Intervista di heliPRESS al colonnello Alessandro Carrozzo delle Fiamme Gialle. Nuovi elicotteri e tecnologia, il futuro del servizio aereo della Guardia di Finanza


MNFI propone ai suoi lettori una interessante intervista della redazione heliPRESS al colonnello pilota Alessandro Carrozzo, capo dell’ufficio aereo del comando generale delle Fiamme Gialle, sulla cooperazione, la lotta al traffico di droga e il contrasto alla tratta di esseri umani.

Roma, 18 luglio 2014 – A maggio la redazione di heliPRESS ha passato una giornata al fianco del Colonnello pilota Alessandro Carrozzo, Capo dell’Ufficio Aereo del Comando Generale delle Fiamme Gialle, parlando del ruolo degli elicotteri nelle operazioni della Guardia di Finanza, delle prospettive future e delle caratteristiche degli aeromobili operati. Noi di MNFI ve ne proponiamo una parte…

Esiste una squadra silenziosa in Italia. Una squadra che ogni giorno, dall’alto, tutela il nostro patrimonio artistico e ambientale, sorveglia le coste ed è impegnata nella lotta al traffico internazionale di stupefacenti e di esseri umani. Stiamo parlando del Servizio Aereo della Guardia di Finanza, la specialità delle Fiamme Gialle integrata nel Comparto Aeronavale, incaricata anche del pattugliamento delle frontiere esterne dell’Ue, sovente con il coordinamento dell’Agenzia Europea Frontex. Si tratta di un fiore all’occhiello delle nostre forze di Polizia, che fa della cooperazione internazionale uno dei suoi punti di forza e che può contare anche su una moderna componente ad ala rotante.

Colonnello Carrozzo, partiamo dalle basi. Può descrivere la flotta ad ala rotante del Servizio aereo della Guardia di Finanza?

La nostra componente elicotteristica è basata, fondamentalmente, su tre classi di aeromobili, divise per massa. Disponiamo, quindi, di modelli da cinque e tre tonnellate di peso massimo al decollo, oltre a un elicottero monomotore leggero. Nel dettaglio, possiamo contare su 25 elicotteri NH-500, 11 A109 AII, 18 A109 Nexus, 22 AB412, infine abbiamo in linea anche 2 AW139, l’ultimo dei quali consegnato nel 2011.

Come sono equipaggiati?

“Tutti gli elicotteri sono dotati della mission suite standard per le forze di Polizia, adattata al particolare servizio sul mare della Guardia di Finanza. Parliamo, nello specifico, della presenza di una console operativa che integra un radar di ricerca associato a sensori elettro-ottici”.

Che tipo di missioni effettuate?

“Operiamo in vari ambiti, dal controllo economico sul territorio alla sorveglianza delle coste e, come dicevo, del mare aperto. Il primo punto riporta all’essenza del ruolo della Guardia di Finanza. Si tratta delle operazioni…”

Per continuare a leggere l’intervista cliccare QUI

© All rights reserved
Fonte: helipress.it
Immagine: si ringrazia helipress.it per gentile concessione


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: