Advertisements

Archivi categoria: POLFER

Disastro ferroviario in Puglia: video della Polizia

Roma, 12 luglio 2016 – Di seguito un video realizzato dalla Polizia di Stato con le immagini del disastro ferroviario avvenuto nella mattinata odierna tra Andria e Corato (BA).

© All rights reserved
Fonte e video: Polizia di Stato
________________________________
Advertisements

Puglia: personale della Polizia Ferroviaria si sta recando sul luogo dell’incidente

Roma, 12 luglio 2016 – Su input  del Dipartimento della Pubblica Sicurezza sul luogo dell’incidente ferroviario avvenuto in Puglia si sta recando  personale  della Polizia Ferroviaria esperto in disastri ferroviari appartenente al N.O.IF. (Nucleo Operativo Incidenti Ferroviari) a disposizione della Procura titolare delle indagini.

Il N.O.IF , costituito nel 2011,  è  formato  da personale specializzato  nell’incidentalità ferroviaria e che ha già  anche supportato l’Autorità Giudiziaria nell’indagine sul disastro  di  Viareggio avvenuto nel 2009.

Personale della Polizia Giudiziaria  del nucleo affiancheranno il personale  del  Compartimento Polizia Ferroviaria della Puglia  nel corso delle indagini.

© All right reserved
Fonte: Polizia di Stato - Immaginebari.repubblica.it
__________________________________________________________

 

 


Evade a ferragosto da Rebibbia, polizia lo arresta alla stazione di Milano Centrale


Milano, 18 agosto 2015 – Ieri sera il ventenne marocchino evaso da Rebibbia il giorno di ferragosto, fuggito mentre stava per essere sottoposto ad accertamenti sanitari all’ospedale capitolino “Sandro Pertini”, è stato individuato ed arrestato dagli uomini della Polizia Ferroviaria di Milano Centrale a due giorni dalla rocambolesca fuga.

Durante il servizio serale di vigilanza, una delle pattuglie che normalmente presenziano la stazione, si è portata sul lato piazza Duca d’Aosta a seguito di segnalazione circa la presenza di “senza tetto”. È lì che hanno riconosciuto il ricercato che, dopo un breve tentativo di fuga, è stato bloccato. A nulla è valso fornire false generalità.

Il sospettato è stato sottoposto ai rilievi segnaletici ed è stato tratto nuovamente in arresto. Merito del risultato va allo spirito di osservazione degli agenti di Milano Centrale ed alla prassi in uso tra gli operatori di scambiarsi foto ed informazioni relative ai ricercati anche con l’utilizzo di tecnologie “social”.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Polizia di Stato

Estate 2015, l’impegno della polizia ferroviaria

 

Roma, 26 luglio 2015 – In previsione di un maggior afflusso di viaggiatori in ambito ferroviario del periodo estivo, la Polizia Ferroviaria, potenzierà i servizi di vigilanza nelle stazioni ed incrementerà la propria presenza a bordo dei treni per garantire la massima sicurezza negli spostamenti.

Saranno nel dettaglio attuate le seguenti misure:

  • incremento delle pattuglie in stazione nelle giornate ove è atteso un maggior afflusso di viaggiatori;
  • potenziamento dei servizi a bordo dei treni, particolarmente quelli diretti verso le principali mete di villeggiatura;
  • impiego di personale delle squadre di polizia giudiziaria per mirati servizi antiborseggio, sia in stazione che a bordo treno;
  • rafforzamento dei dispositivi di pattugliamento lungo le linee ferroviarie;
  • intensificazione dei servizi a bordo dei treni a lunga percorrenza notturni.

Nel periodo estivo la Polizia Ferroviaria giornalmente disporrà in media di:

  • 1.800 operatori;
  • 600 pattuglie in stazione e a bordo treno, assicurando la propria presenza su oltre 200 treni;
  • 45 servizi antiborseggio in abiti civili sia in stazione che a bordo treno;
  • 80 pattugliamenti lungo le linee ferroviarie;
  • 20 servizi a bordo dei treni a lunga percorrenza notturni.

In occasione delle partenze estive la Polizia Ferroviaria e le Ferrovie dello Stato Italiane hanno rilanciato la campagna “Stai attento! Fai la differenza”, alla sua seconda edizione, per richiamare l’attenzione dell’utenza ferroviaria sui comportamenti maggiormente esposti al pericolo di furti o truffe. Se ne allega una brochure illustrativa, distribuita ai viaggiatori.

ALCUNI CONSIGLI PER LA PROPRIA INCOLUMITÀ

  • Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla;
  • Non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi;
  • Non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento;
  • Durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazioni del personale di bordo

ALCUNI ACCORGIMENTI PER UN VIAGGIO SICURO

  • Prestare attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio, ed evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno.
  • Tenere a mente che i “professionisti del furto” tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad es.) ovvero situazioni di assembramento di persone od oggetti (cartoni o abiti) per occultare i movimenti delle proprie mani.

 

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

Orte: poliziotti della POLFER salvano la vita a una bambina di 10 mesi

Orte (VT), 19 luglio 2015 – Ieri mattina presso la stazione ferroviaria di Orte, una normale mattina di transito di molti passeggeri. Verso le 10,30 una mamma comincia a strillare, la figlia di 10 mesi non respira più. Prontamente sono accorsi due poliziotti della Polizia Ferroviaria (POLFER) di Orte, che si sono trovati davanti alla tragica scena, la bambina cianotica e che non respirava più. Intervenuti con grande tempestività, e senza perdere tempo, hanno praticato, a regola d’arte, la cosiddetta manovra di Heimlich (una tecnica di primo soccorso per rimuovere un’ostruzione delle vie aeree) liberando le vie respiratorie, riuscendo così a rianimare la piccolina che ha ricominciato a respirare e a vivere.

Quando sono arrivato in quell’ufficio – racconta un brigadiere dell’Arma dei Carabinieri della stazione di Orte intervenuto sul posto – la bimba aveva ancora i lacrimoni agli occhi e il ciuccio ben saldo tra le labbra. La mamma spaesata e impaurita che con gli occhi ringraziava quei ragazzi per averle di fatto restituito la vita. Il medico del 118 accorso ha elogiato i colleghi della POLFER per il perfetto e decisivo intervento che hanno messo in atto anche in seguito ad uno specifico corso che quel personale ha frequentato non più di due mesi fa. Bravi bravi bravi!!!

Il militare poi prosegue dicendo “mentre loro erano impegnati a rianimare la piccola noi che eravamo in pattuglia siamo andati volando ad aprire il campo sportivo per agevolare le operazioni dell’eliambulanza che poi fortunatamente non è servita. I bambini hanno una straordinaria capacità di ripresa ma quello che hanno fatto quei due poliziotti con sangue freddo e determinazione mi inorgoglisce al di la della divisa diversa“.

La polizia ferroviaria è l’unico reparto di polizia ad operare nelle stazioni e lungo la rete ferroviaria. I suoi compiti sono principalmente quello di garantire la sicurezza nelle stazioni ferroviarie e a bordo dei treni.

© All rights reserved

Bruxelles: 10 anni di collaborazione tra le polizie ferroviarie europee

Bruxelles, 27 novembre 2014 – La Polizia Ferroviaria italiana, nell’ambito della collaborazione internazionale di Polizia, ha partecipato a Bruxelles alla 32° Conferenza Strategica RAILPOL, network di collaborazione fra polizie ferroviarie europee, di cui la specialità è membro attivo da 10 anni.

La conferenza, alla quale i delegati dei 17 paesi membri (16 paesi europei e gli Stati Uniti d’America) hanno partecipato indossando l’uniforme nazionale, è stata anche l’occasione per celebrare il decennale del network e tutte le iniziative promosse nel corso degli ultimi anni. La missione di RAILPOL è, infatti, la ricerca di strategie comuni nell’ambito del contrasto alla criminalità in ambito ferroviario, lo scambio di informazioni concernenti la gestione dell’ordine pubblico, con esercitazioni ed operazioni congiunte, nonché l’analisi delle tecniche investigative in caso di incidenti ferroviari e la ricerca di soluzioni preventive contro minacce di natura terroristica.

Durante l’incontro sono stati affrontati numerosi temi d’attualità, in particolare il fenomeno del cybercrime in ambito ferroviario nonché l’analisi delle migliori pratiche nel contrasto al fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario e delle misure di controllo dei passeggeri e dei bagagli in ambito ferroviario, frutto di una recente collaborazione fra RAILPOL e la presidenza italiana dell’Unione Europea.

La polizia ferroviaria italiana partecipa attivamente a tutte le attività del network e nel corso degli ultimi anni, inoltre, la specialità ha promosso alcune importanti iniziative, quali il copper e-book, manuale interattivo contenente le tipologie di rame utilizzato dalle compagnie ferroviarie europee e le giornate di azione comune RED GOLD, organizzate per dare una risposta “europea” al fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

Come sono andate le vacanze estive? Ecco i numeri della viabilità e della sicurezza stradale

di Monica Palermo

Roma, 7 settembre 2014 – Vacanze terminate, in molti hanno ripreso l’attività lavorativa. Vediamo con i numeri come sono andati i giorni caldi dal punto di vista della viabilità e della sicurezza stradale.

Mezzi e uomini sono stati messi in campo dal Ministero dell’Interno, presieduto dalla Polizia Stradale, per garantire la sicurezza ai viaggiatori durante le partenze e i rientri, con un traffico monitorato h24.

Alessandro Pansa

Il capo della polizia, prefetto Alessandro Pansa

Polizia Stradale e Carabinieri hanno impiegato 677.518 pattuglie. I reparti volo della polizia di stato che hanno effettuato 48 missioni con 13 aeromobili, per un totale di 71 ore di volo, mentre l’arma dei carabinieri ha garantito la vigilanza sulla viabilità avvalendosi anche dei Nuclei Elicotteri con 68 missioni per 57 ore di volo.

Grande impegno anche quello dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato per contrastare incendi boschivi, avvalendosi di mezzi su strada, elicotteri e aerei, interfacciandosi con il dipartimento della Protezione Civile.

Le società concessionarie autostradali hanno attivato le consuete procedure per garantire, agli utenti in transito, sicurezza della circolazione e fluidità. Uomini, mezzi e tecnologie sono stati messi a disposizione, con un sistema di informazione attivo h24, con 35 sale radio, oltre 5.300 telecamere, 2.600 pannelli a messaggio variabile, 7.200 colonnine SOS per le chiamate di emergenza, 2.000 addetti alla viabilità e 6.000 nel settore dell’esazione. L’ANAS ha invece impiegato 2.500 risorse tra personale di esercizio, infomobilità e tecnici. coadiuvati da 1.070 automezzi, 1.800 telecamere fisse o mobili, 300 pannelli a messaggio variabile, e in più, per agevolare gli automobilisti, sono stati ridotti al minimo i cantieri dei lavori, ad esclusione di quelli inamovibili.

La polizia ferroviaria ha incrementato i servizi con oltre 47.00 pattuglie in stazione, 12.000 a bordo treno, scortando 26.285 convogli ferroviari. Inoltre sono stati predisposti 3.684 servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti ai danni dei viaggiatori. A tal proposito una campagna pubblicitaria era stata lanciata in previsione dell’esodo estivo “stai attento! Fai la differenza”, una collaborazione tra la Polizia Ferroviaria e le Ferrovie dello Stato Italiane.

Pietro Ciucci

Presidente dell’ANAS Pietro Ciucci

Questi sono stati i numeri dell’esodo estivo 2014 emersi venerdi 5 settembre, durante la conferenza stampa presso il dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell’interno. Alla presenza del ministro dell’interno Angelino Alfano e del capo della polizia, prefetto Alessandro Pansa, sono intervenuti i massimi esperti della sicurezza stradale e della viabilità: il direttore centrale della polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato Roberto Sgalla, coordinatore della conferenza stampa; il direttore del servizio polizia stradale e presidente di Viabilità Italia Giuseppe Bisogno; il direttore generale per la sicurezza stradale del ministero delle infrastrutture e dei trasporti e vice presidente di Viabilità Italia Sergio Dondolini; il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Maurizio Lupi, il direttore generale di AISCAT Massimo Schintu, e il presidente dell’ANAS Pietro Ciucci.

 

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

PARLAMENTONEWS

i fatti della politica

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade