Archivi tag: Mario Fine

La banda dell’Esercito in concerto per il 141 anniversario dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta

HP-La Banda dell'Esercito in concerto all'auditorium Lacerenza

Roma, 5 febbraio 2018 – La banda dell’Esercito ha tenuto un concerto, nel suo auditorium “Magg. Amleto Lacerenza”, in occasione del 141°anniversario della fondazione del corpo militare dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta (A.C.I.S.M.O.M.), l. 

La banda ha proposto un programma musicale variegato, comprendente brani di particolare effetto, quali l’ouverture dei “Vespri siciliani” di G. Verdi, il poema sinfonico “Al Piemonte” di C.A. Pizzini, la “Fanfare for the Common Man” di A. Copland, l’ouverture “Candide” di L. Bernstein e “Musica Sacra” di L. Zaninelli, scelti per ripercorrere periodi storici in cui si è svolta l’attività del corpo militare SMOM.

Il programma è stato arricchito dalla presenza delle soprano Angela Nicoli e Carmela Maffongelli che si sono esibite, rispettivamente, nelle arie “Reginella” di G. Lama, su versi di L. Bovio, e “La Bandiera” di M. Novaro, su poesia di G. Dall’Ongaro.

Il Vice Comandante Militare della Capitale al termine del concerto

La dottoressa Carmen Lasorella, giornalista e conduttrice televisiva, nel suo intervento introduttivo ha rimarcato l’unicità dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del SMOM, organismo che fornisce supporto sanitario sulla base di una convenzione stipulata nel 1877 con l’allora Ministero della Guerra.

L’evento si è svolto alla presenza di alte cariche civili e militari, fra i quali il luogotenente di gran maestro frà Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, attuale reggente del Sovrano Militare Ordine di Malta, del vice comandante militare della Capitale, generale di divisione Salvatore Camporeale e del generale direttore capo del personale Mario Fine, comandante dell’A.C.I.S.M.O.M..

Il corpo militare del SMOM, oltre a svolgere il compito principale di dare assistenza all’Esercito Italiano in caso di conflitto, è  intervenuto con il concorso dei propri uomini e mezzi in caso di  pubbliche calamità o per altre esigenze di carattere eccezionale.

Il Vice Comandante Militare della Capitale saluta il reggente dello SMOM

Il vice comandante militare della Capitale saluta il reggente dello SMOM

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando militare della Capitale
______________________________________________________

Contingente italiano e Ordine di Malta uniti per il Kosovo

Delegazione ACISMOM dona defibrillatori

Delegazione ACISMOM dona defibrillatori

Pec (Kosovo), 2 dicembre 2015 – ​Nei giorni scorsi, il contingente italiano effettivo alla Kosovo Force (KFOR) ha consegnato tre defibrillatori in diverse sedi della Croce Rossa di Giakova/Dacovika, nell’Ovest del Kosovo. I dispositivi sono stati donati dal Corpo Militare dell’Associazione Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta (A.C.I.S.M.O.M.), corso evento organizzato dalla cooperazione civile-militare (CIMIC) del contingente italiano.

La delegazione A.C.I.S.M.O.M. guidata dal comandante, colonnello Mario Fine, ha trascorso in Kosovo una settimana insieme al contingente italiano curando, tra le altre cose, l’organizzazione di un seminario informativo sulle tecniche di primo soccorso e sull’utilizzo dei dispositivi salva vita, frequentato da circa 40 volontari appartenenti alle sedi della Croce Rossa di Prizren, Peja/Pec e Giakova/Dacovika.

Nel corso della loro permanenza in Kosovo, il personale ACISMOM, ha inoltre consegnato, insieme ai militari del contingente italiano, del materiale sportivo alla squadra femminile di Calcio della Città di Peja/Pec, nell’ambito di un’iniziativa denominata “Stop War… Play Football”.


L’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta, fondata nel 1877, è un Corpo Speciale Ausiliario dell’Esercito Italiano impegnato nel campo assistenziale.

 

© All rights reserved
Fonte e immagini: Ministero della Difesa

Il generale Maurizio Riccò illustra l’operato dei Granatieri di Sardegna in Libano nella missione Leonte XV

di Monica Palermo

Roma, 27 giugno 2014 – Conferenza interessante quella di ieri nella sala d’onore del Museo Storico dei Granatieri di Sardegna, per ricordare e illustrare le operazioni svolte dalla brigata meccanizzata Granatieri di Sardegna dalla fondazione ad oggi. 

A introdurre e presentare l’impegno e le missioni della brigata è stato il comandante della brigata Granatieri di Sardegna, generale Maurizio Riccò, che per sei mesi è stato anche al comando della Joint Task Force Lebanon (JTFL), per la missione di peacekeeping Leonte XV, nell’ambito dell’operazione UNIFIL in Libano, con un contingente di circa 4000 militari di nove nazioni differenti: Italia, Slovenia, Finlandia, Ghana, Brunei, Malesia, Irlanda, Repubblica di Corea (Corea del Sud) e Tanzania.

Il generale Riccò, dopo aver ricordato le missioni di pace precedenti in cui è stata impegnata la brigata: nel 2000 e 2002 in Albania nell’ambito della missione Joint Guardian, nel 2005, 2007 e 2009 in Kosovo sia a Pristina, che al comando della Brigata Multinazionale Ovest nell’ambito della missione Joint Enterprise, ha focalizzato l’attenzione sul lavoro dei militari svolto durante i sei mesi di mandato in Libano, da novembre 2013 ad aprile 2014. 

È stata illustrata l’operatività dei militari italiani nella Terra dei Cedri, a cui è seguito un filmato dove i presenti hanno potuto vedere in dettaglio l’operato dei caschi blu e del contingente italiano.

In sinergia con le forze armate libanesi, gli uomini e le donne della brigata hanno pattugliato e monitorato la zona del Libano del sud al fine di far cessare le ostilità tra il popolo libanese e quello israeliano. Numerose sono state le attività di addestramento delle forze armate locali per il mantenimento della pace, tra cui come riconoscere e annientare gli IED (Improvised Explosive Device) attualmente in uso, come controllare la folla, nozioni di medicina da campo (combat Medical Care), avere una familiarizzazione con strumenti radio. Il generale Riccò, ha poi sottolineato le numerose attività svolte dal suo contingente a favore e a supporto della popolazione libanese (CIMIC), tra cui donazione di materiale scolastico, costruzione di strade, potabilizzazione delle acque, posizionamento di lampioni a energia solare per favorire la mobilità locale, attività a favore di bambini con disabilità. 

Il comandante della brigata ha poi focalizzato l’attenzione sull’operato dei caschi blu a supporto della blu line, una linea armistiziale di 120 km che separa il Libano da Israele, con il posizionamento di tre blue pillar, a tutela della pace tra i due stati.

Molti sono stati i riconoscimenti che la brigata, durante questa missione, ha ricevuto dalle autorità libanesi, per il supporto fornito.

Tra i numerosi presenti alla cerimonia di saluto ci stavano il generale C.A. (ris.) Mario Buscemi, presidente nazionale dell’Associazione Nazionale Granatieri di Sardegna; il marchese Narciso Salvo di Pietraganzili, vice commissario magistrale ACISMOM; il generale D. (ris.) Antonello Falconi, presidente sezione Roma Capitale dell’ANGS; il generale B. (ris.) Antonino Torre, segretario nazionale ANGS e il colonnello Mario Fine, comandante corpo militare ACISMOM.

Dopo il filmato il generale B. (riserva) Ernesto Bonelli ha illustrato il suo volume che riporterà il lavoro dei militari svolto in questi mesi “Libano – Leonte XV. La brigata meccanizzata Granatieri di Sardegna nella Terra dei Cedri”.

Nel salutare poi le autorità intervenute il generale Riccò ha affermato che “il futuro della Brigata Granatieri, benché poggi su solide fondamenta, quali la storia che la contraddistingue e i servizi di alta rappresentanza, trae “nuova linfa” dagli impegni operativi, sia in Patria ma soprattutto all’estero, che conferiscono ai “Bianchi Alamari” prestigio internazionale, fama e notorietà, nel solco della loro plurisecolare vita”.  

© All rights reserved
Foto: © Ph. Monica Palermo

 


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade