Archivi tag: Mariano Comense

Brenna: quarantacinquenne vuol far esplodere con il gas una palazzina, arrestato dai carabinieri

carabinieri

Brenna (CO), 27 dicembre 2014 – Questa notte, intorno alle 00,30, in Via Roma a Brenna, i militari di Mariano Comense, supportati da Vigili del Fuoco e da personale del 118, sono riusciti ad evitare una strage.

Un uomo di 45 anni, T.P., disoccupato, sofferente di turbe psichiche, ieri sera, mentre si trovava in famiglia per i festeggiamenti di Santo Stefano, ha avuto una crisi psichica ed ha cominciato ad inveire contro i parenti. Lo stato di agitazione del soggetto ha iniziato, poi, a degenerare, arrivando a brandire una roncola contro i parenti, i quali, colti dal panico, sono fuggiti di casa, lasciandolo solo, ed hanno chiamato i soccorsi.

Sul posto sono immediatamente giunti i carabinieri della tenenza di Mariano Comense e personale dei VV.FF. di Cantù, nonché personale medico del 118. I militari, avvicinandosi all’appartamento, hanno sentito subito della forte puzza di gas: l’uomo, infatti, aveva aperto il gas della cucina, minacciando di far esplodere l’intera palazzina. Evacuato l’intero stabile dalle persone che vi abitano e fatta interrompere la fornitura di gas centrale per evitare ulteriori fuoriuscite pericolose, i militari sono riusciti, non senza difficoltà, a far ragionare l’esagitato, riportandolo alla calma e disarmandolo della roncola che ancora aveva in mano.

Convinto l’uomo a farsi assistere dai paramedici, il soggetto, uscendo dal condominio, ha visto la madre, una donna del 1940, e, svincolandosi dai paramedici che lo stavano assistendo, si è lanciato in un nuovo scatto d’ira nei confronti della mamma, colpendola violentemente con un pugno sul naso. La donna, trasportata al Sant’Anna di Como, è stata medicata per il colpo sul naso, mentre l’uomo è stato tratto in arresto e portato in caserma a Mariano Comense. Dopo un’ora concitata, la calma è tornata intorno alle 2,00 di notte.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Cantù)

Carabinieri sequestrano un etto di hashish e 1.200 euro in contanti. Arrestato un tunisino per spaccio.

Mariano Comense (CO), 17 agosto 2014 – Un etto di hashish e 1.200 euro in contanti, sono stati recuperati e sequestrati dai Carabinieri della tenenza di Mariano Comense. È successo ieri 16 agosto, quando i militari dell’Arma hanno arrestato un un tunisino, per spaccio di sostanze stupefacenti, e segnalato alla Prefettura un marocchino per tossicodipendenza.

Tutto è cominciato all’ora di pranzo di ieri, quando una pattuglia dei carabinieri della tenenza marianese, perlustrando il territorio di Cabiate, hanno notato in Piazza Libertà due cittadini nordafricani, un marocchino ed un tunisino, che stavano compiendo dei strani gesti. Incuriositi, i militari si sono avvicinati ai due, i quali, pur facendo i vaghi, non hanno potuto nascondere di aver appena concluso una compravendita di hashish. Il marocchino, infatti, aveva in tasca una dose di droga, mentre nella tasca del tunisino ci stavano circa venti grammi di hashish, già divisi e pronti per la vendita. Il marocchino è stato segnalato alla Prefettura di Como quale assuntore di droga.

Contemporaneamente i militari hanno perquisito il domicilio del Tunisino, trovando altro hashish già confezionato, nonché 1.200 euro in contanti custoditi proprio dove ci stava tutto il materiale per il confezionamento (bilancini, cellophane, agendina degli acquirenti, etc.), prova del sicuro provento dell’attività di spaccio. Il tunisino, N.M., classe 1977, residente a Mariano Comense, disoccupato e pregiudicato, è stato arrestato e portato nelle camere di sicurezza della Tenenza Carabinieri di Mariano Comense in attesa de rito per direttissima di domani.

L’uomo, infatti, oltre a dover rispondere di detenzione ai fini di spaccio, è stato arrestato anche per resistenza perché, quando i militari lo hanno portato a casa per eseguire la perquisizione domiciliare, il tunisino si è opposto per evitare che i Carabinieri cercassero in determinati punti dell’abitazione, strattonando i militari. A nulla è valso il suo tentativo se non a peggiorare la sua situazione, visto che i militari dell’Arma hanno comunque trovato il panetto di droga ed il contante.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Cantù)


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade