Commemorato al Pantheon il 69° anniversario della tragedia di Hiroshima. Presente il sottosegretario alla difesa, on. Domenico Rossi


Roma, 9 agosto 2014 – Vogliamo ricordare le vittime di Hiroshima anche per richiamare l’attenzione delle giovani generazioni”, queste le parole del sottosegretario alla difesa, on. Domenico Rossi, intervenuto  alla  commemorazione del 69° anniversario della tragedia di Hiroshima svoltasi al Pantheon il 6 agosto.

“Tutto ciò che riguarda Hiroshima, ancora oggi crea nella coscienza collettiva un senso di smarrimento, un disagio che colpisce intimamente e va ben oltre il dolore, tanto è grande il bilancio complessivo di quella tragedia umana – ha detto Rossi – l’utilizzo dell’arma atomica per chiudere la partita della seconda guerra mondiale rimane, probabilmente, la decisione più controversa della storia contemporanea e ancora oggi non è facile avviare sul tema un dibattito libero da pregiudizi ideologici.
Quando si ricorre alla guerra molte considerazioni etiche e morali saltano: il fatto orribile è la guerra in sé, dovremmo preoccuparci delle ragioni per cui le guerre nascono ancor prima che del modo in cui si combattono.
Oggi – ha ancora detto il Sottosegretario alla Difesa –  vogliamo ricordare le vittime di Hiroshima perché mantenere viva la memoria di un evento così tragico sia di monito per evitare che in futuro l’uomo si renda protagonista di azioni simili. Ma vogliamo anche richiamare l’attenzione delle giovani generazioni che non hanno vissuto la terribile esperienza della guerra, affinché maturino la consapevolezza di quanto sia importante il bene della pace. Domandiamoci quante volte, nel ricordare la tragedia di Hiroshima, si è dichiarato, desiderato, sperato che simili eventi non accadessero più, che simili cammini di morte e desolazione non appartenessero più all’umanità.

Purtuttavia – ha concluso l’esponente del governo – lo spettro delle armi nucleari però, continua ad essere presente in molte aree del mondo colpite da tensioni e instabilità, aree in cui le minacce alla pace e alla sicurezza assumono forme sempre più insidiose. Oggi, nonostante i reiterati appelli alla pace, stiamo assistendo ad un allarmante aggravamento della situazione internazionale: crisi e conflitti di estrema violenza proliferano in molte aree del mondo, alcune a noi vicinissime, tanto da esporci al rischio di pericolosi contraccolpi.
È un dovere delle Organizzazioni Internazionali,  dei Paesi democratici, in primis dell’Italia e dell’Europa, dare un contributo concreto a sostegno della stabilità e della sicurezza internazionale.
Per quanto riguarda l’Unione Europea, è fondamentale rilanciare una Politica di Sicurezza e Difesa comune che consenta all’Unione di agire con autorevolezza. Un processo al quale il nostro Paese ha sempre attivamente contribuito, reso oggi ancora più significativo dall’avere assunto la responsabilità della Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea”.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: