Annunci

I lancieri di Aosta cedono al 4° genio il comando del settore Sicilia Occidentale


Palermo, 21 gennaio 2015 – Dopo 866 giorni di intenso quanto appagante lavoro i Lancieri di Aosta cedono il comando del V raggruppamento Sicilia Occidentale composto dai sotto settori di Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Ragusa.

Settore che ha visto operare i rossi lancieri senza risparmio di risorse ed energie disimpegnando la missione loro affidata al meglio in un’operazione lunga, complessa e impegnativa su diversi fronti, in particolare nel controllo dei flussi migratori, dove hanno operato in prima linea presso l’isola di Lampedusa e nel sito di Pozzallo, nel contrasto alle associazioni criminali nell’area metropolitana di Palermo in concorso con le forze di pubblica sicurezza.

Sotto il comando dei lancieri di Aosta hanno operato, oltre che tutti gli squadroni del reggimento, anche molti altri reparti della forza armata e non solo. In particolare, nell’ultimo periodo, anche l’aeronautica militare ha concorso, con il suo personale, a garantire il controllo del sotto settore di Lampedusa.

In 866 giorni di operazione i lancieri di Aosta, comandati dal colonnello Spartaco Tassinari, hanno costantemente impiegato in media sempre più di 350 uomini e 30 mezzi tattici in costante coordinamento, oltre che con le forze di pubblica sicurezza, anche con le Prefetture dei principali capoluoghi di provincia siciliani. In ogni momento i valori espressi sul terreno hanno determinato per i rossi lancieri il più ampio riconoscimento sia in ambito civile che militare.

11335 servizi di pattugliamento sia appiedato che motorizzato, oltre un milione di chilometri percorsi, circa 10.000 migranti assistiti sono solo alcuni dei numeri che fotografano l’operazione che i lancieri di Aosta hanno appena concluso.

Il concorso nel recupero dei migranti a seguito del naufragio del 03 Ottobre 2013, i numerosi tentativi di fuga dai centri di espulsione sventati, i magistrati a cui è stata garantita un’adeguata cornice di sicurezza, la sorveglianza ai consolati stranieri,  rappresentano alcune delle delicate mansioni svolte dagli uomini e donne dei rossi lancieri e dal personale degli altri reparti di cui il comando dei lancieri di Aosta si è avvalso per l’assolvimento del compito assegnato. Dopo il passaggio di testimone con il 4° guastatori l’impegno dei lancieri si ridimensiona ma non cessa. Rimarrà infatti a due squadroni dei cavalieri di Sicilia la responsabilità dei sotto settori di Palermo e Trapani.​

© Al rights reserved
Fonte: COMFOTER
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: