Annunci

Archivi del mese: gennaio 2019

Esercito: il comandante logistico, generale Francesco Paolo Figliuolo, in visita a enti militari in Sardegna

il comandante logistico al dmml di cagliari

Roma, 22 gennaio 2019 – Il Comandante Logistico dell’Esercito, generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo, ha concluso nei giorni scorsi due giornate di visita in Sardegna recandosi a Cagliari presso il Dipartimento Militare di Medicina Legale (DMML), la Sezione Rifornimenti e Mantenimento (SERIMANT), la Sezione di Rifornimento di Commissariato (SERICO) e il Deposito munizioni ed esplosivi di Siliqua (CA).

Il primo giorno il generale è stato accolto presso la caserma “A. De Murtas”, sede del DMML di Cagliari, dal direttore, colonnello medico Stefano Ciancia, e successivamente, presso la caserma “A. Mereu”, sede della SERIMANT, dal comandante dei Trasporti e Materiali dell’Esercito, maggior generale Arnaldo Della Sala, e dal direttore, colonnello Massimo Roma.

il comandante logistico alla serico di cagliari

Il secondo giorno il comandante logistico si è recato in visita presso  la SERICO di Cagliari, nella caserma “R. Villasanta”, dove è stato accolto dal direttore, tenente colonnello Salvatore Ruiu. Il generale Figliuolo ha poi visitato il deposito munizioni ed esplosivi di Siliqua, dove è stato ricevuto dal comandante dei Trasporti e Materiali dell’Esercito, dal direttore della SERIMANT di Cagliari e dal Capo Deposito, 1° maresciallo Alessandro Mamusi.

In tutte le visite il Comandante Logistico ha assistito ai briefing sui compiti istituzionali degli Enti, sui risultati conseguiti nelle precipue e molteplici attività e sugli obiettivi futuri; ha visitato le infrastrutture e ha incontrato il personale, militare e civile, rivolgendogli parole di ringraziamento e plauso per l’impegno e la dedizione professionale finora mostrati e d’incitamento affinché tutti continuino a operare con determinazione ed energia per l’ottimale assolvimento dei compiti istituzionali.

il comandante logistico alla serimant di cagliari

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando logistico dell'Esercito
_____________________________________________________
Annunci

Ancona: artificieri dell’Esercito in procinto di bonificare un ordigno bellico nello scalo ferroviaro

49561050_2276171175728892_2505698720943702016_o

Ancona, 19 gennaio 2019 – Artificieri del Genio dell’Esercito al lavoro all’interno dello scalo ferroviario della stazione di Ancona dalle prime ore di questa mattina.

Gli artificieri dopo la messa in sicurezza del sito, procederanno al disinnesco e alla successiva bonifica di un residuato bellico, una bomba d’aereo Mod. MK I del peso di circa 250 libbre (pari a 124 kg ed al suo interno fino a 31 kg di alto esplosivo).

Domani 20 gennaio dalle ore 09.00 inizieranno le operazioni di bonifica, da parte del Genio militare con gli specialisti del rgt Genio ferrovieri.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Esercito Italiano (pagina Facebook)
_________________________________________________________

Il CETLI NBC nel 2018 bonifica 41 residuati bellici a caricamento chimico risalenti alla Grande Guerra

foto 5_controllo bombola

Civitavecchia (RM), 19 gennaio 2019 – Il team EOD (Explosive Ordnance Disposal) del Centro Tecnico Logistico Interforze NBC (CETLI NBC) di Civitavecchia nel 2018 ha effettuato 29 interventi di bonifica sul territorio nazionale su munizionamento risalente alla Prima Guerra Mondiale a presunto caricamento chimico.

La maggior parte delle attività sono state eseguite nell’Italia nord-orientale che rappresentò, durante la Grande Guerra, il fronte principale su cui fu impegnato l’Esercito. Le bonifiche, condotte in concorso ai reggimenti del Genio competenti per territorio, hanno consentito di rimuovere e mettere in sicurezza 41 residuati bellici di varia tipologia come ordigni di calibro compreso tra i 75 e i 149 mm di fabbricazione sia italiana sia austro-ungarica.

foto 6_proietti 149 mm

Le attività sono condotte in condizioni di massima sicurezza da parte del personale militare che impiega speciali tute e dispositivi di protezione e adotta particolari procedure che consentono un accesso controllato all’interno dell’ordigno. 

Il CETLI NBC, dipendente dal Comando Logistico dell’Esercito, è l’unico ente dell’Esercito che ha la competenza per la bonifica sul territorio nazionale di ordigni a presunto caricamento chimico.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando logistico dell'Esercito
____________________________________________________

Operazione Strade Sicure: la bgt Granatieri di Sardegna cede il comando del raggruppamento Lazio Abruzzo alla bgt Sassari

granatieri in pattuglia al colosseo2

Roma, 17 gennaio 2019 – Passaggio di responsabilità nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, del comando di raggruppamento con competenza su Lazio e Abruzzo, tra la brigata Granatieri di Sardegna e la brigata Sassari. Un avvicendamento necessario per permettere alla brigata “Granatieri di Sardegna”, impiegata da quasi 19 mesi nell’operazione, di avviare l’approntamento per un futuro impiego in teatro operativo estero.

Il comandante della brigata “Granatieri di Sardegna”, generale di brigata Diego Filippo Fulco, ringraziando tutto il personale dipendente ha concluso con un saluto a tutti gli uomini e le donne del raggruppamento evidenziando la loro professionalità, competenza e le motivazioni che li hanno contraddistinti. “A voi va il mio riconoscimento sincero per quanto avete fatto per l’Esercito in tutte le occasioni in cui siete stati impegnati facendomi sentire orgoglioso di essere il vostro Comandante”.

lancieri di montebello in pattuglia al vaticano

Durante i 19 mesi di attività sul territorio, la brigata “Granatieri di Sardegna” ha ottenuto risultati di assoluto rilievo tra i quali emergono:

  • il sequestro di circa 40 kg di droga,
  • quasi 600 fermi,
  • identificazione e controllo di oltre 30.000 persone,
  • controllo di oltre 1.000 veicoli, sequestro di 22 armi
  • sequestro di 14 veicoli.

Oltre ai suddetti risultati, i militari del raggruppamento Lazio Abruzzo hanno contribuito in maniera costante a rendersi sempre più un punto di riferimento per i cittadini romani e per i turisti per problematiche quotidiane come malori, incidenti stradali o accidentali fino a salvare da soffocamento un neonato, allertando immediatamente i soccorsi ed effettuando manovre disostruttive grazie soprattutto alle nozioni di primo soccorso in possesso dei militari.

La missione dei militari impiegati nell’operazione “Strade Sicure” è di concorrere, in concorso e congiuntamente alle forze di polizia, al presidio del territorio e delle principali aree metropolitane e alla sorveglianza dei punti sensibili, al fine di incrementare le attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità e per contribuire alla prevenzione di possibili attacchi terroristici.

Non è il primo impiego in questo tipo di attività. Il personale militare è a disposizione dei prefetti e si tratta di un impiego “dual-use”.

L’impiego dell’Esercito nell’operazione “Strade Sicure” contribuisce in modo significativo a innalzare il livello di sicurezza reale e percepita a favore della popolazione.

La brigata Granatieri di Sardegna è costituita dal 1° reggimento Granatieri di Sardegna, dal reggimento “Lancieri di Montebello (8°), dal 2° battaglione Granatieri di stanza a Spoleto e dal reparto comando “Granatieri”.

La brigata “Sassari”, comandata dal generale di brigata Andrea Di Stasio, di stanza in Sardegna assumerà la responsabilità del raggruppamento Lazio e Abruzzo per i prossimi 6 mesi fino a giugno 2019.

© All right reserved
Fonte e immagini: Comando brigata Granatieri Di Sardegna
_______________________________________________________________


Il Capo di SME in visita a Bracciano alle unità di artiglieria

casme-bracciano5

Bracciano (RM), 17 Gennaio 2019 – Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Salvatore Farina, ha visitato il Comando Artiglieria e il 185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti “Folgore”.

Accolto al suo arrivo dal generale di brigata Fabio Giambartolomei, comandante del Comando Artiglieria, e dal colonnello Mauro Bruschi, comandante del 185° reggimento artiglieria paracadutisti “Folgore”, il generale Farina ha visitato le principali infrastrutture delle due unità incontrando successivamente tutto il personale congratulandosi con loro per i risultati conseguiti nelle numerose attività addestrative e nelle operazioni condotte in Patria, come “Strade Sicure” sulle piazze di Fiumicino e Civitavecchia e nei vari teatri operativi che hanno visto operare gli artiglieri in Kosovo e Libano.

Il capo di SME ha evidenziato come ancora oggi l’Artiglieria rappresenti un elemento fondamentale per l’Esercito e che questa al pari delle altre Armi trova piena integrazione nelle “cinque sfide” attorno alle quali gravita l’evoluzione dell’Esercito.

Ai “Diavoli gialli” del 185° ha enfatizzato la peculiarità del reparto che riunisce un mix di virtù militari che comprendono lo spirito di corpo e la preparazione al combattimento dei paracadutisti, con la metodica precisione e puntuale applicazione tipica dell’“Arma Dotta” Artiglieria. Infine, il generale Farina ha illustrato alcuni dei principali eventi addestrativi che vedranno gli artiglieri protagonisti sia in Italia che all’estero, sottolineando che il successo di ogni attività della Forza Armata ha come elemento fondamentale il “gioco di squadra” per fare sempre di più insieme.

casme-bracciano4

Al termine della visita presso le unità, il generale Farina ha incontrato il sindaco di Bracciano, dott. Armando Tondinelli, con il quale ha condiviso la piena sinergia e integrazione tra i militari e la comunità cittadina prospettando ulteriori future collaborazioni. 

casme-bracciano-ok

Il capo di SME insieme ai Diavoli Gialli

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Esercito
_____________________________________________

Concorso per l’accesso alla prima classe dei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica per il 2019

pilot2_fb

Roma, 17 gennaio 2019 – Sono 83 i posti disponibili quest’anno per il reclutamento di Allievi Ufficiali alla prima classe dei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica per l’anno accademico 2019-2020.

Il Bando di Concorso, sul quale trovare tutte le informazioni e le modalità per la partecipazione, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ serie speciale n. 102 del 28 dicembre 2018 e prevede la seguente ripartizione dei posti:

  • 42 posti per il ruolo naviganti normale dell’Arma Aeronautica, specialità pilota;
  • 10 posti per il ruolo normale delle Armi dell’Arma Aeronautica;
  • 16 posti per il ruolo normale del Corpo del Genio Aeronautico;
  • 8 posti per il ruolo normale del Corpo di Commissariato Aeronautico;
  • 7 posti per il ruolo normale del Corpo Sanitario Aeronautico.

Ciascun concorrente può presentare domanda per uno soltanto dei ruoli a concorso. I soli candidati per il ruolo naviganti normale dell’Arma Aeronautica, specialità pilota, devono indicare, nella domanda di partecipazione al concorso, un solo altro ruolo per il quale intendono proseguire il concorso qualora, agli accertamenti psicofisici, vengano riconosciuti affetti da carenza accertata, totale o parziale, dell’enzima G6PD e, pertanto, giudicati inidonei all’ammissione all’Accademia Aeronautica per il ruolo naviganti normale dell’Arma Aeronautica, specialità pilota.

Guarda lo spot realizzato in occassione dell’uscita del bando di concorso.

Requisiti generali di partecipazione

Al concorso possono partecipare i cittadini italiani di entrambi i sessi che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, hanno compiuto il 17° anno di età e non hanno superato il giorno di compimento del 22° anno di età e che hanno conseguito o sono in grado di conseguire al termine dell’anno scolastico 2018-2019 un diploma di istruzione secondaria di secondo grado valido per l’iscrizione all’università. Per consultare tutti i requisiti di partecipazione al concorso, leggi l’art. n.2 del bando di concorso.

Domanda di partecipazione al concorso

La domanda di partecipazione dovrà essere compilata esclusivamente tramite il portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa, entro e non oltre il 28 gennaio 2019, collegandosi direttamente al sito https://concorsi.difesa.it e seguendo le istruzioni fornite dal sistema automatizzato e dall’art. n.4 del bando di concorso.

Le prove concorsuali

Il concorso in questione prevede le seguenti fasi di reclutamento:

  • prova scritta di preselezione;
  • prova scritta di composizione italiana;
  • accertamenti psicofisici;
  • prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica e fisica (solo per i concorrenti per il Corpo Sanitario Aeronautico);
  • prove di efficienza fisica e accertamenti attitudinali e comportamentali;
  • prova di informatica;
  • prova di conoscenza della lingua inglese;
  • prova orale di matematica;
  • prova orale di ulteriore lingua straniera (facoltativa);
  • indagini strumentali (solo per la specialità pilota).

Il superamento di ciascuna prova, nei termini indicati dal bando di concorso, consente l’accesso alla fase succes­siva.

Saranno dichiarati vincitori i concorrenti che si collocheranno utilmente nelle graduatorie di merito, a meno che non siano sopravvenuti gli elementi impeditivi di cui al precedente art. 1, comma 4.

Per consultare i programmi dettagliati delle prove di concorso, leggere l’Appendice AM del bando di concorso.

E’ disponibile la banca dati per la prova scritta di preselezione.

Iter formativo degli Allievi Ufficiali vincitori del concorso

I vincitori del ruolo naviganti effettuano un ciclo di lezioni e di esercitazioni di volo presso il 70° Stormo di Latina, finalizzato all’accertamento dei requisiti attitudinali richiesti al pilota militare. L’addestramento al volo prosegue durante gli anni successivi con il conseguimento del brevetto di pilota d’aliante, cui segue un’attività di mantenimento dello stesso brevetto. Terminato il corso in Accademia, i piloti vengono inviati presso le scuole di volo individuate dall’Aeronautica Militare per il conseguimento del brevetto di pilota militare.

L’iter formativo degli allievi dell’Accademia Aeronautica prevede il conseguimento della laurea (1° livello) al termine di un ciclo di studi triennale e della laurea magistrale (2° livello) al termine di un ulteriore biennio di studi ovvero, per taluni ruoli, della laurea magistrale a ciclo unico, nei seguenti corsi di laurea:

• allievi dell’Arma Aeronautica ruolo naviganti normale, specialità pilota e ruolo normale delle armi: un corso di laurea in “Gestione dei Sistemi Aerospaziali per la Difesa” cui seguirà la conseguente laurea magistrale con un piano di studi comprendente discipline giuridico-economiche, scientifiche e di specifico interesse aeronautico;

• allievi del Corpo del Genio Aeronautico: un iter di studi che prevede il conseguimento della laurea in Ingegneria Aerospaziale, Civile o Elettronica e della laurea magistrale in Ingegneria Aerospaziale, Elettronica, Telecomunicazioni e Strutturale e Geotecnica. La suddivisione tra i vari corsi è effettuata sulla base delle esigenze stabilite dalla Forza Armata e tenuto conto, per quanto possibile, delle preferenze espresse dagli interessati;

• allievi del Corpo di Commissariato Aeronautico: un iter di studi finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Giurisprudenza;

• allievi del Corpo Sanitario Aeronautico seguono un iter di studi finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Medicina e Chirurgia.

Nell’ambito della formazione tecnico-militare è previsto lo svolgimento di corsi di lingua inglese, corsi e tirocini presso enti operativi, industrie aeronautiche e centri di ricerca aerospaziale, corsi di sopravvivenza in mare e montagna, di paracadutismo e di volo a vela.

La formazione degli allievi prevede, inoltre, lo svolgimento quotidiano di addestramento formale e attività sportiva tra cui corsi di vela, di immersione subacquea e snorkeling.

Impiego e profilo di carriera

Arma Aeronautica ruolo naviganti normale – Pilota (AArnn)

L’Ufficiale pilota, al termine del periodo addestrativo presso le Scuole Volo, riveste il grado di Tenente e, fregiato dell’aquila turrita che contraddistingue il personale navigante che ha conseguito il brevetto di pilota milita­re, viene destinato, a seconda delle attitudini evidenziate, ad un Reparto Operativo della Forza Armata dove acquisirà la qualifica di Combat Ready (pronto al combattimento). L’iter formativo potrà proseguire presso il 72° stormo di Frosinone per conseguire l’abilitazione al pilotaggio degli elicotteri, presso il 32° Stormo di Amendola per l’abilitazione sugli AM-X, oppure presso il 6° Stormo di Ghedi per l’abilitazione sui velivoli Tornado.

I piloti destinati alla linea intercettori, e che voleranno sul velivolo EFA, saranno inviati presso le unità di con­versione operative per il consegui­mento dell’abilitazione alla condotta del velivolo. È in via di definizione il programma addestrativo per conseguire l’abilita­zione al modernissimo caccia JSF.

Arma Aeronautica ruolo normale delle Armi (AAran)

La carriera degli Ufficiali del ruolo normale delle Armi inizia nel grado di Sottotenente e prosegue sino a quello massimo di Generale di Squadra.

L’Ufficiale, che svolge compiti inerenti all’organizzazione ed al funzionamento della Forza Armata, può essere impiegato in molteplici settori di atti­vità: la Logistica, le Telecomunicazioni, il Controllo del Traffico Aereo, la Difesa Aerea, la Fotointerpretazione e le Informative Operative, il Soccorso Aereo, la Protezione Locale, l’Informatica e l’impiego nelle Forze Speciali. L’impiego degli Ufficiali del ruolo normale delle Armi prevede l’espleta­mento di funzioni di comando che richiedono impegno, pro­fessionalità e dispo­nibilità.

genio3_fb

Corpo del Genio Aeronautico ruolo normale – Ingegnere (GArn)

L’Allievo Ufficiale del ruolo normale del Corpo del Genio Aeronautico ter­mina il corso in Accademia con il grado di Tenente e, conseguita la lau­rea magistrale in Ingegneria, viene assegnato ai Reparti di Volo o di Manutenzione. Qui sovrintende all’efficienza dei mezzi e delle infra­strutture aeronautiche svolgendo compiti tecnici inerenti all’armamen­to, alla progettazione, alla costruzione e all’allestimento dei materiali aero­nautici di qualsiasi specie, compresi gli aeromobili e gli immobili dell’Ae­ronautica Militare nonché al collaudo e alla manutenzione del materiale aeronautico. L’Ufficiale del ruolo normale del Corpo del Genio Aeronautico, dal grado di Tenente a quello di Tenente Colonnello, è impie­gato, di massima fino al grado di Capitano, presso un Ente Tecnico dell’organizzazione operativa perife­rica e, successivamente, dopo la fre­quenza del corso di aggiornamento, presso Enti Tecnici centrali, per acqui­sire un bagaglio di esperienze prope­deutiche all’impiego a livello dirigen­ziale.

Corpo di Commissariato Aeronautico ruolo normale – Commissario (CCrn)

L’Allievo Ufficiale del ruolo normale del Corpo di Commissariato Aeronautico consegue la laurea magi­strale in Giurisprudenza e, al termine dei corsi regolari, viene inviato presso i Reparti e gli Enti dell’Aeronautica Militare dove svol­ge incarichi con funzioni direttive presso gli uffici periferici del servizio amministrativo. Prosegue la carriera presso gli Enti Centrali con funzioni di studio, gestione amministrativa nonché di consulenza giuridica.

Corpo Sanitario Aeronautico ruolo normale   – Medico (CSArn)

L’Allievo Ufficiale del ruolo normale del Corpo Sanitario Aeronautico con­segue la laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e, al termine dei corsi regolari, viene inviato presso i Reparti operativi di Forza Armata dove esercita fun­zioni direttive (dirigente di servizio sanitario) e tecnico-professionali tese ad accertare l’idoneità pico-fisica, ai servizi generici e speciali, del personale aero­nautico, a curarne l’inte­grità fisica e tutelarne l’igie­ne, provveden­do all’allesti­mento ed ai rifornimenti dei servizi e dei materiali occor­renti ai fini di cui sopra. Prosegue la car­riera presso un Istituto di Medicina Aerospaziale o come Capo Ufficio sanitario di Ente dell’organizzazione ministeriale, di vertice o intermedia.

medici_fb

Accademia Aeronautica

L’Accademia Aeronautica è un Istituto mili­tare di studi superiori a carattere uni­versitario che ha il compito di prov­vedere alla selezione, al reclutamento ed alla formazione dei giovani che aspirano a diventare Ufficiali dell’Aeronautica Militare in servizio permanente.

Tutti i corsi accademici e le relative opportunità formative sono orientate alla crescita delle capacità personali e di leadership dei giovani Allievi a cui, in futuro, sarà affidata la dirigenza della Forza Armata al servizio del Paese.

Consulta la guida per i partecipanti al concorso di ammissione alla prima classe dei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica per l’anno accademico 2019-2020.

Cliccare per scaricare la guida in formato pdf guida concorso accademia aeronautica

Curiosità

Fin dall’istituzione dell’Accademia, per rendere più saldo lo spirito di corpo fra gli allievi, fu stabilito che i corsi fossero contraddistinti da nomi evocanti venti, costellazioni, simboli mitologici, o uccelli rapaci, con le ini­ziali in ordine alfabetico. Il primo corso fu chiamato Aquila e l’ultimo Zodiaco. Esaurite le lettere dell’alfabe­to, venne iniziata una nuova serie, che si diversificava dalla prima per il numero ordinale (Aquila II, Borea II, etc.etc); l’unica eccezione riguarda il corso Rex, le cui tradizioni furono ere­ditate nel 1956 dal corso Rostro.

Ogni corso, inoltre, viene identificato da un colore, un motto ed un emble­ma, evidenziati in un gagliardetto allegorico che, al termine del ciclo di studi, viene custodito nell’Istituto.

Ulteriori informazioni

Consultare le F.A.Q.  per risolvere tutti gli eventuali dubbi.

Ogni ulteriore informazione relativa al concorso potrà essere acquisita rivolgendosi:

all’Ufficio Relazioni con il Pubblico
viale dell’Università 4 Roma
o telefonando al numero 06.4986.6626
oppure inviando una mail a urp@aeronautica.difesa.it;

all’Acca­demia Aeronautica
scrivendo a: Sezione Gestione Concorsi e Propaganda
via San Gennaro Agnano 30, 80078 – Pozzuoli (NA)
– telefonando ai numeri 0817355474 – 0817355602
nei seguenti orari: lunedì – giovedì 08.00-12.30 e 14.00-15.30, venerdì 08.00-13.00,
oppure inviando una mail a aeroaccademia.concorsi@aeronautica.difesa.it.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
___________________________________________

In corso Extra Fines 2 e Cleandro, operazioni antimafia congiunte Polizia di Stato e Guardia di Finanza (video)

schermata 2019-01-17 alle 11.48.14

Caltanissetta, 17 gennaio 2019 – Dalle prime luci dell’alba è in corso una complessa operazione antimafia in Italia e in Germania, condotta dalla Polizia di Stato di Caltanissetta e dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma, coordinata dalle Direzioni Distrettuali Antimafia nissena e capitolina, nei confronti di 11 appartenenti al clan Rinzivillo per i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività di oggi costituisce l’epilogo di una strutturata indagine, che, alla fine del 2017, aveva già portato all’arresto di 37 persone e al sequestro preventivo di beni per oltre 18 milioni di euro.

schermata 2019-01-17 alle 11.46.52

L’operazione dei poliziotti della Squadra Mobile e dei finanzieri del G.I.C.O. è in corso nel Lazio, in Sicilia, in Campania e in Umbria, nonché a Colonia e a Mannheim (Germania), dove, con la collaborazione della Polizia Criminale e dei Reparti Speciali tedeschi, è in atto la cattura di 4 affiliati, appartenenti alla “cellula” tedesca, operativa nel Land della Renania Settentrionale-Vestfalia.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Polizia di Stato
____________________________________

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade