Annunci

Archivi del mese: ottobre 2015

UNIFIL festeggia i 70 anni delle Nazioni Unite

Generale di divisone Luciano Portolano, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL

Generale di divisone Luciano Portolano, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL

Naqoura (Libano), 26 ottobre 2015 – “Il 70° anniversario è un grande traguardo per le Nazioni Unite e per tutti noi“. Queste le parole del generale di divisione Luciano Portolano in apertura della cerimonia per celebrare la Giornata delle Nazioni Unite, tenutasi questa mattina presso il quartier generale della missione UNIFIL.

Rivolgendosi ai peacekeepers e alle locali autorità militari, civili e religiose intervenute per l’occasione, il generale Portolano, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL, ha richiamato gli ideali contenuti nel preambolo della Carta della Nazioni Unite. Quegli stessi valori che gettarono le basi per un futuro in cui le giovani generazioni fossero salvate dal flagello della guerra, riaffermando la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, la giustizia ed il progresso sociale, nel contesto di una più ampia libertà.

Discorso del generale Portolano

Discorso del generale Portolano

Il mondo si trova a fronteggiare numerose crisi e i limiti dell’azione internazionale collettiva sono evidenti. Nessun Paese o organizzazione può affrontare le sfide odierne da solo”, ha detto il generale, ricordando le parole del segretario generale Ban Ki-moon. “Il successo della missione ONU in Libano è il risultato di un costante processo che vede UNIFIL, il Governo libanese, le Forze Armate e di Sicurezza del Paese, le autorità religiose e la popolazione locale lavorare insieme per il raggiungimento del medesimo fine: la pace e la stabilità del Libano, per il bene di tutti ma soprattutto a favore delle generazioni future”.

Istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la Risoluzione 168 del 31 ottobre 1947, la Giornata delle Nazioni Unite si celebra in tutto il mondo il 24 ottobre. La data scelta segna l’anniversario dell’entrata in vigore, nel 1945, della Carta delle Nazioni Unite. Nel 1971, con la risoluzione 2782, l’Assemblea Generale ha, inoltre, richiesto che la Giornata venisse osservata dagli Stati membri come festività pubblica.

Peacekeeper del contingente ganese schierato per la cerimonia

Peacekeeper del contingente ganese schierato per la cerimonia

© All rights reserved
Fonte e immagini: United Nations Interim Force in Lebanon Headquarters
Annunci

Polizia di Stato e sicurezza ferroviaria

“Una meta per la sicurezza ferroviaria”: approda a Roma l’iniziativa di educazione alla legalità promossa dalla Polizia di Stato, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Federazione Italiana Rugby che fino ad ora ha coinvolto oltre 5.000 bambini.

Roma, 24 ottobre 2015 – Proseguono le Feste del Rugby, questa volta il “villaggio sportivo” si è fermato a Roma. Mille bambini si sono dati appuntamento oggi presso il Centro Sportivo delle Fiamme Oro a Ponte Galeria,  per giocare a rugby con i poliziotti e gli atleti rugby delle FF.OO. ed imparare allo stesso tempo, attraverso il gioco, alcune semplici regole per la propria sicurezza nelle stazioni e ai passaggi a livello.

I  ragazzi si sono contesi la palla ovale con spirito di competizione, ma secondo i canoni di sportività e rispetto reciproco tipici del gioco del rugby.

Non sono mancati i momenti di “educazione alla legalità” attraverso giochi a tema sulla sicurezza ferroviaria, la visione di filmati e la distribuzione di materiale divulgativo da parte del  personale della Polizia Ferroviaria e dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie presso gli stand allestiti per l’occasione.

Il progetto

L’iniziativa della Polizia Ferroviaria, l’ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie) e la Federazione Italiana Rugby si propone di promuovere tra i ragazzi la cultura della sicurezza e della legalità in particolare in ambito ferroviario. Talvolta sono infatti i più giovani a rimanere vittime di propri comportamenti scorretti ed imprudenti, mossi spesso dalla inconsapevolezza dei pericoli presenti sullo scenario ferroviario. Nel 2014 sono state 9 le vittime sotto i 20 anni, con un aumento dell’80% rispetto all’anno precedente a fronte di una riduzione complessiva della mortalità incidentale in ambito ferroviario passata dalle 74 vittime del 2013 alle 63 del 2014.

Dopo le tappe della sessione estiva (8-9 maggio a Ragusa, 15-16 maggio a Fano, 29-20 maggio a Jesolo-San Donà di Piave e 7 giugno a Torino) e quella della scorsa settimana a Fiuggi, che hanno coinvolto oltre 5.000 ragazzi,  l’iniziativa torna nella sessione autunnale con nuovi eventi che attraversano tutta la penisola.

Prossima tappa: L’Aquila 28 ottobre p.v.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Polizia di Stato

Marina Militare: la fregata Maestrale saluta l’Italia nell’ultima campagna della sua vita operativa 

 _maestrale

Chioggia, 23 ottobre 2015 – Il 26 ottobre, al termine della partecipazione alla manifestazione “Ottobre Blu” a Chioggia, nave Maestrale della Marina Militare comincerà il rientro verso la base di La Spezia fermandosi in numerosi porti e “salutando” l’Italia e tutti gli italiani in vista della imminente radiazione dal naviglio militare.

Saranno le ultime occasioni per vedere questa gloriosa rappresentante di una parte di storia della Marina Militare: nave Maestrale è stata infatti la prima unità ad essere varata dopo la promulgazione della legge navale nel 1975.

Dopo le corvette Minerva e Sibilla a maggio, i cacciamine Lerici e Sapri ed il pattugliatore Granatiere a settembre, la fregata Maestrale sarà la sesta unità della Marina Militare in pochi mesi ad essere dismessa alimentando inesorabilmente il processo di forzato ridimensionamento del numero di navi della Marina.

La prima tappa di nave Maestrale sarà nel porto di Ortona dal 27 al 31 ottobre.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Marina Militare

Visita al comando militare esercito “Abruzzo” del direttore generale dell’ufficio scolastico regionale per l’Abruzzo

L’Aquila 23 ottobre 2015 – Il generale di brigata Rino De Vito, comandante regionale dell’Esercito per l’Abruzzo, ha ricevuto ieri in visita il dott. Ernesto Pellecchia, direttore generale dell’officio scolastico regionale per l’Abruzzo, presso la Caserma “Pasquali – Campomizzi” dell’Aquila.

L’incontro si è svolto in un clima di viva cordialità ed è stato sicuramente proficuo per mettere in risalto la volontà degli interlocutori di incrementare la conoscenza reciproca al fine di porre in essere la migliore collaborazione tra gli enti regionali delle altre amministrazioni e la Forza Armata.

L’occasione è stata propizia anche per concordare alcune delle attività che, in occasione dell’imminente celebrazione del 4 novembre “Giornata dell’unità nazionale e giornata delle Forze Armate”, verranno realizzate in accordo con quanto sancito dal Ministero della Difesa e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando militare esercito “Abruzzo”

Ultraleggero precipitato: cordoglio dell’Aeronautica Militare

Pasquale PreziosaRoma, 20 ottobre 2015 – Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa, a nome di tutta la Forza Armata, esprime profondo cordoglio alle famiglie dei due piloti deceduti nel tragico incidente del velivolo ultraleggero precipitato questo pomeriggio nei pressi di Aprilia, alle porte di Roma: “Un pensiero affettuoso a due nostri colleghi che hanno contribuito con passione, professionalità e competenza a portare in alto il nome dell’Aeronautica Militare. Il loro operato, per anni al servizio della collettività, racchiude il senso e la missione della Forza Armata. Siamo vicini ai loro cari in questo momento di dolore“. 

Gino Fischione e Paolo Caruso, ora in pensione, avevano prestato servizio per lunghi anni in Aeronautica Militare come ufficiali piloti del soccorso aereo e come istruttori di volo.  

© All rights reserved
Fonte: Aeronautica Militare

Orvieto: a novembre i granatieri celebrano l’XI anniversario di padre Gianfranco Chiti (programma)

Gianfranco Chiti (Gignese, 6 maggio 1921 – Roma, 20 novembre 2004) è stato un generale e presbitero italiano. Ufficiale pluridecorato dei Granatieri, veterano della seconda guerra mondiale, nel dopoguerra ricoprì vari incarichi nell’Esercito Italiano tra cui quello di Comandante della Scuola sottufficiali dell’Esercito Italiano di Viterbo. Congedatosi nel 1978 entrò nell’Ordine dei frati Cappuccinivenendo ordinato sacerdote nel 1982. Nel corso del 1990 iniziò personalmente la ricostruzione dell’antico convento di San Crispino da Viterbo a Orvieto. (fonte wikipedia)

Orvieto, 20 ottobre 2015 –  Si terrà ad Orvieto la commemorazione dell’XI anniversario della morte di padre Gianfranco Chiti, il 21 e il 22 novembre 2015. Il presidente ANGS del Centro regionale dell’Umbria, granatiere Paolo Rossi, ha comunicato il programma.

PROGRAMMA

VENERDI 20

19,00 – Aperitivo di benvenuto offerto dai granatieri della sezione di Orvieto (Albergo Orvieto)

20,00 – Cena ristorante hotel Laura Orvieto

SABATO 21            

10,00 – Caserma Piave: ammassamento – Alzabandiera – Benvenuto del sindaco – Allocuzione del Presidente nazionale dell’A.N.G.S. – Benedizione di Padre Flavio Ubodi – Deposizione corone ai due monumenti al III Rgt Granatieri – Sfilata in p.zza d’Armi a seguito del medagliere nazionale e del Gonfalone di Orvieto con labari Associazioni A.N.G.S.

13,00 – Pranzo al Ristorante 63 (Albergo Orvieto)

15,30 – Convento San Crispino: assemblea dei soci dell’associazione Padre Chiti (i granatieri sono cordialmente invitati a partecipare). Relazione di Padre Rinaldo Cordovani sul tema: “Il personaggio Gianfranco Maria Chiti”.

17,00 – Santa Messa officiata dai padri cappuccini.

20,00 – Agape fraterna c/o ristorante Hotel Orvieto

DOMENICA 22

09,45 – Concerto bandistico nel Palazzo del Capitano del Popolo – Sfilata in formazione dal Palazzo del Capitano del Popolo a Piazza Duomo – Celebrazione eucaristica in Duomo presieduta da Mons. Benedetto Tuzia, Vescovo di Orvieto-Todi                                                

13,00 – Pranzo sociale al Ristorante San Francesco Sica

16,00 – Ammainabandiera e commiato

Cliccare il link a fianco per scaricare il programma e i prezzi Commemorazione Padre Chiti XI Anniversario_


Orvieto: “ritorno” al CAR alla caserma Piave per oltre cinquanta granatieri dell’ANGS

di Alessandro Menenti

Orvieto, 18 ottobre 2015 – Ieri la ex caserma Piave di Orvieto è tornata in vita accogliendo di nuovo i suoi Granatieri. Questo raduno è nato dal popolo granatieresco, da ex militari di tutt’Italia che, animati dalla gioia di ritrovarsi con spirito di fratellanza, si sono dati appuntamento per una tre giorni nella storica sede del 3° Reggimento Guardie nonché CAR dei Granatieri.

Un lavoro organizzativo impegnativo svolto sui social network ha creato grande aspettativa tra questi ex ragazzi che non si sono mai tolti davvero gli Alamari, anche dopo tornati alla vita civile. Alcuni di loro sono tornati al CAR dopo decine di anni con grande emozione nel cuore. Come si è visto nei momenti centrali della giornata, l’alzabandiera e gli onori ai Caduti, quando inquadrati nei ranghi al comando del colonnello Massimo Meinero, e accompagnati dalla banda locale, sono usciti dalla caserma per deporre una corona ai piedi della stele che ricorda i Granatieri che hanno dato la vita per il loro Paese. Al suono dell’Inno di Mameli si è vista luccicare più di una lacrima.

L’ANGS (Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna) è stata rappresentata dal suo presidente generale di corpo d’armata Mario Buscemi, e da diverse sezioni provenienti da tutta Italia. Il comando di brigata ha inviato il tenente colonnello Patrizio Di Tursi, comandante del 1° battaglione Granatieri “Assietta” inquadrato nel 1° Reggimento “Granatieri di Sardegna”. Grande l’emozione e il vigore espresso dall’anziano granatiere Paolo Rossi, presidente dell’ANGS per l’Umbria, che, come hanno riferito i partecipanti al raduno, è stato determinante per la riuscita dell’evento. Ha collaborato alla manifestazione il comune di Orvieto, rappresentato da un proprio assessore.

Per l’occasione questi Granatieri hanno allestito una mostra fotografica, materiale fornito dalla Sez. ANGS di Pesaro, dedicata alla carriera militare del generale granatiere Padre Gianfranco Chiti poi divenuto Frate che sarà beatificato nel prossimo mese di novembre nalla cattedrale orvietana.

© All rights reserved

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade