews_it.

INFORMAZIONI SUL TRAFFICO

Per informazioni aggiornate in tempo reale sul traffico sono disponibili i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE, il nuovo canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo R.A.I..

Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l’applicazione VAI (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it  e disponibile anche per Smartphone sia in piattaforma Apple che Android in “Apple store” ed in “Google play”. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero unico 800.841.148 del servizio clienti per informazioni sull’intera rete Anas.

Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito www.aiscat.it, sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali, o mediante l’applicazione Myway Truck.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato
––––––––––––––––––––––––––

Terremoto: gli aiuti della Polizia di Stato

Roma, 24 agosto 2016 – Anche la Polizia di Stato sta contribuendo a rafforzare la macchina dei soccorsi coordinata dalla Protezione Civile nelle province e nei comuni colpiti dal forte sisma questa notte.

Così come accaduto nel 2009 a L’Aquila, la Polizia Stradale sta effettuando una ricognizione della viabilità per garantire ed agevolare l’arrivo dei soccorsi e tutti i poliziotti a disposizione delle Questure interessate sono stati inviati in prima linea, dai rispetti Questori, per garantire i primi immediati soccorsi.

Sono giunti e continuano ad arrivare anche i poliziotti dei Reparti Mobili di Roma e Senigallia, dotati di mezzi speciali, quali bende e ruspe, utili per liberare le strade dai detriti e dai massi che impediscono i collegamenti con i comuni più piccoli e per facilitare le ricerche di persone rimaste sotto le macerie.

A tale scopo sono state convogliate sul posto anche le cinque unità cinofile specializzate per la ricerca ed il soccorso di esseri umani.

L’intera attività, sempre in stretto raccordo con la Protezione Civile e con le altre forze di polizia e civili coinvolte, è monitorata dall’alto grazie all’impiego di due elicotteri provenienti dai reparti volo della Polizia di Stato di Pratica di Mare e Pescara.

© All rights reserved

 


“Non siete soli #chiamatecisempre”. Campagna antitruffe della Polizia di Stato (video)

 

Roma, 6 agosto 2016 – La Polizia di Stato diffonde, su facebook e twitter, il secondo video della campagna di sensibilizzazione per la prevenzione alle truffe agli anziani.

Proprio tramite i social media la polizia dirama costantemente aggiornamenti sulle ultime truffe messe in atto, oltre che consigli e raccomandazioni per evitare raggiri o diventare vittima di questi spiacevoli reati.

Sul sito istituzionale http://www.poliziadistato.it/, è stata appositamente realizzata una sezione per giovani e anziani, dove sono presenti le truffe più ricorrenti, le ultime strategie criminali tese ad ingannare le persone più deboli, i consigli per evitare i raggiri e le recenti operazioni concluse dalla Polizia di Stato.

La nuova campagna, con la preziosa collaborazione di un testimonial d’eccezione, Gianni Ippoliti, con il claimNon siete soli #chiamatecisempre”, si prefigge l’obiettivo di ridurre al minimo gli spiacevoli casi raggiri alle persone deboli.

Il conduttore televisivo, con la collaborazione degli attori Fabiana Latini e Giovanni Platania, lancia un semplice e preciso messaggio agli anziani: “diffidate degli estranei e chiamate la Polizia!”

Tanti sono, infatti, i casi di persone anziane che, soprattutto nel periodo estivo, vengono raggirate da truffatori che approfittano della loro solitudine e debolezza. Dagli ultimi dati diffusi su base regionale emerge un tendenziale trend in aumento che ha, tuttavia, una valenza positiva che conferma il successo e l’utilità delle campagne di sensibilizzazione. Si assiste, infatti, a una maggiore consapevolezza dei fenomeni e ad una accresciuta capacità di reazione che porta le vittime a denunciare i reati riducendo il sommerso e rendendo possibili le azioni repressive.

Proprio oggi a Cremona è stato arrestato un 47enne napoletano che, spacciandosi per un avvocato, ha raggirato una anziana signora facendole credere che l’autovettura della propria figlia era sequestrata in una caserma in quanto coinvolta in un incidente stradale e priva di assicurazione. Solo il pagamento di 5mila euro in contante avrebbero evitato ulteriori complicazioni. Il truffatore con questi artifici è riuscito ad ingannare l’anziana signora la quale ha, tuttavia, reagito e prontamente denunciato l’accaduto alla questura, cosa che ha consentito agli investigatori di individuare ed arrestare il malvivente.

© All rights reserved
Fonte e video: Polizia di Stato
__________________________________

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

PARLAMENTONEWS

i fatti della politica

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade