Annunci

Archivi tag: #marinamilitare

La Difesa rafforza la propria presenza nelle zone del sisma e del maltempo

272654bc-fc5b-49cb-98d9-ae8c3c413327aperturamedium

Roma, 21 gennaio 2017 – Il dispositivo della Difesa si è ulteriormente rafforzato in queste ultime ore, portando il contributo di donne e uomini delle Forze Armate a oltre 3.300 unità, con 1370 mezzi – tra speciali del genio, cingolati e ruotati – e ben 36 elicotteri. Si incrementa anche il contributo della Marina Militare, che nella notte ha fatto giungere in zona circa 60 fucilieri di Marina della Brigata San Marco, per dare maggior impulso alle attività di sgombero della neve dai centri abitati.

Procede quindi l’attività di concorso delle Forze Armate alla Protezione Civile nel tentativo di portare soccorso alla popolazione e alleviare i disagi causati dall’eccezionale concomitanza dello sciame sismico e del maltempo in Italia Centrale. Unità militari continuano ad operare nell’area del cratere – e lo stanno facendo ininterrottamente dal 24 agosto scorso – ed altre se ne sono aggiunte, tra Teramo e Chieti, per eseguire gli interventi più diversificati, come da richiesta della Protezione Civile.

95836ebd-de01-4fe8-a7d5-e59238bd287dimg-20170121-wa0010medium

Il personale delle Forze Armate sta operando, fianco a fianco con i Vigili del Fuoco, le Forze dell’Ordine, i volontari e la Protezione Civile, in condizioni di estrema difficoltà e senza sosta: nel teramano è stato effettuato un intervento di recupero e evacuazione di una persona disabile rimasta isolata e sono state raggiunte alcune frazioni dove si è provveduto ad assistere la popolazione per le esigenze immediate.

In particolare, una squadra di Ranger del 4° Reggimento Alpini Paracadutisti ha raggiunto l’abitato di Coronella, nella Valle Castellana, completamente isolato da giorni. È stato necessario utilizzare gli elicotteri e, vista l’impossibilità di atterrare, il personale è stato sbarcato con la tecnica del fast rope, cioè calandosi con una fune dall’elicottero in volo stazionario. Sono così stati presi i contatti con gli abitanti e si sta organizzando la consegna di generi di prima necessità e medicinali. La squadra di soccorso è quindi rimasta tutta la notte in zona, per cercare di raggiungere altre abitazioni isolate. Analoga attività è condotta, in queste ore, nelle frazione di Vallefara e Ceraso, sempre nella Valle Castellana, con l’obiettivo di raggiungere un centinaio di persone che risultano totalmente isolate.

Continua, inoltre, l’attività delle squadre di ricerca e soccorso del 9° reggimento alpini presso l’hotel Rigopiano.

2c65e2e1-ec0e-4adb-b7bc-5872613ab92dimg_8326medium

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore della Difesa

_____________________________________________

Annunci

Muore a 32 anni il pilota Lea Norma Bottaccini della Marina Militare, nuora del generale Bruno Loi

Il pilota Lea Bottaccini

Il pilota Lea Bottaccini – © CongedatiFolgore.com

 

Parma, 12 gennaio 2016 – E’ morta in un drammatico incidente d’auto Lea Norma Bottacini, 32 anni, meranese, ufficiale della Marina Militare nota nell’ambiente militare modenese per aver sposato Maurizio Loi, 48 anni, figlio dell’ex comandante della Folgore e dell’Accademia Militare Bruno Loi.

Proprio quest’ultimo è stato raggiunto dalla telefonata nella notte. Immediatamente è partito per il Lazio assieme alla moglie. Maurizio Loi stava viaggiando verso sud con la sua famiglia (la moglie e le figlie di due anni e dieci mesi ed attendeva il terzo figlio) quando ha perso il controllo della sua Land Rover finendo ad altissima velocità fuori strada nel campo che costeggia la carreggiata.

La vettura si è ribaltata distruggendosi. Un colpo fatale per la donna che stava raggiungendo Augusta (Ct) dove era di stanza. Anche il marito prestava servizio come capitano di vascello in Sicilia. Lievi ferite per lui e le due bimbe.

Lea Norma Bottacini, nata e cresciuta a Merano, era una sportiva. Nel 2004, all’età di 20 anni, è entrata in Accademia Navale, diventando prima ufficiale di Marina e poi ufficiale pilota; negli Stati Uniti conseguì il brevetto per aerei ed elicotteri. Attualmente prestava servizio presso la base militare di Maristaeli a Catania. Da un punto di vista tecnico completò l’addestramento su un SH-3D per poi passare negli anni all’EH 101, gli elicotteri imbarcati sulle portaerei Cavour e Garibaldi.

La notizia è stata subito trasmessa anche al fratello, Federico Loi, tenente colonnello dell’esercito ora di stanza a Salonicco.

© All rights reserved
Fonte e immagine: CongedatiFolgore.com

Grande successo il concerto della banda della Marina Militare a Porta di Roma

di Monica Palermo

concertomarina_DSC_9888

Roma, 15 giugno 2015 – Grande successo ha riscosso ieri il concerto della banda della Marina Militare che si è svolto al centro commerciale Porta di Roma, a chiusura di una manifestazione durata quattro giorni “Per mare per terram” dedicata alla brigata San Marco. La manifestazione è stato un modo per avvicinare i romani alle attività della brigata, che ha partecipato con l’esposizione di mezzi terrestri, anfibi, con un’esposizione di armi in dotazione, con spettacoli come il Silent drill, i combattimenti corpo a corpo e infine con il concerto della banda musicale.

La banda musicale della Marina Militare trae le sue origini dai piccoli complessi strumentali che, nelle marine prima dell’unità d’Italia, erano normalmente imbarcati nelle navi ammiraglie. La costituzione ufficiale del Corpo Musicale della Marina è avvenuto il 1 gennaio 1879, con l’istruzione del “Ruolo Musicanti della Regia Marina”.

La banda è composta da un Maestro direttore, un Maestro vicedirettore, 102 orchestrali e un archivista, tutti in servizio permanente effettivo, provenienti dai piu famosi conservatori di musica.

La Banda Musicale della Marina Militare è chiamata a volgere la sua attività istituzionale sia in Italia che all’estero. Il suo repertorio spazia dalla musica originale per banda al classico, dal lirico al sinfonico, dal leggero al jazz e dal pop al rock.

concertomarina_DSC_9796

La banda, diretta dal capitano di fregata, Maestro Antonio Barbagallo e comandata dal capitano di vascello Giacomo Polimeni, ha iniziato il concerto con l’Inno nazionale italiano, di Michele Novaro e Goffredo Mameli, e l’inno del Reggimento Regia Marina San Marco. Ha poi continuato con brani di Alan Parson Project, Sirius, con un serie di musiche di Renato Carosone, con melodie di Frank Sinatra, di Benny Goodman e con musiche dei Pink Floyd. Il concerto è stato presentato dal S.T.V. (CP) Desirée Tommaselli.

Grandi applausi e grande partecipazione del pubblico. La piazza del centro commerciale era gremita di gente, arrivava fin sopra le scale, chi non ha trovato posto a sedere ha assistito al concerto in piedi.

Il concerto pareva essere giunto al termine quando qualcuno che non era riuscito ad ascoltare l’Inno d’Italia, si rivolge al comandante della banda, il capitano di Vascello Giacomo Polimeni chiedendo se era possibile riascoltarlo.

Il comandante fa cenno a chi l’aveva richiesto di non allontanarsi, sale sul palco e parla con il Maestro Barbagallo e con la presentatrice. Ed ecco che viene chiesto alla platea di alzarsi, come bis la banda suonerà nuovamente l’Inno di Mameli. Questa volta però canta anche il pubblico con grande enfasi, chi si mette sugli attenti e chi mette la sua mano sul cuore.

Ci sta commozione nello sguardo del comandante nel constatare tanta partecipazione dei presenti e alla sottoscritta è venuta la pelle d’oca, l’inno mi fa sempre questo effetto. La banda ha terminato il concerto con la Ritirata di Tommaso Mario.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Brani del concerto su youtube:

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade