Archivi tag: Brigata Granatieri di Sardegna

Esercito, concluse le esercitazioni livex nei Centri di Addestramento Tattico

CAT C. Teulada in addestramento - Briefing

Roma, 21 ottobre 2019 – Le esercitazioni  livex “Sagittario 7”, “Centauro 6” e “Capricorno 3” effettuate rispettivamente a Capo Teulada, Lecce e Cesano di Roma si sono concluse il 18 ottobre. L’attività addestrativa rientra nell’ambito della programmazione del 2019 del Centro di Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce. Si. Va.) e dei dipendenti Centri di Addestramento Tattico (C. A. T.).

Scendendo nel dettaglio delle livex svoltesi nel mese di ottobre, a Cesano di Roma si è tenuta l’esercitazione Sagittario 7/2019. Due le unità contrapposte: quella amica (BLUFOR) formata da una compagnia del 183° reggimento Paracadutisti e quella di opposizione (OPFOR), da un plotone del 2° battaglione della brigata “Granatieri di Sardegna”.

CAT Cesano in addestramento - Tiratori

La Centauro 6/2019 – appena conclusasi nel C.A.T. di Lecce – è stata un’attività esercitativa finalizzata a preparare l’unità a essere proiettata in diversi teatri operativi fuori dai confini nazionali, al fine di incrementare le capacità operative di due unità del 5° reggimento fanteria “Aosta”; come unità opponente è stato impegnato il 1° plotone del 31° reggimento Carri. Finalizzata all’inserimento futuro in teatro operativo anche l’esercitazione portata a termine al Centro di Addestramento Tattico di Capo Teulada, denominata Capricorno 3/2019.

CAT Lecce in addestramento - IED occultoA questa esercitazione l’unità interessata è stata un battaglione dell’11° reggimento Bersaglieri messo in contrapposizione con una compagnia del 3° reggimento Bersaglieri.

Per quanto riguarda la simulazione addestrativa Live, Constructive e Virtual, il Centro di Simulazione e Validazione costituisce il principale riferimento dell’Esercito per l’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori dal territorio nazionale, utilizzando sistemi informatici tecnologicamente avanzati di simulazione e di comando e controllo e avvalendosi della collaborazione di esperti di settore e di personale già impiegato nel Teatro Operativo di riferimento.   

Le esercitazioni livex hanno lo scopo di consentire alle unità dell’Esercito di futuro impiego nei vari Teatri Operativi di operare in ambienti reali, utilizzando le armi individuali, i veicoli e i sistemi d’arma in dotazione. In tale contesto vengono effettuate esercitazioni a partiti contrapposti che prevedono l’impiego di unità estremamente specializzate e addestrate per ricoprire il ruolo delle forze di opposizione (OPFOR) in grado di riprodurre, oltre alle forme di offesa convenzionali, le altre tipologie di minaccia più note a livello internazionale quali il terrorismo, la criminalità e le forze irregolari che, combinate con forze regolari, possono comporre la minaccia “ibrida”.

CAT Lecce in addestramento - Intervista

© All rights reserved
Fonte e immagini: Centro simulazione e validazione dell’Esercito
____________________________________________________________________

 

 


Operazione Strade Sicure: la bgt Granatieri di Sardegna cede il comando del raggruppamento Lazio Abruzzo alla bgt Sassari

granatieri in pattuglia al colosseo2

Roma, 17 gennaio 2019 – Passaggio di responsabilità nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, del comando di raggruppamento con competenza su Lazio e Abruzzo, tra la brigata Granatieri di Sardegna e la brigata Sassari. Un avvicendamento necessario per permettere alla brigata “Granatieri di Sardegna”, impiegata da quasi 19 mesi nell’operazione, di avviare l’approntamento per un futuro impiego in teatro operativo estero.

Il comandante della brigata “Granatieri di Sardegna”, generale di brigata Diego Filippo Fulco, ringraziando tutto il personale dipendente ha concluso con un saluto a tutti gli uomini e le donne del raggruppamento evidenziando la loro professionalità, competenza e le motivazioni che li hanno contraddistinti. “A voi va il mio riconoscimento sincero per quanto avete fatto per l’Esercito in tutte le occasioni in cui siete stati impegnati facendomi sentire orgoglioso di essere il vostro Comandante”.

lancieri di montebello in pattuglia al vaticano

Durante i 19 mesi di attività sul territorio, la brigata “Granatieri di Sardegna” ha ottenuto risultati di assoluto rilievo tra i quali emergono:

  • il sequestro di circa 40 kg di droga,
  • quasi 600 fermi,
  • identificazione e controllo di oltre 30.000 persone,
  • controllo di oltre 1.000 veicoli, sequestro di 22 armi
  • sequestro di 14 veicoli.

Oltre ai suddetti risultati, i militari del raggruppamento Lazio Abruzzo hanno contribuito in maniera costante a rendersi sempre più un punto di riferimento per i cittadini romani e per i turisti per problematiche quotidiane come malori, incidenti stradali o accidentali fino a salvare da soffocamento un neonato, allertando immediatamente i soccorsi ed effettuando manovre disostruttive grazie soprattutto alle nozioni di primo soccorso in possesso dei militari.

La missione dei militari impiegati nell’operazione “Strade Sicure” è di concorrere, in concorso e congiuntamente alle forze di polizia, al presidio del territorio e delle principali aree metropolitane e alla sorveglianza dei punti sensibili, al fine di incrementare le attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità e per contribuire alla prevenzione di possibili attacchi terroristici.

Non è il primo impiego in questo tipo di attività. Il personale militare è a disposizione dei prefetti e si tratta di un impiego “dual-use”.

L’impiego dell’Esercito nell’operazione “Strade Sicure” contribuisce in modo significativo a innalzare il livello di sicurezza reale e percepita a favore della popolazione.

La brigata Granatieri di Sardegna è costituita dal 1° reggimento Granatieri di Sardegna, dal reggimento “Lancieri di Montebello (8°), dal 2° battaglione Granatieri di stanza a Spoleto e dal reparto comando “Granatieri”.

La brigata “Sassari”, comandata dal generale di brigata Andrea Di Stasio, di stanza in Sardegna assumerà la responsabilità del raggruppamento Lazio e Abruzzo per i prossimi 6 mesi fino a giugno 2019.

© All right reserved
Fonte e immagini: Comando brigata Granatieri Di Sardegna
_______________________________________________________________


Dynamic Arrow: la brigata Granatieri di Sardegna in esercitazione di posto di comando

E’ iniziata l’esercitazione di posto comando denominata “Dynamic Arrow”

24 giugno 2015 – Dal 22 al 26 Giugno 2015, il personale della brigata meccanizzata Granatieri di Sardegna é impegnato in un’esercitazione per posti comando per incrementare le capacità operative attraverso l’applicazione delle procedure di comando e controllo e verificare le concrete competenze procedurali del posto comando di Grande Unità Elementare.

L’esercitazione, denominata Dynamic Arrow, sarà condotta nell’ambito dello scenario “Skolkan 1” e vede schierati, oltre al comando brigata, il 1° reggimento Granatieri di Sardegna, il reggimento Lancieri di Montebello (8°) e il reparto comando e supporti tattici della brigata, al fine di mantenere le capacità maturate durante l’impiego operativo in teatro libanese.

L’attività, che si svolge a culmine di un ciclo addestrativo iniziato con l’esercitazione “Eagle Joker” presso il poligono di Torre Veneri (Lecce) e proseguito con l’esercitazione “Trident Jaguar 15”, presso il NATO Joint Warfare Centre di Stavanger (Norvegia), rappresenta un prezioso e impareggiabile momento addestrativo e formativo a favore del personale del comando brigata e dei reparti dipendenti, per incrementare il bagaglio culturale e professionale.​

© All rights reserved
Fonte e immagini: COMFOTER

Moldavo con 30gr di marijuana viene bloccato dai Granatieri

Roma, 5 settembre 2014 – Ieri sera, una pattuglia di militari dell’Esercito, durante il tragitto di ritorno dal servizio, all’altezza della via Ostiense, ha soccorso il personale coinvolto in un incidente stradale con due morti e tre feriti gravi e ha coadiuvato le Forze di Polizia nella gestione dell’evento. I militari sono del 11° reggimento Genio Guastatori di Foggia (FG), e impiegati nell’operazione Strade Sicure, raggruppamento Roma a guida della brigata Granatieri di Sardegna

Nella stessa serata, presso il nodo di scambio Anagnina, una pattuglia effettiva al reparto comando e supporti tattici Granatieri di Sardegna che opera nell’ambito della citata operazione unitamente alle Forze dell’Ordine, ha fermato un uomo che ha iniziato a scappare appena si è accorto dei militari. L’uomo, che è stato prontamente fermato dal personale dell’Esercito, era privo di documenti ed in possesso di 30 g di marijuana; portato in caserma dai carabinieri, a seguito di accertamenti, è risultato essere di cittadinanza moldava ed è stato arrestato.

La Brigata “Granatieri di Sardegna”, oltre che ad essere impiegata in attività addestrative e operative in ambito nazionale e internazionale, dall’agosto del 2008, rinforzata da assetti di altre unità, come in questo caso i genieri del 11° Reggimento, partecipa ai 4000 uomini dell’Esercito all’Operazione “Strade Sicure” sulla territorialità della città di Roma, coordinata dal 2° Comando delle Forze di Difesa (2° FOD) di San Giorgio a Cremano, in concorso e congiuntamente alle Forze dell’Ordine a garanzia della sicurezza e prevenzione della microcriminalità nella Capitale.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Difesa


Roma: una pattuglia di Granatieri sventa un tentativo di stupro

Roma, 14 agosto 2014 – Lunedì scorso, una pattuglia di Granatieri del Reparto Comando e Supporti Tattici Granatieri di Sardegna, in servizio nell’Operazione Strade Sicure 6 presso il nodo di scambio Anagnina, è entrata in azione per sventare un tentativo di violenza carnale ai danni di una donna di nazionalità rumena da parte di un proprio connazionale.

I militari appena si sono resi conto della gravità della situazione sono intervenuti prontamente e, insieme al carabiniere di turno, hanno bloccato l’aggressore e hanno fatto rivestire i due.
Il delinquente, una volta perquisito, è stato prelevato da una pattuglia di carabinieri, intervenuta sul luogo, e portato in caserma per gli accertamenti del caso, mentre la donna è stata soccorsa da un’ambulanza, chiamata dai militari, e portata in ospedale.

Con il loro operato i Volontari hanno dato cosi lustro alla Forza Armata e a tutta la brigata Granatieri di Sardegna, grande unità elementare impiegata in attività addestrative e operative in ambito nazionale e internazionale.

strade sicure

Dall’agosto 2008 la brigata Granatieri di Sardegna, rinforzata da assetti di altre unità, partecipa ai 4000 uomini dell’Esercito all’operazione Strade Sicure, sulla territorialità della città di Roma, coordinata dal 2° Comando delle Forze di Difesa (2° FOD) di San Giorgio a Cremano, in concorso e congiuntamente alle Forze dell’Ordine a garanzia della sicurezza e prevenzione della microcriminalità nella capitale.

© All rights reserved
Fonte: Comando operativo forze terrestri


Roma, operazione Strade Sicure, militari sventano scippo in pieno centro

Roma, 12 giugno 2014 – Questa mattina, una pattuglia dell’Esercito, appartenente al Raggruppamento Roma dell’operazione Strade Sicure su base Comando Brigata Granatieri di Sardegna, è intervenuta per recuperare una borsa rubata ad una signora dopo uno scippo effettuato da un ragazzo, nei pressi di piazza Barberini, in pieno centro storico, a Roma.

Il ragazzo, di origine straniera, dopo il furto ha tentato la fuga, inseguito però da un passante. I militari, accorti della situazione, sono prontamente intervenuti e lo hanno bloccato.

La pattuglia dell’Esercito, nell’attesa dell’arrivo di una volante delle forze dell’ordine, ha provveduto al fermo e alla perquisizione dell’individuo, che è poi stato trasferito al commissariato di zona per i provvedimenti del caso.
Dall’agosto 2008 la Brigata “Granatieri di Sardegna” ha partecipato con circa mille unità all’Operazione “Strade Sicure” nella piazza di Roma, in concorso alle Forze dell’Ordine, allo scopo di contrastare la criminalità e di garantire un ambiente sicuro per i cittadini e i numerosi turisti della Capitale.

© All rights reserved
Fonte: 2° Comando Forze di Difesa


Libano: la 132 Brigata Corazzata Ariete subentra alla Brigata Granatieri di Sardegna al comando del settore ovest di UNIFIL

Il generale POLLI riceve bandiera dal generale SERRA

Il generale POLLI riceve bandiera dal generale SERRA

Shama (Libano), 29 aprile 2014 – Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha presenziato alla cerimonia di avvicendamento che si è svolta al comando del contingente nazionale tra la Brigata “Granatieri di Sardegna”, cedente, e la 132^ Brigata Corazzata “Ariete”, subentrante alla guida del Settore Ovest.

L’occasione è stata propizia per tracciare, alla presenza del comandante di UNIFIL, generale di Divisione Paolo Serra, un punto di situazione sulle numerose iniziative di stabilizzazione portate a termine dal nostro contingente, in stretto coordinamento con le Forze Armate Libanesi (LAF). Tali attività, condotte anche d’intesa ed a supporto della popolazione e delle istituzioni locali, hanno certamente contribuito a mantenere e ad accrescere la stabilità e la sicurezza nel sud del Libano e, di riflesso, nell’intero Paese e nell’area medio – orientale.

Il generale POLLI durante il discorso

Il generale POLLI durante il discorso

A testimonianza della bontà dei risultati conseguiti, il comandante cedente del Settore Ovest – generale di brigata Maurizio Riccò, che ha passato le consegne al generale di brigata Fabio Polli, è stato insignito della medaglia libanese dell’Ordine Nazionale del Cedro e della medaglia della cooperazione slovena.

generale POLLI, ammiraglio BINELLI MANTELLI, generale SERRA

Da sinistra: il generale POLLI, l’ammiraglio BINELLI MANTELLI, il generale SERRA

L’Ammiraglio Binelli Mantelli ha voluto rimarcare nel suo intervento l’importanza di UNIFIL, considerata la principale forza di stabilizzazione della regione, ma ha anche evidenziato gli storici legami tra l’Italia e il Libano, e la crescente cooperazione in campo formativo tra i due Paesi. “L’Italia è attivamente coinvolta nell’International Support Group for Lebanon (ISG), sotto l’egida delle Nazioni Unite, con l’obiettivo di supportare, attraverso dedicati programmi addestrativi e di cooperazione, la crescita delle Forze Armate Libanesi, chiamate sempre più in futuro a garantire la sicurezza e la stabilità del loro Paese” , ha dichiarato il Capo di SMD.

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano nel Libano del sud
Foto: © 132 Brigata Corazzata Ariete


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade