Annunci

Archivi tag: EUTM Somalia

Missione EUTM Somalia: Italian-NSE presenta 21 progetti CIMIC

Il CIMIC (Civil Military Cooperation) della missione EUTM Somalia ha presentato i progetti a favore della popolazione locale al vice governatore della regione del Banadir e al suo staff

6d2ae3ee-609a-48df-a61c-5541f1857d4d1Medium

Mogadiscio, 24 aprile 2018 – Il comandante dell’Italian National Support Element (IT-NSE) della Missione  EUTM Somalia ha incontrato il vice governatore della regione del Banadir e il suo staff (città di Mogadiscio).
L’incontro, che si è svolto presso l’ufficio del sindaco di Mogadiscio e governatore del Banadir, è stato voluto fortemente per mostrare la volontà da parte dei militari italiani della missione EUTM di supportare l’amministrazione locale. 

L’iniziativa ha avuto, inoltre, lo scopo di presentare le attività di CIMIC svolte e da svolgere da parte del Contingente italiano in Somalia.
Nel corso dell’evento sono stati discussi gli esiti dei 21 progetti eseguiti a supporto della popolazione locale che hanno interessato, nel corso del 2017-2018, principalmente i settori sanità, sicurezza, servizi di emergenza e supporto umanitario alle minoranze. Questi interventi sono stati realizzati grazie alla determinazione degli operatori del Multinational CIMIC Group, unità dell’Esercito – a valenza interforze e multinazionale – specializzata nella cooperazione civile-militare che opera in Mogadiscio sin dal 2014.

Tra i numerosi interventi si possono elencare i progetti di ristrutturazione delle Mother and Child Health Centre dei distretti di Shibis e Darkeenley, infrastrutture pubbliche che hanno come target l’assistenza delle giovani madri partorienti e dei minori sino ad un età di 3/5 anni. Gli interventi del contingente italiano hanno infatti reso le strutture, prima precarie e mancanti dei servizi essenziali, tra le più accoglienti della città ed hanno permesso l’implementazione, grazie al coordinamento con le principali organizzazioni internazionali presenti in Somalia, di servizi quali il supporto ed assistenza al parto, prevenzione malattie sessualmente trasmissibili, programmi nutrizionali specifici, campagne di vaccinazioni ed attività di monitoraggio delle violenze domestiche.

Inoltre l’attività di CIMIC ha supportato la municipalità del Banadir con la ristrutturazione ed ampliamento di una stazione di polizia nel distretto di Bondheere, distretto particolarmente bersagliato dagli attacchi di Al-Shabab, con la donazione di equipaggiamento al dipartimento dei locali vigili del fuoco che interviene con i pochi mezzi a disposizione in caso di attacchi esplosivi in città. Nel campo delle politiche di sviluppo sociale si sono inoltre sostenuti progetti per la diffusione degli sport di squadra femminili ed attività di vocational training che permettano un emancipazione delle giovani donne e studenti somale.

L’atteggiamento fraterno e l’empatia manifestata durante l’incontro da parte del vice governatore e del suo staff ha chiaramente mostra quanto la presenza fisica del personale italiano nelle aree interessate all’attività di cooperazione, nonostante il clima di sicurezza risulti particolarmente non permissivo, trovi un riscontro più che positivo da parte della popolazione locale.

c308a6f8-d753-4fd0-b398-7a2d27c90af43Medium

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
___________________________________________
Annunci

Un generale italiano alla guida di uno dei due comandi operativi NATO

Il generale Salvatore Farina subentra al parigrado Domröse al comando del Joint Force Command Brunssum

GEN FARINARoma, 3 marzo 2016 – Il prossimo 4 marzo, il generale di corpo d’armata Salvatore Farina assumerà la carica di comandante del Joint Force Command Brunssum (JFC-Brunssum), uno dei due comandi operativi della NATO con base a Brunssum (Olanda). Una struttura di comando multinazionale e interforze che ha, tra l’altro, il compito di gestire la missione Resolute Support (RS) in Afghanistan e di pianificare, preparare e gestire l’impiego della Forza di Risposta della NATO (NATO Response Force – NRF) in alternanza con il Comando JFC di Napoli.

L’Italia, con il generale Farina, assume per la prima volta la guida del prestigioso comando NATO, a testimonianza e riconoscimento dell’impegno profuso in questi anni dalle Forze Armate nei teatri operativi in cui la NATO è stata chiamata ad operare. In particolare è la conferma  della qualità della leadership militare nazionale che vede l’Italia alla guida delle principali missioni internazionali in atto: KFOR, UNIFIL, EUNAVORMED, EUTM SOMALIA, EUNAVFOR Atalanta.

Il generale Farina è un ufficiale generale dell’Esercito Italiano con una vasta esperienza professionale maturata in incarichi sia in Italia, nell’ambito dello Stato Maggiore dell’Esercito e di quello della Difesa, sia all’estero quale addetto militare per la Difesa a Londra e comandante della Forza Nato in Kosovo (KFOR) dal 2013 al 2014.

© All rights reserved
Fonte e immagine: SMD
________________________

Mogadiscio: il contingente italiano completa due corsi presso la prigione centrale

Mogadiscio (Somalia), 17 dicembre 2015 – ​Nei giorni scorsi, i militari italiani impegnati nella missione dell’European Union Training Mission Somalia (EUTM Somalia) hanno concluso due corsi destinati al personale della Polizia Penitenziaria ed ai detenuti della struttura carceraria della città.

Il primo dei due corsi era destinato a 30 agenti, di cui 6 donne, ed ha riguardato i diritti umani e la riabilitazione dei detenuti. Il secondo ha consentito invece, a 20 detenuti per reati minori e prossimi alla scarcerazione per fine pena, di acquisire le conoscenze per potersi avviare alla professione di elettricista. Il corso formativo, suddiviso in lezioni teoriche e pratiche, permetterà ai frequentatori di potersi reinserire meglio nella società, grazie alla professionalità acquisita.

Le attività didattiche sono state finanziate dalla cooperazione civile-militare italiana in Somalia.

La cerimonia di consegna degli attestati si è svolta alla presenza del Comandante di EUTM Somalia, generale di brigata Antonio Maggi, del comandante del Supporto Nazionale Italiano, colonnello Bernardo Mencaraglia, del commissario generale del Corpo degli Agenti di Custodia, generale Bashir Mohamed Jama e del rappresentante del sindaco di Mogadiscio, capitano Mohamud H Moghe. In particolare, il generale Bashir Mohamed Jama ha ringraziato il contingente italiano di EUTM-S per l’importante contributo fornito, auspicandosi altre future collaborazioni.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Ministero della Difesa

Somalia: conclusi corsi per le forze armate somale

Controlli con metal detector

Controlli con metal detector

Somalia, 27 agosto 2015 – gli istruttori italiani della missione European Union Training Mission Somalia (EUTM Somalia), in collaborazione con l’Esercito Nazionale della Somalia, AMISOM (Africa Union Mission in Somalia) e UNSOM (United Nations in Somalia) hanno concluso i corsi per comandanti di plotone e di polizia militare in favore delle forze di sicurezza locali.

I corsi, della durata di 3 mesi sono stati incentrati sulle tecniche e procedure di fanteria e sulle nozioni di leadership, in favore di 25 Ufficiali, mentre altri 75 militari somali hanno frequentato il corso di polizia militare.

Il ciclo addestrativo è stato chiuso con un’esercitazione congiunta presso il Jazeera Training Camp, situato nei pressi dell’aeroporto internazionale di Mogadiscio, in cui i frequentatori hanno dato dimostrazione delle capacità acquisite.

Rappresentazione in scala di un posto di blocco

Rappresentazione in scala di un posto di blocco

Dal 2010, EUTM Somalia ha contribuito alla formazione di oltre 5.500 soldati del Somali National Army (SNA), tra ufficiali, sottufficiali, specialisti e formatori.

L’impegno del contingente di EUTM Somalia non si ferma al solo addestramento delle Forze Armate somale, ma procede anche sul piano della consulenza alle autorità somale. Il contingente militare italiano conta circa 100 unità, di cui 20 inquadrati nello staff di EUTM e circa 10 addestratori.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore della Difesa

Somalia: donato equipaggiamento per l’addestramento dell’esercito somalo

Mogadiscio, 21 febbraio 2015 – Nell’ambito della missione EUTM Somalia (European Training Mission in Somalia), i militari italiani hanno donato materiali d’addestramento ai militari somali frequentatori dei corsi tenuti dal contingente italiano di stanza a Mogadiscio.

​La missione EUTM Somalia è condotta dall’Unione Europea al fine di contribuire al rafforzamento del Governo Federale di Transizione somalo (TFG). In particolare, l’obiettivo della missione militare dell’Unione Europea è quello di sviluppare il settore della sicurezza in Somalia con l’addestramento delle forze di sicurezza somale.

Il materiale consegnato ai militari consentirà l’addestramento di base, individuale e di squadra, e quello per le operazioni di controllo della folla per il mantenimento dell’ordine pubblico.

L’attività è solo una delle tante svolte dal contingente nazionale presente in Somalia, e rientra tra le numerose iniziative italiane e della comunità internazionale volte al rafforzamento delle strutture della Difesa della Repubblica Federale di Somalia.

I militari italiani – attualmente il contributo nazionale consiste di 78 unità – sono impiegati infatti in vari ambiti, da quello principale dell’addestramento delle Forze Armate somale alla sicurezza dei movimenti e del contingente, dal supporto logistico e amministrativo a quello di staff del Comandante.

La missione militare dell’UE opera in stretta collaborazione e coordinamento con gli altri attori della comunità internazionale presenti nell’area d’operazione come le Nazioni Unite, l’African Union Mission in Somalia (AMISOM) e gli Stati Uniti d’America.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa


Somalia: attività umanitaria a favore della popolazione

Mogadiscio, 21 gennaio 2015 – Nell’ambito delle attività di cooperazione tra Italia e Somalia, i militari italiani hanno consegnato nei giorni scorsi viveri destinati a 450 famiglie della regione di Banadir.

Un segno tangibile della vicinanza alla popolazione civile da parte del personale italiano che nell’ambito dell’EUTM Somalia è impiegato nel rafforzamento del governo federale di transizione somalo.

L’Italia partecipa alla missione EUTM Somalia (European Union Training Mission to contribute to the training of Somali security forces) con 76 militari impiegati in vari ambiti, da quello principale dell’addestramento delle Forze armate somale alla sicurezza dei movimenti e del contingente.

Dal 15 febbraio 2014 il comandante della missione è il generale di brigata Massimo Mingiardi.

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano in Somalia

Mogadiscio: consegna delle medaglie ai militari della missione EUTM Somalia

 

Mogadiscio (Somalia), 3 agosto 2014 –  Si è svolta ieri la cerimonia della consegna della Union Common Security and Defence Policy Medal for Somalia al personale della Missione presso il Comando della European Union Training Mission Somalia (EUTM Somalia) a Mogadiscio.

Alla cerimonia hanno presenziato l’ambasciatore d’Italia Fabrizio Marcelli ed il mission commander di EUTM Somalia, generale di brigata Massimo Mingiardi.

La medaglia è stata conferita a ottantasei membri della missione, provenienti da Italia, Germania, Svezia, Olanda, Ungheria, Spagna, Serbia, Finlandia e Portogallo.

Durante il suo discorso il generale Mingiardi ha espresso le proprie congratulazioni a tutto il personale di EUTM Somalia, il cui sforzo e dedizione hanno permesso il raggiungimento degli obiettivi previsti; l’ambasciatore Marcelli, dal canto suo, nel ricordare che EUTM Somalia è uno dei fattori chiave per ristabilire la pace e la sicurezza nel Paese, ha ringraziato il personale della missione per l’eccellente lavoro svolto e per i risultati conseguiti, vero motivo di orgoglio per tutto lo staff e per lui stesso.

L’obiettivo di EUTM Somalia è di assistere il governo somalo nella costituzione di un esercito nazionale professionale, che operi nel rispetto delle Istituzioni e della cultura locale, in aderenza ai principi di uguaglianza e democrazia.

Le attività di EUTM Somalia rientrano nel quadro dell’impegno profuso dall’UE nella regione per rispondere alle necessità del popolo somalo e del suo Governo per il rafforzamento delle Istituzioni e la stabilizzazione del paese.

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano in Somalia

 


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade