Annunci

Archivi tag: terni

Conferita la cittadinanza onoraria al Polo di mantenimento delle armi leggere di Terni

Foto n 1 il Sindaco Avv Leonardo LATINI consegna la pergamena al Direttore del Polo di mantenimento delle Armi leggere Colonnello DEI BARDI

Terni, 2 maggio 2019 – Il comune di Terni ha conferito oggi la cittadinanza onoraria al Polo di Mantenimento delle Armi Leggere.

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, ha consegnato nelle mani del colonnello Giuseppe Dei Bardi, direttore dell’ente militare ternano, la pergamena con la quale l’amministrazione comunale di Terni conferisce la cittadinanza onoraria al Polo di Mantenimento delle Armi Leggere con la seguente motivazione: “A testimonianza dei più alti sentimenti di riconoscenza a questa Istituzione e al personale civile e militare che si è succeduto nei quasi 150 anni di storia i quali hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo economico, sociale, industriale e culturale della stessa comunità ternana ”.

Foto n. 2 Intervento Senatrice Avv. Donatella TESEI

La consegna è avvenuta alla presenza del presidente della IV commissione Difesa del Senato della Repubblica, onorevole Donatella Tesei,  con una solenne cerimonia presso la sala consiliare di Palazzo Spada.

Nell’ambito del Comando Logistico dell’Esercito, il Polo di Mantenimento delle Armi Leggere di Terni, dipendente dal Comando dei Trasporti e Materiali, si inserisce a pieno titolo nell’odierno panorama logistico relativo all’armamento leggero confrontandosi con le più importanti realtà produttive italiane e straniere e assicura il supporto alle Forze Armate italiane sia in Patria che all’estero.

Foto n. 3 Il Sindaco e il Direttore

Foto n. 4 La sala consiliare di Palazzo Spada

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Logistico dell'Esercito
_____________________________________________________

 

Annunci

Terni: polizia arresta richiedenti asilo per detenzione di stupefacenti. Erano ospitati da associazioni umanitarie (video)

Terni, 28 gennaio 2016 – Vasta operazione anti-droga della Polizia di Stato di Terni: 3 giovani africani arrestati e 5 denunciati per detenzione ai fini di spaccio. La droga nascosta negli appartamenti dati loro da associazioni umanitarie, in quanto richiedenti asilo.

Sono tutti giovani africani, poco più che ventenni, provenienti dal Gambia, tranne uno della Guinea Bissau, arrivati in Italia come richiedenti asilo, gli arrestati e i denunciati nell’operazione di questa mattina della Polizia di Stato di Terni.

Gli agenti della sezione antidroga della Squadra Mobile hanno  monitorato gli spostamenti dei soggetti, due dei quali erano stati arrestati neanche due mesi fa, sempre per detenzione ai fini di spaccio.

I poliziotti li hanno sorpresi nel sonno e nei loro alloggi, di proprietà delle associazioni umanitarie che li ospitano come richiedenti asilo, nascosti nelle federe dei divani e nel doppiofondo dei cassetti, hanno trovato 400 grammi di hashish, 400 grammi di marijuana, oltre 5mila euro in contanti e tutto il necessario per il confezionamento delle dosi.

Cinque persone sono stati arrestate e altri cinque connazionali sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio.

© All Rights reserved
Fonte e video: Polizia di Stato

Video completo sul despolettamento, messa in sicurezza e brillamento dell’ordigno bellico rinvenuto a Terni

Terni, 3 dicembre 2015 – Ieri mattina gli artificieri dell’Esercito del 6° reggimento Genio pionieri di Roma, dopo l’operazione di evacuazione dei residenti, hanno rimosso e distrutto le spolette, hanno portato in sicurezza l’ordigno bellico in una cava in località San Pellegrino dove è stato fatto brillare.

Alle ore 16.02 si è conclusa l’operazione, che ha visto la perfetta sinergia tra l’Esercito, la prefettura, le forze di polizia e il comune di Giove, garantendo così la massima sicurezza per i residenti e recando il minor disagio possibile ai viaggiatori.

Di seguito il video dell’operazione

© All rights reserved
Fonte e video: Stato Maggiore dell'Esercito

Esercito: concluse le operazioni di disinnesco della bomba rinvenuta nei pressi della A1

Gli artificieri dell’Esercito hanno disinnescato un ordigno bellico da 1000 lbs risalente al secondo conflitto mondiale. 

 

Despolettamento dell'ordigno

Despolettamento dell’ordigno

Giove (TR), 2 dicembre 2015 – Su richiesta della prefettura di Terni, gli artificieri dell’Esercito hanno provveduto al disinnesco e al brillamento di una bomba d’aereo americana risalente al Secondo Conflitto Mondiale da 1000 lbs (440 kg circa); le operazioni di bonifica sono state condotte dagli artificieri del 6° reggimento Genio pionieri di Roma. L’ordigno rinvenuto in località “I Renari” nel comune di Giove (TR), a poche centinaia di metri dall’autostrada A1 e dalla linea ferroviaria, è stato prima disattivato, trasportato e fatto brillare in una cava nel comune di Narni (TR).

Le operazioni, coordinate dalla Prefettura di Terni, sono iniziate alle ore 08.30 con la completa evacuazione di tutta la popolazione ricadente nel raggio di 1900 m dal punto di rinvenimento dell’ordigno. Per il disinnesco l’autostrada A1 è stata chiusa al traffico dalle ore 10.45 alle ore 13.30 in entrambi i sensi di marcia tra i caselli di Orvieto e Orte. Inoltre, è stato disposto il blocco della circolazione ferroviaria sulla linea Alta-Velocità Roma – Firenze e sulla linea regionale lenta Roma- Chiusi; il disinnesco ha comportato il divieto di sorvolo aereo.

Dopo l’operazione di evacuazione dei residenti, gli artificieri hanno rimosso e distrutto le spolette

Preparazione distruzione bomba

Preparazione distruzione bomba

Successivamente, l’ordigno è stato trasportato  in sicurezza in una cava in località San Pellegrino dove è stato fatto brillare.

Alle ore 16.02 si è conclusa l’operazione, che ha visto la perfetta sinergia tra l’Esercito, la prefettura, le forze di polizia e il comune di Giove, garantendo così la massima sicurezza per i residenti e recando il minor disagio possibile ai viaggiatori.

Grazie alle esperienze maturate in Italia e all’estero, l’Esercito, mediante le capacità dual-use dei propri reparti Genio, oltre all’impiego prettamente operativo, è in grado d’intervenire nelle attività di bonifica, (così come nei casi di pubbliche calamità ed utilità) in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

L’Esercito nell’ultimo anno ha distrutto oltre 7.000 ordigni e ha svolto oltre 30.000 interventi di bonifica negli ultimi dieci anni su tutto il territorio nazionale.

L’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione e all’aggiornamento degli artificieri delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

Esplosione della bomba

Esplosione della bomba

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore dell'Esercito

Terni: terminata la prima fase di disinnesco della bomba, riaperti i collegamenti tra nord e sud

Artificieri dell'Esercito

Artificieri dell’Esercito

Giove (TR), 2 dicembre 2015 – Coordinati dalla prefettura di Terni, gli artificieri dell’Esercito hanno disattivato la bomba d’aereo americana (tipo AN-M 65A1) da 1000 lbs (440 kg circa), risalente al Secondo Conflitto Mondiale; le operazioni di trasporto e successivo brillamento sono tuttora in corso a cura degli artificieri del 6° reggimento Genio pionieri di Roma.

Si è conclusa la fase di despolettamento dell’ordigno che ha permesso di ridurne la pericolosità e così è stata riaperta l’autostrada A1 tra i caselli di Orvieto e Orte e la circolazione ferroviaria sulla linea Alta-Velocità e sulla linea regionale Roma – Chiusi.

Iniziato il trasporto della bomba verso una cava in località San Pellegrino nel comune di Narni (TR) dove si procederà al brillamento.

@ All rights reserved
Fonte e immagine: Stato Maggiore dell'Esercito

Il 2 dicembre Italia divisa in due per una bomba d’aereo: interviene l’esercito

Gli artificieri dell’Esercito disinnescheranno il 2 dicembre un ordigno bellico da 1000 lbs risalente al secondo conflitto mondiale. Le operazioni comporteranno la chiusura di autostrada e alta velocità. Vietato il sorvolo aereo.

Artificieri dell'Esercito

Artificieri dell’Esercito

Terni, 30 novembre 2015 – Su richiesta della Prefettura di Terni, gli artificieri dell’Esercito provvederanno al disinnesco e al brillamento di una bomba d’aereo americana (AN-M 65A1) da 1000 lbs (440 kg circa), risalente al Secondo Conflitto Mondiale; le operazioni di bonifica saranno condotte dagli specialisti del 6° reggimento Genio pionieri di Roma.

L’ordigno è stato rinvenuto in località Renari nel comune di Giove (TR), a poche centinaia di metri dall’autostrada A1 e dalla linea ferroviaria. Le operazioni, coordinate dalla Prefettura di Terni, inizieranno alle ore 08.30 con la completa evacuazione di tutta la popolazione residente nel raggio di 1900 m dal punto di rinvenimento dell’ordigno. Per il disinnesco, l’autostrada A1 sarà chiusa al traffico dalle ore 10.45 alle ore 13.30 in entrambi i sensi di marcia tra i caselli di Orvieto e Orte. Sarà inoltre in vigore il blocco della circolazione ferroviaria sulla linea Alta-Velocità Roma – Firenze e sulla linea regionale lenta Roma- Chiusi a partire dalle ore 11.30. Il disinnesco comporterà anche la chiusura del traffico aereo sopra l’area dell’intervento.

Alle 11:30 gli artificieri dell’Esercito inizieranno l’intervento di disattivazione della bomba, che si articolerà in due fasi: la prima di rimozione delle spolette a cui seguirà quella di trasporto in sicurezza per il successivo brillamento in cava (Località San Pellegrino – Amelia).

Grazie alle esperienze maturate in Italia e all’estero, l’Esercito, mediante le capacità dual-use dei propri reparti genio, oltre all’impiego operativo, è in grado d’intervenire nelle attività di bonifica, così come nei casi di pubbliche calamità, in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale e a tutela dell’ambiente.

L’Esercito negli ultimi dieci anni ha svolto oltre 30.000 interventi di bonifica su tutto il territorio nazionale, inoltre l’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione e all’aggiornamento degli artificieri delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Stato Maggiore dell'Esercito

Indossa un sacco della spazzatura, tenta un furto, la polizia lo arresta

Terni, 9 maggio 2015 – Un 45enne di origini siciliane di Terni, autore di numerosi furti, ieri notte ne ha tentato un altro in una sala giochi, con modalità alquanto bizzarre. Per non farsi riconoscere ha indossato un sacco della spazzatura nero, con due buchi per far uscire le braccia e uno per la testa.

Dopo aver forzato la porta e non avendo trovato soldi, l’uomo è sceso nella sala slot e ha tentato di forzare le macchinette cambiamonete. Dopo alcuni invani tentativi si è accanito su due slot machine, sfondando il monitor con la stecca da biliardo e si è impadronito delle cassette del denaro, per un totale di 1.500,00 euro circa. L’ammontare dei danni ai macchinari è di circa 11.000,00 euro.

L’uomo, ripreso dalle telecamere, è un tossicodipendente che doveva stare agli arresti domiciliari. La Polizia di Stato lo ha arrestato e lo ha riportato nelle celle di sicurezza, in attesa del provvedimento del giudice, presso il tribunale di Terni, che ha modificato la misura degli arresti domiciliari in atto con gli arresti domiciliari in una comunità di recupero per tossicodipendenti.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

 


Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade