Annunci

Archivi tag: Antonio Bettelli

Accordo tra l’aviazione dell’esercito e i vigili del fuoco

Importante sinergia tra l’Aviazione dell’Esercito e il dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Il comandante dell’Aviazione dell’Esercito (AVES) generale di brigata Antonio Bettelli ed il direttore centrale della formazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ing. Emilio Ochiuzzi, hanno siglato un’intesa che prevede l’interazione tra le due organizzazioni nella fornitura di mezzi, locali, materiali didattici, personale insegnante e supporto logistico per varie attività addestrative.

Tutto ciò, nell’ottica di favorire la sinergia tesa al risparmio economico ed ottimizzazione delle risorse, salvaguardando le prioritarie esigenze istituzionali di ciascuna area e di favorire lo scambio di attività tra le due organizzazioni, ivi compreso l’addestramento.

Entrambe forniranno mezzi, locali ed i materiali didattici, nonché il personale designato all’insegnamento per le attività addestrative ed ove sussista la disponibilità, il supporto logistico per vitto ed alloggio.

L’AVES  si impegna a svolgere le seguenti attività a favore del personale dei Vigili del Fuoco:

  • corso per il conseguimento della qualifica di pilota Istruttore di volo;
  • corso per il conseguimento della qualifica di Tecnico Istruttore;
  • corso di abilitazione per piloti su elicottero AB-206;
  • corso di abilitazione per piloti su elicottero AB-412;
  • corso di abilitazione per Tecnici Meccanici con abilitazione su elicottero AB-412;
  • corso di abilitazione per Tecnici Elettronici con abilitazione su elicottero AB-412;
  • corso per carburantisti di linea.

 

I Vigili del Fuoco si impegnano a consentire al personale qualificato per il servizio antincendio dell’Aviazione dell’Esercito:

  • l’utilizzo del simulatore di Montelibretti per le esercitazioni antincendio a favore dei frequentatori dei corsi A/I;
  • l’utilizzo della “camera del fumo” a favore del personale A/I con l’impiego delle maschere con autorespiratore;
  • lo svolgimento dell’esercitazione annuale a fuoco, mediante l’utilizzo del simulatore ove disponibile, presso i reparti dei VV. FF. vicini all’unità dell’Aviazione dell’Esercito.

I Vigili del Fuoco si impegnano, inoltre a svolgere per i dipendenti del COMAVES:

  • ad effettuare corsi per l’abilitazione A/I aeroportuale (certificazione ICAO CAT 7);
  • corso di qualificazione per Soccorritore Speleo Alpino Fluviale (SAF) livello 2, faseB;
  • corso di formazione per addetti antincendio per attività a rischio di incendio elevato.​
© All rights reserved
Fonte: COMFOTER
Annunci

I Granatieri di Sardegna sono rientrati dal Libano. Presenzia alla cerimonia il generale Bernardini

di Monica Palermo

Roma, 25 giugno 2014 – Si è svolta oggi, nella caserma Gandin di Roma, la cerimonia militare di rientro del contingente Italiano in Libano a guida Brigata Granatieri di Sardegna.

Dopo l’entrata in campo della banda, comandata dal Pr. Mar. Luogotenente Domenico Morlungo, si sono posizionati i reparti che hanno preso parte all’operazione “LEONTE XV” in Libano. A seguire l’entrata del Gonfalone della Città di Roma, dei Medaglieri Nazionali, dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e della Bandiera di Guerra del 1° Reggimento Granatieri.

DSC_4508 MP_028

La cerimonia è stata presieduta dal generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, Comandante delle Forze Operative Terrestri. Numerosi i familiari che hanno partecipato al rientro e numerose le autorità civili e militari che hanno accolto la brigata, tra cui il generale di Corpo d’Armata Massimiliano Del Casale, Comandante del CESIVA, il generale di Corpo d’Armata della riserva Mario Buscemi, Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale “Granatieri di Sardegna”, il generale Antonio Bettelli, Comandante della Brigata Friuli, il tenente colonnello Emanuele Patalano, comandante del gruppo squadroni a cavallo dei Lancieri di Montebello, in rappresentanza del comandante del distaccamento dei Lancieri, il tenente colonnello Giancarlo Cati, capo centro ippico del reggimento.

Il generale Riccò, prima di cedere la parola al comandante delle Forze Operative Terrestri ha ringraziato “i soldati della LEONTE XV per il servizio svolto, divorando lacrime in silenzio e donando il cuore alla missione”. “In Libano – ha concluso il comandante della Granatieri – non avete portato solo la professionalità e l’impegno coraggioso di contribuire alla riuscita della Missione, ma avete portato un pezzo di Italia, quella più vera e sincera, quella più ricca di valori. Il seme piantato in quella terra lontana crescerà e darà i suoi frutti; e ciò anche grazie a voi”.

Il generale Bernardini, nel suo discorso, si è congratulato con gli uomini e le donne rientrati dal contingente, per la loro professionalità. Si è complimentato, in modo particolare con i reparti, per aver dato prova di grande attenzione e sensibilità, e per come si sono rapportati con la popolazione e le autorità militari e civili libanesi.

Durante la cerimonia l’avv. Franco Ciufo, delegato vicario del Lazio del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha consegnato la medaglia d’Oro al Merito, del citato Ordine, al Comando Brigata “Granatieri di Sardegna” nelle mani del suo comandante “per lo sviluppo delle attività umanitarie in zone vittime di teatri di guerra” tra cui il Libano. 

Prima del rientro della Bandiera di Guerra, padre Pierluca Bancale, cappellano militare della brigata, ha recitato la preghiera del granatiere.

La cerimonia è stata l’occasione per ripercorrere i sei mesi d’impegno della “Brigata Granatieri di Sardegna” in territorio libanese in un periodo molto sensibile per la stabilizzazione dell’intera regione. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

© All rights reserved
Foto: © Monica Palermo


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade