Concerto al Pantheon per l’incontro dei cappellani militari (photoreportage)


Roma, 10 ottobre 2017 – Il 19 settembre il coro della Diocesi di Roma e l’orchestra Fideles et Amati, diretti da mons. Marco Frisina, hanno eseguito un concerto, al Pantheon, per l’incontro dei cappellani militari, provenienti da tutto il mondo. L’ingresso era libero.

Presenti alte cariche militari, civili e religiose. Grande pubblico in sala ad assistere alla loro performance.

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo
_________________________________

One response to “Concerto al Pantheon per l’incontro dei cappellani militari (photoreportage)

  • MANENTE Rosari

    Buongiorno. Ci permettiamo di utilizzare questo spazio per segnalare un comunicato di interesse per tutte le forze armate:

    CORONA DEL ROSARIO IN ONORE DI MARIA SS. DELLE MILIZIE

    Roma, marzo 2019. Nel mese di marzo 2019 sarà commercializzata una nuova corona del rosario in onore della Madonna delle Milizie, un rosario che la MANENTE Rosari – micro-impresa artigianale specializzata nella produzione e vendita online di Rosari fatti a mano – ha deciso di realizzare a significare il tema del combattimento spirituale.

    Nella crociera della corona viene infatti raffigurata – caso unico nell’iconografia mariana – una Madonna in sella a un cavallo bianco che con la mano destra brandisce una spada: una Vergine guerriera.
    La leggenda della Madonna a cavallo prende le mosse da un antefatto storico:

    “Nel 1091, nella piana di Donnalucata nei pressi di Scicli stavano per sbarcare i saraceni nell’Isola Bella, allora di dominazione normanna con a capo Ruggero D’Altavilla. I saraceni capitanati dall’emiro Belcane, volevano riscattare i tributi sull’isola, facendola così diventare regione di loro appartenenza. Appena sopraggiunti sulle coste di Donnalucata, gli sciclitani e i normanni invocarono l’aiuto della Vergine, che apparve su un cavallo bianco in veste di gloriosa guerriera, sconfiggendo così i saraceni e liberando la Sicilia. La battaglia, essendosi svolta in Contrada Milizie, frazione di Scicli, conferisce alla Madonna tale attributo, per questo comunemente conosciuta come la Madonna delle Milizie. La tradizione è confermata dai Codici Sciclitani. Stando ai Codici, però, la Madonna non apparve su un cavallo bianco, ma in una nuvola splendente come il sole” (fonte: Wikipedia).

    Questa corona del rosario – pertanto – viene proposta come una vera e propria “arma spirituale” per le “Milizie di Maria”. A questo proposito, andando ad analizzare gli elementi che la compongono, troviamo:

    • Crociera in onore della Madonna delle Milizie.
    Nella parte frontale di questa crociera viene raffigurata Maria Santissima delle Milizie, mentre sul retro la croce di San Giacomo Apostolo, una croce che simbolicamente vuole richiamare la forma di una spada e che – secondo un’antica tradizione – si rifà all’abitudine che avevano i cavalieri crociati di conficcare nel suolo la loro spada per ricavarne una croce dinanzi alla quale potersi inginocchiare e pregare; le estremità fiorite di questa croce-spada rappresentano il Fleur-de-Lys – il giglio – a significare l’onore immacolato dei cavalieri e la statura morale dell’Apostolo San Giacomo il Maggiore.

    • Medaglia aggiuntiva in onore di San Michele Arcangelo e di San Giorgio.
    Entrambi questi Santi vengono raffigurati nell’atto di trafiggere e sconfiggere il dragone infernale, un richiamo esplicito al tema del combattimento spirituale e della difesa dal Maligno.

    • Pendaglio di San Giuseppe.
    In questo pendaglio – collocato dietro il Crocifisso del Perdono – San Giuseppe non impugna un utensile qualunque ma un’ascia, un utensile che certamente doveva servirgli per lavorare il legno ma che rappresenta, al contempo, uno strumento di difesa.

    Suggestivo e potente nella sua simbologia, questo rosario è adatto a tutti coloro i quali vivono la propria vita alla stregua di un combattimento spirituale, esattamente come San Paolo che, equiparandosi a un soldato, nella Seconda Lettera a Timoteo dichiara testualmente: “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede” (2Tm 4,7).

    Per ulteriori informazioni sulla Corona del Rosario a Maria Santissima delle Milizie:

    MANENTE Rosari | Vendita Rosari Online

    https://www.manenterosari.com

    https://www.facebook.com/ManenteRosari/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: