Archivi categoria: * Notizie Forze Armate

Artificieri dell’Esercito neutralizzano ordigno bellico inglese MK V SAP da 226 kg contenente circa 40 kg di esplosivo

 

Foto 5 - Artificieri dell'Esercito (1)

Brindisi, 16 dicembre 2019 – Giornata impegnativa quella di ieri per gli artificieri dell’Esercito del 11° reggimento Genio Guastatori della Brigata Meccanizzata “Pinerolo”, che hanno neutralizzato una bomba di aereo modello MK V SAP di fabbricazione inglese da 226 kg trovata durante i lavori di ampliamento del cinema “Andromeda” nel capoluogo brindisino. L’ordigno conteneneva circa 40 kg di esplosivo.

Le caratteristiche della bomba hanno imposto un intervento complesso, reso particolarmente difficoltoso dalle condizioni del dispositivo di innesco danneggiato. La prefettura di Brindisi prima di effettuare la bonifica ha quindi adottato una serie di misure di sicurezza necessarie a garantire l’incolumità della popolazione locale.

Le operazioni sono iniziate già nei giorni precedenti all’attività con la realizzazione di alcune opere provvisionali di fortificazione campale a protezione dell’area destinata alle operazioni degli artificieri ed alla predisposizione del cantiere. Dalle prime ore di domenica 15 dicembre sono iniziate le operazioni di evacuazione di circa 53.000 persone e l’interruzione della circolazione stradale e ferroviaria per un raggio di 1.600 metri dal luogo del ritrovamento della bomba.

Il congegno di attivazione è stato disarticolato grazie alla combinazione di un’azione a distanza e l’opera degli artificieri direttamente sull’ordigno. La bomba quindi, resa inoffensiva, è stata trasportata in una cava nei pressi di Brindisi ed è stata fatta brillare.
Numerose le strutture di accoglienza allestite dal Comune, con punti ristoro, per per limitare i disagi ai cittadini evacuati.

La delicata operazione di disinnesco è stata condotta da un team di artificieri dell’Esercito, con cui hanno compartecipato unità delle Forze dell’Ordine, della Croce Rossa Italiana e del comune, coordinate dalla prefettura di Brindisi.

Foto 2 - L'approntamento delle attrezzature

Gli specialisti del 11° reggimento Genio Guastatori, coordinati dal Comando delle Forze Operative Sud, intervengono quasi quotidianamente con criterio areale per disinnescare residuati bellici, infatti, nell’anno in corso, sono stati già circa 100 gli interventi condotti per un totale di 190 ordigni bonificati. L’Esercito Italiano opera, oltre che nelle missioni internazionali, anche sul territorio nazionale a supporto della popolazione civile in caso di calamità naturali e nelle situazioni di pubblica utilità.

© All rights reserved
_______________________


Abruzzo, Forze Armate e di Polizia si preparano al Natale con una messa

Foto 1

L’Aquila, 13 dicembre 2019 – La Messa di preparazione al Santo Natale per tutto il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia ad ordinamento civile e militare è stata celebrata il 9 dicembre 2019, a L’Aquila, presso l’auditorium della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza.

La solenne celebrazione eucaristica, officiata dall’arcivescovo metropolita dell’Aquila, sua eminenza cardinale Giuseppe Petrocchi si è conclusa con una breve allocuzione del Comandante Militare dell’Esercito per l’Abruzzo, colonnello Marco Iovinelli, nella sua veste di comandante del Presidio Militare per l’Abruzzo.

Tra le più alte autorità civili e militari erano presenti alla cerimonia il prefetto dell’Aquila dott. Giuseppe Linardi, il prefetto di Teramo dott.ssa Graziella Patrizi, il procuratore generale della Repubblica presso Corte d’Appello dott. Pietro Minnini, il comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, generale di brigata Carlo Cerrina, il comandante Regionale della Guardi di Finanza generale di brigata Gianluigi D’alfonso, il comandante Regionale Carabinieri Forestali Abruzzo e Molise, generale di brigata Giampiero Costantini, il questore dell’Aquila dott. Orazio D’Anna e il vicesindaco della città dell’Aquila dott. Raffaele Daniele.

© All rights reserved
_______________________


Roma emergenza rifiuti, intervengono i militari dell’Esercito

Schermata 2019-12-13 alle 12.56.34

Foto di repertorio da web

Roma, 13 dicembre 2019 – Intervento dei militari dell’Esercito per appianare l’emergenza rifiuti romana su richiesta della sindaca Virginia Raggi, si legge sul web.

In un incontro nella Regione, tecnici della Difesa insieme a Stefano Zaghis, amministratore unico AMA, e tecnici della Pisana, hanno vagliato alcune ipotesi, tra le quali di allestire in aree militari dismesse delle strutture atte a ospitare provvisoriamente il transito di rifiuti solidi urbani in attesa che siano in apposite discariche o in luoghi di stoccaggio e smaltimento definitivo (centri di trasferenza). 

La Difesa, ha però sottolineato che sarà solo un aiuto logistico e che i militari non faranno alcuna “raccolta di pattumiera” come avvenuto anni fa durante l’emergenza in Campania. Altro problema non secondario, è la modalità giuridica per cambiare destinazione ad aree, che pur dismesse, restano militari.

Si attendono aggiornamenti.

© All rights reserved
_______________________


L’Italia vista dall’alto nel calendario 2020 dell’Aeronautica Militare (video)

000_AAcopertina-AM_cal20-muro-1

Roma, 13 dicembre 2019 – Il Calendario 2020 dell’Aeronautica Militare è stato presentato nel giorno delle celebrazioni della Madonna di Loreto, protettrice di tutti gli Aeronauti. Mese per mese un viaggio interattivo attraverso le bellezze del Paese, fotografate da una prospettiva privilegiata, insieme ai velivoli militari che ogni giorno sono in volo per garantire la sicurezza dei cieli italiani ed assicurare una vasta gamma di servizi alla collettività, dai trasporti sanitari di urgenza, alla ricerca e soccorso, all’intervento in caso di calamità.

Un percorso tra bellezze naturali, monumenti e città, un omaggio all’Italia ed un modo per sottolineare lo speciale rapporto tra il territorio e tutti i reparti dell’Aeronautica Militare, che con il proprio patrimonio di valori e competenze costituiscono la presenza viva e attiva della Forza Armata lungo tutta la penisola, da Plateau Rosà, in Valle d’Aosta, all’isola di Lampedusa. Una Aeronautica Militare che lo stesso capo di Stato Maggiore, generale di squadra aerea Alberto Rosso, definisce come “risorsa strategica e capillare, che opera con la gente, per la gente e sulla quale ogni comunità sa di poter contare in ogni circostanza”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Un volo che idealmente inizia da Loreto, luogo al quale l’Aeronautica Militare è legata con particolare devozione e che assume nel 2020 un significato particolare, nel centenario della proclamazione della Madonna di Loreto quale “Patrona degli Aeronauti”, ricorrenza che la Forza Armata ricorderà per l’intero anno con eventi e attività in tutte le regioni.

Un 2020 ricco di avvenimenti importanti, tra cui i 100 anni dello storico volo Roma-Tokio di Arturo Ferrarin e Guido Masiero a bordo di due biplani SVA, un’impresa che ancora oggi rimane tra le più straordinarie della storia dell’Aviazione, nonché la 60ª stagione acrobatica delle Frecce Tricolori, che accoglierà sull’aeroporto militare di Rivolto nel mese di settembre centinaia di migliaia di appassionati del mondo del volo.

Calendario_Areonautica_militare_ZZZZ-AM_cal20 muro 18_11_p1-32 

Un anno che avrà come denominatore comune la solidarietà. Tutte le iniziative, gli eventi e le principali manifestazioni della Forza Armata, tra cui anche parte del ricavato dalle vendite del calendario, andranno, infatti, a supportare il progetto benefico “Un dono dal cielo”, promosso in collaborazione con l’Associazione Arma Aeronautica, in sostegno degli ospedali pediatrici Gaslini di Genova, Santobono Pausilipon di Napoli e Bambino Gesù di Roma con beni strumentali pediatrici. E’ stata inoltre promossa tra tutto il personale della Forza Armata una raccolta fondi su base volontaria tesa a devolvere il corrispettivo di una o più ore di lavoro all’iniziativa.

Il calendario è disponibile presso il punto vendita promozionale di Palazzo Aeronautica a Roma e on-line sulla vetrina Amazon dell’Aeronautica Militare; parte del ricavato a sostegno dell’iniziativa benefica “Un dono dal cielo” a favore di tre importanti ospedali pediatrici.

Schermata 2019-12-13 alle 07.29.07Per trasformare il Calendario Aeronautica Militare in un’esperienza multimediale da goderti su smartphone e tablet scarica l’App RA (Realtà Aumentata) con video e immagini a 360°.

© All rights reserved
_______________________


A Milano meeting nazionale sulla comunicazione dell’Esercito Italiano

4. Intervento del dott. Luciano Fontana, Direttore del Corriere della Sera, al 2° Meeting Nazionale sulla comunicazione

Milano 10 dicembre 2019 – Tre giorni di conferenze tematiche, tavole rotonde e workshop hanno preso il via ieri a Palazzo Cusani con il 2° Meeting Nazionale sulla Comunicazione dell’Esercito Italiano con la presenza durante i lavori del capo di Stato Maggiore dell’Esercito, il generale di corpo d’armata Salvatore Farina. La tre giorni di conferenze tematiche, tavole rotonde, workshop, attività espositive e momenti sociali è dedicata al tema: “Oltre l’empatia? L’Esercito Italiano e il futuro della Comunicazione”, ed è un’occasione per far emergere nel vasto, eterogeneo e mutevole mondo della comunicazione, le sinergie, le potenzialità e le collaborazioni tra Esercito, società e media. Un evento nazionale in cui gli addetti ai lavori del mondo militare e civile, insieme, stanno affrontando i principali temi dell’attuale scenario comunicativo.

2. Partecipanti al 2° Meeting Nazionale sulla Comunicazione

Nella prima giornata di lavori, caratterizzata subito dalla grande affluenza di pubblico, giornalisti e professionisti del settore si sono confrontati con i diversi rappresentanti dell’Esercito Italiano sui grandi temi della comunicazione con l’autorevole moderazione della dott.ssa Elvira Terranova giornalista di Adnkronos. In particolare, durante la prima tavola rotonda, il capo di SME ha condiviso con il dott. Luciano Fontana, Direttore del Corriere della Sera, il dott. Mauro Crippa, direttore generale dell’informazione di Mediaset e il dott. Giuseppe De Bellis direttore di Sky Tg 24, il tema dell’empatia nella comunicazione e dibattuto gli aspetti etico-deontologici relativi al rapporto tra informazione e social media.

I lavori sono proseguiti per tutta la prima giornata con confronti tra esperti di settore e militari, con spunti di riflessione sui nuovi media e sulla comunicazione emergenziale. Dall’ufficio stampa al web, alla radio, passando per il marketing, lo sport e la storia. E ancora, la comunicazione nelle pubbliche calamità, gli interventi dei militari in operazioni fuori area e sul territorio nazionale e le attività di inviati e uffici stampa in occasioni di eventi emergenziali come terremoti e alluvioni. Non poteva mancare la “Musica Militare” con un flash mob della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense a Piazza del Duomo.

Durante la seconda tavola rotonda dedicata al tema della Deontologia e Comunicazione: “La costruzione della Leadership tra appartenenza e responsabilità” a cui hanno preso parte il generale Farina, il dott. Vittorino Andreoli, noto psichiatra ed autore, il dott. Giuliano Bergamaschi, illustre filosofo e coach e il dott. Mario Ruta di Allianz Bank S.p.a., è stata presentata ufficialmente l’Agenda del Soldato, iniziativa editoriale che descrive al suo interno i valori e i caratteri distintivi dell’identità del Soldato che a breve sarà resa disponibile e acquistabile sulla piattaforma Amazon.

Partendo dal Giuramento alla Patria, viene spiegato al giovane Soldato il significato di Patria, Libertà, Bandiera, Giuramento, Fedeltà, Disciplina, Onore, Esempio, Dovere, Generosità, Impegno, Sacrificio e Coraggio. La Costituzione italiana e alcuni estratti dalle leggi in vigore e citazioni di illustri personaggi, affiancano ciascuna delle caratteristiche distintive dell’essere Soldato. Nel corso della storia dell’Esercito Italiano, molti sono stati i diari scritti da Soldati impegnati in molteplici attività e scenari, e costituiscono, ancora oggi, un prezioso scrigno nel quale sono custoditi la storia, i ricordi e le emozioni di quanti in uniforme dedicarono la loro vita al servizio del Paese.


Militare del 32 rgt genio guastatori perde la vita in servizio in un incidente stradale, cordoglio del capo di SMD

Lutto militare 

Torino, 11 dicembre 2019 – Il soldato (VFP1) Pasquale Falanga, originario di Boscotrecase (NA) del 32° reggimento genio guastatori di Torino, in servizio a Cuneo, è rimasto ferito mortalmente ieri mattina in un incidente stradale mentre percorreva l’autostrada A6 Torino – Savona a bordo di un’autovettura militare, che trasportava anche un altro militare rimasto ferito e prontamente trasportato presso la vicina struttura ospedaliera di Savigliano.

Il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, appena appresa la triste notizia del grave incidente, ha espresso ai familiari dei militari e al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza a nome delle Forze Armate e suo personale.

Il Generale Vecciarelli, a nome delle Forze Armate e suo personale, ha augurato al militare ferito una pronta guarigione.

Molti i messaggi di vicinanza al militare, tra cui  il messaggio del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini “Ai familiari del soldato dell’Esercito Pasquale Falanga va il mio più sentito cordoglio e sentimento di vicinanza e quello di tutto il personale della Difesa», aggiungendo «Vicinanza anche al sottufficiale ferito che era a bordo del mezzo e ai civili coinvolti nell’incidente». Il capo di Stato maggiore dell’Esercito, Salvatore Farina, ha espresso «profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza a nome della Forza armata e suo personale ai familiari del militare». Anche il sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo ha espresso sentimenti di «profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Pasquale Falanga» nonché «al personale militare e ai civili rimasti feriti un pensiero e un abbraccio». 

© All right reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
_______________________________


Presentato il calendario CITES 2020, sulla tutela delle specie italiane e dei loro habitat protetti dai Carabinieri

foto cites 1-1

Roma, 11 dicembre 2019 – Presentato il Calendario CITES 2020 presso la Fondazione Bioparco di Roma, alla presenza del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri e del generale corpo di armata Ciro D’Angelo, comandante delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri:

Il tema centrale che l’edizione 2020 del Calendario CITES si propone di diffondere è rappresentato dalla conoscenza delle specie CITES italiane ed europee e degli habitat dove, in Italia, queste vengono tutelate con azioni di vigilanza, controllo e gestione da parte dell’Arma dei carabinieri. La scelta è avvenuta dopo aver sviluppato negli ultimi anni la tematica delle specie esotiche, per le quali il nostro Paese si pone, in molti casi, come uno dei principali importatori, grazie alle eccellenze nazionali nel settore della pelletteria, del tessile e del legname.

Copertina_

“La legge Madia prevedeva un risparmio di 19 milioni mentre a oggi ne abbiamo risparmiati 21. Due in più. I dati sono incontrovertibili”, detto Giovanni Nistri, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri riferendosi ai parametri del provvedimento legislativo che ha unificato l’Arma dei Carabinieri con il Corpo forestale dello Stato. “I controlli negli ultimi 2 anni sono aumentati: il primo anno dell’11%, il secondo anno del 17% e a novembre scorso il dato è di +10%. Gli illeciti amministrativi accertati nel 2018 sono cresciuti del 25%, mentre le sanzioni ammontano a circa 3 milioni e stiamo destinando i primi 11 ufficiali che andranno a rinforzare i reparti da lungo tempo senza funzionari. Abbiamo aumentato le stazioni Meteomont, dedicate al servizio antivalanghe, e l’intenzione è di dislocarle progressivamente in tutte le regioni in cui non erano presenti. L’Arma al settore ambientale ci tiene molto, e non da ora, ma da quando nel 1982 sono stati creati i primi reparti per la tutela ambientale. L’unificazione tra Arma dei Carabinieri e Corpo forestale è funzionale a migliorare il futuro, perché se continuiamo a guardare i confini non andiamo da nessuna parte, nelle istituzioni come nella geografia”.

La presentazione si è conclusa con una tavola rotonda moderata dal giornalista e Presidente della Fondazione Bioparco di Roma Francesco Petretti. Vi hanno preso parte tra gli altri, il professori ed esperti del settore Luigi Boitani e Gianluca Piovesan, Paolo Aielli, amministratore delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (che anche quest’anno ha fornito la propria collaborazione per la stampa e la grafica) e Maria Carmela Giarratano, direttore generale per la protezione della natura e del mare del Ministero dell’Ambiente.

impag_calendario_2020_pagina_06_.jpgIl raggruppamento Carabinieri CITES con i suoi 35 Nuclei, 11 distaccamenti in area doganale ed una Sezione Operativa Centrale nell’ambito del Reparto Operativo, sovrintende alle attività previste dalla normativa nazionale e comunitaria di attuazione della Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche in pericolo di estinzione, firmata a Washington il 3 marzo 1973 e ratificata con legge n.874 del 19 dicembre 1975.

Il Calendario CITES, realizzato per la prima volta nel 2008, riscuote ogni anno apprezzamento nel mondo scientifico, anche internazionale, tra gli addetti al settore e tra i giovani, in particolare tra gli studenti; per questo ha ottenuto, nel 2014, un riconoscimento del Segretariato Generale CITES di Ginevra che, in occasione del World Wildlife Day, lo ha citato tra i dieci progetti di comunicazione nel settore più importanti a livello mondiale.

Il Calendario si rinnova ogni anno, pur mantenendo alcuni punti fermi, come la proposizione di immagini di alta qualità e dal forte potere attrattivo, ritraenti alcune specie simbolo del dramma della minaccia di estinzione delle specie, cui sono associate informazioni in ”pillole”, tradotte anche in inglese, sul grado e la natura della minaccia in natura, su alcune curiosità che le distinguono, su quanto il Servizio CITES dell’Arma ha fatto e fa per tutelarle in Italia e nel Mondo.

I carabinieri del Comando Unità forestali, ambientali e agroalimentari, infatti, operano nello specifico settore attraverso due grandi azioni di competenza: l’applicazione della “CITES”, attraverso il Raggruppamento Carabinieri CITES e i reparti funzionalmente dipendenti, al fine di contrastare il commercio illegale nazionale ed internazionale di queste specie, con attività di certificazione, controllo e polizia giudiziaria, e grazie alla gestione, monitoraggio e sorveglianza delle oltre 130 riserve naturali statali e delle 17 aree demaniali di interesse naturalistico, da parte del Raggruppamento Carabinieri per la Biodiversità, con i suoi 28 reparti sul territorio.

foto cites 2-1

Il Calendario Cites non è in vendita ma viene distribuito gratuitamente dai reparti forestali soprattutto a scolaresche e in occasione di eventi di educazione ambientale.

© All rights reserved
_______________________


OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade