Archivi tag: Atifete Jahjaga

Il presidente del Kosovo in visita a KFOR

L'arrivo del Presidente

L’arrivo del Presidente

Pristina, 6 luglio 2015 – Il Presidente della Repubblica del Kosovo, Atifete Jahjaga ha incontrato questa mattina il comandante di KFOR, generale di divisione Francesco Paolo Figliuolo a Camp Film City, quartier generale della forza multinazionale NATO in Kosovo.

Dopo essere stata accolti dalla KFOR guardia d’onore, il presidente e il COMKFOR hanno avuto un colloquio privato nel quale si è parlato degli ultimi sviluppi riguardanti la sicurezza e la situazione socio-economica in Kosovo. Il Presidente ha inoltre ricevuto un briefing sulle più importanti attività che KFOR sta svolgendo al momento.

Nel corso dell’incontro il presidente Jahjaga e il generale Figliuolo hanno concordato sull’importanza di raggiungere la normalizzazione attraverso un approccio omnicomprensivo che coinvolga i rappresentanti della comunità internazionale attraverso il dialogo e la cooperazione.

Il Presidente e il Comandante di KFOR durante il Briefing

Il Presidente e il Comandante di KFOR durante il Briefing

Il Presidente Jahjaga ha sottolineato l’importante ruolo che KFOR svolge nel garantire e mantenere un ambiente sicuro e stabile in tutto il Kosovo e nel costruire dei ponti tra le  varie comunità.

Il Kosovo – ha affermato il presidente – ha costruito una società democratica e accogliente e lavora per promuovere la pace e la stabilità in tutta la regione. Il Kosovo è oggi una vibrante democrazia che sta costruendo rapporti di buon vicinato e si sta impegnando nel processo di normalizzazione con la Serbia. Noi rimaniamo concentrati sul dialogo sulla attuazione dell’accordo raggiunto a Bruxelles, che facilita la vita delle persone, normalizza i rapporti tra due paesi e li avvicina alla integrazione euro-atlantica” ha concluso il presidente Jahjaga.

Il processo di stabilizzazione – ha commentato il generale Figliuolo – sta procedendo nella giusta direzione, per questo motivo KFOR continuerà a garantire il proprio impegno fin quando gli effetti dell’’accordo saranno irreversibili“.

L’incontro è stato l’occasione per sottolineare ancora una volta l’eccellente collaborazione tra KFOR e le istituzioni del Kosovo. Il generale Figliuolo e il presidente Jahjaga hanno concordato sul fatto che questa collaborazione proseguirà anche in futuro anche perché  è particolarmente apprezzata dalla popolazione del Kosovo.

Un momento dell’incontro

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente italiano in Kosovo

Kosovo: il generale Figliuolo organizza una conferenza internazionale sulla prospettiva di genere

Kosovo, 18 giugno 2015 – Si è conclusa a Camp Film City, sede del quartier generale della forza multinazionale NATO in Kosovo, la prima conferenza internazionale sulla prospettiva di genere. L’evento, organizzato dal comando KFOR su iniziativa del generale di divisione Francesco Paolo Figliuolo, si è aperto con la proiezione di un video messaggio del Presidente della Repubblica del Kosovo, Atifete Jahjaga, che ha espresso al COMKFOR la propria “gratitudine per l’attenzione riservata al tema della parità di genere, un chiaro esempio della quale è la composizione della forza multietnica che lei comanda“.

Nel suo discorso di apertura il generale Figliuolo ha ricordato come la NATO sia costantemente impegnata ad “integrare la prospettiva di genere all’interno delle nostre dottrine, piani e ordini“. “L’applicazione della prospettiva di genere – ha aggiunto il COMKFOR – permette ai peacekeeper di comprendere meglio la società. La nostra missione in Kosovo può risultare più efficace con una maggiore partecipazione femminile a tutti i livelli“.

Nel corso dell’evento si sono alternati otto relatori di alto livello: Adriana Hodzic, capo dell’ufficio amministrativo di Mitrovica Nord, il maggiore Claire Wohlshack, Gender Advisor del comandante di KFOR, il colonnello Elmina Mahmuti, presidente dell’associazione delle donne nella polizia del Kosovo, Jöelle Vachter vice capo di EULEX, Njomza Emini membro del Parlamento del Kosovo e capo della commissione per la salute, il lavoro e la previdenza sociale, il colonnello Irfete Spahiu vice comandante del centro per l’addestramento e la dottrina delle Forze di Sicurezza Kosovare, Mimoza Hasani Pllana responsabile per i diritti dei bambini presso il Ministero della Pubblica Istruzione e Isabelle Servoz-Gallucci, capo dell’ufficio di Pristina del Consiglio d’Europa.

Gli ospiti hanno analizzando il modo in cui la disuguaglianza di genere influenza i propri campi di provenienza, tra i quali politica, amministrazione, diritto, sicurezza e istruzione ma, soprattutto, hanno condiviso le proprie esperienze personali soffermandosi sugli esempi di successo e sulle buone pratiche. Al termine di ogni intervento gli ospiti hanno risposto in modo chiaro e acuto alle numerose domande provenienti dalla platea, fornendo, in questo modo, un ulteriore valore aggiunto alla loro presentazione.

Chiudendo la conferenza, il COMKFOR ha ringraziato gli ospiti per la loro “dedizione, onestà e competenza, per la capacità di parlare ma anche di ascoltare” e, sottolineando i temi più rilevanti emersi durante la giornata, ha ricordato che “in Kosovo sono state approvate numerose nuove leggi ma, a volte, manca la volonta` di farle rispettare appieno. Per fare questo è necessario un cambiamento di mentalità che è possibile solo attraverso un cambio culturale“.

© All rights reserved
Fonte e immagini: contingente italiano in Kosovo - KFOR


Kosovo: celebrato il giorno dell’Unità Nazionale e la giornata delle Forze Armate

Kosovo, 6 novembre 2014 – I militari del contingente italiano di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri impiegati nella missione multinazionale della NATO in Kosovo hanno celebrato, alla presenza del generale di divisione Francesco Paolo Figliuolo, comandante della Kosovo Force (KFOR) e dell’ambasciatore italiano Andreas Ferrarese, il “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate“.

Nel corso della cerimonia, che quest’anno ha assunto una particolare rilevanza per la concomitante ricorrenza del centenario della grande guerra, è stata deposta una corona d’alloro in memoria di tutti i caduti che, come ha ricordato il generale Figliuolo, hanno tenuto fede al giuramento prestato con coraggio e profondo senso del dovere, fino all’estremo sacrificio.

Il generale Figliuolo ha poi affermato: “è proprio qui, in Kosovo, come in tutti gli altri difficili scenari dove operano oggi i nostri militari, la sfida che raccogliamo dai nostri avi, il messaggio ad operare uniti e di concerto, rafforzando l’immagine del nostro Paese e delle nostre Forze Armate, al cospetto di tutta la comunità internazionale che riversa su di noi le massime aspettative“.

L’ambasciatore Ferrarese, nel sottolineare l’eccellente contributo fornito dalle forze armate italiane alla NATO in questa complessa e strategica regione, ha poi aggiunto: “i nostri militari grazie alla loro professionalità rappresentano l’Istituzione più apprezzata nel mondo“.

Nelle basi dove sono impiegati i militari italiani in Kosovo, così come in Afghanistan e Libano, è stato proiettato il film del registra Ermanno Olmi sulla grande guerra dal titolo “Torneranno i prati”.

L’opera cinematografica, promossa dalla presidenza del consiglio dei ministri, è stata anche presentata in serata, su iniziativa dell’ambasciatore Ferrarese, in un cinema di Pristina e ha visto la partecipazione del presidente del Kosovo Atifete Jahjaga, del generale Figliuolo nonché di svariate autorità politiche locali e rappresentanti della comunità internazionale operanti nella regione. ​

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano in Kosovo

Kosovo: cambio al vertice di KFOR. Il generale Figliuolo subentra al generale Farina

Pristina, 3 settembre 2014 – Il generale di divisione Francesco Paolo Figliuolo subentra al generale di divisione Salvatore Farina al comando della missione multinazionale NATO KFOR.

La cerimonia di cambio del comandante della missione multinazionale NATO KFOR tra il generale di divisione Salvatore Farina e il generale di Divisione Francesco Paolo Figliuolo, si è svolta questa mattina a Camp Film City (Pristina), alla presenza della presidente del Kosovo, Atifete Jahjaga, del comandante dell’Allied Joint Force Commmand (JFC) di Napoli, ammiraglio Mark E. Ferguson III e del capo di stato maggiore della difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli

“KFOR contribuisce in modo determinante alla sicurezza e al progresso del Kosovo”, ha evidenziato la Presidente Atifete Jahjaga nell’esprimere gratitudine e ringraziamento al Generale Farina per gli importanti risultati conseguiti nel corso del suo mandato al comando di KFOR. 

Nel suo intervento il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha sottolineato come la missione, “nuovamente assegnata alla leadership italiana, sia di fondamentale importanza perché si svolge in un area come quella balcanica che oggi è crocevia delle crisi che circondano l’Europa a Sud e ad Est”.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade