Archivi tag: Rosario Castellano

Celebrato il 203° anniversario della costituzione del corpo di Commissariato

Afflusso del Corpo di Commissariato

Maddaloni, 26 novembre 2019 – Celebrato il 203° anniversario della costituzione dell’Intendenza Generale di Guerra dell’Armata Sarda, antesignana del corpo di Commissariato dell’Esercito Italiano. il 22 novembre, alla presenza di autorità militari, civili e religiose.

La cerimonia ha avuto luogo presso la caserma “Magrone”, sede della scuola di Commissariato dell’Esercito ed è stata presieduta dal generale di corpo d’armata Rosario Castellano, quale massima autorità, comandante del Comando Forze Operative Sud (COMFOP SUD) e dal capo del Corpo di Commissariato, maggior generale Stefano Rega, alla presenza della Bandiera del Corpo.

Quest’anno il focus delle celebrazioni è stato rivolto all’integrazione degli assetti educativi e formativi della Scuola di Commissariato con il tessuto scolastico e sociale del territorio casertano, evidenziando le diverse e articolate potenzialità delle attività di collaborazione in atto con gli istituti di formazione e le realtà imprenditoriali locali.

Intervento del Generale Rosario Castellano

Nel corso della cerimonia è stato premiato l’Istituto Scolastico di Secondo grado vincitore del concorso “La storia e il ruolo del Corpo di Commissariato dell’Esercito Italiano dalle origini ai tempi odierni, con particolare riferimento al profondo legame con la regione storico/geografica dell’Italia meridionale denominata Terra di Lavoro”. Erano infatti presenti alla cerimonia gli studenti di ben cinque Istituti che hanno aderito all’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito.

Ampio risalto è stato dato al progetto “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” siglato con l’Istituto Scolastico Alberghiero “G. Ferraris” e finalizzato a dare la possibilità agli studenti di entrare in contatto con realtà di alta formazione ed eccellenza professionale, come quella rappresentata dalla Scuola di Commissariato con il Reparto Mezzi Mobili e Campali. Negli spazi della scuola è stata allestita un’area dove gli studenti e i giovani ospiti si sono cimentati con le tecniche di panificazione e confrontandosi con gli “chef militari” che, in Italia e nelle operazioni all’estero, provvedono all’alimentazione dei militari secondo i più moderni principi dietologici.

Questa presentazione richiede JavaScript.

© All rights reserved
_______________________


Cerimonia di saluto per la brigata Pinerolo rientrata in Patria

Cerimonia rientro-3

Bari, 9 febbraio 2019 – Si è svolta ieri a Bari,  alla caserma “Briescese”, una cerimonia per salutare il rientro e la partenza dei militari della “Pinerolo” dai vari teatri operativi esteri dove nel corso del 2018 hanno operato e dove nel 2019 opereranno.

L’evento, che ha visto schierate le pluridecorate Bandiere di Guerra del 9° reggimento fanteria “Bari”, del 7° reggimento bersaglieri e dell’82° reggimento fanteria “Torino” si è svolto alla presenza del comandante del comando delle Forze Operative Sud, generale di corpo d’armata Rosario Castellano, e di numerose autorità civili, religiose e militari della Puglia.

Cerimonia rientro-30

In particolare il 2018 ha visto il comando della brigata “Pinerolo”, unica grande unità dell’Esercito Italiano già completamente digitalizzata e dotata dell’innovativo automezzo “Freccia”, in Afghanistan dove ha guidato il Train Advise Assist Command West  (TAAC-W), il comando NATO con base a Herat. Il TAAC – West, all’interno del quale ha operato  il 9° reggimento che ha costituito la “Task Force Arena” ossia la forza di manovra, esprime un nuovo concetto operativo non più incentrato sulla funzione da combattimento ma basato essenzialmente sul supporto e sull’addestramento delle Forze Armate afghane.

Durante i sei mesi di missione i militari della “Pinerolo”, agli ordini del generale di brigata Francesco Bruno, hanno condotto numerose attività di addestramento, assistenza e consulenza a favore dei colleghi delle forze di sicurezza afgane ottenendo importanti risultati e riconoscimenti anche in ambito internazionale.

Nello stesso anno il 7° reggimento bersaglieri è stato schierato nel contesto dell’operazione NATO in Lettonia denominata “Baltic Guardian”. Contestualmente l’82° reggimento, rinforzato con una componete ad alta connotazione specialistica dell’11° reggimento genio guastatori,  ha guidato la task force “Praesidium” a Mosul in Iraq dove hanno garantito la sicurezza di una diga, infrastruttura di rilievo strategico per l’Iraq,  che serve ad approvvigionare di acqua centinaia di migliaia di persone che abitano nelle regioni circostanti.

Durante la cerimonia è stato anche salutato il 1° battaglione “Bezzecca” del 7° reggimento bersaglieri che nei prossimi giorni sarà impiegato nel contesto della missione bilaterale di assistenza e supporto in Libia denominata “Ippocrate”. Il contingente assicurerà la sicurezza della base e dell’ospedale da campo italiano.   

Cerimonia rientro-20

Il generale Castellano, comandante del Comando delle Forze Operative Sud, ha espresso grande soddisfazione per l’impegno e gli eccellenti risultati conseguiti dalla brigata “Pinerolo”  e dalle sue Unità fuori dai confini nazionali in un periodo molto sensibile per la stabilizzazione delle aree di crisi dove anno operato e per l’impegno profuso nel campo della cooperazione civile-militare per migliorare le condizioni di vita della popolazione locale.

DCIM100MEDIADJI_0051.JPG

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando brigata Pinerolo
________________________________________________

Il generale Rosario Castellano in visita al distaccamento della brigata “Pinerolo” in Puglia 

Il generale Castellano saluta i militari

Bari, 17 settembre 2018 – Nei giorni scorsi il comandante delle Forze Operative Sud, generale di corpo d’armata Rosario Castellano, si è  recato in visita ai reparti dipendenti di stanza a Bari, al C.A.R.A e al personale militare impegnato presso la 82^ edizione della Fiera del Levante.

Prima tappa il distaccamento della brigata “Pinerolo”, attualmente impiegata fuori area dove è stato ricevuto dal colonnello Antonio Camerino, Comandante del Distaccamento, che nel corso di briefing ha illustrato le attività in corso e quelle programmate da parte dela Brigata e dei reparti dipendenti. Al termine della visita, il generale Castellano ha ringraziato il personale presente “per quello che fate e per come lo fate per la brigata, per il COMFOP SUD e per l’Esercito Italiano. Avete dimostrato di sapervi adattare al cambiamento che la brigata Pinerolo ha subito nell’ambito del processo di trasformazione”.

Il Generale Castellano in visita alla Brigata Pinerolo

Successivamente, il comandante del COMFOP SUD, si è recato al C.A.R.A. di Bari dove è stato ricevuto dal colonnello Giancarlo Coretto, comandante del raggruppamento “Puglia” che opera nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”,  ha salutato i militari in servizio al centro ed ha effettuato una visita alla struttura.

La visita  è proseguita al Comando Militare Esercito “Puglia”, dove, dopo un office call con il generale di brigata Mauro Prezioso, il generale di corpo d’armata Castellano ha salutato tutto il personale del comando territoriale al quale ha rivolto parole di plauso per il loro operato.

Al termine il generale Castellano ha colto l’occasione per far visita ai militari dell’Esercito presenti alla Fiera Campionaria del Levante, aperta fino a domenica 16  settembre. Il percorso all’interno dello spazio espositivo è iniziato con la visita ai mezzi ed ai materiali in mostra statica ed è proseguito nell’area interattiva, dove giovani e meno giovani si stanno cimentando direttamente in attività dinamiche e dimostrative. Per l’occasione sono state allestite una parete artificiale di roccia, che i visitatori possono scalare con l’aiuto di istruttori alpini, ed il percorso di “Military Fitness”, organizzato dai paracadutisti del 186° reggimento, in cui provare varie attività sportive derivanti dall’addestramento militare.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Esercito
_____________________________________________

Esercito: concluse le esercitazioni Pegaso 2018/2, Aquila 2/2018 e Centauro 1/2018

08_MESSA IN SICUREZZA AREA SAFE

Civitavecchia, 20 marzo 2018 – Si è conclusa nei giorni scorsi l’esercitazione per posti comando (CPX-CAX) “Pegaso 2018/2”, che si è tenuta presso il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.) di Civitavecchia. Hanno preso parte all’esercitazione il comando brigata “Pinerolo”, il posto comando del 9° reggimento fanteria “Bari”, una cellula di risposta su base 5° reggimento aviazione dell’Esercito “Rigel” e personale specializzato delle unità della Brigata “Pinerolo”. 

L’esercitazione è stata condotta con l’ausilio di sistemi informatici tecnologicamente avanzati, allo scopo di affinare e consolidare le procedure inerenti l’impiego del “Processo Decisionale di Pianificazione” (PDP) e di valutare le capacità generali dello staff del comando della brigata “Pinerolo” e del posto comando del 9° reggimento nella gestione di situazioni operative complesse.

01_Cooperazione ESERCITO - CARABINIERI

Lo scenario é stato improntato al massimo realismo con situazioni che le unità si trovano ad affrontare in occasione di impiego negli scenari operativi fuori dal territorio nazionale. Il comandante delle Forze Operative Sud, generale di corpo d’armata Rosario Castellano, ha visitato le unità dipendenti impegnate nell’esercitazione ed ha evidenziato “l’importanza della condotta di attività di simulazione, improntata al massimo realismo, grazie ai moderni sistemi informatici e alla expertise del personale del Ce.Si.Va., volta a consentire alle unità di prossimo impiego in teatro operativo una preparazione tecnico professionale aderente alla realtà”. 

La brigata “Pinerolo” è affiliata al Ce.Si.Va. a cui è stata anche assegnata la responsabilità di sperimentare i sistemi integrati per l’addestramento terrestre, di simulazione e di comando e controllo, nonché di sistemi di digitalizzazione delle piattaforme operative dell’Esercito nel contesto del programma della Difesa denominato “Forza NEC” (Network Enabled Capability).

Durante l’esercitazione è stata presente anche una delegazione della brigata dell’Esercito spagnolo, “Aragon I”, per una visita che si inquadra nelle attività scaturite dalla lettera di intenti, per il gemellaggio con la brigata “Pinerolo”, siglata tra Esercito Italiano ed Ejercito de Tierra. Il gemellaggio tra le due brigate è volto a sviluppare nuove opportunità addestrative/operative, a rafforzare l’interoperabilità nonché a condividere i risultati ottenuti dall’Italia nel campo della digitalizzazione della manovra, settore di fondamentale importanza per il comparto terrestre della Difesa nazionale. In contemporanea si sono concluse le esercitazioni “Aquila 2/2018” e “Centauro 1/2018”, presso i C.A.T. (Centri Addestramento Tattici) di Brunico e Lecce.

La prima attività, finalizzata all’approntamento di unità per il teatro operativo del Kosovo, ha visto contrapposte unità “amiche” (BLUFOR) formate da 2 plotoni del 5° reggimento alpini a unità “nemiche” (OPFOR), composte da un plotone del 6° reggimento alpini. L’esercitazione ha inoltre coinvolto un nucleo di Carabinieri del 7° reggimento “Trentino Alto Adige” di Bolzano come supporto al plotone esercitato in qualità di Military Police (MP), e un nucleo di militari del 3° reggimento artiglieria di Remanzacco in qualità di role players, ovvero “giocatori di ruolo”, inseriti nello scenario, in qualità di personale civile (abitanti del villaggio), fondamentali per creare un realismo efficace dello scenario di riferimento. Presso il C.A.T. di Lecce invece, l’attività svolta, in vista dell’impiego di unità per il teatro operativo Afghano, ha visto confrontarsi una unità BLUFOR, costituita da 2 complessi minori del 9° reggimento fanteria “Bari”, a unità OPFOR/Role Players composte da un plotone del 31° reggimento Carri di Lecce.

Il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito costituisce il principale riferimento della Forza Armata per l’applicazione della simulazione addestrativa nell’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori dal territorio nazionale al fine di attestare il raggiungimento delle capacità operative individuate come fondamentali per l’assolvimento dei compiti assegnati alle unità dell’Esercito.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Centro Simulazione e Validazione dell'Esercito (Ce.Si.Va.)
_______________________________________________________________________________

Esercito: cambio al vertice del Comfopsud, al comando il generale Rosario Castellano

Il generale di corpo d’armata Luigi Francesco De Leverano lascia la guida del Comando Forze Operative Sud al parigrado Rosario Castellano

Ingresso del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito

Napoli, 02 febbraio 2018 – Questa mattina, nella “Sala dei Baroni” di Castel Nuovo – Maschio Angioino di Napoli, il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico, ha presieduto la cerimonia di cambio al vertice del Comando Forze Operative Sud (Comfopsud). Al generale di corpo d’armata Luigi Francesco De Leverano è subentrato il parigrado Rosario Castellano.

Numerose le autorità civili, religiose e militari che hanno presenziato alla cerimonia, tra le quali il prefetto di Napoli dott.ssa Carmela Pagano, il sindaco della città partenopea, dott. Luigi De Magistris insieme al gonfalone della città di Napoli decorato della medaglia d’oro al valor militare e l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe.

Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, nel suo intervento, ha salutato i presenti e ringraziato il generale De Leverano per l’impegno dimostrato nel portare a termine la costituzione del Comfopsud.

Intervento del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito

Un processo iniziato nel luglio 2016, nell’ambito della riorganizzazione degli alti comandi della Forza Armata, che ha visto la fusione del 2° Comando Forze di Difesa con il Comando Forze di Difesa Interregionale Sud. Dal 1° ottobre 2016 ha assunto la denominazione di comando delle forze operative sud ed ha accorpato tutte le funzioni operative, infrastrutturali e territoriali della Forza Armata del centro – sud Italia ed isole comprese. Il generale Danilo Errico ha poi aggiunto “il vertice della Forza Armata ha sempre trovato nel comando delle Forze Operative Sud un interlocutore affidabile, disponibile e propositivo, che ha garantito interventi tempestivi e altamente qualificati, a riconferma del ruolo decisivo dell’Esercito quale strumento al servizio della comunità nazionale”.

Esecuzione Inno Nazionale

In quest’area, il Comfopsud sovrintende a tutti i concorsi che l’Esercito fornisce, in conformità ai propri compiti istituzionali e nel caso di pubbliche calamità, come accaduto per gli eventi sismici che hanno colpito l’Italia centrale il 24 agosto 2016 e successivamente il 30 ottobre, l’isola di Ischia nell’agosto del 2017 e nell’emergenza incendio sul Vesuvio nell’estate del 2017. Il generale Rosario Castellano, originario di Castellammare di Stabia, ha recentemente lasciato la carica di vice comandante della missione resolute support della NATO in Afghanistan.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
___________________________________________

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade