Annunci

Archivi tag: Luiss

Il capo di SME generale Danilo Errico in visita alla LUISS

Roma, 15 novembre 2016 – Nella giornata odierna, il capo di stato maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico, ha tenuto presso la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali LUISS Guido Carli, su invito del dott. Giovanni Lo Storto, direttore generale dell’Ateneo, e del prof. Raffaele Marchetti, Professore associato di Relazioni Internazionali e titolare del corso di Relazioni Internazionali, una lezione a docenti e studenti sul tema ”Le attuali minacce alla sicurezza del continente europeo”.

Dopo una breve introduzione, il gen. Errico ha esposto il proprio personale punto di vista su quello che è l’attuale scenario strategico-militare nell’area Euro-Mediterranea, in particolare sui “fianchi” Est e Sud, e le conseguenti implicazioni in termini di sicurezza. Un’analisi, quella del generale Errico, partita da un approccio di tipo olistico tendente a considerare le attuali minacce alla sicurezza europea contestualmente, e non in modo separato come spesso avviene in virtù di molti luoghi comuni, dimostrandone il collegamento e superando l’attuale visione che vorrebbe addirittura una frammentazione in fronte Est e fronte Sud a seconda dei Paesi coinvolti.

Nel corso dell’incontro, a premessa del dibattito finale, il capo di stato maggiore dell’Esercito, ha evidenziato poi gli attuali sforzi e azioni che, soprattutto la NATO, sta compiendo per affrontare le situazioni di crisi derivanti dallo scenario prospettato.

L’attività ha contribuito ad accrescere la “cultura della Difesa” nel nostro Paese e la collaborazione già avviata tra le due Istituzioni che vede la partecipazione di studenti della LUISS nei principali Teatri in cui i nostri soldati operano.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore dell'Esercito
______________________________________
Annunci

Missione speciale in Kosovo per 15 studenti della Luiss

Consegna degli attestati con il generale Zontilli.

studenti-luiss-allo-stato-maggiore-esercito

Roma, 16 settembre 2016 – Quindici studenti della LUISS hanno ricevuto, oggi, un attestato speciale. Si tratta del riconoscimento per un particolare percorso formativo che questi ragazzi hanno intrapreso lo scorso luglio, grazie alla  consolidata collaborazione tra l’Università ed il ministero della Difesa, in particolare con  lo Stato Maggiore dell’Esercito.

Destinato ad un numero ristretto di iscritti ai corsi di Laurea Magistrale e di Global Studies, il percorso dal titolo: Multinational Battle Group West Joint Enterprise Kosovo Summer school”, ha portato i fortunati partecipanti a conoscere i molteplici aspetti teorici e pratici di una missione operativa in un teatro di cooperazione globale, come il Kosovo.

A fare gli onori di casa in sala delle Colonne, il direttore generale della LUISS Giovanni Lo Storto che insieme al generale di Brigata Carlo Zontilli, vice capo del III Reparto Impiego delle Forze/COE dello SME e al prorettore dell’ateneo Roberto Pessi hanno dato il loro benvenuto ai giovani partecipanti.  

Nel corso del suo intervento il Direttore Generale dell’Università, sottolineando il suo profondo legame con la Forza Armata, ha ringraziato l’Esercito per la disponibilità e per aver contribuito alla crescita dei propri studenti rendendoli donne e uomini più consapevoli del fatto che il mondo esterno sia più ampio e complesso di confini fatti di studi, libri e contesti formativi.

studenti-luiss-al-ce-si-va

Il generale Zontilli ringraziando l’Università per l’opportunità di collaborazione con un così prestigioso Istituto, ha evidenziato come anche questa attività possa annoverarsi fra le numerose iniziative dell’Esercito a favore della collettività. Iniziativa che ha consentito ai giovani studenti di comprendere l’operato delle nostre Forze Armate all’estero e apprendere concetti come “spirito di corpo” e lavoro di squadra.    

In conclusione, il Prorettore dell’Ateneo, ha definito l’esperienza formativa fondamentale, anzi da ripetersi ed implementare in quanto capace di trasmettere un bagaglio di conoscenze che rappresenta per gli studenti un vantaggio competitivo straordinario, sicuramente diverso rispetto ai normali stage formativi, per la comprensione di quello che oggi è il “Sistema Paese”.

In particolare, la seconda fase del percorso formativo della “Summer School”, ha visto i ragazzi scendere in campo per una vera e propria missione in uno degli scenari internazionali più significativi: il Kosovo.

Nell’ambito della Multinational Battle Group West Joint Enterprise Kosovo, presso la base di stanza in PEC – BELO POLJE, gli studenti hanno, infatti, avuto l’opportunità di partecipare alle attività condotte sul posto con una presenza costante di docenti di eccezione quali le forze militari presenti in loco.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore dell'Esercito
_________________________________________________

Lezioni di difesa sul campo per la LUISS in Kosovo

image008Roma, 1 luglio 2014 –  Dieci studenti della LUISS School of Government, accompagnati dal direttore generale dell’Ateneo, Giovanni Lo Storto, sono volati in Kosovo, utilizzando voli logistici già pianificati,  questa mattina per visitare il Comando NATO Kosovo Force e ricevere dal suo Comandante, il generale divisione italiano Salvatore Farina, una lezione direttamente sul campo sul ruolo della difesa in uno degli scenari internazionali più significativi.

Il gruppo LUISS, dopo l’atterraggio a Pristina si è trasferito via bus alla base Film City dove hanno avuto luogo alcuni incontri con i vertici militari dell’Alleanza e rappresentanti dell’Unione Europea.

Questa iniziativa è il primo passo di un’inedita collaborazione, quella tra la LUISS School of Government e lo Stato Maggiore della Difesa italiana, il quale offre agli studenti una significativa opportunità per acquisire una conoscenza specifica nel settore della Difesa. Un proficuo scambio di conoscenze ed esperienze tra le due parti, con la possibilità di partecipare ai master della School of Government per gli ufficiali, e per gli studenti LUISS di essere coinvolti direttamente nelle attività delle Forze Armate, o di contribuire con lavori di ricerca.

Questa apertura da parte dello Stato Maggiore della Difesa e la missione in Kosovo sono un’iniziativa inedita”, ha dichiarato il Dg LUISS Giovanni Lo Storto, “che si inserisce però nel solco che stiamo tracciando qui in università, dove lavoriamo quotidianamente per dare la possibilità ai nostri studenti di acquisire esperienza e conoscenza pratica, grazie al contatto con tutte le realtà post universitarie: aziende, istituzioni, organizzazioni e da oggi anche le Forze Armate.”

È un’opportunità – ha sottolineato l’Ammiraglio di Squadra Donato Marzano, Capo Ufficio Generale del Capo di SMD, che ha accompagnato gli studenti in Kosovo – che serve a far capire come operano le Forze Armate a livello nazionale ed internazionale e come si interfacciano con la società civile in un’ottica interforze ed inter agenzia. La Difesa ha da tempo aperto alle collaborazioni con più Università in vari settori per favorire la conoscenza reciproca tra i futuri vertici di enti pubblici/ privati e delle Forze Armate.”

I dieci studenti partecipanti provengono da tre differenti master della LUISS School of Government, quello in International Public Affairs, diretto da Sergio Fabbrini, quello European Studies, diretto da Giovanni Orsina, e quello in Parlamento e Politiche Pubbliche, diretto da Nicola Lupo.

Io ho scritto la mia tesi triennale proprio sul Kosovo e adesso avere la possibilità di andare sul campo è fantastico!”, racconta Licia Gallo, studentessa del Master in Parlamento e Politiche Pubbliche. “Potrò visitare i luoghi, conoscere le persone e le dinamiche che finora ho solo potuto studiare sui libri: onestamente non vedo l’ora.”

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Diifesa


Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade