Annunci

Archivi tag: Carlo Zontilli

Missione speciale in Kosovo per 15 studenti della Luiss

Consegna degli attestati con il generale Zontilli.

studenti-luiss-allo-stato-maggiore-esercito

Roma, 16 settembre 2016 – Quindici studenti della LUISS hanno ricevuto, oggi, un attestato speciale. Si tratta del riconoscimento per un particolare percorso formativo che questi ragazzi hanno intrapreso lo scorso luglio, grazie alla  consolidata collaborazione tra l’Università ed il ministero della Difesa, in particolare con  lo Stato Maggiore dell’Esercito.

Destinato ad un numero ristretto di iscritti ai corsi di Laurea Magistrale e di Global Studies, il percorso dal titolo: Multinational Battle Group West Joint Enterprise Kosovo Summer school”, ha portato i fortunati partecipanti a conoscere i molteplici aspetti teorici e pratici di una missione operativa in un teatro di cooperazione globale, come il Kosovo.

A fare gli onori di casa in sala delle Colonne, il direttore generale della LUISS Giovanni Lo Storto che insieme al generale di Brigata Carlo Zontilli, vice capo del III Reparto Impiego delle Forze/COE dello SME e al prorettore dell’ateneo Roberto Pessi hanno dato il loro benvenuto ai giovani partecipanti.  

Nel corso del suo intervento il Direttore Generale dell’Università, sottolineando il suo profondo legame con la Forza Armata, ha ringraziato l’Esercito per la disponibilità e per aver contribuito alla crescita dei propri studenti rendendoli donne e uomini più consapevoli del fatto che il mondo esterno sia più ampio e complesso di confini fatti di studi, libri e contesti formativi.

studenti-luiss-al-ce-si-va

Il generale Zontilli ringraziando l’Università per l’opportunità di collaborazione con un così prestigioso Istituto, ha evidenziato come anche questa attività possa annoverarsi fra le numerose iniziative dell’Esercito a favore della collettività. Iniziativa che ha consentito ai giovani studenti di comprendere l’operato delle nostre Forze Armate all’estero e apprendere concetti come “spirito di corpo” e lavoro di squadra.    

In conclusione, il Prorettore dell’Ateneo, ha definito l’esperienza formativa fondamentale, anzi da ripetersi ed implementare in quanto capace di trasmettere un bagaglio di conoscenze che rappresenta per gli studenti un vantaggio competitivo straordinario, sicuramente diverso rispetto ai normali stage formativi, per la comprensione di quello che oggi è il “Sistema Paese”.

In particolare, la seconda fase del percorso formativo della “Summer School”, ha visto i ragazzi scendere in campo per una vera e propria missione in uno degli scenari internazionali più significativi: il Kosovo.

Nell’ambito della Multinational Battle Group West Joint Enterprise Kosovo, presso la base di stanza in PEC – BELO POLJE, gli studenti hanno, infatti, avuto l’opportunità di partecipare alle attività condotte sul posto con una presenza costante di docenti di eccezione quali le forze militari presenti in loco.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore dell'Esercito
_________________________________________________
Annunci

Esercito: cambio al comando dell’artiglieria controaerei       

 

Il gen. c.a. Primicerj saluta lo schieramento

Il gen. c.a. Primicerj saluta lo schieramento

Sabaudia, 27 novembre 2015 – Ieri mattina, nella caserma “Santa Barbara”, si è svolta la cerimonia di cambio del comandante del Comando Artiglieria Controaerei.

Il generale di brigata Carlo Zontilli, dopo aver guidato la specialità per oltre un anno, ha ceduto il comando al generale di brigata Bernardo Barbarotto, proveniente dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

All’evento, presenziato dal Comandante delle Forze Operative Terrestri, generale di corpo d’armata Alberto Primicerj, hanno partecipato le massime autorità militari, civili e religiose della provincia, come il prefetto di Latina Pierluigi Faloni, il commissario straordinario del comune di Latina, dott. Giacomo Barbato e il vescovo di Latina, sua eccellenza mons. Mariano Crociata.

Il gen. b. Zontilli consegna la Bandiera del COMACA al gen. b. Barbarotto

Il gen. b. Zontilli consegna la Bandiera del COMACA al gen. b. Barbarotto

Il generale Zontilli, nel suo discorso di commiato, dopo aver ringraziato tutto il personale della caserma “Santa Barbara” e dei reggimenti dipendenti per i brillanti risultati conseguiti, ha sottolineato: “Quest’anno abbiamo celebrato i primi cento anni della nostra specialità, che oltre ad essere stati ricchi di storia e di esperienze, hanno evidenziato che l’eccellenza dell’artiglieria controaerei, non sono i nostri sofisticati sistemi d’arma, ma voi, soldati, che quotidianamente dimostrate di saper operare in ogni contesto operativo.”

Il generale Barbarotto ha esortato a trarre dalle celebrazioni del centenario della specialità “vivificante stimolo ad operare sempre meglio e a mantenere l’orgoglio ed il senso di appartenenza ad una delle eccellenze dell’Esercito Italiano”.

Circa 400 soldati dell’artiglieria controaerei sono oggi impiegati, sia all’estero, nei maggiori teatri operativi, sia sul territorio nazionale, in concorso alle Forze di Polizia, nell’operazione “Strade Sicure”.

Compagnia operativa del 17^ reggimento artiglieria controaerei

Compagnia operativa del 17^ reggimento artiglieria controaerei

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Forze di Difesa Interregionale Sud SM

Esercito: celebrato il centenario dell’artiglieria contraerei


Sabaudia, 15 aprile 2015 –  Due giorni di eventi per celebrare il centenario dell’istituzione dell’artiglieria controaerei, si sono conclusi oggi alla presenza del capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico, e del comandante delle forze operative terrestri, generale di corpo d’armata Alberto Primicerj, la due giorni di eventi organizzata per il centenario 

Il comandante dell’artiglieria controaerei, generale di brigata Carlo Zontilli, ha inaugurato ieri i lavori con la conferenza sul tema “Artiglieria Controaerei, impiego nei moderni scenari operativi e prospettive future” ai quali hanno partecipato qualificati conferenzieri dell’Esercito Italiano, una nutrita rappresentanza degli addetti militari alla Difesa di paesi amici e alleati e dell’industria della Difesa italiana.

A seguire, in serata, la banda dell’artiglieria controaerei si è esibita in un concerto con un repertorio di brani militari commemorativi della Prima Guerra Mondiale e musiche contemporanee.

Il capo di SME nell’ambito del suo intervento ha sottolineato – “la contraerei è stata protagonista di un continuo sviluppo tecnologico e di successive trasformazioni e oggi dispone di armamenti all’avanguardia e di personale altamente qualificato” e poi ha concluso “questa nicchia di eccellenza va salvaguardata perché contribuisce alla difesa integrata dello spazio aereo nazionale e NATO oltre a rappresentare una capacità cruciale, alla luce dei nuovi contesti internazionali“.

L’evento è proseguito oggi con una dimostrazione, nelle aree addestrative del comune di Sabaudia, delle capacità operative che la specialità è in grado di esprimere. I militari del 17 reggimento Sforzesca, reparto che contribuisce alla capacità nazionale di proiezione dal mare, hanno dato vita ad una serie di atti tattici inseriti nel quadro di uno sbarco anfibio con l’impiego anche di elicotteri AB412, CH47 e 129AW dell’Aviazione dell’Esercito.

Successivamente, presso le aree addestrative, le autorità civili e militari hanno visitato una mostra statica dei principali sistemi d’arma controaerei, mezzi e posti comando in dotazione e di possibile acquisizione futura.

A conclusione dell’attività il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, nel palazzo del comune di Sabaudia, insieme al primo cittadino, dott. Maurizio Lucci, ha inaugurato una targa celebrativa per il centenario della costituzione del primo reparto di artiglieria controaerei del capitano Augusto de Pignier, avvenuta a Nettuno il 10 gennaio 1915.

Il comando di artiglieria controaerei, con i suoi uomini e le sue donne è adesso impegnato sul territorio nazionale con oltre 200 soldati nell’operazione “Strade Sicure”.

© All rights reserved
Fonte e immagini: COMFOTER

Nettuno, inaugurata una targa celebrativa per il centenario della costituzione dell’Artiglieria Controaerei

Nettuno, gennaio 2015 – È stata inaugurata una targa celebrativa per il centenario della costituzione dell’artiglieria controaerei. L’evento, presenziato dal sottosegretario alla difesa, onorevole Domenico Rossi, ha interessato il Comando Artiglieria Controaerei, comandato dal generale di brigata Carlo Zontilli.

La cerimonia è iniziata con la resa degli onori alla massima autorità, il raduno delle autorità militari e civili presso la sala consiliare e, a seguire, è stata scoperta la targa commemorativa.

A Nettuno, sede della scuola di tiro di artiglieria, venne costituito il 20 gennaio 1915 il primo reparto di artiglieria controaerei del capitano Augusto de Pignier e creata la specialità controaerei dell’esercito italiano ormai divenuta una risorsa pregiata per l’elevatissima tecnologia dei sistemi d’arma in dotazione e per la professionalità del proprio personale, destinata quindi a svolgere un ruolo sempre più attivo nell’ambito della Forza Armata.

© All rights reserved
Fonte: COMFOTER

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade