Archivi categoria: News & Videos

Roma emergenza rifiuti, intervengono i militari dell’Esercito

Schermata 2019-12-13 alle 12.56.34

Foto di repertorio da web

Roma, 13 dicembre 2019 – Intervento dei militari dell’Esercito per appianare l’emergenza rifiuti romana su richiesta della sindaca Virginia Raggi, si legge sul web.

In un incontro nella Regione, tecnici della Difesa insieme a Stefano Zaghis, amministratore unico AMA, e tecnici della Pisana, hanno vagliato alcune ipotesi, tra le quali di allestire in aree militari dismesse delle strutture atte a ospitare provvisoriamente il transito di rifiuti solidi urbani in attesa che siano in apposite discariche o in luoghi di stoccaggio e smaltimento definitivo (centri di trasferenza). 

La Difesa, ha però sottolineato che sarà solo un aiuto logistico e che i militari non faranno alcuna “raccolta di pattumiera” come avvenuto anni fa durante l’emergenza in Campania. Altro problema non secondario, è la modalità giuridica per cambiare destinazione ad aree, che pur dismesse, restano militari.

Si attendono aggiornamenti.

© All rights reserved
_______________________


Presentazione del libro “Attilio Adami dei sette giurati di Ronchi”, le eroiche gesta del granatiere di Udine

Schermata 2019-12-13 alle 13.48.33

Udine, 13 dicembre 2019 – Presentazione del libro “Attilio Adami, dei sette giurati di Ronchi”  domani pomeriggio, sabato 14 dicembre, alle ore 17:45 nella nella splendida cornice della Sala Antivari, dell’Hotel Astoria Italia di Udine, ad ingresso libero.

Il volume, sarà presentato dal granatiere Vincenzo Giannella, presidente della sezione di Udine dell’Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna, insieme agli autori del libro, nonché curatori dell’opera e pronipoti del granatiere Attilio Adami, Giovanni Adami e Carlo Del Torre. 

Chi è Attilio Adami

Schermata 2019-12-13 alle 13.47.39Attilio Adami nacque a Udine il 24 luglio 1899, sulle orme del fratello maggiore rispose alla chiamata alle armi nel 1917, dopo Caporetto. Combatté valorosamente sul Piave, guidando il plotone, che gli era stato affidato, in numerosi contrattacchi sull’ansa di Zenson e a Capo Sile, prendendo parte all’offensiva della Riscossa. Entrò a Fiume il 17 novembre del 1918 insieme al 2° reggimento Granatieri di Sardegna, lasciando dolorosamente la città quarnerina il 25 agosto del 1918. A Ronchi sottoscrisse, insieme ad altri sei giovani ufficiali dei Granatieri il giuramento intitolato “O Fiume o Morte”.

Il 12 settembre 2019, con a capo Gabriele D’Annunzio, partì la marcia su Fiume che si concluse 15 mesi dopo nel Natale di Sangue, ove Adami riportò una ferita al capo durante i combattimenti con le truppe “regolari”. Richiamato col grado di capitano durante il secondo Conflitto Mondiale, servì in Grecia e Albania nel 3° reggimento Granatieri, dopo l’8 settembre fu fatto prigioniero dai tedeschi e deportato a Limburg, ove sopportò sofferenza e malattia, rifiutando l’offerta di tornare in Italia e l’arruolamento nella RSI.

Schermata 2019-12-13 alle 14.15.51Attilio Adami fu attivo nella Sezione A.N.G.S. Udine sin dalla nascita della stessa nel 1927, curando personalmente la realizzazione della prima colonnella. Promosse la realizzazione dell’erma dedicata a Emidio Spinucci a Flambro nel 1937 e nella stessa località 20 anni dopo fu tra gli artefici del restauro della chiesetta di S. Giovanni. Impegnato con la Fondazione del Vittoriale a mantenere viva la memoria dell’epopea fiumana, fu tra i fedelissimi che nel 1963 scortarono la salma del Vate alla grande arca del Mausoleo di Gardone. Morì improvvisamente il 24 agosto 1970, all’età di 71 anni.

 

Schermata 2019-12-13 alle 13.49.47

Per ulteriori informazioni: granatieri.sez.udine@gmail.com


Cittadinanza afghana ad Alberto Cairo per il suo servizio in Afghanistan negli ultimi 28 anni

ICRC_0

Afghanistan, 21 luglio 2019 – Sabato il presidente Ashraf Ghani ha concesso la cittadinanza afghana ad Alberto Cairo, fisioterapista italiano e capo dei centri di ortopedia del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), per onorare i suoi servizi in Afghanistan, ha detto il Palazzo Presidenziale in una nota.

Ghani ha detto che il Cairo nella sua missione a lungo termine in Afghanistan ha fatto molto per il popolo afghano, in particolare le vittime della guerra e li ha aiutati a riprendersi dalle ferite e dai danni subiti durante i conflitti.

Il presidente afghano Ashraf Ghani ha sottolineato che il signor Cairo ha lavorato instancabilmente in Afghanistan negli ultimi 28 anni.

Il dottor Alberto Cairo è noto per il suo lavoro nel trattamento di amputati afghani.

© All rights reserved
Fonte e immagini: TOLO news
________________________________

Domenica 28 aprile appuntamento su Raiuno con una trasmissione Linea Verde dedicata alla linea Gustav

ItalyDefenseLinesSouthofRome1943_4

Roma, 26 aprile 2019 – Domenica 28 aprile dalle ore 12.20  la trasmissione Linea Verde du Rai Uno sarà dedicata alla linea Gustav, importante linea difensiva tracciata dai tedeschi da Minturno ad Ortona per fermare l’avanzata degli alleati. 

Durante la trasmissione si farà un viaggio nella storia e nello spazio che inizierà dalla foce del Garigliano, dalla spiaggia di Scauri a Minturno, passando per Esperia, Cassino, Roccaraso, Pietransieri, Fara San Martino per concludersi ad Ortona con la costa dei Trabocchi. Sarà un viaggio coast to coast a 75 anni di distanza che ha visto perire nella sola città di Ortona 1615 militari alleati, 800 tedeschi e 1314 vittime civili che valse la concessione da parte del Presidente della Repubblica della medaglia d’Oro al Valor Civile alla cittadina abruzzese proprio 60 fa, il 16 giugno 1959. Daniela Ferolla, Federico Quaranta e Peppone introdurranno lo spettatore in un cammino fatto di storia, memorie autentiche e in un viaggio enogastronomico unico e irripetibile.

La puntata che omaggerà l’Abruzzo vuole essere anche un omaggio a quanti non ci sono più e vivono negli occhi dei loro cari. A testimonianza di questo, anche quest’anno ad Ortona verrà organizzata la seconda edizione della corsa “Ortona Challenge” in simbiosi con quella svolta ad Ottawa, in Canada, il prossimo 22 settembre. Gli organizzatori sperano di raddoppiare la partecipazione e di superare le oltre 1000 iscrizioni coinvolgendo le associazioni civili, militari, le scuole e i volontari.

(La Linea Gustav o “Linea invernale” fu una linea fortificata difensiva approntata in Italia con disposizione di Hitler del 4 ottobre 1943 dall’organizzazione Todt durante la campagna d’Italia nella seconda guerra mondiale. Il nome deriva dallo spelling della lettera G nell’alfabeto tedesco. Fonte: Wikipedia)

© All rights reserved
_______________________

Incontro con Giulio Quintavalli sulla criminalità abigeataria durante la Grande Guerra

DSC_1117_CristinaChiesa

(di Monica Palermo) Roma, 10 marzo 2019 – Un incontro con Giulio Quintavalli, storico e saggista della Polizia di Stato, sulla criminalità abigeataria durante la Grande Guerra si è tenuto giovedì 7 marzo 2019, nell’ambito degli eventi culturali organizzati dalla Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura, Palazzo dell’Agricoltura – Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo di via XX Settembre.

DSC_1120_CristinaChiesa

Giulio Quintavalli, autore del volume, è stato introdotto dall’avv. Mario Pulimanti, direttore vicario della Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura, ha moderato il brigadier generale E.I Angelo Boggia.

L’incontro ha preso spunto dal suo volume “Da sbirro a investigatore. Polizia e investigazione dall’Italia liberale alla Grande guerra”, Aviani e Aviani Editori, nel quale l’autore considera il ruolo della Polizia contro i reati economici e l’approvvigionamento per l’esercito combattente durante la Grande guerra, uno dei compiti che  il presidente del Consiglio Vittorio Emanuele Orlando affidò alla Polizia per «salvaguardare le spalle all’esercito».

L’abigeato è il furto di più capi di bestiame, sottratti dai recinti o liberi al pascolo per alimentare il commercio clandestino di carne e il mercato clandestino di bovini ed equini per l’esercito combattente.

Tra i presenti il generale Rino De Vito, ora ausiliario dell’Esercito.

DSC_1124_CristinaChiesa

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo
_________________________________

 

 

 

 

 

 

 


Buon Natale e Buone Feste

48425901_10161124843735576_1730234052004282368_o

Roma, 25 dicembre 2018

La redazione di MNFI augura Buon Natale e Buone Feste a tutte le donne e gli uomini in divisa delle FFAA e FFOO che operano in territorio nazionale per la sicurezza del nostro Paese e in ambito internazionale come portatori di pace.

Un grazie ai nostri lettori che ci seguono costantemente.

La Redazione


Aviazione: il primo drone italiano ha volato 100 anni fa

L’anniversario delle “torpedini aeree” a “Roma drone campus 2018”
 RomaDroneCampus2018_TorpedineAerea_fotoLR

Roma, 26 gennaio 2018 – Il primo drone italiano è stato realizzato ben 100 anni fa, verso la fine della Prima Guerra Mondiale. Si trattava di un rudimentale aeroplano senza pilota, con una carlinga in legno lunga poco più di 6 metri ed un motore a scoppio dotato di un’unica elica. Fu battezzato “Torpedine Aerea” e, tra il maggio e il settembre del 1918, in gran segreto ne furono sperimentate quattro versioni presso la base militare di Furbara (Roma). Dati e foto su questo primo drone tricolore sono stati svelati dal fortuito ritrovamento della relazione tecnica originale del progetto.

Il 100° anniversario sarà celebrato nell’ambito di “Roma Drone Campus 2018”, quinta edizione dell’unico evento professionale in Italia dedicato ai sistemi a pilotaggio remoto, che si svolgerà nei giorni 21 e 22 febbraio prossimi presso il dipartimento di ingegneria dell’Università Roma Tre. Sarà allestita una mostra fotografica, che illustrerà le varie fasi del progetto con immagini inedite, e sarà anche coniata una medaglia commemorativa. 

L’idea fu del capitano di fanteria Adelchi Manzoni e risale al 1916”, spiega l’ing. Aldo Curti, a cui si devono le ricerche sul progetto, in un dettagliato articolo che sarà pubblicato sul numero di febbraio del mensile VFR Aviation. “Si trattava di un nuovo tipo di aereo, capace di volare in autonomia, con l’obiettivo di raggiungere o superare le linee nemiche per sganciare il carico bellico e poi autodistruggersi”. I quattro prototipi di “Torpedine Aerea” che furono costruiti avevano caratteristiche diverse, ma tutti utilizzavano uno speciale carrello su binari ferroviari per il decollo. Con la “Torpedine Aerea n. 4” si raggiunse lo stato dell’arte: il 14 settembre 1918 a Furbara il velivolo effettuò un volo di circa 150 metri, prima di distruggersi a terra. Gli esperimenti furono abbandonati a guerra pressoché finita e, per circa un secolo, il progetto fu praticamente dimenticato. “Non potevamo non dare lustro a questo primo drone italiano”, sottolinea Luciano Castro, presidente di Roma Drone, “che può essere giustamente considerato il pioniere dei sofisticati droni che oggi sono sempre più diffusi in ambito civile e militare”.

Il programma di “Roma Drone Campus 2018” si aprirà mercoledì 21 febbraio con la conferenza plenaria inaugurale “Roma Drone Conference 2018”, durante la quale istituzioni ed esperti faranno il punto sullo sviluppo del mercato dei droni in Italia. Saranno anche assegnati i “Roma Drone Awards 2018”. Seguiranno oltre 100 corsi e seminari su vari argomenti, dalla presentazione di nuovi droni e sistemi a corsi per specifiche figure professionali fino a conferenze su singoli progetti e applicazioni. Oltre ai droni aerei, quest’anno sono previsti anche due focus sui droni terrestri e sui droni acquatici. L’evento, organizzato dall’associazione Ifimedia e da Mediarkè, ha ricevuto numerosi patrocini, tra cui: i ministeri della Difesa e dell’Ambiente, ENAC, ANSV, CNR, ENEA e le Associazioni del settore droni ASSORPAS, FIAPR, AOPA Italia, UASIT, AIDRONI e EDPA. Partner scientifici sono il dipartimento di ingegneria dell’Università Roma Tre e la Link Campus University. La manifestazione è supportata da un gruppo di aziende partner, tra cui: iDroni (sponsor), Aerovision (sponsor), Nimbus, Accademia del Drone, Yuneec e Parrot. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.romadrone.it.

© All rights reserved
Fonte: Roma Drone Campus 2018
___________________________________

 


OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade