Annunci

Archivi tag: Foggia

Foggia: arrestati 13 rapinatori di TIR e furgoni portavalori

DSC_9876

Foggia, 3 gennaio 2015 – La polizia di stato di Foggia, nelle prime ore di ieri 2 gennaio, ha arrestato 13 rapinatori responsabili di rapine ai danni di autotrasportatori e di furgoni portavalori, con l’individuazione dei compiti a ciascuno affidati. 

Otto di questi  erano stati già sottoposti a provvedimento di fermo perché ritenuti responsabili di una rapina con sequestro di persona (con l’uso di armi da fuoco) compiuta a danno di un T.I.R. che trasportava fitofarmaci ed erano in procinto di prepararne un’altra, per la quale si erano già procurati altre armi da fuoco tra cui un AK47 e una pistola calibro 9.

Il gruppo, per le rapine, si avvaleva di un’autovettura blindata dotata di pneumatici siliconati e di una lamiera al fine di renderla più resistente agli eventuali colpi d’arma da fuoco delle forze dell’ordine.

Le indagini, oltre a permettere di acquisire elementi probanti circa il progettato assalto ad un furgone portavalori che viaggiava su autostrada da Chieti a Bari (nel corso delle perquisizioni è stato sequestrato uno schema nel quale era riportata l’esposizione analitica dei posti dell’assalto ed i ruoli di ognuno dei componenti il commando armato) che hanno evidenziato che il gruppo aveva progettato questa rapina da molto tempo. Nella memoria del telefono di L.V. è stata trovata la targa di un furgone blindato portavalori che, fino al mese di ottobre 2013, aveva effettuato il percorso fino a Bari, sostituito poi da un altro che era stato oggetto di pedinamento per tre giorni consecutivi, prima del 13 marzo 2014.

Ad alcuni esponenti del gruppo criminale è stata contestata anche la ricettazione di mezzi e beni agricoli provento di un furto presso un’azienda agricola;  tre episodi di spaccio e una rapina ai danni di una tabaccheria. Episodi tutti avvenuti a Cerignola tra febbraio e marzo 2014.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

 

 

 

Annunci

Cerignola, emergenza maltempo: interviene l’esercito

Foggia, 3 dicembre 2015 – I soldati dell’11° reggimento genio guastatori di Foggia su richiesta della prefettura di Foggia sono intervenuti a favore della popolazione nel comune di Cerignola rimasta isolata a causa delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi.

L’esercito è stato impegnato con macchine di movimento terra nelle strade di Cerignola per liberare le strade dalla neve, contribuendo in coordinamento con le altre forze dislocate sul territorio e volontari, nello spargimento del sale.

Le capacità tecniche dell’Esercito garantiscono il prezioso intervento in caso di pubblica utilità e per la tutela dell’ambiente. In particolare, i reparti genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed all’elevata connotazione dual-use sono in grado di intervenire prontamente ed efficacemente a favore della comunità nazionale in casi di maltempo, come già avvenuto lo scorso anno nelle città di Genova, Parma, Alessandria e Pisa. Esercito, una risorsa per il Paese.​

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore dell'Esercito


Arrestato per tentato omicidio un 29enne di Foggia (video)

Foggia, 17 settembre 2014 –  Arrestato un cittadino italiano originario di Foggia dalla Polizia di Stato di Foggia. L’uomo, di 29 anni, è ritenuto responsabile di un tentato omicidio, giovedì scorso, nei confronti di un suo coetaneo di 30 anni, anche lui foggiano.

La Squadra Mobile di Foggia ha catturato il 29enne all’interno di un’abitazione dove si era rifugiato dopo aver esploso due colpi di pistola verso la vittima che è rimasta gravemente ferita alla schiena e alla gamba. Gli investigatori, nell’immediatezza del fatto, ricostruendo la dinamica sono risaliti all’identità dell’autore, malgrado la vittima fosse completamente reticente.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato
(Questura di Foggia)

Foggia: assaltavano tir usando kalashnikov. In stato di fermo 8 persone (video)

Foggia, 31 luglio 2014 – La Polizia di Stato di Foggia sta eseguendo 8 decreti di fermo nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di rapina, sequestro di persona, nonché di porto e detenzione illegale di armi.

Le indagini, condotte della Squadra Mobile foggiana e del Servizio Centrale Operativo, con il concorso della Squadra Mobile e del Compartimento Polizia Stradale di Bari e il Reparto Prevenzione Crimine di Bari, sono partite lo scorso 18 giugno, dopo l’assalto armato ad un tir che trasportava tabacchi.

Schermata 07-2456870 alle 11.17.48

Il supporto di attività tecniche ha consentito di individuare un pericoloso gruppo malavitoso, composto da pregiudicati di origine cerignolana e barese, specializzato nella commissione di assalti, anche con l’impiego di kalashnikov, a veicoli adibiti al trasporto di merci di ingente valore. I destinatari dei provvedimenti, peraltro, sono ritenuti gli autori di un’ulteriore, analoga rapina perpetrata, lo scorso 24 luglio, sempre nella zona di confine tra le province di Foggia e Bari.

L’adozione, in via d’urgenza, dei fermi è stata concordata con il magistrato titolare dell’inchiesta, al fine di impedire la prossima realizzazione di ulteriori assalti armati che erano stati pianificati dagli indagati.

Schermata 07-2456870 alle 11.17.08

L’operazione si inquadra nell’ambito delle attività svolte da appositi gruppi di lavoro, composti da investigatori del Servizio Centrale Operativo e delle Squadre Mobili pugliesi, per contrastare le forme più gravi di criminalità predatoria riconducibili alle numerose consorterie malavitose originarie della Regione.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Polizia e Guardia di Finanza arrestano scafisti che trasportavano marijuana (video)

Foggia,13 giugno 2014 – Arrestati due scafisti che a bordo di un veloce natante trasportavano verso le coste pugliesi oltre una tonnellata di marijuana.

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 giugno, a circa 30 miglia al largo delle coste baresi, nell’ambito di un articolato servizio di contrasto al traffico internazionale di stupefacenti, motovedette e mezzi aerei della Guardia di Finanza, su cui erano imbarcati anche agenti della Polizia di Stato, hanno individuato un potente motoscafo il cui carico, perfettamente stivato nelle cabine, era costituito da oltre una tonnellata di sostanza stupefacente.

DSC_8248 MP_001L’operazione congiunta prevedeva il controllo sistematico, nell’intera area del basso adriatico, di imbarcazioni che, per caratteristiche, prestazioni e rotte di provenienza, potevano essere utilizzate quali mezzi di trasporto per traffici illeciti. Le attività a terra sono state condotte in sinergia dagli uomini del GICO del Nucleo pt della Guardia di Finanza di Bari e della Squadra Mobile della Questura di Foggia e del Commissariato di P.S. di Manfredonia e, sul mare, dalle unità aeronavali delle fiamme gialle del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e del Gruppo Aeronavale di Taranto.

Tra le numerose imbarcazioni controllate in mare, nell’arco di più giornate, il motoscafo fermato, un Italcraft 35 equipaggiato da due potenti motori, ognuno da oltre 270 cavalli, aveva destato l’attenzione del dispositivo delle forze di Polizia per la chiara rotta di provenienza estera. All’avvicinarsi delle motovedette della Finanza, il motoscafo accennava ad una manovra di fuga, resa immediatamente vana dal rapido affiancamento e fermo operato dalle unità navali di polizia. Dopo la cattura, gli scafisti, il mezzo e l’ingente carico di droga sono stati condotti presso gli ormeggi della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Bari.

I due scafisti sono stati arrestati dagli uomini della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, mentre il motoscafo ed il carico di marijuana, quantificato in 1.080 kg. e che sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato oltre 10 milioni di euro, sono stati sottoposti a sequestro.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Fermo di indiziato per un tunisino colpevole di maltrattamenti a minori

Foggia, 17 aprile 2014 – Fermo di indiziato della Polizia di Stato di Foggia, per un cittadino tunisino responsabile di gravissime lesioni e maltrattamenti a danno di due minori di 2 e 3 anni. Le indagini eseguite da personale della Squadra Mobile, hanno permesso di accertare che le lesioni erano state provocate dallo straniero di 29 anni.

A gennaio 2014 madre e figli si trasferiscono a casa della cognata, che conviveva con il tunisino e i loro due figli minori. Dopo un breve periodo di buona convivenza l’indagato inizia a manifestare un’aggressività spropositata verso i due bambini, provocandogli gravi lesioni per futili motivi. Ricoverata in Ospedale la bambina fece capire a gesti alla madre, che le lesioni erano provocate anche da un accendino. La madre dei minori segnalò inoltre che l’indagato le chiese di far dormire i suoi due figli con lui e che, per paura di essere picchiata, aveva acconsentito. La donna ha confessato inoltre di avere una relazione sentimentale con quell’uomo, e di non averlo mai denunciato per paura di ritorsioni, verso di lei e dei suoi figli.

Gravi le lesioni, tra cui ematomi, anche ai genitali, e fratture che furono riscontrate ai bambini durante un ricovero presso un ospedale di Foggia. Nel corso delle indagini fu sequestrato un cellulare dell’indagato, dove si intravedeva, nei filmati memorizzati nel telefono, uno dei minori che gioca con due panetti di droga, verosimilmente “hashish”, nonché cinture di pelle e metallo che l’uomo aveva nella sua camera da letto e che, così come sono state riconosciute dalla madre, erano le stesse che venivano utilizzate per frustare i due bambini. Ora i quattro minori sono stati affidati, con provvedimento di urgenza, agli assistenti sociali.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Foggia: delitti diminuiti del 15% rispetto allo scorso anno

Foggia, 15 aprile 2014 – Su input della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, dal 13 marzo al 12 aprile u.s., un gruppo di lavoro specificatamente organizzato, composto da personale della Squadra Mobile di Foggia, del Commissariato di p.s. di Cerignola e del Servizio Centrale Operativo, supportato da 8 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine, ha sviluppato un progetto operativo ad alto impatto denominato Demetra, caratterizzato da specifiche attività preventive e di controllo del territorio finalizzate al contrasto dei gravi fenomeni delittuosi che contraddistinguono il territorio del Comune di Cerignola.

I servizi svolti durante quel periodo hanno portato ai seguenti risultati:

  • 25 persone arrestate, di cui 22 italiani e 3 stranieri, ritenuti responsabili, a vario titolo, di reati in materia di sostanze stupefacenti, armi, contro il patrimonio e contro la persona;
  • 32 persone denunciate, in stato di libertà, di cui 30 italiani e 2 stranieri, ritenuti responsabili, a vario titolo, di reati in materia di sostanze stupefacenti, armi, contro il patrimonio e contro la persona;
  • 1314 persone controllate;
  • 2147 veicoli controllati (anche all’interno di autoparchi), di cui 25 sequestrati (tra i quali 7 da utilizzare per assalti a trasporti di valori e di merci);
  • 45 attività commerciali controllate, di cui 1 sequestrata (sala scommesse);
  • 3 terminali sequestrati per scommesse illegali;
  • 31 armi sequestrate, di cui 10 corte e 21 lunghe, di cui 14 comuni e 7 da guerra;
  • 18.122 cartucce sequestrate (di cui 2457 da guerra) e n.2 bombe a mano artigianali;
  • 8 silenziatori;
  • 2 giubbotti antiproiettile;
  • 1 storditore elettrico;
  •  39,789 Kg di sostanze stupefacenti sequestrate (di cui 38,362 Kg di cannabinoidi e 1,427 Kg di cocaina);
  • 11 confezioni di sostanza dopante sequestrata (destinata alle corse clandestine di cavalli);
  • 2 jammer (disturbatori di frequenze);
  • 7 targhe contraffatte e/o rubate;
  • 29 centraline elettroniche per autovetture;
  • numerose parti di autovetture ricettate (blocchi motore, scatole di cambio e devio-luce);
  • numerosi grimaldelli e chiavi alterate;
  • 164 quintali di prodotti alimentari (connessi allo sfruttamento del lavoro nero);
  • 3 anfore antiche in terracotta;
  • 62 perquisizioni effettuate;
  • 1 contestazione amministrativa in materia di gioco illecito, per un valore di 36.000,00 Euro.

Tra le attività di maggiore rilievo, si segnalano le seguenti:

  • il 13.03.2014, il fermo di indiziato di delitto di 8 pregiudicati – che stavano per compiere un assalto a un furgone portavalori;
  • il 27.03.2014, l’arresto di 5 persone (di cui 3 stranieri) che, con le modalità tipiche del “caporalato”, sfruttavano la manodopera di 54 cittadini stranieri, anche minorenni;
  • il 01.04.2014, l’arresto di un pregiudicato che custodiva un arsenale di armi, munizioni ed esplosivi al quale attingevano i sodalizi malavitosi dediti alle rapine ai furgoni portavalori e la criminalità organizzata;

le attività operative svolte hanno permesso di ottenere una diminuzione del 15% dei delitti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le rapine sono diminuite (da 7 a 4) mentre i furti sono rimasti invariati (107). Al contrario, i delitti direttamente connessi all’attività di prevenzione e di repressione svolta sono aumentati. Infatti, le ricettazioni denunciate sono state 8 (rispetto alle 3 dello scorso anno) e i delitti in materia di sostanze stupefacenti sono stati 8 (nel 2013 erano stati 6). Sotto un profilo operativo, le persone arrestate (25) sono aumentate di circa il 130% (nello stesso periodo del 2013 erano state 11) mentre le persone denunciate (32) sono aumentate di oltre il 200% (nel 2013 erano state 10).

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade