Archivi tag: Graziano

Il generale Graziano riceve la visita del capo di Stato Maggiore della Difesa libico

dc9794a7-56f5-4f6e-8df8-5643cf820220_dsc3585[13242]Medium

Roma, 24 settembre 2017 – Ieri mattina, il generale Claudio Graziano ha ricevuto la visita del Capo di Stato Maggiore della Difesa del Governo di Accordo Nazionale della Libia, generale Abdulrahman al Tawil, nominato nell’incarico dal premier al Serraj alla fine di agosto scorso.

Preceduta dalla resa degli onori da parte di un picchetto interforze, la visita è poi proseguita con l’incontro tra i due capi di Stato Maggiore e le rispettive delegazioni. Tale attività, che rientra nel quadro dei consueti colloqui bilaterali di livello tecnico-militare tra i vertici militari di Paesi alleati e amici, si è sviluppata attraverso la discussione di vari argomenti per esplorare le possibili future forme di collaborazione, in ambito militare, tra i due Paesi.

b0c1e86f-704f-4770-8286-dc98160cd8d3_dsc3628[13235]Medium

Principale argomento dei colloqui è stato, infatti, quello relativo alla cooperazione tra Forze Armate italiane e libiche e alla comune volontà di rafforzarla con l’obiettivo di incrementare e corroborare le capacità operative delle forze libiche, ponendole in condizione di operare in piena autonomia e di contribuire fattivamente alla piena stabilizzazione dell’entità statuale, contrastando l’azione delle organizzazioni criminali, delle reti terroristiche e dei trafficanti di esseri umani. In tal senso, le Forze Armate italiane sono pronte a supportare quelle libiche, laddove vi siano richieste ufficiali da parte delle stesse autorità libiche e, comunque, dopo la prevista autorizzazione del governo e del parlamento.

Nell’ambito dell’incontro è stato proposto anche un punto di situazione sulle collaborazioni già in atto, con particolare riferimento all’attività dell’operazione “Ippocrate” – l’ospedale militare da campo italiano – presente in Libia da settembre dello scorso anno, per il quale il generale al Tawil ha ringraziato i militari italiani. Altrettanta gratitudine è stata rappresentata per la disponibilità italiana a curare, presso le strutture ospedaliere militari del nostro Paese, quei pazienti con patologie e ferite più gravi, non trattabili con altrettanta efficacia presso i nosocomi libici.

Si è affrontato poi il tema delle attività di supporto tecnico-logistico e operativo alle unità della Marina e della Guardia Costiera libiche per il contrasto ai traffici illeciti, primo tra tutti quello di esseri umani, cercando di definire, per questa prima fase, le esigenze complessive di intervenenti manutentivi e di riparazione sulla flotta libica, che, in parte, vengono già eseguiti dall’equipaggio di Nave Tremiti della Marina Militare italiana, presente nel porto di Tripoli dall’agosto scorso.

11234377-6af6-412b-bba5-31a7ef5de855_dsc3622(1)[13236]Medium

La visita, svoltasi in un clima di piena intesa e cordialità, si è quindi conclusa con l’invito ad effettuare con periodicità questi incontri, al fine di avere la opportunità di focalizzare con immediatezza i possibili futuri settori di collaborazione e cooperazione.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
__________________________________________

Alpini: conclusa l’87 adunata nazionale a Pordenone

Pordenone, 12 maggio 2014 – Si è conclusa ieri a Pordenone l’87^ adunata nazionale degli Alpini. La sfilata delle penne nere ha aperto la manifestazione con la bandiera di guerra del 3 Reggimento Artiglieria da Montagna seguita dal vessillo dell’associazione nazionale alpini, accompagnato dal capo di stato maggiore dell’Esercito, Generale Claudio Graziano, dal presidente dell’Ana, ingegner Sebastiano Favero e dal comandante delle truppe alpine, generale di corpo d’armata Alberto Primicerj.  
Il generale Graziano rispondendo alle domande della stampa ha sottolineato che “da Pordenone parte un messaggio importante di solidarietà intesa come collaborazione tra le organizzazioni civili e l’Esercito che è sempre più stretta in particolare in questo momento di crisi per il Paese“. 

Parlando delle peculiarità delle truppe alpine, il generale ha ribadito che “L’addestramento é importante, bisogna svolgerlo nei contesti più difficili e  la montagna é una palestra eccezionale. In Afghanistan i nostri militari  hanno operato a oltre i 5000 metri di altezza e se non fossero stati abituati al freddo e alle condizioni estreme non avrebbero avuto successo… L’Esercito Italiano e in particolar modo gli alpini – ha concluso il generale Graziano – hanno una maturato una capacità e una flessibilità che li rende idonei a intervenire dove il paese ritiene necessario.”

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Esercito
Foto: © Stato Maggiore Esercito


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade