Annunci

Archivi tag: disinnesco bomba

Esercito: disinnescato ordigno esplosivo a presunto caricamento chimico

Estrazione dell'ordigno dal terreno

Aprilia (LT), 15 maggio 2018 – Gli artificieri del 21° reggimento Genio Guastatori, in collaborazione con il personale del Centro Tecnico Logistico Interforze NBC di Civitavecchia, hanno disinnescato, la scorsa domenica, un ordigno esplosivo a presunto caricamento chimico, risalente al secondo conflitto mondiale, rinvenuto in località “Giannottola” nel corso di lavori in un terreno agricolo.

La bomba, una granata d’artiglieria da 75 mm di fabbricazione americana rivelatasi poi caricata con fosforo, è stata rinvenuta in buone condizioni e ancora attiva e micidiale. Grazie alla sinergia tra gli artificieri dei due reparti dell’Esercito, l’ordigno è stato dapprima neutralizzato mediante una particolare tecnica in basso ordine “Low Order” e poi distrutto mediante brillamento con cariche esplosive.

La delicata operazione di disinnesco, per ragioni di sicurezza, ha richiesto un’area di sgombero di 500 metri e l’evacuazione di diverse famiglie.

Questa è stata la cinquantesima bonifica effettuata dagli artificieri specialisti nella disattivazione di ordigni esplosivi regolamentari e di circostanza del 21° reggimento Genio Guastatori di Caserta, coordinati dal Comando Forze Operative Sud di Napoli. Dall’inizio dell’anno sono stati oltre 120 gli ordigni neutralizzati tra cui 2 bombe d’aereo da 500 e 1000 libbre.

L’Esercito grazie alla capacità dual-use dei reparti dell’Arma del Genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, in tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale, in interventi di pubblica utilità confermandosi in qualsiasi circostanza, una risorsa per il Paese. 

L’Esercito Italiano, inoltre, è l’unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le Forze di Polizia, Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

© All rights reserved
Fonte immagini: Comando logistico dell'Esercito
____________________________________________________

 

Annunci

Reggio Calabria: gli artificieri dell’Esercito neutralizzano un ordigno bellico di 500 libbre

Gli artificieri dell’Esercito neutralizzano un ordigno rinvenuto a Acciarello Comune di Villa San Giovanni (RC)

Villa San Giovanni (RC), 18 gennaio 2016 – Artificieri dell’Esercito Italiano provenienti dall’11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, unità specialistica alle dipendenze della Brigata Pinerolo, hanno provveduto  al disinnesco e neutralizzazione di un ordigno bellico, risalente al secondo conflitto mondiale, occasionalmente rinvenuto durante gli scavi per la realizzazione delle fondamenta di un edificio.

L’ordigno, una bomba d’aereo di fabbricazione americana del peso di 500 libre, è stato nei giorni scorsi stabilizzato e messo in sicurezza grazie alla costruzione di una particolare struttura che avrebbe limitato i danni in caso di esplosione accidentale.

La delicata operazione di disinnesco, condotta sul campo da un team di artificieri specialisti, esperto nel settore della disattivazione di ordigni esplosivi regolamentari e di circostanza, ha previsto la rimozione delle spolette di testa e coda dall’ordigno, entrambe armate; domani è previsto il trasporto, per la definitiva neutralizzazione, in un’area idonea.

Per garantire un’adeguata cornice di sicurezza all’intervento, la locale amministrazione comunale ha stabilito, con apposita ordinanza, l’interruzione della viabilità locale. Grazie alla realizzazione di una speciale struttura di protezione, che consta in un barricamento e trinceramento interrato con copertura totale, progettato e realizzato interamente dall’Esercito e omologato dall’Istituto Ricerche Esplosive di Parma, è stato possibile contenere l’area di sgombero a soli 270 metri riducendo al minimo i rischi e il disagio per la popolazione che avrebbe comportato la chiusura totale dell’autostrada A3.

I reparti Genio dell’Esercito Italiano, grazie alle esperienze maturate nei teatri operativi ed alla elevata connotazione dual-use, operano in favore della comunità nazionale sia con la bonifica di residuati bellici ancora ampiamente presenti nel territorio nazionale, sia in caso di pubbliche utilità a favore della popolazione civile. Negli ultimi 10 anni gli interventi effettuati dagli artificieri dell’ Esercito sono stati circa 30.000.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore dell'Esercito

Carrara: esercito disinnesca ordigno della 2 guerra mondiale

Carrara, 2 marzo 2015 – ​Rinvenuto un ordigno all’interno del cantiere per la messa in sicurezza degli argini del torrente Carrione in prossimità della stazione ferroviaria di Avenza nel comune di Carrara.

La bomba del tipo AN-M64 di 500 libbre di fabbricazione americana, è stato trovato con le spolette ancora funzionanti. Eseguite le necessarie procedure per la messa in sicurezza dell’area, con l’evacuazione di oltre 17.000 persone e l’interruzione del traffico dell’autostrada A12, della SS1 Aurelia e delle strade comunali tra Massa e Carrara, gli artificieri dell’Esercito hanno disinnescato sul posto l’ordigno. 

Successivamente, la bomba è stata trasportata presso una vicina cava dove è stata fatta brillare in sicurezza. 

L’intervento è stato condotto dagli specialisti del 2° reggimento genio pontieri di Piacenza, che è uno dei 12 reggimenti dell’Esercito in grado di intervenire  per la bonifica degli ordigni esplosivi e dei residuati bellici. Negli ultimi 10 anni gli interventi sono stati oltre 30000.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore dell'Esercito

 


Cervia: gli artificieri della Folgore disinnescano una bomba da 500 libbre

Cervia (RA), 14 dicembre 2014 – Gli artificieri dell’Esercito hanno bonificato oggi a Cervia (RA) una bomba d’aereo, ritrovata ancora attiva, del peso di 500 libbre (circa 226,8 kg) risalente alla seconda guerra mondiale.

L’operazione di disinnesco è stata condotta da un team di specialisti dell’8° reggimento genio guastatori paracadutisti Folgore di Legnago (VR), che ha disinnescato e trasferito l’ordigno bellico nella cava Cà Bianca in località Fosso Ghiaia, dove è stato neutralizzato. L’attività è stata condotta in sinergia con la prefettura di Ravenna e ha richiesto l’evacuazione di circa 850 residenti nell’area del raggio di sgombero (circa 1 km) per garantire la loro sicurezza, oltre all’interdizione del sorvolo di qualsiasi velivolo fino al termine dell’attività.

Gli artificieri della brigata paracadutisti Folgore hanno effettuato dall’inizio dell’anno 330 interventi di bonifica, di cui 165 nella sola provincia di Ravenna.

L’esercito italiano grazie alla capacità dual-use dei reparti dell’arma del genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, in tutto il territorio Italiano a supporto della comunità nazionale, in interventi di pubblica utilità.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore dell'Esercito

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade