Annunci

Archivi tag: Esercito Italiano

L’Aquila celebra il 73° anniversario della Repubblica italiana

FOTO1 AUTORITA'

L’Aquila, 4 giugno 2019 – Il 73° anniversario della Repubblica è stato celebrato a L’Aquila  con una cerimonia presso il monumento ai Caduti, situato all’interno della Villa Comunale, dove era schierata una compagnia in armi costituita da personale dell’Esercito (9° reggimento Alpini “L’Aquila”), dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria e dei Vigili del Fuoco.

Presenti alla cerimonia anche i gonfaloni della Regione Abruzzo, della provincia dell’Aquila e del Capoluogo nonché i labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma che hanno contribuito a conferire solennità alla cerimonia.

FOTO 2 Deposizione Corona

Le più alte cariche civili, militari e religiose della Regione hanno presenziato l’evento, tra le quali il Prefetto di L’Aquila, dott. Giuseppe Linardi, il sindaco di L’Aquila, dott. Pierluigi Biondi e il comandante del Presidio Militare Regionale, generale di brigata Giuseppe Di Giovanni.

La cerimonia ha avuto inizio con l’alzabandiera, ed è proseguita con la resa degli onori ai Caduti con la deposizione di una corona d’alloro e la lettura dei messaggi augurali del Presidente della Repubblica e del ministro della Difesa da parte rispettivamente del prefetto Linardi e del generale Di Giovanni.

A concludere la cerimonia la consegna, da parte del prefetto, di cinque medaglie d’onore della Repubblica Italiana conferite a cittadini italiani che furono deportati e internati nei lager nazisti nonché il conferimento delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.

FOTO 4 SCHIERANTE

© All rights reserved
Fonte e immagini: comando militare Esercito "Abruzzo"
__________________________________________________________
Annunci

La logistica dell’Esercito da oltre un secolo in prima linea, l’arma TRAMAT compie 103 anni

Bandiera di guerra dell'Arma TRAMAT

Roma, 24 maggio 2019 – Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Salvatore Farina, ha presenziato a Roma il 22 maggio alla celebrazione del 103° anniversario della Battaglia degli Altipiani e Festa dell’Arma dei Trasporti e Materiali, arma logistica per eccellenza dell’Esercito, che si è tenuta presso il Comando dei Supporti Logistici.

La cerimonia si è svolta alla presenza delle Bandiera di guerra dell’Arma dei Trasporti e Materiali, dell’11° reggimento Trasporti “Flaminia”, del reggimento di Manovra Interforze e dell’8° reggimento Trasporti “Casilina” e del gonfalone di Roma Capitale, sono intervenuti il comandante logistico dell’Esercito, generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo, il capo dell’arma dei Trasporti e Materiali, maggior generale Gerardo Restaino e il comandante dei Trasporti e Materiali, maggior generale Arnaldo Della Sala, oltre a numerose alte autorità militari, civili e religiose.

Presenti anche il medagliere dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia e i labari e gli stendardi delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Le celebrazioni sono iniziate con la deposizione di una corona al monumento degli Autieri caduti alla presenza delle autorità civili e militari. Inoltre, sono stati proiettati filmati d’epoca riportanti l’evoluzione dei mezzi e dei materiali impiegati dall’Esercito nelle diverse epoche storiche.

La ricorrenza è legata alla Battaglia degli Altipiani che nel maggio 1916 consentì di arrestare le truppe austro-ungariche proiettate verso la pianura veneta allo scopo di aggirare il dispositivo difensivo italiano. La manovra ebbe successo anche grazie al contributo degli Autieri, che seppero trasferire in brevissimo tempo dal fronte dell’Isonzo a quello degli altipiani migliaia di soldati e materiali. 

Al termine della cerimonia, alcune unità dell’Arma TRAMAT hanno condotto una dimostrazione pratica che ha evidenziato come l’Esercito, grazie alla capacità dual-use delle proprie unità, oltre all’impiego nelle operazioni sul territorio nazionale e all’estero, è una risorsa preziosa del Paese in grado di fornire, tempestivamente e con efficacia supporto alla popolazione in caso di pubblica calamità e di soccorso. In particolare, l’esercitazione si è sviluppata attraverso l’allestimento di un posto smistamento feriti e distribuzione carburanti speditivi e di un assetto di gestione dei servizi aeroportuali.

dimostrazione logistica

dimostrazione _logistica

Oggi, l’Arma dei Trasporti e Materiali assicura il sostegno alle Unità della Forza Armata in tutte le attività operative e addestrative, in Patria e all’estero.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Logistico dell'Esercito
_____________________________________________________

L’Esercito di nuovo presente alla manifestazione di solidarietà Race for the Cure di Roma

infopoint Esercito

Roma, 17 maggio 2019 – Anche quest’anno l’Esercito Italiano, da sempre attento alla tutela della salute delle proprie donne e dei propri uomini, sarà presente alla manifestazione di solidarietà Race for the Cure, giunta alla XX edizione, che ha lo scopo di raccogliere fondi per la lotta ai tumori al seno.

L’evento, che si svolge con l’alto patronato del Presidente della Repubblica, ha preso il via ieri, con l’inaugurazione del Villaggio della Salute presso il Circo Massimo, dove per 4 giorni si potrà prendere parte a tante iniziative gratuite dedicate a salute, sport, benessere e prevenzione.

La Forza Armata, che partecipa a questo evento fin dalla seconda edizione, sarà presente con assetti operativi sanitari, logistici, sportivi e promozionali forniti dal Comando Logistico dell’Esercito, dal Comando Militare della Capitale, dal Policlinico Militare di Roma, dal Comando Genio e dal Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito https://www.raceforthecure.it/

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Logistico dell’Esercito
________________________________________________________


Le Truppe Alpine dell’Esercito all’adunata di Milano, eccellenze a disposizione del Paese

023

Milano, 12 maggio 2019 – Non meno di 90.000 gli alpini che hanno sfilato a Milano, alcune centinaia di migliaia le persone affluite per l’occasione nel capoluogo lombardo. Tanti, tantissimi, 120.000 quelli che hanno visitato la cittadella degli alpini dove, nel parco del Sempione, hanno fatto mostra di sé gli assetti dell’Esercito e della protezione civile dell’ANA. Per la prima volta in mostra assieme, le specialità dual use delle Truppe Alpine e dell’ANA, hanno mostrato ai visitatori i loro mezzi, i loro materiali e raccontato le loro tante storie di servizio.

Aperta al pubblico dal venerdì con un prologo per le scuole il giovedì nell’area del parco Sempione domenica il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha voluto esserci per incontrare i suoi uomini, per vedere assieme ai cittadini le professionalità della Difesa.

Al taglio del nastro il generale di corpo d’armata Claudio Berto comandante delle Truppe Alpine e Sebastiano Favero presidente dell’ANA che, nel rivolgersi alle già tante persone presenti hanno sottolineato la capacità di operare in sinergia, due facce della stessa medaglia, anche nell’affrontare le emergenze piccole e grandi.

Spesso sul campo assieme (come nell’emergenza neve nel 2017 o a Rigopiano) l’Esercito e l’ANA stanno sviluppando le squadre di soccorso integrato dove lavorano assieme alpini in armi e alpini in congedo. Un assetto a cui guarda con interesse il dipartimento di Protezione Civile alla prima esercitazione sul terreno effettuata l’anno passato, presente all’adunata con il capo dipartimento Borrelli.

Ma oltre alla Cittadella, il coinvolgimento delle Truppe Alpine dell’Esercito all’adunata di Milano ha visto la bandiera di guerra e tre compagnie del 5° reggimento alpini di Vipiteno alpini nato, nel capoluogo lombardo, nel 1882.

005.jpeg

Domenica, accanto alle migliaia di alpini in armi e i congedo a sfilare, anche i vertici della Difesa, il ministro ma anche il capo di Stato Maggiore della Difesa generale Enzo Vecciarelli e il capo di Stato Maggiore dell’Esercito generale di corpo d’armata Salvatore Farina.

Nel commentare, con orgoglio, l’adunata, il generale di corpo d’armata Claudio Berto ha  sottolineato che “Sono soldati al quadrato gli alpini, soldati che, forgiati nel corpo, nell’esperienza, ma soprattutto nello spirito dalle difficoltà, sono in grado di operare in montagna uno degli ambienti più duri e selettivi. L’esperienza e l’addestramento che la montagna ci permette fa, di ogni alpino, un soldato eccezionale per capacità e spirito di sacrificio, pronto a fare il proprio dovere dalle sabbie dell’Afghanistan al fango delle alluvioni”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Truppe Alpine
______________________________________________

Conferita la cittadinanza onoraria al Polo di mantenimento delle armi leggere di Terni

Foto n 1 il Sindaco Avv Leonardo LATINI consegna la pergamena al Direttore del Polo di mantenimento delle Armi leggere Colonnello DEI BARDI

Terni, 2 maggio 2019 – Il comune di Terni ha conferito oggi la cittadinanza onoraria al Polo di Mantenimento delle Armi Leggere.

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, ha consegnato nelle mani del colonnello Giuseppe Dei Bardi, direttore dell’ente militare ternano, la pergamena con la quale l’amministrazione comunale di Terni conferisce la cittadinanza onoraria al Polo di Mantenimento delle Armi Leggere con la seguente motivazione: “A testimonianza dei più alti sentimenti di riconoscenza a questa Istituzione e al personale civile e militare che si è succeduto nei quasi 150 anni di storia i quali hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo economico, sociale, industriale e culturale della stessa comunità ternana ”.

Foto n. 2 Intervento Senatrice Avv. Donatella TESEI

La consegna è avvenuta alla presenza del presidente della IV commissione Difesa del Senato della Repubblica, onorevole Donatella Tesei,  con una solenne cerimonia presso la sala consiliare di Palazzo Spada.

Nell’ambito del Comando Logistico dell’Esercito, il Polo di Mantenimento delle Armi Leggere di Terni, dipendente dal Comando dei Trasporti e Materiali, si inserisce a pieno titolo nell’odierno panorama logistico relativo all’armamento leggero confrontandosi con le più importanti realtà produttive italiane e straniere e assicura il supporto alle Forze Armate italiane sia in Patria che all’estero.

Foto n. 3 Il Sindaco e il Direttore

Foto n. 4 La sala consiliare di Palazzo Spada

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Logistico dell'Esercito
_____________________________________________________

 


Centro simulazione e validazione dell’Esercito e l’università di Perugia insieme per la formazione degli studenti

Briefing Col. Alfieri

Perugia, 16 aprile 2019 – Ancora un incontro tra i vertici del Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito e docenti dell’università di Perugia per creare sinergie nel campo della formazione degli studenti del corso di laurea magistrale in relazioni internazionali

Nel quadro delle azioni dirette a finalizzare possibili future collaborazioni con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, nei giorni scorsi il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito ha ospitato una folta rappresentanza di docenti e studenti del corso di laurea magistrale in relazioni internazionali.

Briefing Gen. b. Manlio Scopigno 2

La delegazione, accompagnata dal prof. Alessandro Campi, coordinatore del corso di laurea magistrale in relazioni internazionali del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, e dalla dottoressa Barbara Faccenda, docente e consulente di politica internazionale e terrorismo internazionale, è stata accolta dal vice comandante del Ce.Si.Va., il generale di brigata Manlio Scopigno, il quale, dopo aver fatto una panoramica sulla mission, i compiti e le prospettive future del Centro, ha portato all’attenzione degli ospiti come il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito praticamente opera nel campo della simulazione addestrativa e del “virtual training”. 

Per conoscere meglio le modalità di validazione dei posti comando delle unità destinate all’impiego fuori del territorio nazionale, al termine del briefing docenti e studenti hanno potuto assistere ad alcune fasi dell’esercitazione “ORIONE 2019/1”, attività alla quale è interessata il 24° reggimento di artiglieria “Peloritani”, reparto della Forza Armata di prossimo impiego in Kosovo, nel contesto della forza internazionale di peacekeeping KFOR della NATO.

Al termine del tour ai locali che ospitano il reggimento in addestramento, la delegazione dell’università di Perugia si è intrattenuta nelle infrastrutture destinate all’Integration Test Bed (ITB), per assistere ad una dimostrazione del Sistema Automatizzato di Comando Controllo di Forza Armata (SIACCON), nonchè all’illustrazione delle funzionalità dell’ambiente sintetico di base (ASB), lo scenario virtuale che permette, alle unità addestrate, di vivere un coinvolgimento fisico e psicologico molto simile a quello reale.

Ultima tappa della visita è stata la biblioteca del Centro, sito di immenso valore storico-culturale all’interno del quale sono custoditi oltre 100.000 volumi tra cui 8 Incunaboli del 1400, 53 volumi del 1500 e 271 del 1600, 48 manoscritti e circa 7000 settecentini.

Briefing Gen. b. Manlio Scopigno

La giornata trascorsa insieme alla delegazione universitaria perugina, oltre a porre le basi per costruire future sinergie nel campo della formazione degli studenti iscritti al corso di laurea magistrale in relazioni internazionali, ha messo in evidenza il ruolo fondamentale che il Ce.Si.Va. ricopre nell’ambito dell’Esercito Italiano, un ruolo che lo porta ad essere il principale riferimento, sia nell’applicazione della simulazione addestrativa, che nelle attività di sviluppo e sperimentazione connessa con il programma di simulazione denominato “Forza NEC” (Network Enabled Capability).

© All rights reserved
Fonte e immagini: Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito
_____________________________________________________________________

La battaglia di Ortona e tecniche di combattimento urbano attuali alla conferenza di oggi dell’ANUTEI

Schermata 2019-04-12 alle 11.14.47

Roma, 12 aprile 2019 – Conferenza su La Battaglia di Ortona si terrà oggi pomeriggio alle 17.00 alla Casa della Memoria e della Storia, via San Francesco di Sales 5, Roma. L’evento è organizzato dall’Associazione Nazionale Ufficiali Tecnici dell’Esercito Italiano (ANUTEI) in collaborazione con Zetema. Ingresso libero.

Attraverso il racconto dei testimoni si ricostruiranno le fasi dei combattimenti e delle distruzioni e si esamineranno le tecniche di combattimento urbano attuali, come abbiamo purtroppo recentemente visto ad Aleppo e a Mosul in Siria.

Interverranno il generale Antonio Gucciardino (presidente nazionale dell’ANUTEI), il dottor Francesco di Cintio, l’avvocato Andrea Di Marco, il  tenente colonnello Livio Cavallaro e il signor Tommaso Cespa, testimone degli avvenimenti, il professor Giovanni Cespa e altri relatori.image

Ortona, nel dicembre del 1943, fu teatro di sanguinosi scontri in ambiente urbano da essere completamente distrutta, tanto da essere soprannominata “la Stalingrado d’Italia”.

Questa cittadina che dista pochi chilometri da Pescara, 75 anni fa rappresentava il fulcro della Linea Gustav sull’Adriatico, omologo di Cassino per il fronte del Tirreno. Il maresciallo Montgomery, comandante delle truppe alleate, vedeva nella sua conquista la possibilità di arrivare in tempi brevi a Roma percorrendo la via Tiburtina, creando così un’alternativa al fronte di Cassino.

A Ortona si svolsero aspri combattimenti fra i paracadutisti tedeschi della 1ª divisione “Fallschirmjager”, insieme alla 90ª divisione Panzergrenadier, e gli alleati in prevalenza canadesi e indiani dell’8ª armata.  Nel corso degli scontri furono coinvolti una parte degli abitanti, non tutti evacuati, al punto che oltre mille di essi persero la vita, oltre a quanti, circa cinquecento, che rimasero vittime dello scoppio di residuati bellici per diverso tempo a guerra conclusa.

Schermata 2019-04-12 alle 10.51.20

© All rights reserved
Fonte: ANUTEI
________________________


Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade