Archivi tag: Soccorso Alpino

Kosovo: concluso corso di soccorso in montagna a favore del personale della municipalità di Peja/Pec

Pec/Peja, 22 marzo 2015 –  Si è concluso due giorni fa presso il comprensorio sciistico di Boget/Boge, nella valle di Rugova, la fase invernale del primo corso di sicurezza in montagna, tenuto da istruttori del contingente italiano in Kosovo a favore di personale autoctono appartenente alla municipalità di Peja/Pec guidata dal sindaco sig. Gazmend Muhaxheri.

Il corso, svoltosi tra febbraio e marzo, si è articolato in 3 moduli formativi comprendenti lezioni teoriche e esercitazioni pratiche riguardanti il primo soccorso, la topografia, le tecniche di movimento su terreno innevato e le procedure di ricerca e soccorso di persone travolte da valanghe. Gli istruttori del Multinational Battle Group West, il contingente a guida italiana responsabile dell’area occidentale del Kosovo, hanno istruito 10 candidati della municipalità di Peja/Pec per la costituzione di un squadra per il soccorso alpino. I futuri soccorritori sono stati addestrati all’impiego delle più recenti tecniche per l’organizzazione,  condotta del soccorso di persone travolte da valanghe incluse le procedure di evacuazione degli infortunati su terreno innevato.

Il corso si è concluso nel pomeriggio di domenica 22 marzo, con una esercitazione volta a testare le capacità acquisite dagli allievi. All’esercitazione finale hanno assistito il comandante del Multinational Battle Group West, colonnello Carlo Cavalli e il sindaco di Pec/Peja. Per l’occasione è stata anche allestita una mostra statica con i principali equipaggiamenti in dotazione ai reparti delle truppe alpine italiane per fronteggiare gli incidenti in montagna.

L’intero progetto è stato coordinato dal personale della cellula CIMIC del Multinational Battle Group West ed è volto a costruire la capacità (capacity building) nell’ambito della municipalità di Peja/Pec di intervenire autonomamente, con il proprio personale e mezzi, in soccorso alla popolazione in caso di incidenti ed emergenze in montagna e/o in ambienti impervi. La capacità di soccorso in montagna aiuterà inoltre a supportare lo sviluppo economico, turistico e l’occupazione nell’area della valle di Rugova, grazie a migliori standard di sicurezza e di soccorso a favore dei potenziali turisti praticanti le discipline sportive in montagna.

© All rights reserved
Fonte e immagini: KFOR

Controllo del territorio nel frosinate

Frosinone, 30 giugno 2014 – Prosegue il controllo del territorio nel frosinate da parte dei carabinieri

COMPAGNIA DI ALATRI

Nella tarda mattinata di ieri i militari di Vico nel Lazio, hanno denunciato all’autorità giudiziaria di competenza un 20enne della zona. Il giovane, nonostante sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno in Vico nel Lazio presso la sua abitazione, a seguito di controlli effettuati dai militari presso il suo domicilio, in vari orari serali del giorno 28.06.2014, non è stato trovato in casa.

Due giorni fa i militari di Fiuggi, hanno controllato e identificato due donne di 27 e 29 anni, entrambe di nazionalità romena, residenti presso un centro di accoglienza della capitale, sorprese mentre si aggiravano con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali. Le donne sono state proposte per l’azione di rimpatrio, con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

Nel tardo pomeriggio di ieri, a Veroli, località Prato di Campoli, in seguito di richiesta di aiuto arrivata al 112, i militari della stazione di Veroli, coadiuvati personale del Soccorso Alpino hanno soccorso due persone di 28 e 25 anni residenti rispettivamente a Veroli e Boville Ernica, che durante un’escursione hanno perso l’orientamento a causa della fitta vegetazione. Le ricerche, immediatamente attivate dai militari operanti e personale del Soccorso Alpino, e coordinate dalla Centrale Operativa della Compagnia CC di Alatri, hanno consentito il ritrovamento dei due giovani che stavano comunque in ottime condizione di salute.

COMPAGNIA DI FROSINONE

Durante l’ultimo fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Frosinone, durante un consueto servizi di controllo del territorio, hanno denunciato all’autorità giudiziaria: 4 uomini tra i 20 e i 40 anni, per guida sotto l’effetto di alcool in quanto sorpresi alla guida delle proprie autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito; un giovane straniero per attività di gestione rifiuti non autorizzata per trasporto non autorizzato di rifiuti ferrosi; un romeno per inosservanza del foglio di via obbligatorio e un croato per impiego di minori nell’accattonaggio.

Hanno inoltre segnalato alla locale Prefettura quale assuntori di sostanze stupefacenti dieci persone che, in occasione dei controlli, sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente, nel complesso venivano sequestrati gr. 6,60 di sostanza stupefacente del tipo cocaina e gr. 1,30 di hashish.

Gli inquirenti hanno proposto alla magistratura l’applicazione delle leggi attuali sulla clandestinità a tre cittadini romeni ventenni poiché sorpresi ad aggirarsi senza giustificato motivo in zona residenziale del comune di Castro dei Volsci e alla vista dei militari hanno tentato di darsi alla fuga; un 27enne di Roma ed un 26enne straniero che con insistenza molestavano gli avventori di un supermercato generando una stato di preoccupazione, a un napoletano sorpreso ad aggirarsi con fare sospetto in zona abitata di questo capoluogo senza giustificato motivo, a una giovane donna romena che svolgeva attività di prostituzione su una pubblica via di Frosinone che, nel tentativo di attirare possibili clienti, ha causato pericolosi rallentamenti del traffico.

Durante il servizio di perlustrazione i carabinieri hanno inoltre controllato 89 veicoli, identificato 110  persone, effettuato 35  perquisizioni (personali, veicolari e domiciliari), ritirato 21 documenti di guida e circolazione e sequestrati 8 autoveicoli.

COMPAGNIA DI SORA

La scorsa notte i militari del Nucleo Operativo Radiomobile della locale compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, hanno controllato e identificato in prossimità di abitazioni isolate un uomo di San Giovanni Incarico, già censito, a cui è stato notificato un foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel comune per anni tre. Contestualmente, il giovane, è stato segnalato anche alla Prefettura di Frosinone ai sensi di legge, poiché durante una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” che è stata sequestrata dai militari.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri (Comando di Frosinone)


Chi l’ha visto? La polizia lo ritrova ancora in vita

Bologna, 4 aprile 2014 – Ieri mattina iI personale del Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna, dopo essere stato allertato dalla Sala Operativa del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, ha iniziato le ricerche di un uomo di 85 anni scomparso da tre giorni. I familiari avevano segnalato la scomparsa pure alla nota trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”.

Le prime attività di ricerca sono iniziate in una zona nelle immediate vicinanze dell’aeroporto. Viene richiesto alla Torre di Controllo il via libera alla ricerca coordinandola le attività di volo in corso (che comunque non subivano ritardi). I primi voli effettuati nell’area segnalata, a sud est dell’aeroporto, non avendo avuto esiti positivi, hanno spinto l’equipaggio ad allargare le ricerche nelle zone limitrofe. I voli di ricognizione sono cominciati sopra un’area infossata adibita a campo da cross. Poco dopo i piloti sono riusciti a individuare, in una zona ai margini del campo, una persona a terra che non dava segni di vita.

Dopo essere atterrati con l’elicottero nelle vicinanze dell’individuo, due membri dell’equipaggio sono riusciti a raggiungere l’ottantacinquenne, fortunatamente ancora in vita e, dopo avergli fornito una prima assistenza, hanno aspettato l’arrivo del 118.

M.P.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade