Archivi tag: estorsione

Benevento: cercano di estorcere 150.000 euro a un imprenditore, la polizia li arresta

Benevento, 31 gennaio 2015 – Arrestati due pregiudicati dalla polizia di Benevento. Avevano tentato un’estorsione ai danni di un imprenditore beneventano che aveva denunciato di essere vittima di un tentativo di estorsione da parte di due soggetti napoletani.

Nel 2012 l’imprenditore ha rilevato, unitamente a dei soci, una grossa società agricola rumena che ha regolarmente pagato. I due pregiudicati, approfittando della situazione si sono intromessi nell’affare ed hanno tentato di estorcere la cifra complessiva di 150.000,00 euro in varie soluzioni.

In mattinata, dinanzi ad un bar, è avvenuto l’incontro tra gli estorsori e l’imprenditore durante il quale la vittima avrebbe dovuto consegnare 15.000,00 euro, ma il pronto intervento degli uomini della Polizia di Stato  ha consentito l’arresto di entrambi gli estorsori.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

 

 


Maltratta e ricatta la madre per avere i soldi necessari ad acquistare la droga: arrestato dai Carabinieri

  carabinieri Soveria Mannelli (CZ), 5 dicembre 2014 – Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Lamezia Terme, M. L. R., di anni 45, accusato dei reati di tentata estorsione aggravata e lesioni aggravate ai danni della propria madre.

I Carabinieri della Stazione di Conflenti avevano più volte accertato, in particolare, che l’uomo, conosciuto dai militari per vari precedenti penali a carico, esercitava quotidianamente una forte pressione sulla propria madre al fine di ottenere con violenza e minaccia i soldi necessari all’acquisto di sostanza stupefacente di cui aveva bisogno per il proprio consumo personale.

I militari, verificato lo stato di sofferenza psichica e fisica della anziana vittima, madre del 45enne, sono riusciti a convincere la signora della necessità di denunciare quanto effettivamente si verificava tra le mura domestiche per poter fermare definitivamente le condotte vessatorie dell’uomo che, in più occasioni, aveva anche ricorso alla violenza fisica per convincerla a cedere il denaro richiesto.

I Carabinieri hanno così accertato che il soggetto aveva compiuto atti idonei diretti a costringere la madre a consegnargli una somma di denaro compresa tra i 100 e i 200 euro, usando dapprima minaccia nei confronti della stessa, con comportamenti aggressivi e vessatori, per poi aggredirla nel sonno colpendola con calci e pugni sulla gamba destra e su tutto il corpo, fermandosi solo dopo aver ricevuto la promessa della consegna del denaro necessario per l’acquisto delle sostanze stupefacenti. Proprio a causa delle azioni violente sopra descritte, la signora anziana veniva visitata da personale medico che la riscontrava affetta da “trauma contusivo alla coscia destra” giudicato guaribile in gg. 7 di cure.

L’uomo è stato arrestato per i reati di tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate ai danni della propria madre e condotto presso la casa circondariale di Catanzaro-Siano, su disposizione dell’autorità giudiziaria procedente.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Compagnia di Soveria Mannelli)

Rieti: i carabinieri arrestano tre uomini che usavano un’arma a salve per estorcere denaro

Rieti, 9 luglio 2014 – I carabinieri li inseguono, li prendono e scattano quindi le manette. Si tratta di un intervento del nucleo operativo e radiomobile di Rieti in un’operazione congiunta con i militari della stazione di Ascrea e del nucleo investigativo.

Tre uomini, intorno ai trent’anni, della provincia reatina (un allevatore, un fruttivendolo e un dipendente pubblico), hanno cercato di estorcere 6.000 euro a un allevatore di Tora (RI), minacciandolo con una pistola. Non riusciti nell’intento i tre hanno intimato all’allevatore di trovare i soldi entro dieci giorni, e poi sono scappati a bordo della loro auto. La vittima ha quindi immediatamente dato l’allarme alla stazione dei carabinieri di Ascrea. Il comandante e i suoi militari si sono prontamente messi alla ricerca dei tre, riuscendo ad intercettarli poco dopo nell’hinterland reatino, grazie anche all’intervento della compagnia di Rieti e del reparto operativo.

Sotto il sedile dell’auto i militari hanno trovato la pistola che era stata usata per minacciare la vittima (nella foto). L’arma, risultata essere a salve, ma modificata da sembrare vera, è stata sequestrata dai militari. I tre estorsori si trovano ora nella casa circondariale, in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri (Comando di Rieti)


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade