Archivi tag: Stato Maggiore della Difesa

Al CASD il convegno “Difesa sostenibile: realtà e prospettive” organizzato dall’UGPREVATA

La Difesa illustra i suoi progetti di sostenibilità e le prospettive future in un convegno tenuto presso il CASD.

Roma, 2 agosto 2021 – ​L’Ufficio Generale Prevenzione, Vigilanza Antinfortunistica e Tutela Ambientale (UGPREVATA) dello Stato Maggiore della Difesa, il 29 luglio 2021 ha organizzato e condotto il convegno sul tema “Difesa sostenibile: realtà e prospettive”. L’evento, che si è svolto presso la sede del Centro Alti Studi della Difesa (CASD) di Palazzo Salviati, è stato patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica, dall’ISPRA/SNPA e dall’ENEA.

Al convegno, trasmesso in diretta sui social, sono intervenuti il sottosegretario di Stato alla Difesa Sen. Stefania Pucciarelli, il capo di SMD generale Enzo Vecciarelli, il presidente dell’ISPRA, prefetto Stefano Laporta e il presidente dell’ANVUR, professor Antonio Felice Uricchio e il capo dell’UGPREVATA, colonnello Francesco Nasca, ideatore e organizzatore dell’evento.

Il senatore Stefania Pucciarelli, nel suo intervento ha evidenziato come “la comunità militare si ponga tra i principali alleati nella strategia nazionale di rinnovamento della politica energetica e ambientale”, muovendosi verso una “transizione ecologica della nostra Difesa” e ha paragonato il convegno a quello che potrebbe definirsi “il New Green Deal della Difesa”.

Il generale Enzo Vecciarelli, capo di Stato Maggiore della Difesa, ha ricordato le numerose iniziative con le quali “la Difesa fornisce da tempo un prezioso e convinto supporto alle attività di tutela ambientale”. Ha ribadito, inoltre, che “tutelare l’ambiente non prescinde dai compiti della Difesa perché è un modo “indiretto” di salvaguardare e difendere il nostro territorio, oltre che la salute ed il benessere dei nostri concittadini” e questo deve essere fatto pensando “in modo sinergico, in ottica di Sistema Paese, attraverso iniziative efficaci e coordinate” tra “il mondo militare, civile, industriale, dell’Università e della ricerca”.

Dal suo privilegiato punto di vista, inoltre, il prefetto Stefano Laporta, presidente dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), ha testimoniato la crescente attenzione della Difesa e il suo sempre maggiore coinvolgimento nelle attività di tutela dell’ambiente, riconoscendone un comportamento “esemplare” tra le Amministrazioni dello Stato.

Il professor Antonio Felice Uricchio, presidente dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR), collegandosi a distanza via Internet, ha sottolineato l’importanza della collaborazione, in atto ormai da diverso tempo, tra Difesa, Università e ricerca per stimolare l’innovazione e il progresso in un ambito così importante come la sostenibilità.

Il colonnello Francesco Nasca, capo dell’UGPREVATA, ha evidenziato come “il supporto della Difesa al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità consenta di ridurre le fonti di instabilità ambientale, sociale ed economica che possono essere motivi di conflitto e pertanto minacciare la pace e la sicurezza, nonché al tempo stesso comporti una ricaduta positiva sulla Difesa stessa in termini di innovazione, efficienza e sicurezza”.

Nel corso del convegno, infine, sono stati illustrati alcuni dei progetti applicativi che la Difesa sta attualmente conducendo e che supportano il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS), con la prospettiva di una Difesa sostenibile e resiliente che possa continuare ad adempiere ai propri compiti di “tutela degli interessi vitali della Patria” non solo nel presente ma anche per le generazioni future.

© All rights reserved
Fonte
: Stato Maggiore Difesa
________________________________


Covid-19, un paziente in gravi condizioni trasportato in biocontenimento a bordo di un 130j dell’Aeronautica Militare

Chieti, 13 dicembre 2020
<p class="has-drop-cap has-text-align-justify" value="<amp-fit-text layout="fixed-height" min-font-size="6" max-font-size="72" height="80">Un uomo di 56 anni affetto da COVID-19, a causa dell'aggravarsi delle sue condizioni, sabato sera 12 dicembre, Uè stato trasportato urgentemente dall'ospedale "S. Pio da Pietrelcina" di Vasto al "Mater Domini" di Catanzaro a bordo di un C-130J della 46^ Brigata Aerea dell'Aeronautica Militare.Un uomo di 56 anni affetto da COVID-19, a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni, sabato sera 12 dicembre, Uè stato trasportato urgentemente dall’ospedale “S. Pio da Pietrelcina” di Vasto al “Mater Domini” di Catanzaro a bordo di un C-130J della 46^ Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare.

Il trasporto è stato richiesto dalla prefettura di Chieti ed è stato gestito dal Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), che ha assegnato il task operativo ad un C-130J della 46^ Brigata Aerea, uno dei velivoli che la Forza Armata mantiene in stato di prontezza per esigenze di supporto alla collettività.

Il paziente, in biocontenimento all’interno di una speciale barella isolante ed assistito costantemente da una equipe medica dell’ospedale di provenienza, è stato imbarcato insieme all’ambulanza che lo trasportava a bordo del velivolo militare presso l’aeroporto di Pescara. Da qui il velivolo è decollato alle ore 20:50 circa alla volta di Lamezia Terme, dove è atterrato dopo circa un’ora di volo, consentendo al paziente di essere celermente trasferito presso la struttura di destinazione.

Per l’emergenza COVID-19 le Forze Armate hanno messo in campo uno sforzo considerevole, impiegando oltre 53.400 uomini e donne in attività che vanno dal supporto logistico a quello tecnico sanitario, quale ad esempio quello fornito dai team interforze di 461 medici e 885 infermieri che operano nei DTD, in concorso nelle strutture sanitarie militari e civili e negli ospedali da campo. 

Il supporto della Difesa si esplicita anche tramite altre risorse messe a disposizione della collettività, tramite il Comando Operativo di vertice Interforze, ovvero 73 mezzi aerei per il trasporto anche in bio-contenimento e 322 mezzi per il trasporto di materiale sanitario e dispositivi di protezione individuale.

Oltre questi assetti, la Difesa ha reso disponibili 18 strutture logistiche delle Forze Armate con funzione “Covid Hotel” per un totale di oltre 2.300 posti per pazienti in quarantena/isolamento, 4 ospedali da campo e circa 230 posti nel nosocomio militare del Celio a Roma e nei Centri Ospedalieri militari di Milano e Taranto.

Infine, per la gestione dell’emergenza, è stato incrementato di oltre 750 unità il dispositivo impiegato nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure, per un totale di circa 7.800 militari che concorrono al controllo del territorio, in supporto e stretto coordinamento con le Forze dell’Ordine.

© All rights reserved
________________________


SMD comunica nessun ritiro dei militari italiani dall’Iraq, ridislocazione al di fuori di Baghdad

dsc_9276 

Roma, 07 gennaio 2020 – Lo Stato Maggiore della Difesa, a seguito degli avvenimenti in Iraq, con un comunicato riguardante la dislocazione dei militari sottolinea che “La pausa delle attività addestrative e l’eventuale ridislocazione dei militari italiani dalle zone di operazione irachene rientra nei piani di contingenza per la salvaguardia del personale impiegato. Non rappresentano una interruzione della missione e degli impegni presi con la coalizione ma sono solo dipendenti dalle misure di sicurezza adottate. Gli stati di allertamento e le misure di sicurezza sono decise a livello di coalizione internazionale in coordinamento con le varie nazioni partner. Al momento, il quartier generale della coalizione sta pianificando una parziale ridislocazione degli assetti al di fuori di Baghdad.”

© All rights reserved
_______________________


Il capo di SMD gen. Vecciarelli augura il Buon Natale ai militari in servizio in Italia e all’estero

5a4190a0-60bc-41f0-9667-7ef39f32c3114Medium

Roma, 25 dicembre 2019 – E’ Natale, sono giornate di festa da dedicare alle famiglie, ma come in ogni giorno dell’anno, circa 13.000 uomini e donne delle Forze Armate, lontani dal loro affetti, continueranno a garantire la difesa e la sicurezza degli italiani sul nostro territorio, mare, spazio aereo e nei diversi teatri operativi.

Il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli nel suo discorso augurale natalizio ha tenuto a sottolineare che “l’impiego dello strumento militare al di fuori dei confini nazionali è certamente un mezzo che ci consente di beneficiare di una maggiore sicurezza in Italia e che, allo stesso tempo, contribuisce in maniera fattiva alla stabilizzazione delle aree di crisi, nelle quali le nostre Forze Armate risultano rilevanti e sono ampiamente apprezzate” rimarcando che “Sono uomini e donne che operano in Italia e nel mondo con sacrificio, elevata professionalità e profondo impegno.

In questo momento sono impiegati circa

  • 6.000 militari fuori dal territorio nazionale,
  • in 34 operazioni,
  • in 25 paesi diversi,
  • e circa 7000 sul territorio nazionale con compiti di sicurezza interna e pubblica utilità per rendere il Natale dei nostri connazionali ancora più sereno”.

Il capo di SMD ha poi concluso il discorso, rivolgendosi al personale impegnato sia in Italia che all’estero, per gli auguri natalizi, ma in particolare – … alle vostre famiglie, che più degli altri giorni avvertiranno la vostra mancanza, rivolgo un sentito pensiero di ringraziamento e i più sentiti auguri di Buon Natale”.

© All rights reserved
________________________


Presentato Calendario di SMD del 2020, nel circolo ufficiali della Marina Militare a Napoli

DSC_9684_4NovembreNapoli_MP

Napoli, 9 novembre 2019 – Presentato il “Calendario dello Stato Maggiore della Difesa 2020: 20 anni con le donne nelle Forze Armate” in concomitanza con la Festa dell’Unita d’Italia e delle Forze Armate il 4 novembre presso il circolo ufficiali della Marina Militare di  Napoli alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli.

Il calendario ricorda la ricorrenza del ventennale della legge 380 del 20 ottobre 1999, che ha sancito la possibilità del reclutamento femminile nelle Forze Armate e nella Guardia di Finanza avvenuto, di fatto, dall’anno successivo.

Lo Stato Maggiore della Difesa in occasione di questi vent’anni trascorsi, ha voluto ricordare la ricorrenza con un calendario che rappresenta tutte le donne dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare e dell’Arma dei Carabinieri che con la loro presenza hanno di fatto contribuito, insieme ai loro colleghi uomini, alla sicurezza della collettività sia in ambito nazionale che internazionale.

DSC_9614_4NovembreNapoli_MP-2

“Il 10% del personale delle Forze Armate è costituito da donne. 16 mila di voi hanno un grado intermedio, ma non vedo l’ora che possiate raggiungere incarichi di vertice. Porterete sicuramente qualcosa di nuovo, di innovativo, di geniale. Porterete anche la vostra sensibilità di donne”, ha detto il generale Vecciarelli.

All’evento, oltre ad autorità civili e militari, hanno preso parte alcune delle donne militari protagoniste degli scatti del calendario 2020:

  • il caporal maggiore capo dell’Esercito Italiano Sarah Dicon del 41° Reggimento Cordenons, pilota di APR (velivoli a pilotaggio remoto). Sarah appare nell’immagine di copertina del calendario, la foto è stata scattata in Libano nel corso di una operazione di sorveglianza del territorio;
  • il comune di 1^ classe della Marina Militare Serena Giuseppina Resta, sommergibilista operatrice al sonar figura nel mese di giugno nel corso di un’uscita giornaliera con il sommergibile Scirè;
  • il maggiore pilota dell’Aeronautica Militare, Federica Maddalena, undici anni di esperienza su velivolo Eurofighter e oggi pilota istruttore sul velivolo T-346, appare al mese di novembre in una foto ripresa in Estonia nel corso di una operazione di Nato Air Policing – Difesa dello Spazio Aereo;
  • il tenente dell’Arma dei Carabinieri, Nastassia Magno comandante del 196° plotone Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, figura nel mese di agosto con una immagine scattata nel corso delle prove notturne svolte ai Fori imperiali in preparazione della sfilata per la Festa della Repubblica;
  • infine pur non apparendo nel calendario, ha portato la sua testimonianza per la Guardia di Finanza Eleonora Macaluso, Tenente Pilota di elicottero, in forza alla Sezione Aerea di Venezia in qualità di Comandante del nucleo operativo.

Il calendario 2020 dello Stato Maggiore Difesa è dedicato alla Fondazione Francesca Rava – NPH Italia che da sempre si impegna per i bambini in difficoltà anche tramite progetti di supporto alle donne, alle mamme e alle giovani. La Fondazione nel 2020, per una fortunata coincidenza, celebra anch’essa i suoi 20 anni di attività.

Per vedere il video della Difesa della presentazione cliccare QUI

Per acquistare il Calendario Stato Maggiore della Difesa 2020, edito da Rodrigo Editore cliccare l’immagine sottostante

  •  6.00
  • Formato: 30×30 cm
  • Allestimento: spirale metallica
  • Pagine: 28 + copertina
  • Spedizione gratuita per ordini dalle 16 copie in su

Schermata 2019-11-09 alle 13.19.24

© All rights reserved
_______________________


Lutto nell’Arma dei Carabinieri, cordoglio del capo di SMD, gen Enzo Vecciarelli per il tragico evento che ha coinvolto il vice brigadiere Mario Cerciello Rega

lutto cc

Roma, 26 luglio 2019 – Il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, a nome delle Forze Armate e suo personale, ha espresso ai familiari del militare e al comandante generale dell’Arma dei Carabinieri profondo cordoglio per la scomparsa del vice brigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso da otto coltellate, durante un servizio alla tutela dei cittadini a Roma.

Generale Vecciarelli“Siamo grati per il costante e diuturno lavoro svolto dal personale dell’Arma che, con impareggiabile spirito di servizio fino anche  all’estremo sacrificio come purtroppo è accaduto oggi, garantisce la sicurezza dei cittadini”.

© All rights reserved
_______________________


Le Forze Armate italiane continuano a fornire supporto alla popolazione libica e ai mezzi impiegati in compiti di SAR

D5BJu-0WkAA01-j

Roma, 26 aprile 2019 – In merito al alcuni articoli di stampa e a quanto di recente è stato riportato su alcuni social media, lo Stato Maggiore della Difesa in un comunicato stampa ritiene necessario precisare che: “il personale delle Forze Armate italiane impiegato nella Missione Bilaterale di Assistenza e Supporto in Libia (MIASIT) e sulla nave di supporto logistico presente a Tripoli ed inquadrata nell’operazione Mare Sicuro, non è assolutamente coinvolto negli scontri attualmente in atto nel Paese nordafricano. Il contingente opera peraltro in armonia con le linee di intervento decise dalle Nazioni Unite con compiti chiari e di carattere prettamente umanitario e di supporto tecnico manutentivo.

E’ destituita quindi di ogni fondamento qualunque notizia che vede le Forze Armate italiane svolgere compiti di protezione di infrastrutture militari libiche o di supporto logistico a bande e milizie che combattono dall’una o dall’altra parte.

Presso il Field Hospital di Misurata proseguono infatti le attività di supporto sanitario e umanitario alla popolazione libica. Ad oggi sono stati effettuati oltre 17600 visite specialistiche, 1800 medicazioni chirurgiche e oltre 900 interventi chirurgici a favore di civili.

Continuano anche le attività di supporto manutentivo a favore dei mezzi libici impegnati in compiti di Search and Rescue (SAR) e di contrasto dei flussi migratori illegali all’interno delle acque di propria giurisdizione. Allo stato attuale delle 17 unità complessivamente disponibili, 13 sono state rese perfettamente efficienti, con un significativo incremento delle capacità di intervento degli assetti libici nella condotta e nel coordinamento in mare”.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
_______________________________

Stato Maggiore della Difesa: “noi al servizio del Paese”

Stemma_araldico_e_distintivo_dello_Stato_Maggiore_Difesa.svg

 

Roma, 17 aprile 2019 – Lo Stato Maggiore della Difesa con un comunicato evidenzia che “Alla luce delle notizie stampa emerse in queste ore, le Forze Armate sono uno strumento tecnico operativo al servizio del Paese e che ogni attività viene pertanto svolta in aderenza alle  indicazioni politiche e secondo la prevista linea gerarchica”.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
______________________________

Difesa: piena solidarietà delle Forze Armate alla giovane che ha denunciato le violenze da parte di un militare

ebc78269-ba1f-40f0-a500-818f6d5bb6fd3_mor9809b20x30-6Medium

Roma, 17 febbraio 2019 – In merito alle notizie diffuse circa l’adozione di misure cautelari nei confronti di personale militare da parte del tribunale di Velletri, il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, esprime, a nome suo e di tutti appartenenti alle Forze Armate , la piena vicinanza e la solidarietà alla giovane che ha denunciato le violenze.

Qualunque militare si macchiasse di tali comportamenti riprovevoli – ha sottolineato il generale Vecciarelli –  violerebbe anche l’etica militare, nonché la dignità e l’onore di tutto il personale con le stellette che quotidianamente con profonda onestà, senso del dovere e vicinanza alla collettività svolge il proprio dovere.

In questi casi – conclude il capo di Stato Maggiore della Difesa – le Forze Armate agiranno sempre in maniera ferma, rigorosa e severa al fianco della magistratura nell’accertamento delle responsabilità e prendendo gli adeguati provvedimenti nei confronti degli interessati”.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Stato Maggiore Difesa
_________________________________________

Lo Stato Maggiore della Difesa contribuisce all’iniziativa #ioleggoperché

COVER GRANDE GUERRA

Roma, 3 novembre 2018 – Lo Stato Maggiore della Difesa ha deciso di buon grado di aderire a #ioleggoperchè, la più grande iniziativa nazionale di promozione del libro, donando 100 copie del proprio volume fotografico “Grande Guerra: un racconto in 100 immagini”. La donazione avverrà alla vigilia della Giornata delle Forze Armate e del Giorno dell’Unità Nazionale, collegandosi così simbolicamente al centenario della fine della Prima Guerra Mondiale.

I cento libri saranno distribuiti ad altrettante biblioteche scolastiche di tutta Italia, nell’ambito del progetto promosso dall’Associazione Italiana Editori, per stimolare il sostegno alle scuole nel riportare la lettura nella quotidianità dei giovani.

Il libro, realizzato dallo Stato Maggiore della Difesa, propone una narrazione visiva attraverso cento fotografie, ciascuna accompagnata da una scheda sintetica di approfondimento, in cui vengono illustrati – insieme ai protagonisti e alle battaglie – anche gli aspetti sociali, economici e culturali legati al conflitto. I testi sono a cura di Alessandro Barbero, Gianni Oliva oltre che di numerosi storici, giornalisti, appassionati e militari.

Il taglio divulgativo del volume, di oltre 400 pagine, si presta a un pubblico giovane, sposando così appieno lo spirito dell’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori, che coinvolgerà oltre 9.000 scuole e più di 2 milioni di bambini e ragazzi di tutta la Penisola.

Attraverso l’adesione a #ioleggoperchè lo Stato Maggiore della Difesa conferma il proprio impegno per la diffusione della cultura della difesa e della cittadinanza, un impegno che nel 2018 si è concretizzato con la presenza dell’editoria istituzionale militare al Salone del Libro di Torino e a Tempo di Libri di Milano, senza contare la partecipazione a numerosi eventi e fiere nazionali dedicate ai giovani.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Stato Maggiore Difesa
___________________________________________

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade