Advertisements

Archivi tag: UNIFIL

I Granatieri tornano nella terra dei cedri con l’operazione “Leonte XXII”

I Granatieri di Sardegna terminano l’approntamento per l’immissione in teatro operativo libanese.

7__granatieri_170412

Roma, 12 aprile 2017 – Si è svolta, presso la caserma “Gandin”, sede della brigata “Granatieri di Sardegna”, la cerimonia di saluto in vista del prossimo impiego in teatro operativo libanese.

Alla presenza dell’ordinario militare, s.e. mons. Santo Marcianò, e del comandante della divisione Aqui, gen. d. Antonio Vittiglio, i reparti schierati chiudono, con questo evento, un intenso periodo di addestramento finalizzato alla guida della Joint Task Force – Lebanon (JTF-L) con il contingente delle Nazioni Unite UNIFIL.

hp_granatieri_170412 

L’approntamento, durato diversi mesi, è volto alla preparazione delle unità dei plotoni, squadre e singoli soldati dell’Esercito Italiano in tutti i compiti previsti dalla Risoluzione delle Nazioni Unite n° 1701, cioè il monitoraggio della cessazione delle ostilità nelle zone di confine, l’assistenza alla popolazione locale e il supporto all’addestramento delle Forze Armate Libanesi, con assoluta professionalità, trasparenza e imparzialità.

5_granatieri_170412

L’ordinario militare oltre alla cerimonia militare, ha celebrato il precetto pasquale a favore dei reparti della Brigata che a breve saranno proiettati all’estero, nonché delle famiglie dei militari che li compongono.

2_granatieri_170412

La brigata “Granatieri di Sardegna” torna nella terra dei cedri con l’operazione “Leonte XXII” dopo tre anni, nei quali la grande unità ha operato incessantemente alla guida dell’operazione “Strade Sicure” in Roma Capitale ed in occasione del giubileo straordinario della misericordia.

© All rights reserved

Advertisements

Parole di elogio ai caschi blu italiani UNIFIL Libano dal generale Graziano

Il generale Graziano ai caschi blu italiani della Missione UNIFIL in Libano “l’Italia orgogliosa di voi e il Libano riconoscente per vostro servizio”

7bb9f427-8d57-4358-acb8-7faf4dd1d069img 001Medium

Beirut, 3 aprile 2017 – Il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano che ha accompagnato il ministro della Difesa Roberta Pinotti in visita ufficiale in Libano, ha incontrato il personale delle forze armate italiane che opera nell’ambito dell’Operazione UNIFIL. 

Prima di raggiungere la base – ha detto il generale Graziano parlando al personale – abbiamo incontrato i massimi vertici politici e militari del Paese e da ciascuno di loro abbiamo ricevuto parole di profonda riconoscenza per il lavoro che svolgete per la sicurezza e la stabilità di questa Terra“. 

 90597e89-b87b-433a-ad3b-0304e41002908Medium

Nello specifico – ha continuato il generale Graziano – il Ministro della Difesa libanese ha tenuto ad evidenziare come la cooperazione tra Italia e Libano passi proprio attraverso la cooperazione tra le due forze armate” sottolineando che il lavoro svolto dai caschi blu italiani è molto apprezzato. 

Stesse attestazioni di stima sono state fatte dal presidente della repubblica libanese generale Michael Aoun e dal portavoce del parlamento Nabih Berri che hanno ringraziato il vertice civile e quello militare della Difesa italiana per il prezioso supporto al Libano. 

d5944e48-5b5c-40a2-b34d-1621d72549ec2Medium 

Nella mattinata il generale Graziano ha incontrato anche il nuovo capo delle forze armate libanesi, generale Joseph Aoun “Le Forze Armate italiane e libanesi sono legate da un rapporto solido e antico” questo, in sintesi, il messaggio emerso dall’incontro durante il quale i due alti ufficiali hanno discusso del contesto di sicurezza in Libano e delle nuove minacce alla sicurezza internazionale.

Il capo di Stato Maggiore della Difesa libanese, ha voluto poi ringraziare il generale Graziano per l’eccellente lavoro di addestramento che i militari italiani stanno conducendo a favore delle Forze Armate libanesi nell’ambito della missione italiana bilaterale in Libano (MIBIL) auspicando una sempre maggiore collaborazione. 

716b0aa1-4d0e-4ff9-97c9-a67cec1265f4img 012Medium

© ALL RIGHTS RESERVED
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
__________________________________________

Un generale italiano alla guida di uno dei due comandi operativi NATO

Il generale Salvatore Farina subentra al parigrado Domröse al comando del Joint Force Command Brunssum

GEN FARINARoma, 3 marzo 2016 – Il prossimo 4 marzo, il generale di corpo d’armata Salvatore Farina assumerà la carica di comandante del Joint Force Command Brunssum (JFC-Brunssum), uno dei due comandi operativi della NATO con base a Brunssum (Olanda). Una struttura di comando multinazionale e interforze che ha, tra l’altro, il compito di gestire la missione Resolute Support (RS) in Afghanistan e di pianificare, preparare e gestire l’impiego della Forza di Risposta della NATO (NATO Response Force – NRF) in alternanza con il Comando JFC di Napoli.

L’Italia, con il generale Farina, assume per la prima volta la guida del prestigioso comando NATO, a testimonianza e riconoscimento dell’impegno profuso in questi anni dalle Forze Armate nei teatri operativi in cui la NATO è stata chiamata ad operare. In particolare è la conferma  della qualità della leadership militare nazionale che vede l’Italia alla guida delle principali missioni internazionali in atto: KFOR, UNIFIL, EUNAVORMED, EUTM SOMALIA, EUNAVFOR Atalanta.

Il generale Farina è un ufficiale generale dell’Esercito Italiano con una vasta esperienza professionale maturata in incarichi sia in Italia, nell’ambito dello Stato Maggiore dell’Esercito e di quello della Difesa, sia all’estero quale addetto militare per la Difesa a Londra e comandante della Forza Nato in Kosovo (KFOR) dal 2013 al 2014.

© All rights reserved
Fonte e immagine: SMD
________________________

UNIFIL: visita del capo di Stato Maggiore dell’Esercito

Picchetto d'onore all'arrivo del capo di SME presso HQ UNIFIL

Picchetto d’onore all’arrivo del capo di SME presso HQ UNIFIL

Naqoura, 25 febbraio 2016 – Il generale di corpo d’armata Danilo Errico, capo di Stato Maggiore dell’ Esercito, ha concluso  oggi la sua visita ufficiale di due giorni in Libano.

Al suo arrivo presso l’aeroporto internazionale di Beirut, il generale Errico è stato accolto dall’Ambasciatore italiano in Libano, S.E. Massimo Marotti, che lo ha accompagnato negli incontri istituzionali programmati, tra cui quello con il comandante delle Forze Armate Libanesi generale Jean Kahwaji.

Il capo di SME con il generale Portolano

Il capo di SME con il generale Portolano

Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito si è poi trasferito presso il quartier generale di UNIFIL dove è stato ricevuto dal generale di divisione Luciano Portolano che, nella veste di capo missione e comandante delle Forze ONU nel Libano Meridionale, ha illustrato i lineamenti della missione nel quadro dei delicati equilibri dello scacchiere mediorientale.

A margine del colloquio, il generale Errico si è intrattenuto con il personale della Task Force Italair, assetto presente in Libano dal 1979 e che rappresenta l’unità italiana da maggior tempo impiegata nell’ambito della missione UNIFIL.

Nel suo secondo giorno di visita, il capo di Stato Maggiore dell’Esercito si è recato a Shama  per incontrare il contingente Italiano che opera nel settore ovest di UNIFIL, a guida Brigata Taurinense e sotto il comando del generale di brigata Franco Federici, oltre alla nutrita rappresentanza degli Ufficiali di staff (interforze) che operano nel Quartier Generale di UNIFIL (Naqoura). Salutando i militari italiani, il Generale Errico ha espresso il proprio apprezzamento e gratitudine per i risultati sinora conseguiti, dicendosi certo di poter fare affidamento sulla professionalità dei caschi blu italiani impegnati quotidianamente nella piena attuazione della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

In precedenza il capo di SME ha potuto visitare il training center della Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano (MIBIL), responsabile del coordinamento e dello sviluppo di numerose attività addestrative a favore delle  Forze Armate Libanesi (LAF) nel più ampio contesto delle iniziative dell’International Support Group for Lebanon (ISG).

© All rights reserved
Fonte e immagini: UNIFIL headquarters
_______________________________________

Libano: il generale Bertolini, comandante del COI, in visita a UNIFIL

 

Il comandante del COI in visita al quartier generale di UNIFIL

Il comandante del COI in visita al quartier generale di UNIFIL

Naqoura (Libano), 20 gennaio 2016 – Con un indirizzo di saluto al personale italiano impiegato nella missione UNIFIL, si è conclusa oggi la visita di due giorni in Libano del generale di corpo d’armata Marco Bertolini, comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze (COI).

Giunto nel pomeriggio di martedi presso il quartier generale di UNIFIL, il generale Bertolini è stato accolto dall’Head of Mission e Force Commander, generale di divisione Luciano Portolano con il quale si è intrattenuto per un colloquio ristretto.

In particolare, il generale Portolano, nel fare il punto della situazione, ha tracciato un’analisi del quadro operativo in cui si muove la missione con uno sguardo attento ai recenti sviluppi dei delicati equilibri interni e regionali.

La visita è proseguita, l’indomani, con un sorvolo in elicottero della Blue Line e con sopralluogo presso l’area di Sheeba, crocevia tra Siria, Libano e Israele, e spesso focolaio di tensioni all’interno dell’area di operazione di UNIFIL.

Successivamente, il comandante del COI si è recato a Shama, presso il comando della forza nazionale – attualmente su base Brigata Alpina “Taurinense” – per incontrare i milItari italiani che operano agli ordini del generale di brigata Franco Federici, cui è affidata la guida del settore ovest di UNIFIL.

Il generale Bertolini saluta i caschi blu italiani

Il generale Bertolini saluta i caschi blu italiani

Al termine della visita, il generale Bertolini si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto dai caschi blu italiani che con la loro presenza contribuiscono al processo di stabilizzazione dell’area creando i presupposti per una pace stabile e duratura.

© All rights reserved
Fonte e immagini: UNIFIL Headquarters


UNIFIL: visita congiunta dei ministri della Difesa di Finlandia ed Estonia

 

Da sin:  il min. della Difesa finlandese, il gen. Portolano e il min. della Difesa Estone

Da sinistra: il min. della Difesa finlandese, il gen. Portolano e il min. della Difesa Estone

Naqoura (Libano), 14 gennaio 2016 – Questa mattina, presso il quartier generale della Missione UNIFIL, ha avuto luogo la visita congiunta del ministro della Difesa finlandese, Jussi Niinistö, e del ministro della Difesa estone, Hannes Hanso.

I due Ministri, accompagnati dalle rispettive delegazioni, sono stati ricevuti dal generale di divisione Luciano Portolano, capo missione e comandante delle forze ONU nel Libano Meridionale.

Gli sviluppi della situazione politica e di sicurezza interna, l’instabilità del quadro regionale e il ruolo della missione, quale elemento stabilizzatore dell’area, sono stati i temi affronatati dal capo missione nel corso dell’incontro.

“Nell’area di operazione di UNIFIL – ha detto il Generale Portolano – continua a prevalere la calma e la stabilita’, sebbene le tensioni tra Hizbullah e Israele unitamente al deterioramento degli equlilibri regionali rendano la situazione volatile”. “Uno degli sforzi principali della missione – ha spiegato il Generale – resta quello di incoraggiare entrambe le parti a moderare il confronto, specie attraverso lo strumento del tavolo tripartito che, ad oggi, rappresenta l’unico forum di discussione tra due Paesi tecnicamente ancora in stato di guerra”.

Il generale ha poi rivolto ai ministri Niinistö e Hanso parole di ringraziamento per l’importante contributo a UNIFIL e il costante supporto alla Missione nell’ambito dello Strategic Dialogue, veicolo di aiuto e assistenza coerente al piu’ ampio meccanismo dell’International Support Group (ISG).

La partecipazione ormai decennale della Finalnadia e dell’Estonia a UNIFIL ammonta complessivamente a circa trecentoquaranta caschi blu schierati nel settore ovest dell’area di operazione a guida italiana.

© All rights reserved
Fonte e immagine: UNIFIL Headquarters

Il ministro degli affari esteri austriaco al quartier generale di UNIFIL

 

Resa degli onori al ministro austriaco Sebastian Kurz

Resa degli onori al ministro austriaco Sebastian Kurz

Naqoura (Libano), 09 gennaio 2016 –  Il generale di divisione Luciano Portolano, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL, ha ricevuto oggi il ministro degli Affari Esteri austriaco, Sebastian Kurz, giunto in visita ai militari austriaci di stanza presso il Quartier Generale della missione a Naqoura.

Nel corso dell’incontro, il Generale Portolano ha illustrato al Ministro le principali linee di azione della missione, con particolare riferimento allo stato di attuazione e implementazione della Risoluzione 1701 e all’evoluzione del quadro politico interno e di sicurezza regionale.

A margine dell’incontro, nel ringraziare il Ministro per il continuo sostegno, il Generale ha definito “prezioso” il contributo dei caschi blu austriaci che con “il loro operato concorrono al successo della missione”.

L’Austria è presente nel Libano del Sud con circa centottanta peacekeepers, cui sono affidati compiti di natura prevalentemente logistica.

Colloquio  tra il generale Portolano e il ministro Kurz

Colloquio tra il generale Portolano e il ministro Kurz

© All rights reserved
Fonte e immagini: UNIFIL Headquarters


Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

PARLAMENTONEWS

i fatti della politica

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade