Archivi del giorno: Mag 26, 2014

I caschi blu italiani in addestramento congiunto con le forze armate libanesi

 

Libano, 26 maggio 2014 – Intenso addestramento per 20 militari delle Forze Armate Libanesi (LAF) che, la settimana scorsa, hanno preso parte al Crowd and Riot Control Techniques, un’esercitazione congiunta, condotta dal personale del contingente italiano di UNIFIL, attualmente su base Brigata Ariete.

Obiettivo principale dell’attività è stato l’insegnamento delle tecniche e delle procedure da adottare per il controllo della folla, in situazioni di pericolo e di minaccia per l’ordine pubblico.

Oltre ai militari delle LAF hanno partecipato al training anche venti appartenenti alla Task Force di ITALBATT, unità di manovra italiana a guida del Reggimento Lancieri di Novara.
Lezioni teoriche e pratiche hanno consentito al personale in addestramento di acquisire le conoscenze di base e le capacità di intervento anti-riot.
Dopo l’impegnativa settimana di lavoro, conclusa con un’esercitazione, il colonnello Elio Babbo, comandante di ITALBATT, ha consegnato ai partecipanti il meritato attestato di frequenza. 

Ulteriori attività addestrative congiunte verranno effettuate prossimamente, a partire dai corsi di Basic Life Support (BLS), UXO and Mine Awareness e poi nuovamente Crowd and Riot Control Techniques, già programmati nelle prossime settimane. 
Il supporto alle Forze Armate Libanesi è uno dei compiti più importanti assegnati al contingente UNIFIL dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite, unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e all’assistenza alla popolazione locale, compiti per i quali il personale della Brigata Ariete sta operando con assoluta professionalità, trasparenza ed imparzialità.

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano in Libano


Esercitazione Sethlans 2014, il 132° artiglieria nuovamente a fuoco

Monte Romano, 26 maggio 2014 – Si è concluso da pochi giorni l’addestramento del 132° Reggimento Artiglieria Corazzata Ariete presso il poligono di Monte Romano. 
L’esercitazione ha riguardato una batteria obici, due Joint Fire Support Teams per l’osservazione del tiro nonché un’aliquota di personale della BCSL (Batteria Comando e supporto Logistico) del reparto. 
L’esercitazione SETHLANS 2014, condotta dal comando artiglieria, iniziata nella prima settimana di maggio con il caricamento di mezzi e materiali sui pianali ferroviari presso l’interporto di Pordenone, ha permesso agli artiglieri maniaghesi di incrementare il livello addestrativo degli equipaggi e di affinare le procedure relative all’organizzazione e al funzionamento dei posti comando e dei Nuclei Acquisizione Obiettivi. 
A sei mesi dalla validazione a fuoco dell’unità approntata per l’esigenza Joint Rapid Response Force – JRRF, una Batteria del 132° torna ad effettuare un’attività a fuoco con i semoventi PzH 2000 che riguarderà, nel corso del 2014, anche le altre due batterie obici del reggimento.

© All rights reserved
Fonte: Esercito italiano

 

 


OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade