Annunci

Archivi tag: fanteria

Cittadinanza onoraria all’82° reggimento fanteria “Torino” dal comune di Barletta

4.Il Sindaco consegna la Cittadinanza Onoraria al Comandante di reggimento

Barletta, 20 giugno 2019 – Si è svolta ieri sera presso il Castello Svevo la cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria all’82° reggimento fanteria “Torino”, unità alle dipendenze della brigata “Pinerolo”, da parte del comune di Barletta.  

Il sindaco dott. Cosimo Cannito, alla presenza del prefetto S.E. Emilio Dario Sensi, ha consegnato l’onorificenza al comandante di reggimento, colonnello Antonio Morganella, con la seguente motivazione: “L’Amministrazione Comunale di Barletta concede la Cittadinanza Onoraria all’82° Reggimento Fanteria “Torino”, quale riconoscimento per l’altissimo valore militare, per il profondo legame tra il reggimento e le istituzioni cittadine, ma anche per il considerevole impegno civile come esempio concreto di solidarietà. Un atto sentito, doveroso per quanto diuturnamente fatto fino ad oggi dall’82° Reggimento Fanteria “Torino”, promotore instancabile di quei valori morali e civili che sono profondamente radicati e condivisi anche tra i barlettani e che hanno, nel comune amore verso la Patria e verso l’intera Umanità, i propri punti di riferimento irrinunciabili. Certi d’interpretare il sentire più profondo della nostra Comunità, la Città di Barletta ha inteso, dunque, dimostrare attraverso un gesto simbolico, ma denso di significato morale, i sentimenti di orgoglio che la uniscono a questa splendida unità dell’Esercito Italiano. La decisione di conferirVi la Cittadinanza Onoraria è maturata dopo anni di conoscenza reciproca caratterizzati dall’adesione e dal supporto dell’82° Reggimento Fanteria “Torino” alla realizzazione di eventi culturali, di solidarietà, di mutuo soccorso e beneficenza ad ampio respiro, e per la prontezza nel recepire le esigenze di tutta la comunità barlettana”.

Questo riconoscimento sta a significare la grande sinergia che intercorre tra la cittadinanza e il reparto dell’Esercito Italiano che, con il suo impegno in molte campagne solidali, si è sempre dimostrato vicino e attento alla Comunità barlettana. Grande l’orgoglio dei fanti del Torino che oggi come allora, impiegati su diversi fronti in Italia e all’estero, ispirati e guidati dall’esempio dei loro predecessori, operano con lo stesso entusiasmo, passione e dedizione per l’adempimento del proprio dovere, secondo il motto del reggimento: “Credo e Vinco”. 

© All rights reserved
Fonte e immagini: 82° reggimento fanteria “Torino”
_______________________________________________________
Annunci

Si celebra oggi la festa della Fanteria, giorno in cui l’Italia entrò in guerra

18595506_10213118167497180_2171297650653441762_o

(di Massimo Meinero) Roma, 24 maggio 2017 – L’Arma di Fanteria è la prima Arma dell’Esercito Italiano e impiega combattenti appiedati, detti appunto i fanti. Il 24 maggio è la festa della Fanteria italiana “Regina delle Battaglie” nel giorno in cui ricorre l’anniversario (1915) dell’entrata nella Grande Guerra dell’Italia contro l’Austria-Ungheria.
Viene considerata come l’ossatura della Forza Armata in quanto la maggioranza dei suoi reparti di manovra appartengono proprio a questa Arma che viene anche detta “Arma base”.

Le radici vengono fatte risalire alla costituzione del Reggimento delle Guardie (oggi 1° reggimento “Granatieri di Sardegna”) nel 1659 e alla denominazione di Esercito Italiano avvenuta il 4 maggio 1861.

Complessivamente, dalle guerre d’indipendenza ai giorni nostri, la Fanteria ha avuto circa 900.000 caduti.
La formazione e l’addestramento della fanteria sono curate dalla Scuola di Fanteria, che ha sede a Cesano di Roma, il cui generale comandante assume anche il titolo di ispettore per l’Arma di Fanteria.
Sin dalla Grande Guerra la Fanteria ha costituito la massa d’urto delle Forze Armate ed il nucleo fondamentale dell’Esercito.

Schermata 05-2457898 alle 15.08.28

Restano oggi in vita, oltre ai reggimenti di Fanteria (tutti dotati di veicoli da combattimento su cingoli o ruote e con un reggimento con capacità “aeromobile”), anche le seguenti specialità: Granatieri, Bersaglieri, Alpini, Paracadutisti, Lagunari.
A partire dal 1927 anche i Carristi costituivano una specialità della Fanteria. Dal 1999 essi fanno parte dell’Arma di Cavalleria come sua specialità.

© All rights reserved
Testo e immagine di Massimo Meinero
__________________________________________

Nel museo storico della fanteria l’alta moda si tinge di verde, bianco e rosso. Inaugurato il Progetto 100 in collaborazione con l’Esercito

di Monica Palermo

Roma, 13 luglio 2014 – Inaugurato ieri Progetto 100, evento che vede protagonisti giovani stilisti di Alta Moda, di ricamo e accessori, che fino al 16 luglio, espongono le loro creazioni all’interno di una location di prestigio, il Museo Storico della Fanteria di Roma. Leitmotiv delle collezioni presenti negli spazi del museo, sono i colori della nostra bandiera, il verde, il bianco e il rosso, a rappresentazione dell’orgoglio nazionale. Gli abiti e gli accessori si potranno ammirare, per quattro giorni, insieme ai cimeli militari della prima Grande Guerra, che proprio quest’anno celebra il centesimo anniversario.

Nella spettacolare abside di epoca romana dell’aula basilicale del Tempio di Venere e Cupidine, situata all’interno dell’area del Museo della Fanteria, una serie di manichini, con le creazioni sartoriali più significative della mostra, rigorosamente con il colore del tricolore, sono stati posizionati sul palco, dove gli stilisti si sono alternati a spiegare le loro realizzazioni, e il direttore del museo, il colonnello Rino Postiglioni, che ha reso possibile organizzare il progetto, ha fatto gli onori di casa.

Numerose le performances che si sono tenute nel giardino del museo, manichini dislocati ovunque dove il numeroso pubblico ha potuto ammirare, in diretta, l’esecuzione di creazioni “fatte a mano”, dagli abiti dello stilista Danilo Attardi, al corso di tessitura e ricamo, della Scuola di Ricamo Alta Moda, mentre l’artista Roberto Di Costanzo disegnava a china lo scenario del tempio.

Il progetto è stato ideato dal fashion producer Antonio Falanga ed è stato realizzato in collaborazione con l’Esercito Italiano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

© All rights reserved
Foto: © Ph. Monica Palermo


L’alta moda nel museo storico della fanteria. Il tricolore il leit-motiv dell’evento

Roma, 11 luglio 2014 – In occasione dell’anniversario dei 100 anni della Grande Guerra, nella prestigiosa sede del Museo Storico della Fanteria, sarà allestita una mostra di alta moda, un tributo esclusivo al Made in Italy. La mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico dalle 9.30 alle 16.30 fino al 16 luglio 2014.

Nel 2014 ricorre uno storico e drammatico anniversario: i 100 anni della Grande Guerra, 1914-2014, uno dei conflitti più cruenti della storia, che chiuse l’epoca moderna e aprì quella contemporanea. Nei primi anni del decennio, la scena dell’haute couture era dominata da Paul Poiret, il suo modello di eleganza diventò uno dei primi casi di “tendenza” grazie a una serie di innovazioni negli strumenti di comunicazione, commercializzazione e diffusione della moda. Poiret, fu il primo a esporre le proprie creazioni in ampie vetrine “quadri moda” che si affacciavano direttamente sulla strada.

Un’idea che oggi intende rivivere nel “Progetto 100 – Alta Moda al Museo Storico della Fanteria, il fashion producer Antonio Falanga, per il quale le celebrazioni istituzionali previste per la ricorrenza del centenario dello scoppio del 1° Conflitto Mondiale, saranno l’occasione per consacrare le radici dell’unità di un popolo. Creatività e memoria, sperimentazione e orgoglio nazionale, questi i punti cardini dell’idea-evento prodotta dalla Together eventi comunicazione, programmata negli eventi del Calendario AltaRoma AltaModa – Luglio 2014.

L’evento, realizzato in collaborazione con l’Esercito Italiano, sarà patrocinato da Roma Capitale Assessorato Roma Produttiva, dalla Regione Lazio Assessorato alle Attività Produttive e allo Sviluppo Economico e si avvarrà del Logo Ufficiale della Struttura di Missione del Centenario della Prima Guerra Mondiale – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Un progetto che grazie all’Accademia del Lusso, partner ufficiale dell’evento, alla creatività di maison storiche, di brand moda e di fashion designers, intende valorizzare  il settore  del “fatto a mano”, nel quale il Tricolore sarà il leit-motiv esclusivo dell’evento. Il 12 luglio  alle ore 18.00, giornata inaugurale della mostra, outfits e accessori moda di colore verde, bianco e rosso, saranno i protagonisti dei due “quadri moda”, intenti a riprodurre ideali installazioni tricolore.

Nello spettacolare abside di epoca romana dell’aula basilicale del Tempio di Venere e Cupidine, situato all’interno dell’area del Museo della Fanteria, sarà possibile ammirare il primo “quadro moda”. Una serie di manichini con le più significative creazioni sartoriali della mostra, andranno a formare una esclusiva bandiera italiana.

Per il secondo “quadro moda” una serie di isole tricolori, composte da accessori moda e outfits sartoriali, prenderanno  vita fra i cimeli, le bandiere e le divise storiche, in mostra permanente nelle sale del Museo. Negli stessi ambienti, sarà a disposizione del pubblico presente,  in anteprima,  una mostra multimediale sulla Prima Guerra Mondiale  realizzata in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, istituzione nazionale  che con  120.000  pellicole provenienti da tutto il mondo, conserva uno dei più importanti archivi cinematografici mondiali. Verranno proiettate immagini e filmati originali dell’epoca  che documentano i principali avvenimenti  che condizionarono le sorti del  1° Conflitto Mondiale, evento bellico  a cui  parteciparono circa 6 milioni di italiani, e cha segnò  profondamente la storia sociale, politica, economica e culturale dell’Italia.

© All rights reserved
Fonte: Comando Militare della Capitale


32° Raduno Nazionale dei Fanti d’Italia 2014

VICENZA

32 Raduno Nazionale dei Fanti

1602112_708636479176059_527236973_o

Cima Grappa con il Medagliere Nazionale dei Fanti.

Dal 28 maggio al 1 giugno 2014 nella città di Vicenza avrà luogo il 32° Raduno Nazionale dei Fanti d’ItaliaFanteria di linea, Granatieri, Bersaglieri, Alpini, Paracadutisti e Lagunari si incontreranno nella citta del Palladio per trascorrere 4 giorni visitando luoghi storici e significativi nella storia della Fanteria. Verranno visitati nel vicentino i 5 Sacrari per eccellenza per onorare i caduti: Pasubio, Grappa, Cimone, Asiago, Schio. Non mancheranno inoltre momenti camerateschi e ludici, come il rancio del fante e spettacoli pirotecnici.

Per visualizzare e/o stampare il programma:

XXXII RADUNO NAZIONALE DEI FANTI D’ITALIA 2014

 

© All rights reserved
Fonte:
 A.N.F. – Associazione Nazionale del Fante

Foto: © Alberto Toldo (per gentile concessione)


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade