Annunci

Celebrato il 154° anniversario della costituzione dell’Esercito Italiano


di Monica Palermo

154esercito_MP_DSC_7282

Roma, 4 maggio 2015 – Si è celebrato oggi il 154° anniversario della costituzione dell’Esercito Italiano. La mattina è stata deposta una corona d’alloro al Sacrario dei Caduti nel cortile d’onore di Palazzo Esercito. La cerimonia è continuata presso l’ippodromo militare gen. “Pietro Giannattasio” di Tor di Quinto. 

Il 4 maggio 1861 a Torino, Manfredo Fanti, in qualità di Ministro della Guerra, decretò che il Regio Esercito, prima denominato Armata Sarda, avrebbe preso il nome di Esercito Italiano.

La banda dell’esercito in uniforme storica ha preceduto lo schieramento della brigata costituita da militari provenienti dai reparti operativi ed dagli istituti di formazione che hanno indossato le uniformi storiche e gli equipaggiamenti di specialità.

154esercito_MP_DSC_7075La formazione era composta da una compagnia formata da allievi della scuola militare Nunziatella di Napoli e della scuola militare Teuliè di Milano, da una compagnia del 1° reggimento Granatieri di Sardegna di Roma, una compagnia del reggimento Lancieri di Montebello di Roma, una compagnia del 1° reggimento bersaglieri di Cosenza, una compagnia formata da alpini del 9° reggimento di L’Aquila e paracadutisti del 186° reggimento di Siena, una compagnia formata da lagunari del reggimento Serenissima di Mestre, carristi del del 4° reggimento di Persano e personale dell’Aviazione dell’Esercito, e una compagnia composta da artiglieri contraerei del 17° reggimento Sforzesca, genieri del 6° reggimento di Roma, militari dell’11° reggimento trasmissioni di Roma e militari dell’arma trasporti e materiali. La brigata era comandata dal generale Maurizio Riccò.

È entrata poi la bandiera di guerra dell’Esercito portata da 4 allievi ufficiali dell’Accademia Militare di Modena.

La cerimonia militare è avvenuta alla presenza del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, del capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano e del capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico.

All’evento hanno partecipato autorità politiche, civili e militari, tra cui il comandante generale della Guardia di Finanza, generale di corpo d’armata Saverio Capolupo, il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, generale Tullio Del Sette, il capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa, il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi. Presenti i labari delle diverse associazioni militari.

154esercito_MP_DSC_7161

Sempre pronto rispetto alle esigenze del Paese” così ha voluto definire l’impegno dell’Esercito il signor Presidente della Repubblica nel suo messaggio augurale, mentre il generale Errico ha riportato la frase con la quale il Ministro della Difesa ha inteso racchiudere l’essenza dell’Esercito: “Noi ci siamo sempre

Durante il suo intervento il generale Errico ha inoltre sottolineato “che il passato ci insegna che l’Esercito Italiano è stato prima strumento e veicolo dell’unità e, successivamente, piena espressione della collettività nazionale”. “Oggi l’Esercito – ha aggiunto il Capo di Stato Maggiore – continua a essere un solido punto di riferimento tanto a livello internazionale, quanto per la collettività nazionale, dove si fa carico delle sempre più esigenti richieste di sicurezza interna. Un complesso di attività che ha reso l’Esercito una vera e propria risorsa per tutti gli italiani”.

154esercito_MP_DSC_7306

Nel corso della cerimonia il Ministro della Difesa ha conferito la medaglia d’oro al Valor Militare alla Bandiera di Guerra dell’Esercito, e a militari feriti e  soldati che si sono distinti per particolari atti di valore in Afghanistan e sul territorio nazionale. La medaglia d’oro al Valore dell’Esercito al caporale maggiore scelto Monica Contrafatto, rimasta ferita a causa di un attacco condotto da insorti con colpi di mortaio nel 2012 in Afghanistan, la medaglia d’argento al Valore dell’Esercito al caporale maggiore capo Pasquale Mele, rimasto ferito durante un movimento logistico in Afghanistan nel 2012 a causa dello scoppio di un ordigno esplosivo improvvisato, al caporale maggiore capo Gennaro D’Agostino, distinto durante l’operazione Strade Sicure per aver sventato un tentativo di rapina a Napoli nel 2014, la medaglia di bronzo al Valore dell’Esercito al capitano Giovanni Iafolla e al maresciallo capo Luca Costanzo, per essere riuscito a sventare una minaccia da parte degli insorti portando in salvo il suo plotone. 

154esercito_MP_DSC_7421

Dopo il conferimento delle medaglie è entrata la fanfara dei Lancieri di Montebello (8°) che ha preceduto lo squadrone a cavallo comandato dal capitano Paolo Mezzanotte. Lo squadrone si è esibito con il carosello di lance e la tradizionale carica al grido di “Montebello”.

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: