Annunci

Archivi tag: Bersaglieri

Roma: bersaglieri del 7° reggimento di Altamura pattugliano la pineta di Castel Fusano

I militari pugliesi nella capitale partecipano all’operazione “Strade Sicure”

Bersaglieri a Castel FusanoRoma, 12 agosto 2017 – I bersaglieri del 7° reggimento di Altamura stanno partecipando, dal 14 luglio a Roma, all’operazione “Strade Sicure” nell’ambito del raggruppamento Lazio Umbria Abruzzo, a guida della brigata Granatieri di Sardegna. I militari del raggruppamento svolgono servizi di vigilanza statica e dinamica di siti ritenuti sensibili come ambasciate, sedi istituzionali, monumenti, luoghi di culto, scuole, residenze, stazioni delle metropolitane, snodi ferroviari, aeroporti e centri per gli immigrati.

In seguito ai devastanti incendi della pineta di Castel Fusano, un polmone verde tra l’urbe e il litorale, le autorità hanno deciso di impiegare l’Esercito Italiano e in particolare i bersaglieri di Altamura nel delicato servizio di pattugliamento volto a prevenire e reprimere qualsiasi atto criminoso per la salvaguardia del personale in servizio, della popolazione e dell’area boschiva interessata, percorrendo alcuni itinerari stabiliti. Il servizio è svolto sia a bordo dei mezzi che appiedato, di giorno e di notte. I bersaglieri collaborano con le Forze di Polizia presenti nell’area della pineta e si è creata una sinergia con la Centrale Operativa Interforze già attiva per il controllo della zona. Infatti, i bersaglieri hanno contribuito a spegnere direttamente o ad avvisare la Centrale di alcuni principi d’incendio.

L’impiego dei bersaglieri del 7° reggimento a Castel Fusano dimostra come l’Esercito sia una risorsa che opera a favore della collettività a 360 gradi” – ha dichiarato il ten. col. Vincenzo Legrottaglie, capo cellula pubblica informazione del raggruppamento.

dav

Il servizio dei bersaglieri è iniziato il 4 agosto e nella stessa data l’operazione “Strade Sicure” è entrata nel suo nono anno. Dall’inizio dell’operazione i soldati hanno garantito a livello nazionale il proprio apporto alla sicurezza pubblica, contribuendo all’arresto di oltre 15.500 persone di cui 280 dall’inizio dell’anno, controllando e identificando quasi 2.930.000 individui (circa 290.000 solo quest’anno) e sequestrando oltre 2,2 tonnellate di sostanze stupefacenti (oltre 30 kg nell’anno corrente).

Attualmente, circa 7.000 uomini e donne dell’Esercito sono impiegati in 48 località distribuite su tutto il territorio nazionale, con oltre 1100 mezzi.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Pubblica informazione operazione Strade Sicure
_______________________________________________________________________
Annunci

Pescara va di corsa insieme ai fanti piumati, 65° raduno nazionale

Pescara, 22 maggio 2017 – Di seguito un video con alcuni momenti salienti del raduno. Se avete immagini da inviare contattate la redazione e verranno pubblicate.


Esercito: a Pescara di corsa con i bersaglieri per il 65° raduno nazionale

bandiera_di_guerra_e_compagnia_del_7°_Rgt_bersaglieri

Pescara, 21 Maggio 2017 – Una domenica di festa nella città di Pescara dove si è concluso il 65° Raduno Nazionale dei Bersaglieri, iniziato mercoledì scorso, alla presenza del sottosegretario di Stato alla Difesa, on. Domenico Rossi, del capo di stato maggiore dell’Esercito e decano in servizio del corpo dei Bersaglieri, generale di corpo d’armata Danilo Errico, del prefetto di Pescara dottor Francesco Provolo e di molte autorità civili, religiose e militari.

passaggio_della_stecca_tra_il_sindaco_di_Pescara_e_di_San_Dona_del_Piave

A salutare le decine di migliaia di bersaglieri in servizio e in congedo e le migliaia di famiglie che hanno assistito al raduno, il vice presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri  (A.N.B.) Daniele Carozzi, il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, e il sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser, dove si svolgerà il raduno il prossimo anno.

Il sottosegretario alla Difesa, nel corso del suo intervento ha ricordato come “nella società i bersaglieri di tutte le età sono portatori sani di valori, che tutti noi abbiamo il dovere di trasmettere alle nuove generazioni perché sono il futuro del nostro Paese“.

momento_dello_sfilamento

Il generale Errico, nel suo discorso, ha evidenziato l’impegno dei bersaglieri nelle operazioni di stabilizzazione all’estero al quale “si aggiungono, in Patria, gli innumerevoli interventi di pubblica utilità in occasione di calamità naturali e quelli in concorso alle Forze dell’Ordine, che, anche in questo momento, vedono le fiamme cremisi schierate a presidio delle vie e delle piazze delle nostre città nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure, a testimonianza, ancora una volta, dell’alto profilo di efficienza e prontezza raggiunto“. Nel corso del suo intervento, il generale Errico ha altresì espresso “il più caloroso augurio per una rapida guarigione e un pronto rientro nei ranghi del proprio reparto” ai militari e all’agente che “che giovedì scorso, nel corso di un controllo presso la stazione ferroviaria di Milano, sono stati aggrediti e feriti.

momento_dello_sfilamento3

Migliaia di cappelli piumati hanno invaso le strade di Pescara: più di 60 fanfare si sono esibite per giorni nelle piazze della città suonando e cantando brani storici del corpo: la “ricciolina”, “il reggimento di papà”, “arrivederci Roma”, “la corsa di resistenza” e tante altre. Presenti le sezioni dell’A.N.B. provenienti da ogni regione d’Italia che domenica mattina hanno sfilato di corsa – 180 passi al minuto come ancora vuole il regolamento del 1836 – partendo dallo Stadio Adriatico e arrivando in piazza della Rinascita tra le grida e gli applausi della gente. Nello sfilamento una compagnia del 7° Reggimento Bersaglieri di Altamura, la fanfara d’ordinanza e la bandiera di guerra dell’unità, da pochi mesi rientrata dall’Afghanistan, missione Resolute Support.

Il raduno, interamente organizzato dall’Associazione Nazionale Bersaglieri, riveste quest’anno un duplice significato: da un lato è un momento di festa per tutti gli appartenenti alla specialità, dall’altro lato esso consolida quel profondo legame che, soprattutto nell’ultimo decennio, si è venuto a creare tra l’Esercito Italiano e le popolazioni d’Abruzzo. La Forza Armata, presente nella regione sin dal terremoto del L’Aquila del 2009, ha di recente concluso l’Operazione “Sabina”. Gli uomini e le donne dell’Esercito sono stati i primi a intervenire in centro Italia dopo la scossa del 24 agosto e da allora sono stati mediamente impiegati sul terreno 1.500 militari al giorno, con un picco massimo di 2.500 unità e 950 mezzi, gran parte dei quali appartenenti ai reparti del Genio per attività quali: ricerca e soccorso di superstiti, rimozione macerie, ripristino della viabilità stradale, costruzione di ponti, interventi di urbanizzazione per la costruzione di scuole e moduli abitativi e, per finire, impiego di due Task Force, inquadrate nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, per il controllo degli accessi alle zone rosse dei comuni terremotati, attività di soccorso ai superstiti dell’hotel di Rigopiano.

 

Per il sacrificio e l’impegno profusi da migliaia di professionisti della Forza Armata che con il loro operato hanno contribuito a salvare vite umane e a ripristinare la sicurezza in quelle aree dell’Italia centrale, compreso l’Abruzzo, colpite da questi tragici eventi, lo scorso 4 maggio, per il 156° anniversario della costituzione dell’Esercito, il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha conferito la Medaglia d’Oro al Valor Civile alla Bandiera di Guerra dell’Esercito. 

COME NASCONO I BERSAGLIERI

181 anni di storia per uno dei corpi dell’Esercito più antichi e più amati dagli Italiani. La sua fondazione risale al 18 giugno 1836 quando, per Regio Viglietto di re Carlo Alberto di Savoia, su proposta dell’allora capitano delle guardie Alessandro La Marmora, venne istituita a Torino la 1^ compagnia bersaglieri, truppe scelte, addestrate a un combattimento dinamico e a un tiro veloce e preciso.

Da allora, i fanti piumati hanno scritto le pagine più importanti del risorgimento e della storia d’Italia: dalle guerre di indipendenza, ai primi interventi in aiuto alla popolazione, come l’intervento a Reggio Calabria e Messina per il terremoto del 1908; dalle due guerre mondiali alle operazioni di peacekeeping, sino all’attuale impiego all’estero e all’interno dei nostri confini, in supporto alle Forze dell’Ordine o per casi di pubblica calamità.

COME VENGONO IMPIEGATI I BERSAGLIERI

Attualmente sono circa 4.000 gli uomini e le donne dell’Esercito impiegati all’estero in 14 diversi paesi: 800 di loro sono bersaglieri in forza alla Brigata Garibaldi, schierati in Afghanistan in Iraq. Delle 7.050 unità impiegate in concorso alle Forze dell’Ordine per l’Operazione “Strade Sicure”, circa 460 sono bersaglieri appartenenti al 1° reggimento di Cosenza, al 3° reggimento di Capo Teulada, al 6° reggimento di Trapani e all’8° Reggimento di Caserta. 400 bersaglieri del 7° reggimento di Altamura sono impiegati nell’ambito del contingente di 2.400 militari dell’Esercito che, per tutto il mese di maggio, contribuirà, unitamente alle Forze di Polizia, a formare il dispositivo di sicurezza per il vertice internazionale del G7. E intanto, a Orcenico Superiore (PN), un battaglione di 500 bersaglieri dell’11° Reggimento costituisce la cosiddetta Very High Readiness Task Force, vale a dire un’aliquota della Forza di Reazione Rapida della NATO.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Esercito
_____________________________________________

Un infopoint dell’Esercito al 65° raduno nazionale dei Bersaglieri a Pescara

Foto di repertorio cme

L’Aquila, 18 Maggio 2017 – Il Comando Militare Esercito “Abruzzo”, nel contesto del 65° raduno nazionale dei Bersaglieri in Pescara, allestirà un Infopoint nei giorni di sabato 20 e domenica 21 maggio 2017 in piazza della Rinascita. Presso tale punto informazioni i ragazzi interessati troveranno personale in grado di fornire ogni notizia utile in merito alle varie possibilità di arruolamento offerte dalla Forza Armata.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Comando Militare Esercito “Abruzzo”
________________________________________________________

Di corsa… con i bersaglieri

di Antonio Grilletto

_DSC7304

Caserta, 23 aprile 2017 – Si è conclusa, questa mattina, la manifestazione podistica “di corsa…con i bersaglieri” – 18^ edizione della “Flik Flok” e Campionato Italiano Esercito 2017, organizzata dalla Brigata Bersaglieri “Garibaldi” e dall’associazione sportiva dilettantistica “ESERCITO” gruppo sportivo Garibaldi con il patrocinio del CONI, della FIDAL e con la collaborazione del comune di Caserta.

Ai blocchi di partenza della 10 km competitiva 1.240 iscritti che, uniti ai partecipanti alla 5km non competitiva e alla 1km “di corsa con mamma papà… e fido” portano il totale dei registrati a oltre 2000.

DSC_0865

Più di 200 famiglie hanno aderito alla mille metri “con mamma, papà e il proprio cane” aperta a tutti i bambini fino al compimento del 13° anno, alla quale è stato possibile partecipare anche in compagnia dal proprio animale domestico.

Sabato 22 aprile, invece, con la cerimonia dell’alzabandiera, si è inaugurato il Villaggio Cremisi in piazza Carlo III ai piedi della maestosa Reggia di Caserta, alla presenza del generale di divisione Antonio Vittiglio, comandante della divisione Acqui, del generale di brigata Nicola Terzano, comandante della brigata Bersaglieri Garibaldi, del sindaco della città di Caserta, Carlo Marino, del delegato provinciale del Coni Michele De Simone, del presidente regionale FIDAL, Sandro Del Naia e del presidente dell’ASD Esercito Gruppo Sportivo Garibaldi, colonnello Domenico Ciotti.

Blair con Edson

Una manifestazione all’insegna delle 3 esse: sport, spettacolo e solidarietà che ha visto una magistrale conduzione dell’attore Gabriele Blair, che ha curato anche la direzione artistica del villaggio, il cui palco è stato calcato da personaggi famosi, tra i quali: Edson D’Alessandro vincitore dell’ultima edizione di “Tu sì que vales” di Mediaset, Yuri D’Agostino, enfant prodige, protagonista assoluto di “Ti Lascio Una Canzone” il successo canoro di RAI 1, condotto da Antonella Clerici. Di Yuri Gianni Morandi ha pubblicato già un suo video e lo definisce di assoluto talento.

Ed ancora Mr. Hyde (Ludo Brusco), Spatial Vox, Federico Di Napoli (The Voice), Ciro Olisterno, Sarah Manzoeto, Luca Blindo, Alex Wallin, Michele Selillo, Antonio Colantuono, Niko Albano, Simone Della Rossa e Michele Vigorito, con la Partnership dell’agenzia Freestyle di Pietro Bellaiuto. A conclusione della giornata, prima della cerimonia dell’ammainabandiera anche un momento di moda curato dall’atelier Boccia di Pompei.

Gli eventi della manifestazione, sono stati presentati dal giornalista sportivo Lucio Bernardo, dall’attore Gabriele Blair e dal presentatore sportivo dott. Carlo Cantales.

Nutrita è stata la partecipazione dei cittadini casertani, entusiasti di assistere alle numerose iniziative programmate, tra cui l’esibizione musicale della Fanfara dell’8° reggimento bersaglieri e della banda dell’U.S. Navy Forces Europe Band dell’Allied Joint Force Command Naples, unitamente a numerosi eventi culturali, artistici e sportivi con il contributo di varie associazioni sportive che hanno avuto l’opportunità di mostrare la valenza delle discipline praticate; il tutto accompagnato da intrattenimenti canori e sfilate di moda, senza dimenticare la particolare attenzione per il sociale della Brigata, che ha realizzato una raccolta fondi a favore dell’Associazione S.O.F.I.A. Onlus (Sostegno Operativo Famiglie Italiane Assistite), intervenuta con la Presidente Sofia Bianco, per l’acquisto di un respiratore pediatrico da destinare all’Azienda Ospedaliera San Sebastiano di Caserta. Di particolare rilievo anche il contributo dell’Associazione “Liberalibri” di Enzo De Rosa, che ha distribuito gratuitamente 500 libri, al fine di educare i giovani alla lettura.

Una manifestazione che, anche quest’anno, abbiamo voluto fortemente riproporre a Caserta, un momento di aggregazione per i cittadini in uniforme e non”, ha detto il generale Terzano nel salutare i presenti all’evento inaugurale e ha proseguito spiegando che tutta l’organizzazione della Flik Flok fonda su tre pilastri: la famiglia, quale base della nostra società e futuro della stessa attraverso i suoi giovani; lo sport per il suo linguaggio universale strumento di crescita per i ragazzi grazie ai suoi principi fondamentali: il rispetto delle regole e quello degli altri; la solidarietà che deve essere sempre presente anche nei momenti ludici.

Gen. D. Antonio Vittiglio

Il generale Vittiglio nel ricordare il forte legame territoriale tra Esercito, brigata Garibaldi e regione Campania, ha voluto ringraziare tutti i militari che in questo momento sono impegnati nelle diverse attività in Patria e all’estero e le loro famiglie, sostegno concreto di ciascun uomo e donna in uniforme.

La manifestazione podistica del 23, ha preso il via – anch’essa – con la cerimonia dell’alzabandiera, sulle note dell’Inno Nazionale degli Stati Uniti d’America e di quello Italiano, suonate rispettivamente dalla Fanfara dell’8° reggimento bersaglieri e dalla Banda dell’U.S. Navy.

La 10 km (sia FIDAL che Esercito) ha avuto come vincitore nella categoria maschile Manuel Cominotto, con un tempo di 00:31:05 e in quella femminile, Christine Santi, 00:35:22, entrambi del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.

A consegnare il trofeo al primo classificato assoluto del Campionato Italiano Esercito il generale di divisione Giuseppenicola Tota, capo del V reparto affari generali dello Stato Maggiore Esercito, già comandante della “Garibaldi”, il quale ha successivamente salutato e premiato il più anziano dei partecipanti, il signor Mario Assirelli classe 1939.

Guardando da sx verso dx Gen. B. Terzano, Gen. D. Tota e Col. Ciotti

Il premio per la competizione FIDAL è stato consegnato dal presidente dell’associazione Esercito GS Garibaldi, colonnello Domenico Ciotti, il quale ha sottolineato la valenza sociale del progetto che vede al centro lo sport, il territorio ma, soprattutto, i giovani, attraverso la possibilità di offrire loro delle opportunità, rendendosi parte attiva in alcuni aspetti delle varie fasi organizzative.

A seguire l’evento, dal punto di vista mediatico, l’emittente CapriEvent che, grazie alla squadra di Pasquale Turco, ha fornito copertura completa a tutta la manifestazione.

Una competizione al passo di corsa, per due giornate all’insegna dello sport, dello spirito bersaglieresco, delle tradizioni militari e della famiglia che ha unito sportivi, cittadini e Brigata Bersaglieri “Garibaldi” dando a tutti la possibilità di vivere la città di Caserta godendo delle meraviglie culturali di cui dispone, valorizzandone la storia.

_DSC9738

© All rights reserved
Fonte e immagini: Antonio Grilletto
______________________________________

Terzo anniversario della morte del maggiore Giuseppe La Rosa, caduto in Afghanistan

Intitolato alla memoria del M.O.V.M. Maggiore Giuseppe La Rosa, il viale principale della caserma Pisano di Teulada, sede del 3° Reggimento Bersaglieri della “Sassari”.

Teulada (CA), 16 giugno 2016 – L’8 giugno scorso, nel giorno del terzo anniversario dalla sua tragica scomparsa, il 3° Reggimento Bersaglieri ha ricordato il Maggiore Giuseppe La Rosa, Medaglia d’Oro al Valore Militare, intitolandogli il viale principale della caserma Pisano di Teulada (CA).

Una semplice ma significativa cerimonia con le compagnie e la banda della “Sassari” schierate che hanno fatto da cornice alla deposizione di una corona d’alloro e con lo scoprimento della targa.

Presenti alla cerimonia numerose autorità locali e le associazioni combattentistiche e d’Arma.

Il maggiore La Rosa è stato insignito di Medaglia d’Oro al Valor Militare nel febbraio del 2014 con la seguente motivazione: “Ufficiale dei bersaglieri, impegnato nella missione ISAF in Afghanistan, nell’ambito dei team militari di supporto alle Forze Armate Afghane, durante un movimento tattico logistico veniva fatto oggetto di un vile attentato terroristico. Con eroico gesto, dimostrando non comune coraggio, impareggiabile generosità e cosciente sprezzo del pericolo, si immolava ponendosi a scudo delle altrui vite, proteggendole con il proprio corpo dalla deflagrazione di un ordigno lanciato all’interno del veicolo nel quale viaggiava. Altissima testimonianza di nobili qualità umane ed eroiche virtù militari, spinte fino al supremo sacrificio. Farah (Afghanistan), 8 giugno 2013“.

M.O.V.M. Magg. Giuseppe La Rosa

M.O.V.M. magg. Giuseppe La Rosa

© All rights reserved
Fonte e immagini: COMFOTER
_____________________________

Mercatino benefico delle sorelle della Croce Rossa. I bersaglieri dell’ANB di Roma partecipano con la loro presenza

 

Roma, 29 novembre 2015 – A Roma, in pieno centro, presso “Le Artigiane”,in Via Torre Argentina 72, è stata inaugurata sabato 27 novembre la vendita benefica di prodotti enogastronomici d’eccellenza, provenienti da aziende leader di ogni regione d’Italia a favore delle Crocerossine. Il “mercatino” è stato organizzato dal Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa.

La finalità, come nel caso del Concerto dell’Avvento, è quella di promuovere le attività e raccogliere fondi a supporto delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana che ancora oggi, con dedizione e gratuitamente, mettono la loro professionalità a disposizione dei più deboli e vulnerabili. In particolare la raccolta fondi è volta al reperimento di risorse indispensabili per equipaggiamenti sanitari all’avanguardia per l’impiego operativo delle Crocerossine.

Ieri a salutare e a fare acquisti è andata una delegazione dell’Associazione Bersaglieri (ANB) di Roma. Le sorelle a ognuno di loro ha regalato un calendario dell’avvento e illustrato tutti i prodotti in esposizione.

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade