Annunci

Archivi tag: Maurizio Lodovisi

Paesi Baltici: conclusa la missione aerea “Frontiera Baltica”

Dal primo gennaio 2015, quattro Eurofighter Typhoon dell’Aeronautica Militare hanno contribuito a garantire l’integrità dello spazio aereo NATO sui Paesi Baltici.

Šiauliai (Lituania), 27 agosto 2015 – Con la cerimonia di ammaina Bandiera, si è conclusa oggi, presso la base aerea di Šiauliai in Lituania, sede della TFA (Task Force Air) italiana, la missione Frontiera Baltica, svolta nell’ambito dell’operazione “Baltic Air Policing” della NATO sui cieli di Lituania, Lettonia ed Estonia.

Dal 1° gennaio 2015, quattro Eurofighter Typhoon dell’Aeronautica Militare con relativi piloti, tecnici e specialisti (in tutto circa 100 militari del 4° Stormo di Grosseto, del 36° Stormo di Gioia del Colle e del 37° Stormo di Trapani, con il contributo di altri reparti di Forza Armata ed Interforze) hanno infatti garantito, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, la difesa dello spazio aereo delle tre repubbliche baltiche.

Inoltre sono stati distaccati controllori della difesa aerea italiani presso il Centro di Riporto e Controllo (CRC) lituano di Karmelava, al fine di fornire addestramento, assistenza e supervisione ai colleghi baltici.

In otto mesi, la Task Force Air ha svolto in totale circa 900 ore di volo, con 40 Alpha-Scramble (reali interventi di Difesa Aerea) e oltre 160 Tango-Scramble (eventi simulati per l’addestramento alla prontezza operativa), e molte missioni addestrative per il mantenimento della piena operatività della TFA e degli operatori del CRC di Karmelava.

L’alto livello di affidabilità ed efficienza garantito dagli uomini e donne della TFA è stato riconosciuto anche dalla NATO, che ha valutato il dispositivo italiano con la massima qualifica di “Excellent”, per la prontezza dei piloti e di tutto il sistema di supporto a terra, nonché per la validità delle procedure operative poste in atto.

Tra le tante autorità civili e militari presenti alla cerimonia di chiusura, erano presenti il generale di squadra aerea Maurizio Lodovisi (comandante la squadra aerea), l’ambasciatore italiano in Lituania Stefano Taliani De Marchio, l’addetto militare per la Polonia e i Paesi Baltici, generale di brigata (EI) Filippo Camporesi. La Lituania è stata rappresentata dal vice ministro della Difesa, Marijus Velička, e dal capo di Stato Maggiore del comando interforze lituano, Brigadier Generale Vilmantas Tamošaitis.

Nel suo intervento, il generale di squadra aerea Maurizio Lodovisi, oltre a ringraziare il comandante della TFA, colonnello Vito Cracas, per il lavoro svolto, ha sottolineato come “questa operazione, sebbene prettamente aeronautica, rappresenta un indubbio successo dal punto di vista operativo e addestrativo per l’intero comparto militare nazionale. Le capacità espresse, le competenze maturate ed i risultati conseguiti hanno dimostrato ancora una volta l’eccellente livello di efficienza ed efficacia dell’Aeronautica Militare nelle operazioni oltre confine, come ampiamente riconosciuto in ogni consesso, sia esso nazionale che all’estero”.

Il colonnello Cracas, comandante della Task Force, ha ringraziato tutto il personale evidenziando come i risultati dell’operazione ‘Frontiera Baltica’ siano “la dimostrazione della grande professionalità ed il frutto di un continuo e costante addestramento, sia in Patria che all’estero degli uomini e donne in azzurro, ma anche prova di responsabilità, sensibilità e consapevolezza del delicato compito in un difficile contesto internazionale”.

La TFA in Lituania ha interagito molto anche con la comunità locale, con frequenti e ripetute relazioni con le autorità nazionali e locali, ricevendo visite di autorità, delegazioni e scolaresche e con iniziative di cooperazione civile e militare (CIMIC), che hanno contribuito a creare e rafforzare quel rapporto di reciproca fiducia e stima, caratteristica del “comprehensive approach” italiano nelle Operazioni militari Fuori dai Confini Nazionali (OFCN). Sono state attivate, inoltre, iniziative a scopo umanitario con vari orfanotrofi di Šiauliai e Vilnius, che hanno visto il coinvolgimento del personale della TFA e delle loro famiglie a casa, come anche di realtà produttive e “no-profit” nazionali, nel dare loro un segno tangibile della presenza italiana in Lituania con raccolte di beni di prima necessità e di sostegno per quei bambini più sfortunati, anche offrendo loro una finestra sulla cultura e le tradizioni del nostro Paese.

Negli otto mesi della missione “Frontiera Baltica” più di 1.200 persone hanno visitato la TFA, di cui circa 800 studenti tra i 6 ed i 18 anni e 400 visitatori, tra autorità nazionali e locali, delegazioni parlamentari, associazioni militari e del tessuto civile lituano.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore della Difesa
Annunci

Aeronautica, presentata a Rivolto manifestazione aerea per il 55° anniversario frecce tricolori

Il lancio dell’air show in occasione dell’inaugurazione di un’area museale sulla Pattuglia Acrobatica Nazionale in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia. Siglata partnership solidale con UNICEF

 

Udine, 25 agosto 2015 – Inaugurata questa mattina, alla presenza del presidente FVG Debora Serracchiani e del generale di squadra aerea Maurizio Lodovisi, Comandante della Squadra Aerea, la nuova area museale delle Frecce Tricolori realizzata all’interno dell’aeroporto militare di Rivolto (Udine) grazie alla collaborazione tra l’Aeronautica Militare e la Regione autonoma Friuli Venezia-Giulia. La nuova infrastruttura, che ospita una mostra fotografica accompagnando i visitatori attraverso un percorso storico, sarà utilizzata proprio per ospitare i numerosi visitatori che annualmente raggiungono la base di Rivolto, sia con i gruppi organizzati che nell’ambito dell’iniziativa “Live Frecce Tricolori” condotta in sinergia con l’Agenzia Turismo FVG.

Nella circostanza è stata presentata ufficialmente ai media la manifestazione aerea che l’Aeronautica Militare organizza il 5 e 6 settembre in occasione del 55° Anniversario della Pattuglia Acrobatica Nazionale e 11° Raduno piloti pattuglie acrobatiche. Nove pattuglie acrobatiche straniere – Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia – due team civili, dimostrazioni di oltre cento velivoli tra caccia, da trasporto ed elicotteri, diverse formazioni civili e numerosi velivoli storici. Questi i numeri di un air-show unico, organizzato con la collaborazione e il supporto fondamentale di Istituzioni regionali e locali e di numerosi sponsor.

Aspettiamo sulla nostra base oltre 400 mila persone”, ha dichiarato il comandante delle Frecce Tricolori, tenente colonnello Jan Slangen. “Una due giorni dedicata al volo acrobatico e all’Aeronautica Militare, che presenterà al pubblico i suoi velivoli di caccia, da trasporto ed elicotteri, oltre ovviamente all’esibizione dei dieci MB339 della Pattuglia Acrobatica Nazionale

Nelle due giornate di manifestazione – sostanzialmente uguali nel programma di volo e ad ingresso gratuito – il pubblico potrà anche assistere a dimostrazioni di capacità operative del personale e dei velivoli dell’Aeronautica Militare. Saranno dodici le aree tematiche previste all’interno della zona mostra statica: dallo Spazio, la naturale estensione dell’ambiente operativo AM, alla difesa aerea missilistica integrata, a capacità di eccellenza come il trasporto sanitario di urgenza e di pazienti bio-contaminati, o il servizio meteorologico, la logistica di proiezione. Non mancheranno, ovviamente, percorsi dedicati alla storia della Forza Armata, della Pattuglia Acrobatica Nazionale, e un settore dedicato alla formazione, all’addestramento e al mondo dei simulatori di volo.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare

La manifestazione aerea” – ha spiegato il gen. Lodovisi –  “costituisce una preziosa opportunità per addestrare e verificare la capacità del personale dell’Aeronautica Militare di schierare in tempi brevi sullo stesso aeroporto un alto numero di velivoli e a pianificare e condurre operazioni aeree complesse che coinvolgono anche personale e assetti aerei di altre nazioni. L’Aeronautica Militare ha l’ambizione di fare questo e allo stesso tempo mettere in mostra e a disposizione del cittadino tutte quelle capacità che per loro natura nascono per scopi militari ma che in realtà possono tradursi anche in servizi per la collettività, come ad esempio la meteorologia, la ricerca e soccorso o il trasporto di pazienti altamente infettivi”.

Numerose le iniziative collegate alla manifestazione aerea, prima fra tutte la partnership solidale con Unicef, siglata formalmente in occasione della conferenza stampa odierna dal Gen. Lodovisi e dal Presidente di Unicef Italia, Dott. Giacomo Guerrera. La collaborazione – cha ha radici profonde ed è riconducibile ai comuni valori ed attenzioni che le due istituzioni hanno nei confronti dei più piccoli e di chi ha bisogno di protezione – mira a promuovere i diritti dei bambini e contribuire al miglioramento delle loro condizioni di vita e a raccogliere fondi da devolvere a progetti in favore dell’infanzia. La partnership con UNICEF, condivisa dal Ministero della Difesa, è la sintesi delle attenzioni che le Forze Armate rivolgono quotidianamente, in patria e in area di operazioni, alle fasce più deboli della popolazione e, nella fattispecie, è finalizzata alla raccolta di fondi per il sostegno dei bambini del Nepal.

 Altra iniziativa collegata all’evento, la realizzazione di due annulli filatelici in collaborazione con Poste Italiane, da apporre su una speciale cartolina dedicata alla manifestazione. Il ricavato, al netto dei costi di realizzazione, sarà devoluto all’Opera Nazionale per i Figli degli Aviatori, sodalizio che sostiene negli studi gli orfani del personale dell’Aeronautica Militare. 


Lituania: il capo di SMA incontra la task force air

Il generale di squadra aerea Pasquale Preziosa ed il comandante della squadra aerea, generale Maurizio Lodovisi, hanno incontrato il rischieramento italiano per la difesa aerea nei paesi baltici.

Šiauliai, 01 luglio 2015 – A 2 mesi dall’inizio del blocco 38 relativo alla missione Baltic Air Policing in Lituania il capo di stato maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa, insieme al generale di squadra aerea Maurizio Lodovisi, comandante della squadra aerea, hanno nuovamente incontrato il rischieramento italiano Task Force Air (TFA) presente a Šiauliai (Lituania) dove sono stati accolti dal comandante, col. Vito Cracas.

Al termine della cerimonia dell’alza bandiera il Generale Preziosa alla presenza di tutto lo schieramento Italiano, ha rivolto un sentito ringraziamento per l’operato degli uomini e delle donne in azzurro che con etica, passione, competenza e disciplina operano senza soluzione di continuità ottenendo risultati sempre eccellenti riconosciuti sia in Italia sia dalla NATO: “sino ad oggi avete dimostrato di avere le capacità, la professionalità e l’addestramento sia in volo sia a terra tali da operare con risultati eccellenti ed essere da esempio e modello per molte altre forze armate all’estero. Le qualità mostrate e possedute dimostrano il concetto di Air Superiority che l’Aeronautica sta continuando ad esportare in molti paesi”. Il Capo di SMA ha infine invitato tutti gli uomini e le donne in azzurro a “mantenere la rotta e conquistare il futuro, poiché ad agosto tornerete in Patria ma dovrete essere pronti a ripartire per garantire la sicurezza ovunque ci sia bisogno. Questa è l’Aeronautica Militare. Viva l’Aeronautica, viva l’Italia”.

Durante la visita i Generali dell’AM hanno incontrato l’ambasciatore italiano a Vilnius, S.E. Stefano Taliani de Marchio, che ha ringraziato il generale Preziosa per il lavoro svolto dai militari italiani in Lituania; le autorità italiane sono state poi ricevute dal comandante della forza aerea lituana, commander Audronis Navickas e dal comandante della base aerea di Šiauliai, col. Vidmantas Raklevicius, i quali hanno illustrato gli aspetti operativi e strutturali dell’organizzazione della Difesa Lituana.

La visita del capo di SMA e del generale Lodovisi è proseguita presso il rischieramento della Quick Reaction Area Norvegese ove il comandante, Lt. Col. Atle Braten, ha descritto l’attività di Nato Air Policing condotta dalla Royal Norvegian Air Force in Lituania di concerto con l’Aeronautica Militare. 

Il caccia italiani garantiscono dal primo gennaio 2015 l’integrità dello spazio aereo NATO assicurando la difesa aerea dei cieli di Lituania, Estonia e Lettonia, paesi membri dell’Alleanza che non possono provvedere a questo compito con proprie forze dando vita a quella che nella NATO viene chiamata in questo caso Interim Air Policing (IAP). L’attività di Air Policing è condotta sin dal tempo di pace e consiste nella continua sorveglianza e identificazione di tutte le violazioni all’integrità dello spazio aereo NATO alle quali si fa fronte prendendo le appropriate azioni utili a contrastarle, come ad esempio lo scramble.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare


Il capo di SMA in visita a Pantelleria e Lampedusa

Il generale Preziosa ha visitato i reparti A.M. delle due isole, accompagnato dal comandante della squadra aerea, dal direttore della D.I.P.M.A. e dal comandante del 37° stormo.

Aeronautica Militare: rientrati gli AMX dall’Afghanistan

I caccia AMX nel volo di rientro dall’Afghanistan

Pratica di Mare (Roma), 20 giugno 2014 – Sono atterrati questa mattina all’aeroporto militare di Pratica di Mare i velivoli AMX impegnati nella missione internazionale in Afghanistan.

Sono rientrati dall’Afghanistan i caccia AMX dell’Aeronautica Militare schierati dal novembre 2009 presso l’aeroporto di Herat nell’ambito dell’operazione NATO ISAF. L’atterraggio dei velivoli sull’aeroporto militare di Pratica di Mare (RM) è avvenuto intorno alle ore 11,15.

Ad accogliere gli equipaggi, insieme alle famiglie e ai colleghi dei militari, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa ed il Comandante della Squadra Aerea, Generale S.A. Maurizio Lodovisi.

Il rientro del gruppo di volo Black Cats, la componente AMX della Joint Air Task Force (JATF) costituita da personale del 32° Stormo e del 51° Stormo dell’Aeronautica Militare, costituisce una tappa significativa nel piano di ripiegamento complessivo del contingente militare nazionale dall’Afghanistan.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade