Archivi tag: sicurezza

Seminario sull’evoluzione politica e strategica delle Forze Armate

Roma, 16 maggio 2014 – Si terrà domani, 17 maggio, il seminario internazionale “L’Evoluzione politica e strategica delle Forze Armate: uno strumento di supporto degli interessi nazionali” presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma Tor Vergata. L’evento, che fa parte del master di secondo livello in Sistemi e Tecnologie Elettroniche per la Sicurezza, la Difesa e l’Intelligence (STE-SDI) è in collaborazione con l’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe (OSDIFE), il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’università di Roma Tor Vergata (DIE) e il Centro Universitario di Formazione sulla Sicurezza (CUFS).

All’evento parteciperanno esperti d’eccezione quali l’ammiraglio di divisione (aus) Claudio Confessore, già comandante del Reggimento San Marco e del centro di addestramento aeronavale della Marina Militare, che illustrerà gli scenari geopolitici, i contributi nazionali e la revisione dello strumento militare nelle Forze Armate;  il contrammiraglio Nicola De Felice, direttore del Centro Innovazione della Difesa, (III Reparto S.M.D. – Politica Militare e Pianificazione), che spiegherà la difesa italiana nella V dimensione, a supporto e protezione agli interessi nazionali e l’ammiraglio ispettore (aus) Fabio Caffio, esperto di diritto marittimo ed autore di numerosi libri di settore, che parlerà della pirateria e dei suoi effetti sull’economia. Il seminario si concluderà con un ulteriore intervento dell’ammiraglio Confessore, i cui argomenti saranno le operazioni per il mantenimento della pace, i conflitti del futuro: il cyber spazio e le fonti d’acqua e infine sull’informazione a supporto della sicurezza (il Sistema di Sicurezza Nazionale e l’OSINT). 

Durante il seminario i relatori cercheranno di illustrare come i cambiamenti socio-politici dei contesti nazionali e internazionali abbiano, nel tempo, sempre più interessato anche le Forze Armate italiane, determinando così una loro evoluzione politica e strategica. Nel seminario sarà quindi approfondito il processo di come la Difesa abbia dato prova di capacità e flessibilità nell’adeguarsi ai cambiamenti, assumendo sempre più un ruolo fondamentale, strategico e di supporto alla stabilità del Sistema Paese. (MNFI)

Per la partecipazione al Seminario, gratuita e con rilascio di attestato di partecipazione, è necessario segnalare la propria presenza alla Segreteria Organizzativa dell’evento via mail all’indirizzo info@osdife.org o telefonicamente al numero 06 7259 7278.

© All rights reserved
Fonte: 
Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe (OSDIFE)


Controlli della Polizia di Stato “alto impatto” sulle principali arterie del Paese. Circa il 4% dei veicoli controllati risulta irregolare

Roma, 14 maggio 2014 – Si è conclusa da poco l’operazione della task force della Polizia Stradale che, in quest’occasione, ha focalizzato l’attenzione sul rispetto delle regole in materia di autotrasporto di vettori italiani e stranieri.

Le pattuglie della Polizia Stradale di tutto il Paese hanno sottoposto a controllo circa 2850 veicoli controllati rilevando più di 1000 violazioni con circa il 4% di veicoli risultati irregolari. Un servizio che ha portato, tra l’altro, al ritiro di 35 carte di circolazione e 27 patenti. Queste le violazioni maggiormente ricorrenti: mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo, elusione dei controlli annuali di revisione, negligenza nella manutenzione del veicolo ed in generale mancato rispetto delle norme di comportamento del Codice della Strada.

I servizi “alto impatto” della Polizia Stradale sono finalizzati non solo al contrasto all’abusivismo nel settore, ma anche a fenomeni che mettono in estremo pericolo la sicurezza di tutti, a partire dai conducenti professionali.

Tali operazioni ordinarie per gli obiettivi istituzionali, ma straordinarie per l’impiego di unità e mezzi, rispondono anche alle istanze dei rappresentati di categoria e dei diversi organi di settore cointeressati alle emersioni delle irregolarità.

L’attività in considerazione garantisce inoltre la tutela sociale del lavoratore, che potrebbe essere indotto a violare la normativa in argomento, o gli stessi limiti di velocità, proprio per effettuare un maggior numero di viaggi.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Canonizzazioni a Roma: il nucleo artificieri della Polizia verifica il sottosuolo attraverso i tombini (video)

Roma (ITALPRESS), 24 aprile 2014 – A poche ore dalla canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, sale il livello di attenzione all’area di massima sicurezza intorno alle mura della Città del Vaticano.

Le unità cinofile della Polizia di Stato e delle altre forze dell’ordine stanno effettuando senza soluzione di continuità bonifiche al fine di garantire in ogni momento un tranquillo afflusso di pellegrini e dei turisti che sin da stamattina stanno affollando tutta l’area.

Personale del nucleo artificieri e personale specializzato del Comune di Roma stanno procedendo alle bonifiche e alle verifiche del sottosuolo attraverso i tombini presenti sul posto. Domani mattina le unità antiesplosivo della Polizia di Stato pattuglieranno l’area del colonnato e Piazza Pio XII, garantendo la sicurezza di tutte le autorità e delegazioni italiane e estere previste lungo via della Conciliazione, Castel S. Angelo e i ponti che attraversano il fiume Tevere.

Errore
Questo video non esiste

© All rights reserved
Fonte: Italpress, Polizia di Stato
Foto: © Polizia di Stato


Le misure di sicurezza per la cerimonia di canonizzazione di Papa Wojtyla e Papa Roncalli

L’area di massima sicurezza intorno a San Pietro

Roma, 25 aprile 2014 – Si è svolto in  Questura, il tavolo tecnico per pianificare i servizi di sicurezza per la cerimonia di Canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII Papa e Giovanni Paolo II Papa, che avrà luogo alle ore 10.00 di domenica 27 aprile p.v. sul Sagrato della Papale Basilica Vaticana.


Data la rilevanza mondiale dell’evento, cui prenderanno parte oltre alle massime autorità ecclesiastiche anche Capi di Stato, Reali, Capi di Governo, e Ministri degli Stati Esteri, nonché diverse migliaia di fedeli, i servizi di sicurezza saranno improntati sulla massima capillarità dei controlli e sulla maggiore visibilità e fruibilità dell’evento da parte delle migliaia di fedeli che affolleranno l’area Vaticana.
Dalla giornata del 26 aprile verranno effettuate attente opere di ispezioni e bonifica che interesseranno l’intera area, con controllo del sottosuolo; inoltre natanti e operatori subacquei pattuglieranno il fiume Tevere nel tratto adiacente la Città del Vaticano, compreso tra Ponte Sisto e Ponte Umberto I.

SUDDIVISIONE DELL’AREA DI MASSIMA SICUREZZA
Per la circostanza Piazza San Pietro sarà suddivisa al suo interno in maniera tale da consentire l’ospitalità delle numerose delegazioni estere e delle autorità ecclesiastiche sul sagrato della Basilica, ulteriormente verrà predisposta la consueta suddivisione in settori della stessa piazza per accogliere le migliaia di fedeli.
Al fine di assicurare massime misure di sicurezza, garantendo nel contempo il regolare ed ordinato afflusso e deflusso delle autorità e dei fedeli è stata creata, all’esterno della Città del Vaticano un’Area di Massima Sicurezza il cui perimetro è formato dai seguenti piani stradali:

  • piazza della Città Leonina;
  • via dei Corridori;
  • Borgo Sant’Angelo;
  • piazza Pia (lato Vaticano);
  • largo Giovanni XXIII (lato Vaticano);
  • Lungotevere Vaticano (tra largo Giovanni XXIII e Ponte Vittorio Emanuele II);
  • borgo Santo Spirito;
  • largo Alicorni;
  • via Paolo VI;
  • piazza S. Uffizio.

L’Area di Massima Sicurezza, dalle ore 19.00 di sabato 26 corrente e sino a cessate esigenze del 27 aprile p.v. sarà interamente pedonale ed opportunamente transennata con barriere mobili, consentendo l’accesso ai soli veicoli in servizio di Polizia, di Soccorso, e quelli con targa SCV e CD.

Saranno predisposti a ridosso della stessa area varchi transennati che saranno presidiati dalla Forza Pubblica, nonché da personale Polizia Locale Roma Capitale per gli aspetti connessi alla viabilità e dai volontari che saranno all’uopo opportunamente dislocati.

ACCESSO PER I FEDELI
I varchi di accesso per i fedeli all’Area di Massima Sicurezza saranno tre: via della Conciliazione (tra via Traspontina e largo Giovanni XXIII), via Traspontina (altezza via della Conciliazione), via San Pio X; mentre l’accesso in Piazza San Pietro sarà consentito dalle ore 05.30.
In considerazione dell’arrivo in pullman della maggior parte dei fedeli, a partire dal 26 aprile p.v., unitamente all’amministrazione comunale, sono state individuate specifiche aree di sosta, per lo più presso i parcheggi di scambio e le altre zone servite dai capolinea o dalle fermate dei mezzi di trasporto pubblico.
Presso i caselli autostradali ed in prossimità degli svincoli in entrata sul GRA, nonché in prossimità delle maggiori strade consolari interessate dall’arrivo dei pullman, saranno disposti, specifici servizi a cura della Polizia Stradale e della Polizia Municipale, con il concorso dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Provinciale, con il compito di indirizzare i conducenti lungo i percorsi di avvicinamento alle aree di parcheggio predisposte per l’occasione.

TRASPORTO PUBBLICO
Infine in diverse località della Capitale saranno allestiti dei Maxischermi e l’agenzia del trasporto pubblico ATAC garantirà il servizio h24, nei giorni 26 e 27 aprile, delle Metropolitane linea “A” e linea “B”, potenziando le linee dirette alla Città del Vaticano con bus navetta.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


CUFS – Centro Universitario di Formazione sulla Sicurezza dell’Università statale della Repubblica di San Marino

Un benvenuto al CUFS – Centro Universitario di Formazione sulla Sicurezza dell’Università statale della Repubblica di San Marino, tra gli amici di MNFI.


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade