Archivi tag: Taranto

Gli allievi dell’Accademia Navale hanno salutato la città di Malaga 

Taranto, 1 settembre 2014 – Gli Allievi del Corso Adamastor della prima classe dell’Accademia Navale hanno salutato nei giorni scorsi la città di Malaga, ultimo porto prima di far ritorno a casa, dopo Barcellona, Lisbona e Londra, della Campagna d’Istruzione 2014, condotta a bordo del cacciatorpediniere Luigi Durand de la Penne.

Le visite a bordo, durante la sosta, sono state gestite ed organizzate dall’equipaggio della nave e dagli allievi che nella veste di ‘padroni di casa’ hanno illustrato ai numerosi visitatori e curiosi di tutte le età le dotazioni della nave, la storia e le tradizioni della Marina Militare.

I giovani allievi, arricchiti dalle esperienze maturate nel corso della Campagna d’Istruzione, hanno soddisfatto con competenza ed entusiasmo la curiosità e l’attenzione di oltre 4mila visitatori.

La città andalusa è stata anche la piacevole cornice per la presentazione del corso Adamastor, che ha scelto di celebrare la propria nascita organizzando un evento sociale che ha riscosso molto successo e partecipazione. “Prima dell’arrivo in porto questi giovani futuri ufficiali hanno scelto il nome identificativo del Corso e cucito con le proprie mani la bandiera che li rappresenterà per sempre. Nella città di Malaga ad approdare è stato il neo-corso Adamastor, emblema ed incarnazione dello spirito di corpo, sacrificio, addestramento e disciplina, espressione delle antiche tradizioni della nostra Forza Armata”, è il commento del comandante dell’unità, capitano di vascello Ostilio de Majo durante il momento celebrativo.

Il cacciatorpediniere ha raggiunto il largo nelle acque del bacino del Mediterraneo, teatro di un’esercitazione congiunta con la corvetta della marina spagnola Cazadora. Il rientro a Taranto ha sancito il termine della navigazione addestrativa della Campagna d’Istruzione, al quale seguirà un periodo di esercitazioni in porto sino al 21 settembre.

© All rights reserved
Fonte: Marina Militare


Mare Nostrum: in arrivo 546 migranti su navi marina militare (video)

20140826_131125

Roma, 28 agosto 2014 – In arrivo a Taranto e Palermo due navi della Marina Militare con a bordo in totale 546 migranti soccorsi ieri nello Stretto di Sicilia.

Il pattugliatore Sirio ha soccorso 221 migranti (49 donne e 73 minori) che sbarcherà domani mattina a Palermo.

La corvetta Fenice ha invece imbarcato i 325 migranti soccorsi dalla motonave HS Medea (70 donne e 122 minori). Saranno sbarcati domani mattina a Taranto.

La motonave Proteas (Grecia) ha recuperato 222 migranti (28 donne e 10 minori). Saranno sbarcati domani ad Augusta.

Errore
Questo video non esiste
© All rights reserved
Fonte e immagini: Marina Militare

Il cacciatorpediniere Andrea Doria parte per l’operazione antipirateria Atalanta 

Taranto, 26 luglio 2014 – Martedi mattina, tra l’abbraccio commosso di familiari e amici, il cacciatorpediniere Andrea Doria della Marina Militare ha lasciato la Stazione Navale Mar Grande di Taranto per prendere parte all’operazione Atalanta per il contrasto alla pirateria nelle acque dell’Oceano Indiano. La nave è ora in rotta verso il porto di Gibuti dove il prossimo 6 agosto il contrammiraglio tedesco Jὓrgen ZUR Mȕhlen cederà il comando dell’operazione al contrammiraglio Guido Rando della Marina Militare italiana.

L’Italia assume per la terza volta il Comando dell’Operazione da quando, nel dicembre 2008, Atalanta fu approvata dal Consiglio dell’Unione Europea per contrastare il fenomeno dilagante della pirateria marittima. «In quel periodo la situazione in Oceano Indiano era critica. Oggi, grazie all’intervento delle Marine europee, NATO e di coalizione, alla maggiore consapevolezza delle unità mercantili ed all’impiego dei Nuclei di Protezione, la situazione è sotto controllo, ma è necessario non abbassare la guardia: la minaccia dei pirati non può essere sottovalutata». Questo il commento dell’ammiraglio Rando pochi attimi prima del disormeggio.

Alle sue dipendenze, quale Force Commander della Task Force 465, al momento composta da quattro fregate (una olandese, due spagnole e una tedesca) nonché da una rifornitrice di squadra tedesca, uno staff internazionale formato da 34 ufficiali e sottufficiali appartenenti a 12 differenti nazioni (Belgio, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Olanda, Portogallo, Romania, Serbia e Spagna).

La nave Andrea Doria, sotto il comando del capitano di vascello Gianfranco Annunziata, ha un equipaggio di 208 tra uomini e donne comprensivo dei team specialistici della Brigata Marina San Marco, del Gruppo Operativo Subacquei e della Sezione Elicotteri, che disporrà di un elicottero EH 101.

Lunedì, il comandante in capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Filippo Maria Foffi, ha salutato personalmente l’equipaggio di nave Doria, un momento di incontro per significare l’importanza della missione per la Marina Militare e per il nostro Paese. La Marina Militare è attualmente presente nel Corno d’Africa con il cacciatorpediniere Francesco Mimbelli impegnato dallo scorso 6 febbraio nell’operazione NATO Ocean Shield per il contrasto alla pirateria.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Marina Militare


Terminato il primo modulo integrativo, di addestramento avanzato, per Boarding Team

Taranto, 11 luglio 2014 – È terminato il primo modulo integrativo per Boarding Team, un addestramento avanzato, della durata di due mesi iniziato a maggio, al fine di acquisire la capacità da parte dei Team del 2° Reggimento San Marco di operare in scenari non cooperativi in ambiente sia diurno che notturno.

Nella rada di Taranto si è svolta l’esercitazione finale di tre giorni, conclusa oggi, a cui hanno partecipato i frequentatori del primo modulo integrativo per Boarding Team della Brigata Marina San Marco e i Team Ispettivi delle Navi Militari EsperoDoria e Stromboli.

La simulazione ha avuto una connotazione reale grazie alla collaborazione della Nave mercantile Ardita (General Cargo), comandata dal C/te Pietro De Gennaro.

Si sono susseguiti una serie di abbordaggi diurni e notturni ipotizzando i vari scenari non cooperativi da parte dell’equipaggio del mercantile, con la simulazione della presenza di criminali a bordo con attivazioni a fuoco tra le parti.

L’attività addestrativa, nuova nella sua impostazione, ha permesso di incrementare le sinergie tra i Team della Brigata ed i Team delle unità navali coinvolti.

L’esercitazione si è svolta alla presenza dell’ammiraglio Guerra, comandante della brigata Marina San Marco, che ha ritrovato nel comandante De Gennaro, un caro amico conosciuto nel 1980 a bordo di Nave Audace.

© All rights reserved
Fonte: Marina Militare
Foto: © Marina Militare


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nello scenario mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

Blog sul tema della Difesa e la Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte. Edito dal 2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade