Annunci

Archivi del giorno: maggio 12, 2014

Ultimo giorno al salone del libro con Carabinieri, Esercito e Marina

Torino, 12 maggio 2014 – Si è conclusa la 27 edizione del Salone del Libro di Torino dove lo stand del Ministero della Difesa ha suscitato parecchi apprezzamenti, con molta partecipazione e viva attenzione da parte dei numerosi visitatori che si sono avvicendati nello stand. 

Eventi nell’evento quelli che, oltre a presentare molti prodotti editoriali ed importanti progetti interministeriali, sono stati anche una bella occasione di incontro e scambio culturale sulle varie tematiche riguardanti il mondo militare.

Autorità civili, religiose e militari hanno visitato lo stand della Difesa, applaudendo il lavoro svolto dai militari quotidianamente a sostegno della vita umana nel mondo elogiandoli per la loro professionalità ed impegno al servizio del Paese.

L’ultimo giorno di salone (il quinto) è iniziato con la partecipazione del generale di divisione Paolo Bosotti, comandante della Regione Militare Nord, del prof. Alessandro Barbero e del generale (in Ausiliaria) Franco Apicella, per la presentazione del volume Alle radici della cavalleria medievale, in cui l’autore Franco Cardini ripercorre la nascita del corpo di cavalleria dell’Esercito e la creazione del mito del “Cavaliere” quale guerriero a cavallo.

I Carabinieri hanno dato una dimostrazione pratica di come operano gli artificieri dell’Arma con un “Robot antisabotaggio”; l’Esercito è poi tornato a parlare di bonifica dei residuati bellici presentando le sue capacità Dual Use e il progetto “Robot Sminatore”, sviluppato con la direzione scolastica regionale del Piemonte.

Nell’ultimo pomeriggio la Marina Militare ha presentato il progetto denominato PON PACS, Programma Operativo Nazionale, Port and Coastal Survey: un progetto finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e cofinanziato dal Ministero dell’Interno con lo scopo di garantire il libero e sicuro utilizzo delle vie di comunicazione in particolare la sicurezza delle aree portuali e costiere che riveste un’importanza prioritaria, essendo l’economia italiana fortemente dipendente dal traffico marittimo.

La stessa Marina Militare ha chiuso i lavori del Salone di Torino con l’illustrazione del progetto denominato Flotta Verde e i risultati della sperimentazione effettuata in collaborazione con Eni per l’utilizzo del biocarburante Green Diesel F76 .

Arrivederci alla XXVIII edizione del Salone di Torino.

Per ulteriori approfondimenti cliccare qui 

© All rights reserved 
Fonte: Stato Maggiore Difesa

Annunci

L’Esercito italiano partecipa alla 1000 Miglia 2014

MILLEMIGLIA 2012 - PARTENZA DA BRESCIA FIAT 508 COLONIALE 1100 MIMETICA DELL'ESERCITO (foto di repertorio)

Millemiglia 2012 – Partenza da Brescia Fiat 508 coloniale 1100 mimetica dell’esercito (foto di repertorio)

Roma, 12 maggio 2014 – L’Esercito Italiano torna a partecipare alla 1000 Miglia, la corsa senza tempo, un evento unico, un sogno che corre lungo le strade del bel Paese. Una manifestazione che ha visto l’Esercito in 24 edizioni storiche dal 1927 al 1957, 31 rievocazioni dal 1982 ad oggi. Tradizione, eccellenza e competizione in una festa lunga 4 giorni, da giovedì 15 a domenica 18 maggio.

L’equipaggio dell’Esercito, proveniente dalla Scuola Trasporti e Materiali di Roma, attraverserà le strade d’Italia con la Fiat 508 Coloniale 1100 mimetica del 1938, una delle automobili appartenenti al Museo Storico della Motorizzazione Militare, concorrendo nella speciale classifica riservata alle auto storiche militari, sfida che, sin dal lontano 1952, non è più stata replicata.

L'equipaggio dell'esercito 1000 Miglia 2014, Daniele Repola e Maurizio Lacanale  con il sindaco di Roma Ignazio Marino

L’equipaggio dell’esercito 1000 Miglia 2014, Daniele Repola e Maurizio Lacanale con il sindaco di Roma

Alla guida dell’autovettura dell’Esercito ci saranno il capitano Daniele Repola e il sergente Maurizio Lacanale, che attraverseranno circa 200 comuni italiani, presentando alle centinaia di migliaia di persone radunate lungo le strade d’Italia la Forza Armata che, per prima, fu dotata di mezzi a motore. Era, infatti, il 1902 quando il Ministero della Guerra acquistò la prima autovettura, una Fiat con motore a benzina da 12 CV.

Grazie al contributo della Vittoria Assicurazioni e al supporto logistico garantito dai Reparti dell’Esercito esistenti nelle regioni interessate dalla competizione, i colori della Forza Armata saranno rappresentati lungo i 1.708 km del percorso da Brescia a Roma e ritorno.

Durante la manifestazione il Comando Militare Esercito Lombardia e dal Comando Militare della Capitale allestiranno 2 Infopoint, il 15 a Brescia in piazza della Loggia e il 16 maggio a Roma a Castel Sant’Angelo, che forniranno informazioni e distribuiranno materiale illustrativo sulle possibilità lavorative offerte dall’Esercito Italiano e sui concorsi attualmente in atto, come quello per il reclutamento di 85 Ufficiali in servizio permanente in scadenza il prossimo 19 maggio.

FIAT 508 COLONIALE 1100 MIMETICA 1938 ESERCITO ITALIANO (foto di repertorio)

FIAT 508 COLONIALE 1100 MIMETICA 1938 ESERCITO ITALIANO (foto di repertorio)

Il Museo Storico della Motorizzazione Militare ospita, su 50.000 m2, 65 carrozze reali provenienti dal palazzo del Quirinale, 40 carri armati semicingolati e blindati, 40 moto d’epoca e 300 autocarri e automobili. Tra questi spiccano la Bernardi, il primo autoveicolo costruito in Italia nel 1894 e del quale ne esistono soli cinque esemplari in tutto il mondo, l’Amilcar Italiana CGS Sport del 1926, modello barchetta a 2 posti, con motore 4 cilindri in linea da 1.074 cc, di cui questo Museo custodisce l’unico esemplare originale al mondo e l’evocativa Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Zagato, con il sei cilindri in linea da 1.752 cc, capace di vincere anche una 1000 Miglia.

Il Museo si trova a Roma – Cecchignola, in viale dell’Esercito 170, è visitabile gratuitamente il sabato, dalle 9 alle 12; dal lunedì al venerdì l’apertura avviene solo per appuntamento. Per informazioni e contatti: tel. 06 50237374.

La Scuola Trasporti e Materiali dell’Esercito svolge attività addestrative e didattiche per la specializzazione del personale militare operante nello specifico settore, sia in ambito nazionale sia all’estero nelle operazioni fuori area.

© All rights reserved
Fonte: Comando Militare della Capitale
Foto: © Comando Militare della Capitale


UNIFIL: gli ambasciatori di Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia visitano la base militare

Naqoura, 12 maggio 2014 – Sono giunti oggi in visita ufficiale alla missione UNIFIL gli ambasciatori di Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia. Ad accoglierli nella base militare è stato il comandante, il generale di divisione Paolo Serra.

Durante l’incontro, il generale Serra ha illustrato le attività in atto connesse al mandato della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, fornendo un aggiornamento sul quadro della situazione.  Gli ambasciatori hanno poi espresso parole di apprezzamento per la meritoria opera svolta dal personale civile e militare della missione UNIFIL, nel quadro del delicato momento storico, evidenziando l’elevato profilo della missione.

© All rights reserved
Fonte: Contingente Italiano in Libano
Foto: © Contingente Italiano in Libano


L’Aquila: al 6 reggimento Genio Pionieri il compito di lavori di lavori urbani

L’Aquila, 12 maggio 2014 – Siglata una convenzione tra l’USRA (Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila) ed il 9° Reggimento Alpini (in rappresentanza dello Stato Maggiore dell’Esercito), che ha assegnato l’esecuzione di complessi lavori di demolizione all’interno della caserma “Pasquali” al 6° Reggimento Genio Pionieri nonché il relativo trasporto a discarica delle macerie di risulta.  

L’intervento tecnicamente più significativo è stato la demolizione di una torre piezometrica alta circa diciotto metri, resa pericolante dalla presenza di notevoli lesioni alla muratura di base e che era stata oggetto in passato di un precedente tentativo di demolizione da parte di un’altra struttura operativa civile. Intervento che venne sospeso per timore di un crollo durante l’operazione. 
Le operazioni di demolizione di altri fabbricati e lo smaltimento del materiale di risulta, che ammonta a circa 10.000 metri cubi, continueranno fino a metà di giugno e vedranno impegnati un’unità lavori composta da 16 militari, 2 escavatori per la demolizione, 1 pala caricatrice, 6 mezzi pesanti per il trasporto macerie ed attrezzature varie del genio. 

In particolare il 6° Reggimento Genio Pionieri, come tutti gli altri reparti del genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed elevata connotazione dual use (capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza e quella operativa espressa nei teatri operativi), opera a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.

© All rights reserved
Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri
Foto: © Comando delle Forze Operative Terrestri


I caschi blu italiani donano a l’Al Hanan Center attrezzi da lavoro per la formazione dei giovani diversamente abili

Shama (Libano), 12 maggio 2014 – I Caschi Blu italiani del Combat Service Support Battalion, su base 1ᴼ Reggimento Trasporti, al comando del colonnello Mario Stefano Riva, nell’ambito delle attività di cooperazione civile-militare condotte dal contingente, hanno partecipato nei giorni scorsi ad un’iniziativa di solidarietà organizzata nel villaggio di Abbasieh, presso l’Al Hanan Center, struttura riabilitativa del villaggio di Abbasieh per la cura, l’istruzione e l’integrazione dei giovani diversamente abili.

Nel corso dell’evento Il personale del 1ᴼ Reggimento Trasporti ha donato all’istituto macchine da cucire e attrezzi per la lavorazione del legno, materiale che permetterà la creazione di due nuove classi, grazie alle quali gli studenti potranno incrementare le capacità cognitive e motorie, al fine di un più agevole inserimento nel mondo del lavoro.

Durante la manifestazione, cui hanno presenziato il Sindaco della municipalità di Abbasieh, il direttore e gli educatori del centro, i giovani frequentatori si sono esibiti in musiche e danze folkloristiche libanesi.

Ai giovani dell’Istituto, il colonnello Mario Riva ha anche consegnato materiale sportivo gentilmente fornito dalla Società Novara Calcio e una targa commemorativa dell’evento che rimarrà a testimonianza della splendida giornata trascorsa.

Al termine della cerimonia, il Sindaco di Abbasieh ha sentitamente ringraziato il personale del Contingente Italiano, attualmente agli ordini del comandante della Brigata Ariete, generale Fabio Polli, sottolineando il costante e prezioso impegno profuso nella realizzazione dei numerosi progetti a favore delle popolazioni del Sud del Libano e, in particolar modo, per la grande attenzione dimostrata per il settore formativo e socio-educativo.

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano nel Libano del sud
Foto: © 132ᴬ Brigata Corazzata Ariete


Alpini: conclusa l’87 adunata nazionale a Pordenone

Pordenone, 12 maggio 2014 – Si è conclusa ieri a Pordenone l’87^ adunata nazionale degli Alpini. La sfilata delle penne nere ha aperto la manifestazione con la bandiera di guerra del 3 Reggimento Artiglieria da Montagna seguita dal vessillo dell’associazione nazionale alpini, accompagnato dal capo di stato maggiore dell’Esercito, Generale Claudio Graziano, dal presidente dell’Ana, ingegner Sebastiano Favero e dal comandante delle truppe alpine, generale di corpo d’armata Alberto Primicerj.  
Il generale Graziano rispondendo alle domande della stampa ha sottolineato che “da Pordenone parte un messaggio importante di solidarietà intesa come collaborazione tra le organizzazioni civili e l’Esercito che è sempre più stretta in particolare in questo momento di crisi per il Paese“. 

Parlando delle peculiarità delle truppe alpine, il generale ha ribadito che “L’addestramento é importante, bisogna svolgerlo nei contesti più difficili e  la montagna é una palestra eccezionale. In Afghanistan i nostri militari  hanno operato a oltre i 5000 metri di altezza e se non fossero stati abituati al freddo e alle condizioni estreme non avrebbero avuto successo… L’Esercito Italiano e in particolar modo gli alpini – ha concluso il generale Graziano – hanno una maturato una capacità e una flessibilità che li rende idonei a intervenire dove il paese ritiene necessario.”

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Esercito
Foto: © Stato Maggiore Esercito


Cassino PeaceFix 2014: al via la manifestazione

Cassino, 12 maggio 2014 – Si è svolta ieri la cerimonia di apertura di Cassino PeaceFix 2014: dai campi di battaglia ai campi di gara, con la benedizione della fiaccola olimpica presso la Porta della Pace dell’Abbazia di Montecassino, e la partenza del tedoforo che visiterà i principali sacrari e cimiteri di guerra presenti nella zona. La cerimonia è stata presenziata dal Sottosegretario di Stato alla Difesa Gioacchino Alfano.

Le celebrazioni sono iniziate con la Santa Messa officiata dall’ordinario militare per l’Italia, monsignor Santo Marcianò. È stata poi accesa e benedetta la fiaccola e il tedoforo è partito in un ideale percorso della memoria, fermandosi prima al Cimitero Militare polacco di Montecassino e poi al Cimitero Militare inglese di Cassino.

All’evento hanno preso parte, oltre al sottosegretario di stato alla difesa Gioacchino Alfano, il magnifico rettore dell’ateneo, prof. Ciro Attaianese ed il sindaco della città di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone.

A Peacefix 2014, parteciperanno numerosi giovani atleti militari, appartenenti alle nazioni allora belligeranti, che nel corso della settimana si daranno appuntamento in una tre giorni di gare volta a ricordare il 70° anniversario della battaglia di Montecassino, una delle più cruente della Seconda Guerra Mondiale.

In programma, venerdì 16 maggio 2014, anche il convegno di studi dal titolo: “La Difesa e l’Europa: priorità per il semestre di presidenza italiana”.

L’iniziativa, organizzata dall’Università di Cassino, in collaborazione con il Ministero della Difesa ed il Comune di Cassino, terminerà il 18 maggio 2014 e prevede diversi appuntamenti di carattere storico – sportivo.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
Foto: © Stato Maggiore Difesa


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade