Annunci

Archivi tag: Reparto Operativo

Carabinieri sgominano banda di nomadi dedita a spaccate alle colonnine dei distributori di carburante

 carabinieri

Varese, 15 dicembre 2014 – Il Reparto Operativo dei Carabinieri di Varese sta conducendo dall’alba di oggi in Lombardia e Piemonte un’operazione tesa a sgominare una banda costituita da ROM, da anni stanziali nel campo nomadi di Milano – via Negrotto, in esecuzione di 8 ordinanze di custodia cautelare perché ritenuti autori di numerosi furti aggravati.

L’indagine avviata nel novembre del 2013, ha permesso di individuare l’esistenza di un sodalizio criminale operante in tutta la Lombardia, dedito alla commissione di furti aggravati ai danni di distributori di carburante self-service perpetrati con l’abbattimento delle colonnine accettatrici di denaro mediante trattori agricoli, autocarri o ruspe asportati nelle vicinanze e successivamente caricate su autovetture “familiari” di grossa cilindrata anch’esse rubate o con targhe clonate.

In tale contesto, è emersa la particolare pericolosità del sodalizio per la disponibilità di armi, anche da guerra, che in talune circostanze non hanno esitato a utilizzare anche solo per allontanare eventuali testimoni delle attività delittuose in atto, dalla spregiudicatezza del modus operandi sopra descritto, dall’organizzazione capillare degli assalti che prevedeva l’impiego di non meno di 6/8 persone con ruoli ben definiti nonché per gli ingenti danni, di volta in volta, provocati alle strutture dei distributori.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Varese)
Annunci

Carabinieri di Cagliari: nuovo incarico per il comandante del reparto operativo tenente colonnello Alfredo Saviano. Il comando passa al tenente colonnello Ivan Giorno

Cagliari, 13 settembre 2014 – L’attuale comandante del reparto operativo dei carabinieri di Cagliari, tenente colonnello Alfredo Saviano, a breve lascerà il comando per passare a nuovo incarico. Il comando passerà al tenente colonnello Ivan Giorno, attuale comandante del reparto operativo di Oristano.

Buon nuovo incarico da parte della redazione di MNFI e un ben arrivato al nuovo comandante.

Di seguito la lettera di commiato del tenente colonnello Alfredo Saviano.

Al termine di due anni, mi appresto a lasciare l’incarico di Comandante del Reparto Operativo di Cagliari per trasferirmi a Belgrado (Serbia) per un progetto dell’Unione Europea finalizzato a favorire l’accesso di quel Paese in Europa.

Ho trascorso ben dieci anni in questa splendida terra, dove ho anche comandato la Compagnia di Villacidro e di Quartu Sant’Elena. In questo periodo, grazie al quotidiano lavoro svolto con dedizione e professionalità dai Carabinieri, ho raccolto importanti risultati operativi, contribuendo a mantenere alti gli standard di sicurezza della Provincia. Tra tutti ricordo con particolare soddisfazione la cattura dei componenti della banda Batzella e i numerosi sequestri di stupefacenti che – nell’ultimo periodo – hanno toccato quantità mai viste in precedenza.

Ringrazio tutti i rappresentanti delle Istituzioni della provincia, con particolare riferimento alla Magistratura e ai colleghi delle altre Forze di Polizia, per il proficuo rapporto di collaborazione che mi hanno offerto durante questi anni. Saluto gli amici giornalisti, con i quali mi pregio di aver avuto sempre un magnifico rapporto professionale, caratterizzato da estrema cordialità.

Ma, su tutti, ringrazio i cittadini cagliaritani e la mia famiglia per il continuo e preziosissimo sostegno.

Mi sostituirà il Ten. Col. Ivan Giorno, attuale Comandante del Reparto Operativo di Oristano, amico e collega di grande esperienza e pari professionalità, al quale auguro grandi soddisfazioni.”

Ten. Col. Alfredo Saviano

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Cagliari)

Frosinone: il tenente colonnello Andrea Gavazzi è il nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri

andrea gavazzi

Frosinone, 9 settembre 2014

Il tenente colonnello Andrea Gavazzi da oggi è il nuovo comandante del reparto operativo del comando provinciale carabinieri Frosinone.

Il comandate è laureato in giurisprudenza e scienza della sicurezza interna e esterna. Ha frequentato il 176 corso dell’Accademia Militare di Modena.

Ha ricoperto diversi incarichi nell’organizzazione territoriale dell’Arma e ha comandato le compagnie di Crotone, Todi e Terni.

© All righrs reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Frosinone)

Caserta: carabinieri sequestrano beni per 2 milioni di euro ai prestanome di Antonio Iovine

Caserta, 31 luglio 2014 – Nelle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Reparto Operativo di Caserta, coordinati dai magistrati della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia (DDA), nell’ambito di un’articolata indagine, hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro nei confronti di dieci soggetti considerati intestatari fittizi di beni riconducibili ad Antonio Iovine detto “O’ Ninno”, esponente di vertice dell’omonima fazione della consorteria criminale dei Casalesi ed attualmente testimone di giustizia.

In particolare sono stati identificati i dieci prestanomi che avevano intestati beni immobili e terreni, dislocati tra le province di Caserta e Modena e riconducibili al citato Iovine.

Le dichiarazioni, e i successivi accertamenti, hanno tracciato un quadro chiaro della situazione degli immobili che Iovine aveva messo da parte negli anni di latitanza e che costituiscono parte del proprio patrimonio esclusivamente personale. È stato inoltre accertato che i fittizi proprietari non avevano palesemente disponibilità economiche tali da giustificare la proprietà dei cespiti.

Tra i beni oggetto delle indagini vi è anche una ditta, intestata ad uno degli indagati ma riconducibile di fatto al sodalizio camorristico, che aveva ottenuto in concessione un terreno da parte del comune di San Cipriano d’Aversa (CE) in area P.I.P. per edificarvi un capannone industriale poi non costruito.

Rilevante è poi la circostanza che uno degli intestatari fittizi, è la figlia del proprietario dell’abitazione in cui lo stesso Iovine fu catturato al termine della sua latitanza.

Il valore complessivo dei beni sequestrati (costituito da 4 ville di grandi dimensioni, 1 autorimessa, 1 appartamento e 2 terreni) è di circa 2 milioni di euro.

I magistrati della DDA interessati nell’operazione sono il procuratore capo Giovanni Colangelo, il procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e i sostituti procuratori Antonello Ardituro, Cesare Sirignano, Alessandro D’Alessio.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade