Archivi tag: poste italiane

Taranto: truffa a due anziani correntisti, nei guai un’operatrice dell’ufficio postale

Palagianello (TA), 11 dicembre 2014 – I militari della Stazione Carabinieri di Palagianello, in esecuzione  di ordinanza applicativa di misura cautelare personale emessa dall’ufficio del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Taranto, hanno tratto in arresto, una cinquantenne, incensurata del posto, dipendente del locale ufficio postale responsabile di truffa aggravata continuata, falsità in scrittura privata aggravata e falsità in atto privato firmato in bianco.

La delicata, articolata e minuziosa attività investigativa avviata nel mese di agosto c.a. dai Carabinieri di Palagianello con la piena e fattiva collaborazione del Nucleo Antifrode e delle sedi di Taranto e Palagianello di Poste Italiane, ha fatto emergere, sia attraverso l’esame dalla documentazione contabile che mediante l’analisi delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza interna ed esterna del predetto ufficio, che la donna, dipendente di “Poste Italiane”, in qualità di operatrice di sportello presso l’agenzia di Palagianello, in concorso con altro dipendente e con la propria figlia, con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, approfittando della fiducia accordatale dalle vittime, nella fattispecie una coppia di coniugi ottantenni, con efficace artifizi, eseguiva operazioni di prelievo dai libretti postali intestati alle ignare vittime.

L’infedele dipendente, in violazione anche di disposizioni interne all’ufficio consistenti nella mancata comunicazione al direttore dell’ufficio postale di prelievi di notevole entità, in occasione di ciascuna delle operazioni della titolare, dirottava, ad insaputa dell’anziana intestataria e a più riprese, per importi variabili, parte delle somme su altro libretto postale acceso a nome della citata anziana, per poi prelevarne gli importi ed in un caso depositarli su un libretto postale intestato propria figlia. Naturalmente, tali prelievi, avvenivano grazie ai moduli in bianco che venivano fatti firmare alla povera vittima, così come l’apertura del nuovo conto corrente di cui l’anziana non era a conoscenza.

È stato accertato, che tutte le operazioni fraudolente sul libretto postale di risparmio erano state effettuate, ad eccezione di una soltanto, dalla stessa dipendente e che le somme abusivamente prelevate ammontavano ad euro 123.000,00.

I Carabinieri hanno già recuperato alcune migliaglia di euro dal conto corrente intestato alla truffatrice e stanno ultimando gli accertamenti per reperire la rimanete somma.

I prelievi sono stati effettuati da febbraio ad agosto dell’anno in corso ed i  reati contestati sono aggravati sia perché è stato cagionato alle persone offese un danno patrimoniale di rilevante gravità sia perché  è stato commesso con abuso di prestazione d’opera.

Alla luce di ciò il G.I.P. del Tribunale di Taranto dott. Giuseppe Tommasino, condividendo le risultanze investigative della Polizia Giudiziarie, dirette dal sostituto procuratore Lelio Festa, ha emesso un’ordinanza di misura cautelare che dispone la custodia cautelare degli arresti domiciliari eseguita ieri sera dai militari di Palagianello.

Sono al vaglio degli investigatori ulteriori accertamenti intesi a verificare altre operazioni illecite effettuate dall’arrestata in danno di altri correntisti.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri

Allarme truffe online: gli istituti di credito e le poste italiane NON inviano mail alla clientela con richiesta di dati

Roma, 27 luglio 2014 –La criminalità on line può travestirsi ad esempio da banca o da ufficio postale“. Così afferma in un’intervista il direttore della Polizia Postale e delle Comunicazioni dott. Antonio Apruzzese. “Abbiamo 1700 poliziotti specializzati in informatica che monitorano la rete, la nostra attività – aggiunge il direttore – vuole essere un’ingegneria sociale che integra attività investigativa e tecnologia per debellare le illegalità on line, ogni mese cancelliamo in media 100 siti clonati“.

Sono già 43mila le denunce per i primi 6 mesi del 2014 a cui sono seguiti 23 arresti e 2600 indagati, con un recupero delle truffe sull’home banking già di 800 mila euro. Risultati importanti che focalizzano il grande impegno della Polizia di Stato sul fronte delle frodi informatiche. 

Il 70% dei milioni di mail che circolano in Italia sono spam e cioè spazzatura, ma innocua per l’utente, il 15% sono invece tentativi di “abbocco all’amo” e cioè phishing e se ne registra un lieve incremento durante l’estate. Gli istituti di credito e le poste italiane NON inviano mail alla clientela con richiesta di dati, e le operazioni di home banking sono possibili nella apposita area riservata; sono evidentemente tentativi di carpire i dati personali per poi utilizzarli fraudolentemente. 

I consigli del dott. Antonio Apruzzese per evitare di essere truffati sul web: 

  1. non fornire mai i dati personali via mail,
  2. evitare di registrare la propria mail sui vari social network riducendo sensibilmente la ricezione di spam,
  3. utilizzare solo siti recensiti e ufficiali per acquisti on line e che prevedano la procedura di digitazione dei codici personali in area protetta identificabile dal lucchetto prima dell’ https nell’indirizzo della pagina,
  4. eventualmente usare una mail dedicata per gli acquisti on line,
  5. diffidare dagli acquisti last second troppo fuori mercato,
  6. infine, rivolgersi immediatamente alla polizia postale anche eventualmente sul sito www.commissariatodips.it  e sulla pagina Facebook Una Vita da social.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade