Archivi tag: Ministero della Difesa

Sviluppo delle capacità di gestione civile delle crisi dell’UE. Ruolo dell’Italia e delle Forze di Polizia a statuto militare

gallitelli

Roma, 14 novembre 2014 – Si conclude oggi, presso l’aula magna della scuola ufficiali carabinieri di Roma, il seminario di due giorni dal titolo Sviluppo delle capacità di gestione civile delle crisi dell’UE. Ruolo dell’Italia e delle Forze di Polizia a statuto militare” organizzato dall’Arma nell’ambito delle iniziative del Ministero della Difesa per il Semestre di Presidenza del Consiglio Europeo.

L’evento, dopo gli interventi di apertura di ieri del comandante generale dell’arma Leonardo Gallitelli e del capo di stato maggiore dell’arma gen. d. Ilio Ciceri, sta proseguendo con i contributi di autorevoli rappresentanti civili e militari di Istituzioni nazionali, organismi internazionali e Forze di Polizia a statuto militare straniere (a seguire programma) sulla gestione civile delle crisi internazionali.

Al centro dei lavori, l’esperienza maturata dall’Unione Europea dall’intervento nei Balcani sino ai giorni d’oggi; l’importante ruolo svolto in tale contesto dagli assetti delle Forze di Polizia a statuto militare per la specifica capacità di assolvere sia compiti di polizia sia militari; le conoscenze sviluppate sul campo durante le tante missioni e quelle condivise durante le esercitazioni congiunte, quali ad esempio quella appena terminata “EUPST 2011-2013”; il prezioso ruolo di standardizzazione della dottrina e di formazione svolto dai Centri di Eccellenza internazionali per la formazione, quali il CoESPU e il costituendo NATO SP COE di Vicenza; e, in ultimo, le prospettive future per affrontare al meglio le minacce emergenti.

Al termine del seminario, il generale Leonardo Gallitelli, il direttore generale per gli affari politici e la sicurezza del ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale min. plen. Luca Giansanti e il capo di stato maggiore della difesa amm. Luigi Binelli Mantelli interverranno per esprimere alcune considerazioni finali.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Difesa

Invictus Games: Napolitano riceve la delegazione italiana in partenza per i giochi paralimpici

Roma, 3 settembre 2014 – Il presidente della repubblica Giorgio Napolitano, insieme al ministro della difesa Roberta Pinotti, ha incontrato questa mattina al Quirinale la squadra di atleti italiani che prenderà parte alla prima edizione degli Invictus Games, i giochi internazionali paralimpici che si terranno a Londra dal 10 al 14 settembre.

Nel corso della cerimonia, il Capo dello Stato ha consegnato la bandiera italiana nelle mani del capitano ed alfiere della squadra, la Medaglia d’Oro al Valor Militare, tenente colonnello Gianfranco Paglia

Il Tricolore accompagnerà il team composto da militari disabili ai Giochi internazionali paralimpici organizzati dalla Royal Foundation – fondata dal principe Harry, dal duca e dalla duchessa di Cambridge insieme al Ministero della Difesa britannico – in programma a Londra dal 10 al 14 settembre.

Il binomio sport e disabilità è un tema al quale la difesa italiana da tempo guarda con molta attenzione. Ad ispirare l’interesse del dicastero, la certezza che la disabilità trova un alleato irrinunciabile nello sport. Un alleato non solo per il recupero fisico, ma anche contro i disturbi correlati, non ultimo, di carattere psicologico. 

“Fare i conti con un corpo che è cambiato è forse una delle esperienze umane più difficili da affrontare – ha detto il ministro Pinotti alla squadra italiana – ma il vostro impegno ci dice ‘riparto da qui, non mi rassegno’. Il vostro è un messaggio importante e universale, che vale per tutti: i limiti fanno parte di noi, ma possono essere superati. Tentare di farlo è già una vittoria”.

Agli Invictus Games parteciperanno oltre 400 atleti provenienti da 14 diversi Paesi – tra cui Afghanistan, USA, Regno Unito, Francia, Nuova Zelanda – che si sfideranno in 9 discipline paralimpiche presso il Queen Elizabeth Olympic Park e il Lee Valley Athletics Centre. 

Le discipline praticate sono: atletica, basket in carrozzina, ciclismo, sollevamento pesi, canottaggio coperto, tiro con l’arco, nuoto, pallavolo da seduti e rugby in carrozzina.

L’Italia verrà rappresentata da una delegazione di militari disabili così composta:
 
• colonnello Alessandro Albamonte;
• tenente colonnello Gianfranco Paglia;
• tenente colonnello Roberto Punzo;
• tenente colonnello Pasquale Barriera;
• tenente colonnello Fabio Tomasulo;
• maresciallo Bonaventura Bove;
• maresciallo Giovanni Dati;
• caporale maggiore Ca. Sc. Moreno Marchetti;
• caporale maggiore Sc. Monica Contrafatto;
• 1° caporale maggiore Domenico Russo;
• caporale maggiore Ca. Andrea Tomasello;
• App. Loreto Di Loreto.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa

Difesa: al via il primo corso per Gender Advisor

 

Roma, 9 giugno 2014 – Partirà oggi, presso il Centro Alti Studi della Difesa a Roma, il primo corso per Gender Advisor organizzato dallo Stato Maggiore della Difesa. La nuova figura professionale istituita in ambito NATO supporterà i Comandanti nel rendere le Forze Armate sempre più aderenti ai principi delle pari opportunità e dell’uguaglianza di genere, da un lato, e di contribuire a una pace sempre più stabile e duratura nei territori di missione, dall’altro.

Il Gender Advisor dovrà, infatti, operare facendo in modo che in tutte le fasi della missione sia considerata e coinvolta, al massimo livello possibile, anche la componente femminile della popolazione locale, la cui partecipazione va tenuta presente come necessario strumento di stabilizzazione e ricostruzione. Tale approccio, orientato alla prospettiva di genere, rappresenta, in sintesi, un moltiplicatore di efficacia per l’impiego dei militari sia in Patria che all’estero.

Selezionati in base alla motivazione, alla predisposizione per le relazioni interpersonali e all’attenzione per la prospettiva di genere, i 50 frequentatori: ufficiali, funzionari e dirigenti civili della Difesa, uomini e donne di tutte le Forze Armate e dell’Arma dei Carabinieri, oltre a lezioni teoriche su temi collegati alle pari opportunità, agli studi di genere e all’attuazione delle risoluzioni ONU su ‘donne, pace e sicurezza’, discuteranno di casi concreti e seguiranno esercitazioni pratiche guidate da personale dei reggimenti CIMIC (Civil-Military Cooperation) e PSYOPS (Psychological operations) dell’Esercito e del CoESPU (Center of Excellence for Stability Police Units) dei Carabinieri.

Dal 9 al 20 giugno, docenti universitari esperti di studi di genere, antropologia e comunicazione si alterneranno con professionisti della cooperazione civile e con esperti militari e civili, per sviluppare il corso.

Nella prima saranno affrontati argomenti quali la storia del genere, le pari opportunità, l’immagine e la diffusione di pregiudizi e stereotipi di genere, le devianze comportamentali quali molestie, mobbing, stalking e verranno forniti gli strumenti normativi e comunicativi da acquisire per fronteggiarle.

Nella seconda settimana di lezioni saranno fornite ai frequentatori le informazioni e gli strumenti per orientare le Unità impiegate in missione ad operare secondo le indicazioni delle risoluzioni ONU e delle direttive NATO che chiedono di sviluppare la missione secondo la prospettiva di genere, tenendo cioè in conto, in ogni fase delle attività, dei differenti bisogni e delle esigenze di uomini, donne, ragazzi e ragazze. In aggiunta, i docenti affronteranno i temi della violenza di genere come arma di guerra e condurranno esercitazioni pratiche su come opera un Gender Advisor durante una missione operativa.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Difesa


Bruxelles: riunione dei ministri della difesa della NATO

Bruxelles, 4 giugno 2014 – Iniziata ieri a Bruxelles la riunione dei ministri della difesa dei paesi della NATO, a cui ha preso parte il ministro della difesa Roberta Pinotti. I temi principali affrontati nel corso della ministeriale sono stati la difesa comune e i preparativi per il prossimo vertice NATO, in programma a settembre in Galles.

I ministri si sono confrontati sulla crisi in Ucraina, focalizzandone le implicazioni strategiche e le ricadute sul mutato contesto di sicurezza internazionale. Hanno inoltre partecipato ad una sessione della commissione NATO-Ucraina per essere aggiornati dal rappresentante ucraino sulla situazione del paese alla luce dei risultati delle recenti elezioni.

Altro tema affrontato nella prima giornata di lavori, il prossimo summit NATO. I rappresentanti dei paesi membri hanno discusso dei preparativi per il vertice del Galles in termini di prontezza, capacità militari e investimenti per la difesa.

A margine del meeting, il Ministro Pinotti ha incontrato il suo omologo armeno Seyran Ohanyan, con il quale ha sottoscritto un accordo tecnico relativo alla cooperazione ed al supporto nell’ambito della missione UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon).

In sintesi, l’accordo prevede l’assegnazione di un plotone di fanteria delle forze armate armene al contingente italiano di UNIFIL.

La ministeriale NATO si concluderà oggi. Tra i temi in discussione, la situazione in Georgia e la missione ISAF in Afghanistan.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa


AreaStorica, la nuova App della Difesa per conoscere e approfondire tutto ciò che è legato alla Grande Guerra

Roma, 23 maggio 2014 – La Storia della Difesa italiana in una App: da oggi è possibile scaricare la nuova applicazione AreaStorica.

La nuova applicazione è realizzata dal Ministero della Difesa per valorizzare e diffondere, attraverso contenuti studiati appositamente per i dispositivi mobili, la storia della Difesa e delle Forze Armate italiane.

Ma non è tutto.

L’applicazione si propone infatti quale valido strumento per conoscere e approfondire tutto ciò che è legato alla Grande Guerra, della quale quest’anno ricorre il Centenario.

All’accesso verranno visualizzate le notizie relative alle Sezioni Centenario della Grande GuerraI Luoghi della Memoria, la Banca dati dei Caduti.

Selezionando, ad esempio, la voce Centenario della Grande Guerra verrà visualizzata una lista, in costante aggiornamento, dei principali eventi organizzati dal Ministero della Difesa per celebrare la ricorrenza.

Cliccando su I luoghi della Memoria si potrà invece accedere a tutte le informazioni sui principali “Sepolcreti”, “Zone Monumentali” e “Monumenti e Sacrari”, mentre attraverso la Banca dati dei Caduti si potranno effettuare ricerche sull’Albo d’Oro dei Caduti della Prima Guerra Mondiale e sui luoghi di sepoltura dei Caduti in Guerra.

Spazio anche ai video storici presenti nel canale “AreaStorica” della WebTV del Ministero della Difesa (webtv.difesa.it).

Tramite l’App si potranno visitare le aree storiche realizzate da Stato Maggiore Difesa, Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri.

Tutte le informazioni, i video e le foto presenti sull’applicazione, potranno essere condivisi sul proprio profilo Facebook  o Twitter, oppure segnalati tramite email.

L’App “AreaStorica” è stata sviluppata per tutte le piattaforme mobile:

  • – iOS (iPhone/iPad) – versione 7.0 o superiori
  • – Android – versione 4.0 o superiori
  • – Black Berry OS 10
  • – WindowsPhone 8

e scaricabile dai seguenti link:

Apple:
https://itunes.apple.com/it/app/areastorica/id878562285?mt=8

BlackBerry:
http://appworld.blackberry.com/webstore/content/55600887/?lang=it&countrycode=IT

Windowsphone:
http://www.windowsphone.com/it-it/store/app/area-storica/ed669127-43e0-4d2b-9968-61c7047d874d

Android:
https://play.google.com/store/apps/details?id=md.areastorica

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa


Ultimo giorno al salone del libro con Carabinieri, Esercito e Marina

Torino, 12 maggio 2014 – Si è conclusa la 27 edizione del Salone del Libro di Torino dove lo stand del Ministero della Difesa ha suscitato parecchi apprezzamenti, con molta partecipazione e viva attenzione da parte dei numerosi visitatori che si sono avvicendati nello stand. 

Eventi nell’evento quelli che, oltre a presentare molti prodotti editoriali ed importanti progetti interministeriali, sono stati anche una bella occasione di incontro e scambio culturale sulle varie tematiche riguardanti il mondo militare.

Autorità civili, religiose e militari hanno visitato lo stand della Difesa, applaudendo il lavoro svolto dai militari quotidianamente a sostegno della vita umana nel mondo elogiandoli per la loro professionalità ed impegno al servizio del Paese.

L’ultimo giorno di salone (il quinto) è iniziato con la partecipazione del generale di divisione Paolo Bosotti, comandante della Regione Militare Nord, del prof. Alessandro Barbero e del generale (in Ausiliaria) Franco Apicella, per la presentazione del volume Alle radici della cavalleria medievale, in cui l’autore Franco Cardini ripercorre la nascita del corpo di cavalleria dell’Esercito e la creazione del mito del “Cavaliere” quale guerriero a cavallo.

I Carabinieri hanno dato una dimostrazione pratica di come operano gli artificieri dell’Arma con un “Robot antisabotaggio”; l’Esercito è poi tornato a parlare di bonifica dei residuati bellici presentando le sue capacità Dual Use e il progetto “Robot Sminatore”, sviluppato con la direzione scolastica regionale del Piemonte.

Nell’ultimo pomeriggio la Marina Militare ha presentato il progetto denominato PON PACS, Programma Operativo Nazionale, Port and Coastal Survey: un progetto finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e cofinanziato dal Ministero dell’Interno con lo scopo di garantire il libero e sicuro utilizzo delle vie di comunicazione in particolare la sicurezza delle aree portuali e costiere che riveste un’importanza prioritaria, essendo l’economia italiana fortemente dipendente dal traffico marittimo.

La stessa Marina Militare ha chiuso i lavori del Salone di Torino con l’illustrazione del progetto denominato Flotta Verde e i risultati della sperimentazione effettuata in collaborazione con Eni per l’utilizzo del biocarburante Green Diesel F76 .

Arrivederci alla XXVIII edizione del Salone di Torino.

Per ulteriori approfondimenti cliccare qui 

© All rights reserved 
Fonte: Stato Maggiore Difesa


Cassino PeaceFix 2014: al via la manifestazione

Cassino, 12 maggio 2014 – Si è svolta ieri la cerimonia di apertura di Cassino PeaceFix 2014: dai campi di battaglia ai campi di gara, con la benedizione della fiaccola olimpica presso la Porta della Pace dell’Abbazia di Montecassino, e la partenza del tedoforo che visiterà i principali sacrari e cimiteri di guerra presenti nella zona. La cerimonia è stata presenziata dal Sottosegretario di Stato alla Difesa Gioacchino Alfano.

Le celebrazioni sono iniziate con la Santa Messa officiata dall’ordinario militare per l’Italia, monsignor Santo Marcianò. È stata poi accesa e benedetta la fiaccola e il tedoforo è partito in un ideale percorso della memoria, fermandosi prima al Cimitero Militare polacco di Montecassino e poi al Cimitero Militare inglese di Cassino.

All’evento hanno preso parte, oltre al sottosegretario di stato alla difesa Gioacchino Alfano, il magnifico rettore dell’ateneo, prof. Ciro Attaianese ed il sindaco della città di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone.

A Peacefix 2014, parteciperanno numerosi giovani atleti militari, appartenenti alle nazioni allora belligeranti, che nel corso della settimana si daranno appuntamento in una tre giorni di gare volta a ricordare il 70° anniversario della battaglia di Montecassino, una delle più cruente della Seconda Guerra Mondiale.

In programma, venerdì 16 maggio 2014, anche il convegno di studi dal titolo: “La Difesa e l’Europa: priorità per il semestre di presidenza italiana”.

L’iniziativa, organizzata dall’Università di Cassino, in collaborazione con il Ministero della Difesa ed il Comune di Cassino, terminerà il 18 maggio 2014 e prevede diversi appuntamenti di carattere storico – sportivo.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
Foto: © Stato Maggiore Difesa


Salone del libro: lo spazio, le eccellenze dello sport e i social network allo stand Difesa

Torino, 11 maggio 2014 – Protagonisti dello stand Difesa al salone del libro oggi sono stat i giovani e lo spazio. Il Ministero della Difesa e il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR) hanno lanciato l’iniziativa rivolta agli studenti delle Scuole italiane, compresi gli Istituti Militari delle Forze Armate. Si tratta di fornire un’opportunità ai giovani stimolando la loro inventiva, curiosità e operosità, incentivandoli a presentare esperimenti scientifici da realizzare sulla Stazione Spaziale Internazionale (International Space Station-ISS). I progetti, selezionati con apposito bando, saranno affidati all’astronauta tenente colonnello Valter Villadei, in addestramento per una prossima missione spaziale.

È stata presentata inoltre l’attività svolta dell’Aeronautica Militare sui social network e la neo nata Web TV, con la partecipazione del 1° aviere scelto Matteo Tagliarol, oro a Pechino 2008, sergente Matteo Morandi, bronzo a Londra 2012, la campionessa di pattinaggio l’aviere scelto Valentina Marchei e il campione di tiro con l’arco aviere capo Luca Melotto, del centro sportivo dell’Aeronautica.

Per ulteriori approfondimenti cliccare qui

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
Foto: © Stato Maggiore Difesa


Torino, salone del libro: la storia militare protagonista allo stand Difesa

Torino, 10 maggio 2014 – La storia militare è stata la grande protagonista di ieri nello stand del Ministero della Difesa al Salone del Libro. Una prima assoluta nel panorama degli studi militari il Repertorio degli Ufficiali dei Carabinieri Reali 1814 – 1871, presentato dal tenente colonnello Carbone, con la partecipazione del prof. Giovanni Paoloni, dell’Università La Sapienza di Roma, e del colonnello Paesano Capo Ufficio Storico di SMD.

In tarda mattinata c’è stata la presentazione di Dall’Isonzo al Piave. 24 ottobre – 9 novembre 1917. Relazione ufficiale della Commissione d’inchiesta di Caporetto, a cui sono intervenuti il prof. Mola e il colonnello Zarcone (capo ufficio storico di SME) dimostrando che, con le testimonianze raccolte all’epoca, la disfatta di Caporetto non fu un “tradimento” ma un evento che può succedere in un conflitto bellico.

Nel pomeriggio è stata presentato il volume Il Generale Roberto Segre (1872-1936) che narra le vicende di uno dei più alti ufficiali di religione ebraica del Regio Esercito Italiano. Infine l’anteprima del V Volume di Flavio e Ferruccio Russo (collana Technè) dove si esalta il ruolo trainante della cultura militare nella evoluzione tecnologica. “L’evoluzione degli eserciti – ha sottolineato il colonnello De Leo – e quella della scienza hanno spesso coinciso”.

Di grande interesse tra il pubblico è stata la conferenza su L’Esercito Italiano e la montagna, che ha illustrato le imprese alpinistiche militari e la meteorologia militare dedicata alla montagna. Il colonnello Marco Mosso, capo del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, ha parlato di quattro decenni di spedizioni del gruppo di alta montagna dall’Everest, all’Aconcagua al Monte Vinson. Il tenente colonnello Silvano Gandino, ha invece sottolineato l’importanza del servizio di previsioni Meteomont nella prevenzione del rischio delle valanghe. Un servizio che l’Italia  sta sostenendo anche in Afghnaistan con l’addestramento  di tecnici locali e una rete di rilevamento meteo-nivometrica alle autorità di Kabul.

Infine, il direttore della Rivista Aeronautica, tenente colonnello Stefano Cosci, ha introdotto il volume La Storia dell’Aeronautica Militare: i velivoli dell’AM (Aviator Edizioni), di Gregory Alegi. Alla presentazione è intervenuto il generale ispettore Basilio Di Martino (vicedirettore di Teledife), noto ricercatore storico ed autore di numerose opere di carattere aeronautico, che ha enfatizzato come “ogni nuova macchina che è stata introdotta in Aeronautica Militare ha sempre prodotto anche una piccola o grande rivoluzione culturale”.

A seguire, il capo dell’ufficio storico dell’Aeronautica Militare, colonnello Vittorio Cencini, ha presentato l’opera L’Italia nella guerra aerea – Dalla difesa della Sicilia all’8 settembre. L’opera, scritta da Ferdinando Pedrali, esplora i fatti accaduti durante la seconda guerra mondiale sul territorio siciliano, evidenziando aspetti inediti, sulle capacità ed i risultati ottenuti dai valorosi piloti italiani. L’autore ha infatti dimostrato come solo il 6% dei caccia italiani siano stati abbattuti in combattimento.

Per ulteriori approfondimenti consultare cliccare qui.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Difesa
Foto: © Stato Maggiore Difesa


Torino: la Difesa partecipa al XXVII Salone Internazionale del Libro

Torino, 6 maggio 2014 – Dall’8 al 12 maggio 2014 il Ministero della Difesa parteciperà alla XXVII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, con un’area espositiva ubicata presso il Padiglione 3 al Lingotto Fiere.

Nei cinque giorni dell’evento ci saranno conferenze, dibattiti e presentazione delle più recenti opere editoriali a tema militare, sia di attualità sia storiche, anche per sottolineare l’importanza di mantenere viva la “memoria” per poter costruire al meglio un futuro migliore. In particolare, lo Stato Maggiore della Difesa presenterà 6 volumi, l’Esercito 4 libri, la Marina Militare e l’Aeronautica Militare 3 opere ciascuna.

I visitatori avranno anche l’occasione di interagire in video conferenza con i militari italiani impegnati nei principali teatri operativi nell’ambito delle operazioni internazionali di supporto alla pace.

Per ulteriori approfondimenti consultare il sito web: 

www.difesa.it/Content/Manifestazioni/SaloneLibro/SaloneLibro2014/Pagine/default.aspx

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Difesa
Foto: © Stato Maggiore della Difesa


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade