Annunci

Archivi tag: Taj Mohammad Jahed

Afghanistan: il generale Scardino accoglie il generale John Campbell

L’alto ufficiale statunitense è stato aggiornato sulle operazioni svolte dal TAAC-W: attività basate esclusivamente sull’addestramento, la consulenza e l’assistenza a favore delle forze di sicurezza Afghane e finalizzate a rendere queste ultime completamente auto-sostenibili. A tal proposito, il generale Campbell, accompagnato dal generale Scardino, ha visitato il 207° corpo d’armata dell’Afghan National Army (ANA), guidato dal generale Taj Mohammad Jahed, constatando il livello di addestramento e di operatività raggiunto.

Il generale Campbell ha poi visitato il nuovo Forensic Lab di Herat, struttura deputata alla formazione del personale di polizia scientifica ed allo sviluppo delle indagini forensi, e che anche grazie al contributo degli advisors del TAAC W costituisce uno strumento fondamentale nella lotta strutturata al terrorismo. Prima di lasciare Herat alla volta di Kabul, il comandante di RS ha espresso grande soddisfazione per l’ottimo lavoro svolto dal TAAC-W.​

© All rights reserved
Fonte: Missione Resolute Support
Annunci

Afghanistan: missione compiuta per il military advisory team del contingente italiano di ISAF

Afghanistan, 11 agosto 2014 – Il colonnello Ciro Chirico ha lasciato ieri la guida del Military Advisory Team (MAT), l’unità del contingente italiano di ISAF incaricata della formazione dei quadri delle unità dell’esercito afghano che, contestualmente alla fase finale della transizione, prevista entro la fine del 2014, si apprestano ad assumere la responsabilità della sicurezza nel Paese.

Durante la cerimonia, svoltasi nella base italiana di Camp Arena alla presenza del comandante del 207° corpo d’armata, generale Taj Mohammad Jahed, il colonnello Chirico ha elogiato i propri uomini per la professionalità con la quale hanno sviluppato le attività di consulenza e di assistenza nei confronti delle forze di sicurezza afghane, “artefici della piena ed autonoma capacità di controllo del territorio, soprattutto in occasione delle scorse elezioni presidenziali”.

Numerose le attività didattiche che sono state svolte con successo dal Military Advisory Team. Dalla corretta applicazione delle procedure sulle comunicazioni radio all’utilizzo dei sistemi informatici, dall’identificazione e disattivazione degli ordigni esplosivi improvvisati ad attività pratiche di interventi di primo soccorso per l’immediata evacuazione dei feriti in combattimento, dai simposi sull’impiego coordinato dei sistemi d’arma terrestri, in uso all’esercito afghano, e degli assetti aerei di ISAF per la gestione e la sicurezza dello spazio aereo ai programmi train the trainer per la formazione dei futuri istruttori militari afghani, molti dei quali donne.

© All rights reserved
Fonte: ISAF TAAC-W


Afghanistan: militari italiani realizzano area addestrativa “C-IED” per la lotta agli ordigni esplosivi

Un Geniere dell'Esercito afgano in azione nell'area addestrativa “C-IED”

Un Geniere dell’Esercito afghano in azione nell’area addestrativa “C-IED”

I militari del Contingente italiano in Afghanistan hanno realizzato a Camp Zafar un’area addestrativa C-IED (Counter Improvised Explosive Device) nella quale le Forze di sicurezza afghane potranno esercitarsi nel contrasto agli ordigni esplosivi improvvisati.

Esercitazione di primo soccorso

Il progetto rientra nell’ambito delle iniziative promosse dal contingente italiano per lo sviluppo delle capacità militari delle Forze di Sicurezza Afghane (ANSF) e finalizzate all’acquisizione della loro piena autonomia, processo che sarà completato entro la fine del 2014.

In particolare, nell’area Counter IED i militari afghani potranno acquisire e perfezionare le conoscenze teorico-pratiche in materia di lotta agli ordigni esplosivi improvvisati.

L’area addestrativa comprende, infatti, una moderna aula multimediale in cui i militari afghani svolgeranno lezioni teoriche finalizzate all’acquisizione delle conoscenze necessarie per operare in sicurezza in un contesto caratterizzato dalla minaccia degli ordigni esplosivi improvvisati.

Militari italiani e afghani dopo l'esercitazione

Le attività pratiche saranno invece svolte nella Striscia addestrativa C-IED (Counter Improvised Explosive Device): un’area appositamente allestita per l’individuazione e il riconoscimento delle varie tipologie di ordigni e per le esercitazioni di primo soccorso e sgombero di eventuali feriti.

Alla cerimonia di inaugurazione dell’area addestrativa erano presenti il comandante del contingente italiano in Afghanistan, generale Manlio Scopigno, e il comandante del 207° corpo d’armata dell’esercito afghano, generale Taj Mohammad Jahed.

L'inaugurazione dell'aula "C-IED"

L’inaugurazione dell’aula “C-IED”

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente italiano in Afghanistan

 

 


Afghanistan: il comandante di ISAF visita il Regional Command West

Herat (Afghanistan) 15 maggio 2014 – Il generale statunitense Joseph F. Dunford, comandante delle forze NATO in Afghanistan, si è recato due giorni fa a Herat dove ha incontrato il personale del Regional Command West, il comando multinazionale a guida italiana su base Brigata Sassari che dal febbraio scorso è responsabile delle operazioni militari nella regione occidentale dell’Afghanistan.

I progressi compiuti in Afghanistan devono essere sostenibili”, ha detto Dunford, aggiungendo che in presenza di un preciso quadro giuridico di riferimento, le Forze dei paesi membri della NATO sono pronte per una nuova missione con compiti di addestramento, consulenza e supporto che prenderebbe ufficialmente il via dopo il 2014.

Il comandante di ISAF ha poi incontrato i principali esponenti delle forze di sicurezza afgane, e sottolineato che sebbene le stesse stiano garantendo la sicurezza nel Paese hanno ancora bisogno di supporto.

Nonostante l’assunzione di responsabilità per la sicurezza a livello nazionale da parte degli afgani dimostri chiaramente che i progressi sono reali e tangibili, il generale Dunford ha precisato che restano ancora alcune sfide da affrontare.

Tra le attività che assumeranno sempre maggior rilevanza nei mesi e negli anni a venire, sono fondamentali  l’addestramento, il supporto logistico ed operativo.

Piena soddisfazione è stata espressa infine dall’alto ufficiale americano nei confronti del generale Taj Mohammad Jahed, comandante del 207° Corpo d’Armata dell’Esercito afghano, per l’eccellente lavoro di pianificazione e di coordinamento svolto dalle Forze afgane nel garantire la sicurezza durante le ultime elezioni.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
Foto: © Stato Maggiore Difesa


Afghanistan: i militari italiani realizzano un campo di addestramento per i soldati dell’esercito afghano

Herat, 26 febbraio 2014 – Il percorso addestrativo è stato allestito dal personale della 1^ Brigata e realizzato grazie alla direzione lavori dei militari italiani della Task Force Genio.

Un percorso, simile al campo di addestramento ginnico sportivo militare (CAGSM) utilizzato dall’Esercito Italiano per la selezione e l’addestramento dei propri militari, è stato inaugurato dal Comandante del 207° Corpo d’Amata dell’Esercito afghano, Generale Taj Mohammad Jahed, a “Camp Zafar”, la base che ospita i soldati della 1^ Brigata responsabili della sicurezza nell’area della provincia di Herat.

Il campo, 17 ostacoli disseminati lungo 450 metri di sterrato da superare nel minor tempo possibile, consentirà ai militari afghani di cimentarsi in una delle attività addestrative più diffuse negli eserciti di tutto il mondo richiedendo militari non comuni doti di resistenza, forza ed agilità.

Sono già al lavoro i 50 istruttori afghani della Brigata cui spetterà il compito di insegnare alle giovani reclute le tecniche di superamento degli ostacoli imparate dal Military Advisory Team, l’assetto del Contingente italiano di ISAF che fa capo alla Transition Support Unit su base 152° reggimento fanteria “Sassari, incaricato della formazione e dell’assistenza ai quadri delle unità dell’Esercito afghano.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa
Foto: © Ministero della Difesa


Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade