Archivi tag: cresima

Cresimati oltre settanta militari delle quattro forze armate dall’ordinario militare Santo Marcianò

DSC_4909_cresima2019

Roma, 13 giugno 2019 – Cresimati oltre 70 militari delle quattro Forze Armate dall’arcivescovo ordinario militare Santo Marcianò presso la basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri sabato 8 giugno. L’ordinario militare ha celebrato il sacramento della confermazione per i militari dei comandi della decima zona pastorale del Lazio.

Presenti a concelebrare con l’arcivescovo circa 15 cappellani militari. Oltre al ricevimento della cresima per circa 8o militari e alcuni ragazzi figli di militari, 4 ragazzi in divisa hanno ricevuto pure la prima comunione.

DSC_5039_cresima2019

I militari si sono preparati durante tutto l’anno pastorale, da settembre 2018 ad oggi, con incontri periodici nelle diverse caserme.

Al termine della celebrazione il cappellano del Quirinale e decano della zona pastorale del Lazio, don Sergio Siddi, ha ringraziato l’ordinario militare per essere intervenuto e per l’attenzione che continuamente presta ai giovani militari di Roma e del Lazio.

La celebrazione è ben riuscita grazie anche alla presenza del coro del Maestro cappellano militare Michele Loda.

DSC_5716_cresima2019

© All rights reserved

Fonte e immagini: Monica Palermo

______________________________________

Libano: cresima per quindici peacekeepers italiani

Il Cardinale Bassetti celebra il sacramento della confermazione per i peacekeepers in missione in Libano

PIOLIB20180317M-784

Shama, 20 marzo 2018 – Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della conferenza episcopale italiana, ha amministrato sabato 17 marzo 2018 a Shama in Libano, presso il comando del settore ovest di UNIFIL, a guida italiana su base brigata paracadutisti Folgore, la santa cresima per 15 peacekeepers italiani impiegati nella missione Leonte XXIII.

PIOLIB20180317M-559

Nel corso del suo intervento di saluto il cardinale ha ringraziato i militari italiani schierati nel sud del Libano per il costante impegno che garantiscono, sacrificando sempre i propri interessi personali,  per garantire il bene e la sicurezza comune.

…. ____ …. ____ …. ____ ….

L’Italia ha la responsabilità del settore ovest di UNIFIL, che dal 18 ottobre del 2017 è guidato dal generale di brigata Rodolfo Sganga, e può contare su una forza complessiva di circa 4.000 peacekeepers di 12 differenti nazioni quali Armenia, Brunei, Estonia, Finlandia, Ghana, Georgia, Irlanda, Malesia, Repubblica di Corea, Serbia, Slovenia, e Tanzania. L’Italia nello specifico contribuisce con una forza di circa 1100 militari, 278 mezzi terrestri e 6 mezzi aerei inquadrati nella missione denominata “Leonte”.

La componente italiana dislocata principalmente a Shama è composta da un comando di settore, un centro amministrativo di intendenza, un gruppo supporto di aderenza, un battaglione di supporto alle attività operative e una unità di riserva. Nella base di Al Mansouri è invece dislocata una task force di manovra (Italbatt) su base 183° reggimento paracadutisti “Nembo” e con unità del gruppo squadroni del reggimento paracadutisti 3° “Savoia Cavalleria”.

Attualmente le unità  inquadrate nella missione in Libano (Unifil) continuano a monitorare il rispetto del cessate il fuoco ed il rispetto della Blue Line in ottemperanza delle risoluzioni 1701 e 2373 delle Nazioni Unite. Le attività operative attualmente svolte da UNIFIL consistono in osservazione da posti fissi,condotta di pattuglie (diurne e notturne), realizzazione di check-points, collegamento con le Forze Armate libanesi, pattugliamento marittimo.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente italiano in Libano
___________________________________________________

L’Ordinario Militare ha incontrato i miliari della Folgore

 

Livorno, 2 ottobre 2015 – ​In occasione della ricorrenza di San Michele Arcangelo, Patrono dei Paracadutisti, l’Ordinario Militare per l’Italia, S.E. monsignor Santo Marcianò, si è recato in visita pastorale alla Brigata Paracadutisti Folgore di Livorno.

L’arcivescovo ha visitato la sede del comando brigata ricevendo gli onori militari e il saluto del comandante, generale Iannucci, che ha illustrato all’ordinario militare l’organizzazione e i compiti della brigata. In seguito, l’arcivescovo si è intrattenuto con i militari, esprimendo loro parole di vivo apprezzamento per l’impegno e la determinazione che, quotidianamente, in Italia e all’estero, dimostrano.

La visita è proseguita presso il Centro Addestramento Paracadutismo di Pisa, dove S.E. monsignor Marcianò ha dapprima incontrato il personale che forma gli aspiranti paracadutisti dell’Esercito, e poi celebrato una santa messa dove ha impartito il sacramento della  santa cresima a venti giovani paracadutisti.​

© All rights reserved
Fonte e immagini: COMFOTER


Sacramento della cresima per 25 allievi carabinieri di Reggio Calabria

Reggio Calabria, 11 maggio 2015 – Venerdì 8 maggio grande emozione da parte di tutti i presenti durante la cerimonia religiosa svoltasi nella Caserma “Fava e Garofalo”, sede del locale comando Scuola Allievi, dove è intervenuto l’ordinario militare per l’Italia S.E. reverendissimo Santo Marcianò, il vicario monsignore Angelo Frigerio, che ha amministrato il sacramento della cresima a 25 allievi carabinieri del 132° corso.

Alla solenne cerimonia religiosa ha presenziato il Comandante della Legione Allievi CC di Roma, generale B. Alberto Mosca, il comandante della scuola allievi CC, colonnello Salvatore Gagliano, ufficiali, sottufficiali, oltre a parenti e amici dei cresimandi.

I 25 allievi carabinieri sono giunti al sacramento della “Confermazione” dopo aver seguito una preparazione spirituale mirata ed attenta, grazie all’opera preziosa del cappellano militare don Aldo Ripepi, a cui è affidato l’obiettivo della cura spirituale dei militari.

Insieme a monsignore Frigerio e don Aldo Ripepi, c’era anche monsignore Vincenzo Pizzimenti capo del servizio assistenza spirituale del comando generale dei Carabinieri.

Una celebrazione sacramentale è intessuta di segni e di simboli, dice monsignore Frigerio durante l’omelia, nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante, e continua dicendo che l’uomo percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali, come allo stesso modo, in quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio.

Monsignore Frigerio si rivolge ai cresimandi in quanto servitori fedeli dell’istituzione, soprattutto in questi giovani che hanno deciso di dedicarsi alla tutela e difesa dei cittadini, vera e propria missione quotidiana dei carabinieri.

A conclusione ha preso la parola il generale B. Alberto Mosca dicendo che con questo rito sono stati insigniti 25 soldati di Cristo ricordando agli allievi carabinieri del 132° Corso che, a breve, diventeranno agenti di p.g. e di p.s. quando indosseranno gli alamari il prossimo 12 giugno. Si dovranno fare carico, quindi, di responsabilità istituzionali, e per questo dovranno sfruttare al meglio i pochi mesi che restano del corso prima di essere messi nel circuito operativo dell’Arma dei carabinieri per rafforzare il comparto difesa e sicurezza della Nazione.

L’alto ufficiale ha sensibilizzato inoltre gli allievi affinché abbiano forte il senso dell’appartenenza all’Arma dei carabinieri e dunque alle Istituzioni e che siano responsabili della scelta, seppur difficile, che hanno compiuto, di completa dedizione ai bisogni della gente. Due principi fondamentali che devono sempre tenere scolpiti dentro di loro: la deontologia professionale e il senso di responsabilità e disponibilità nei confronti del cittadino.

Il Generale Mosca ha concluso ringraziando l’ordinario militare monsignor Santo Marcianò sempre vicino ai Carabinieri, che non ha potuto presenziare oggi per sopraggiunti impegni, i cappellani militari che hanno officiato la solenne cerimonia religiosa e i familiari dei cresimandi che hanno partecipato. Parole semplici, quelle dette dal Generale Mosca, alla portata di ognuno, dette con passione ed entusiasmo.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Arma dei Carabinieri
(Comando Provinciale di Reggio Calabria)

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade