Annunci

Archivi tag: Antonio Grilletto

Al tenente colonnello Antonio Grilletto il premio “Nassiriya per la pace” 2017

 IMG-20171111-WA0014

Camerota (SA), 16 novembre 2017 – Parole di speranza, occhi lucidi, commozione e ricordi: così il Cilento ha commemorato, nel 15esimo anniversario della strage, i caduti di Nassiriya nel santuario dell’Annunziata di Licusati. In prima fila il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano, il sindaco di Camerota Mario Scarpitta e il presidente del Premio “Nassiriya per la Pace” Vincenzo Rubano. La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale Elaia e patrocinata dal ministero della Difesa, dal ministero dei Beni Culturali e dell’Attività Culturali, dalla Regione, dalla provincia di Salerno, dal Parco Nazionale del Cilento e dai Comuni di Camerota, Vallo della Lucania e Celle di Bulgheria, è stata preceduta da una messa in onore dei caduti di Nassiriya celebrata dal vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo. Poi ha preso il via la cerimonia di premiazione.

Le Autorità

Motivazione GrillettoIl riconoscimento è stato consegnato al caporal maggiore capo Carmine Lettieri, rimasto gravemente ferito durante una missione militare in Afghanistan, al generale Francesco Diella (direttore del Policlinico Militare Celio), al brigadier generale Luigi Lista (presidente della commissione medico legale dello Stato Maggiore della Difesa), al tenente colonnello Antonio Grilletto del Comando Forze Sud per aver posto in essere iniziative e progetti di legalità a favore dei giovani e della pace e al vescovo di Aversa mons. Angelo Spinillo. Premiati anche il magistrato Paolo Itri che nel 2008 da pm ottenne la condanna all’ergastolo per Totò Riina, la giornalista del Tg5 Bruna Varriale, la fanfara dei Bersaglieri della Brigata Garibaldi diretta dal maresciallo Marco Di Lucia (che si è esibita per l’occasione nella chiesa Santa Maria delle Grazie di Lentiscosa) e a numerosi cittadini e militari che si sono contraddistinti per la difesa della pace, della legalità e della giustizia.

A Vallo della Lucania, invece, sempre nell’ambito dell’iniziativa, sono stati premiati i vigili del fuoco che hanno prestato soccorso a Ischia a seguito del terremoto, il piccolo Ciro (il bambino vivo per miracolo rimasto più di 16 ore sotto le macerie), il giornalista sotto scorta Paolo Borrometi, la giornalista di Repubblica Cristina Zagaria, il procuratore di Vallo della Lucania Antonio Ricci, il comico Alessandro Bolide, il cane Lux della Scuola Italiana Cani Salvataggio che la scorsa estate salvò nelle acque di Capo Palinuro una bambina di 13 anni che stava annegando, il presidente della Corte dei Conti Michele Oricchio, il cappellano militare della Croce Rossa don Mimmo Rossi e la consigliera regionale Maria Ricchiuti. La manifestazione è stata introdotta dal capitano Mennato Malgieri.

Premi “speciali” Nassiriya per la pace 2017 invece al ministro Dario Franceschini, al generale Claudio Graziano (capo di Stato Maggiore della Difesa), all’ammiraglio Vincenzo Melone (comandante generale delle Capitanerie di Porto), al sergente Andrea Adorno (medaglia d’oro al valor militare), al comandante Alfa e al maresciallo Giuseppe Giangrande, gravemente ferito il 28 aprile del 2013 mentre prestava servizio nei pressi di Palazzo Chigi a Roma. La cerimonia di consegna dei premi “speciali” si è tenuta a Roma, presso la Sala della Crociera del ministero dei Beni e delle attività Culturali.

L’iniziativa ha ricevuto anche una lettera di plauso firmata direttamente dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Annunci

Al circolo unificato dell’Esercito la presentazione del military thriller “Il tarlo” di Salvatore Galano

Caserta, 27 novembre 2015 – Lunedì 30 novembre 2015, alle ore 18,00, nel Salone di Rappresentanza del Circolo Unificato dell’Esercito a Caserta, si terrà la presentazione del military thriller IL TARLO (Le indagini del Maresciallo Licata) di Salvatore Galvano, dirigente del Ministero della Difesa, pubblicato da CIESSE Edizioni nel maggio scorso

Dialogheranno con l’autore, presente in sala, il direttore del predetto circolo, col. Alessandro Di Giacomo, il presidente della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro, comm. avv. prof. Alberto D’Aulisio e l’addetto stampa giornalista pubblicista dr. Antonio Grilletto.

Dopo la presentazione a Matera, avvenuta lo scorso 20 novembre, l’ing. Galvano ha scelto la “piazza” di Caserta per presentare il suo “giallo militare” di 208 pagine, ambientato all’interno del Ministero della Difesa.

Da circa un mese sempre ai primi posti della classifica bestsellers di Amazon relativa ai “gialli e thriller” nonché nella “Top 100” della categoria generale degli ebook della citata azienda statunitense con sede a Seattle, “Il tarlo” è il primo volume della serie “Le indagini del Maresciallo Licata”, il sottufficiale dell’Arma siciliano creato dalla penna dell’autore, in risposta al “conterraneo” Montalbano, commissario della Polizia di Stato.

LA TRAMA

Cover_Il_tarlo_Small def.La storia si svolge in parte a Roma, all’interno di uno Stato Maggiore e in parte a Caserta, nell’ambito di un reparto del Genio Militare.

In un venerdì sera del maggio 2012, all’interno del predetto alto comando di vertice capitolino, sorvegliato dai carabinieri, tutto appare tranquillo, ma durante un’ispezione viene ritrovato il corpo esanime di un generale. Tutto fa pensare si sia trattato di un malore, eppure la vicenda non convince il maresciallo Luigi Licata, grande esperto di omicidi, che inizia a indagare. Diversi colpi di scena imporranno una battuta d’arresto alle indagini e la matassa si sbroglierà solo nell’ultimo capitolo, grazie all’acume logico e all’intuito investigativo di Licata. Il romanzo si rivolge a un pubblico amante del genere “giallo”, ma anche a coloro che vestono un’uniforme i quali, leggendolo, potranno respirare un’aria “familiare”.

L’AUTORE

Salvatore Galvano è un ingegnere campano e lavora come dirigente presso una Pubblica Amministrazione.Ha conseguito le lauree specialistiche in Scienze Strategiche, Scienze Internazionali e Diplomatiche e Scienze Politiche. Ha conseguito, altresì, un master in Studi Internazionali Strategico-Militari e un master di II livello in Scienze Strategiche. Coltiva numerose passioni: il modellismo ferroviario, la filatelia, i “gialli”.

“Il tarlo” è il suo primo romanzo “giallo”, ma ha già pubblicato “La logistica aziendale in ambito militare” (1992, Esse – Caserta).

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Forze di Difesa Interregionale Sud SM

Napoli: il 18 maggio giungerà il tedoforo di “L’Esercito Marciava”

Conferenza Stampa di Presentazione per la Commemorazione dei 100 anni dall’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale

Napoli, 14 maggio 2015 – Si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione di “L’Esercito Marciava” per commemorare i 100 anni dall’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale, presso la sede del CONI in via A. Longo 46.

L’incontro fra lo sport, il mondo militare, la scuola e la popolazione dimostra ancora una volta che l’Esercito Italiano è una “Risorsa per il Paese”. Infatti  è stato sottolineato il ruolo svolto dall’Esercito nel conflitto registrato sia in termini di attività bellica che come costruzione dell’identità nazionale del popolo italiano. E’ l’occasione per condividere con la popolazione italiana i valori, sentimenti ideali dei nostri avi che sono ancora quelli dell’Esercito di oggi.

Alla presentazione sono intervenuti il generale di brigata Antonio Raffaele, il prof. Sergio Roncelli, presidente del  CONI-Napoli; il presidente della IV Municipalità dott. Armando Coppola; il prof. Giuseppe Radin in rappresentanza della dott.ssa Luisa Franzese, direttore generale dell’ufficio scolastico regionale Campania; il prof. Salvatore De Biase in rappresentanza della prof.ssa Elsa Evangelista, direttore del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella,  e sono stati moderati dal tenente colonnello Antonio Grilletto.

L’evento avrà luogo il prossimo 18 maggio a partire dalle ore 9,30 presso lo Stadio Militare Albricci di Napoli alle 10.30. La fanfara della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” di Caserta aprirà ufficialmente la commemorazione, con le note dell’Inno Nazionale per la cerimonia dell’alzabandiera che, per l’occasione, verrà cantato dai circa 2.000 alunni di ogni ordine e grado che parteciperanno all’evento. 

L’arrivo del tedoforo avverrà nella pista di atletica dello stadio alle 11.00, dove è previsto un cambio di staffetta tra maratoneti del 2° Comando Forze di Difesa e gli Allievi della Scuola Militare “Nunziatella” mentre la maratona si concluderà il 24 maggio a Trieste.

Nella mattinata del 18 maggio saranno presenti alcuni testimonials del mondo dello spettacolo che si esibiranno per l’occasione. In particolare il palco vedrà alternarsi: Ivan Fedele e Cristiano Di Maio (attori di Made in Sud),  Acronimo Costanzo (cantante della Suono Libero Music), Federico di Napoli (cantante di the voice),  Savio Artesi (cantante), Ivan Granatino – cantante, Gennaro Iezzo (ex calciatore del Napoli ed attuale allenatore). Una  soprano ed un tenore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli eseguiranno le canzoni O surdato ‘nnammurato ed il Piave composte proprio per la Grande Guerra. La conduzione è affidata a Gabriele Blair, la direzione artistica a Pina Pascarella mentre una diretta televisiva raggiungerà a casa il grande pubblico. 

Durante la mattinata, per l’occasione, saranno esposti reperti storici utilizzati dai militari durante la grande guerra. Ci sarà anche un Infoteam dell’Esercito Italiano che fornirà delucidazioni sui vari concorsi banditi  per intraprendere un futuro professionale nelle Forze Armate. Sarà presente la Scuola Militare Nunziatella di Napoli con 10 allievi in uniforme storica ed altri Istituti d’Eccellenza dell’USR Campania. Il marchio GIVOVA metterà a disposizione strutture tecniche e gonfiabili per rendere possibile l’esecuzione delle varie discipline sportive in cui i giovani studenti si potranno cimentare; acqua Acetosella che ha etichettato le bottiglie con il logo della Grande Guerra, “disseterà” tutti gli intervenuti, mentre il Comitato Geletieri Campano “delizierà” con un gelato Tricolore. Presente anche l’UNICEF. Il tema del Tricolore sarà interpretato infine dalle modelle della stilista Teresa Magliulo di Casal di Principe, che faranno da cornice al tedoforo.  

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Militare Esercito "Campania"


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade