Archivi tag: violenza sessuale

Carabinieri arrestano volontario della Croce Verde (118) accusato di violenza sessuale nei confronti di una disabile

carabinieri

Fino Mornasco (CO), 3 giugno 2015 – Sordida storia di violenza a Fino Mornasco. Dopo circa un mese di attività d’indagine i Carabinieri della stazione di Fino Mornasco hanno tratto in arresto e messo agli arresti domiciliari un volontario della Croce Verde di Fino Mornasco, T.R., pensionato, accusato di aver più volte abusato di una donna gravemente disabile che accompagnava a casa con il pulmino della Croce Verde.

I militari finesi, infatti, nello scorso mese di maggio hanno ricevuto una denuncia particolarmente insolita da parte dei familiari della vittima: la donna, infatti, pur non riuscendo, per via del proprio stato di salute, ad esprimersi chiaramente, aveva fatto esplicitamente intendere di essere vittima di violenza da parte del volontario quando questi la riaccompagnava a casa col pulmino per i disabili.

L’uomo, secondo la ricostruzione dei Carabinieri, quando restava solo con la propria vittima, nel riaccompagnarla a casa si appartava in una zona boschiva, distante da occhi indiscreti. La donna, gravemente disabile, doveva subire le morbose attenzioni del proprio carnefice. Impossibile ogni reazione da parte della vittima, ma lo stato d’animo profondamente turbato e sconvolto della donna non lasciava dubbi.

Letteralmente imbarazzanti le indagini dei Carabinieri della Stazione di Fino Mornasco, ma le prove raccolte dai militari non hanno lasciato scampo all’aguzzino, il quale è stato tratto in arresto la scorsa sera con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Ora, come detto, l’uomo è agli arresti domiciliari. L’unica speranza, ora, è che la donna, già gravemente sofferente, possa trovare sollievo e nuova speranza nel conforto della famiglia e nella consapevolezza che il mostro non tornerà più ad inseguirla.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri


Violenza sessuale a una donna romana sulla “spiaggia di Montalbano” da un tunisino. La polizia lo arresta

Ragusa 3 (1)

Ragusa, 5 agosto 2014 – Violentata la scorsa notte una turista romana di 37 anni sulla spiaggia delle Anticaglie, località Punta Secca, chiamata la “spiaggia di Montalbano” perché ci sta la villetta, dimora del commissario, della fiction ispirata ai romanzi di Andrea Camilleri. La squadra mobile di Ragusa ha fermato un tunisino, responsabile dell’aggressione.

La 37enne romana, insieme a due amiche si erano accampate con una tenda proprio davanti alla “casa di Montalbano”. Una di loro, mentre dormiva, si è sentita palpeggiare e ha urlato. Le amiche allora si sono svegliate e una di loro ha impugnato il bastone dell’ombrellone e ha iniziato a colpire il maniaco, che ha reagito schiaffeggiandola con violenza.

In loro aiuto sono arrivati dei venditori ambulanti del Bangladesh, mentre l’aggressore approfittando della situazione è fuggito. Il tunisino, di 33 anni, è stato subito rintracciato dagli agenti della Polizia di Stato di Ragusa, in un casolare della zona mentre stava facendo le valigie per prepararsi a fuggire. Arrestato è stato portato al carcere di Ragusa e dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata e lesioni personali.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato
(Questura di Ragusa)


Accusato di violenza su minore si nasconde in Olanda. I carabinieri di Pontecorvo indagano. La polizia olandese lo arresta

Meppel (Olanda), 16 luglio 2014 – Colpevole di violenza sessuale su minore, condannato a 9 e mesi 10 di reclusione lo scorso anno, un cittadino ciociaro era riuscito a far perdere le sue tracce, da settembre 2013, rifugiandosi a Meppel, un piccolo paese dell’Olanda. Ieri mattina l’uomo è stato arrestato nella cittadina olandese. 

Tutto cominciò nel lontano 2002 quando, grazie alle confidenze della minore portate a conoscenza dei militari della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo, gli investigatori con meticolose e accurate indagini, sono riusciti a raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico dell’uomo, che è stato arrestato su ordine G.I.P. di Cassino, con un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’aprile 2002. Nel 2013 all’uomo è stata pronunciata una sentenza definitiva dalla Corte di Appello di Roma per espiare la condanna, l’uomo però riusci a sottrarsi dall’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, andando a nascondersi in Olanda.

Dopo lunghe e complesse attività investigative e di ricerca, durate tutto il periodo di latitanza, i militari della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo, in collaborazione con la 2ª sezione del servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, divisione Interpol, S.I.RE.N.E. (Supplementary Information Request at the National Entries), sono riusciti a rintracciare l’uomo, oggi 69enne, che è stato poi catturato dal personale della Polizia Olandese, ponendo così fine alla sua latitanza.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale carabinieri Frosinone)

 


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade