Archivi tag: ANSF

Polizia di Stato e sicurezza ferroviaria

“Una meta per la sicurezza ferroviaria”: approda a Roma l’iniziativa di educazione alla legalità promossa dalla Polizia di Stato, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Federazione Italiana Rugby che fino ad ora ha coinvolto oltre 5.000 bambini.

Roma, 24 ottobre 2015 – Proseguono le Feste del Rugby, questa volta il “villaggio sportivo” si è fermato a Roma. Mille bambini si sono dati appuntamento oggi presso il Centro Sportivo delle Fiamme Oro a Ponte Galeria,  per giocare a rugby con i poliziotti e gli atleti rugby delle FF.OO. ed imparare allo stesso tempo, attraverso il gioco, alcune semplici regole per la propria sicurezza nelle stazioni e ai passaggi a livello.

I  ragazzi si sono contesi la palla ovale con spirito di competizione, ma secondo i canoni di sportività e rispetto reciproco tipici del gioco del rugby.

Non sono mancati i momenti di “educazione alla legalità” attraverso giochi a tema sulla sicurezza ferroviaria, la visione di filmati e la distribuzione di materiale divulgativo da parte del  personale della Polizia Ferroviaria e dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie presso gli stand allestiti per l’occasione.

Il progetto

L’iniziativa della Polizia Ferroviaria, l’ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie) e la Federazione Italiana Rugby si propone di promuovere tra i ragazzi la cultura della sicurezza e della legalità in particolare in ambito ferroviario. Talvolta sono infatti i più giovani a rimanere vittime di propri comportamenti scorretti ed imprudenti, mossi spesso dalla inconsapevolezza dei pericoli presenti sullo scenario ferroviario. Nel 2014 sono state 9 le vittime sotto i 20 anni, con un aumento dell’80% rispetto all’anno precedente a fronte di una riduzione complessiva della mortalità incidentale in ambito ferroviario passata dalle 74 vittime del 2013 alle 63 del 2014.

Dopo le tappe della sessione estiva (8-9 maggio a Ragusa, 15-16 maggio a Fano, 29-20 maggio a Jesolo-San Donà di Piave e 7 giugno a Torino) e quella della scorsa settimana a Fiuggi, che hanno coinvolto oltre 5.000 ragazzi,  l’iniziativa torna nella sessione autunnale con nuovi eventi che attraversano tutta la penisola.

Prossima tappa: L’Aquila 28 ottobre p.v.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Polizia di Stato

Afghanistan: militari italiani realizzano area addestrativa “C-IED” per la lotta agli ordigni esplosivi

Un Geniere dell'Esercito afgano in azione nell'area addestrativa “C-IED”

Un Geniere dell’Esercito afghano in azione nell’area addestrativa “C-IED”

I militari del Contingente italiano in Afghanistan hanno realizzato a Camp Zafar un’area addestrativa C-IED (Counter Improvised Explosive Device) nella quale le Forze di sicurezza afghane potranno esercitarsi nel contrasto agli ordigni esplosivi improvvisati.

Esercitazione di primo soccorso

Il progetto rientra nell’ambito delle iniziative promosse dal contingente italiano per lo sviluppo delle capacità militari delle Forze di Sicurezza Afghane (ANSF) e finalizzate all’acquisizione della loro piena autonomia, processo che sarà completato entro la fine del 2014.

In particolare, nell’area Counter IED i militari afghani potranno acquisire e perfezionare le conoscenze teorico-pratiche in materia di lotta agli ordigni esplosivi improvvisati.

L’area addestrativa comprende, infatti, una moderna aula multimediale in cui i militari afghani svolgeranno lezioni teoriche finalizzate all’acquisizione delle conoscenze necessarie per operare in sicurezza in un contesto caratterizzato dalla minaccia degli ordigni esplosivi improvvisati.

Militari italiani e afghani dopo l'esercitazione

Le attività pratiche saranno invece svolte nella Striscia addestrativa C-IED (Counter Improvised Explosive Device): un’area appositamente allestita per l’individuazione e il riconoscimento delle varie tipologie di ordigni e per le esercitazioni di primo soccorso e sgombero di eventuali feriti.

Alla cerimonia di inaugurazione dell’area addestrativa erano presenti il comandante del contingente italiano in Afghanistan, generale Manlio Scopigno, e il comandante del 207° corpo d’armata dell’esercito afghano, generale Taj Mohammad Jahed.

L'inaugurazione dell'aula "C-IED"

L’inaugurazione dell’aula “C-IED”

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente italiano in Afghanistan

 

 


ANSF, POLFER e FIR insieme per la sicurezza ferroviaria


Dopo la Pallacanestro, ANSF e POLFER puntano sul Rugby per diffondere la cultura della sicurezza ferroviaria.  
Entro febbraio uno spot di pubblicità progresso  e il coinvolgimento delle scuole in molte città italiane

Roma, 14 gennaio 2014 – Coinvolgere anche il mondo del Rugby nella diffusione della cultura della sicurezza ferroviaria nell’ambito di un’ampia azione di prevenzione intrapresa dall’ANSF e dalla POLFER contro i comportamenti sbagliati sui binari. E’ questo lo scopo del Protocollo firmato oggi a Roma dall’Agenzia nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF), dal Servizio Polizia Ferroviaria (Polizia di Stato) e dalla Federazione Italiana Rugby (FIR). Questo accordo si integra con quello siglato con la Federazione Italiana Pallacanestro lo scorso luglio che ha già prodotto uno spot di pubblicità progresso e un fitto programma di eventi nelle maggiori città italiane.

Si tratta di un ulteriore passo di grande importanza e responsabilità messo in campo da tre soggetti apparentemente lontani tra di loro, ma strettamente legati da valori comuni e condivisi che, in virtù del Protocollo firmato oggi, si costituiranno “come Partner – si legge nel documento – per la  promozione di progetti e intendono perseguire le seguenti finalità:

  1. attuare una fattiva e qualificata collaborazione per diffondere e sviluppare nell’ambito del sistema di formazione sportiva la cultura della sicurezza e della salute negli ambienti di vita con particolare riferimento al sistema dei trasporti e nello specifico di quello ferroviario;
  2. promuovere progetti destinati a sensibilizzare istruttori sportivi ed atleti, per sviluppare una consapevole cultura sociale sui temi della prevenzione degli incidenti derivanti da comportamenti non rispettosi delle norme o improntati ad ignoranza dei rischi connessi alla presenza ed al funzionamento del trasporto su ferro;
  3. intervenire in ogni ulteriore ambito coerente con le finalità di cui in premessa.

Dopo la proficua collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro, allarghiamo il nostro impegno al mondo del rugby perché pensiamo che raggiungere i giovani attraverso lo sport possa dare al messaggio la certezza di essere recepito – ha dichiarato Alberto Chiovelli, Direttore dell’ANSF – Purtroppo come ANSF ci sentiamo obbligati a mettere in guardia sui rischi di atteggiamenti sbagliati in ambito ferroviario con un’azione di prevenzione ad ampio raggio. Le nostre statistiche evidenziano che sempre più spesso sui binari perdono la vita persone estranee allo scenario ferroviario. Nel 2012 su 69 morti, solo 2 erano passeggeri, 1 apparteneva al personale ferroviario e ben 66 erano persone esterne al trasporto ferroviario.”.

Il rispetto delle regole e la veicolazione dei valori tipici del nostro sport verso nuove realtà – ha detto Alfredo Gavazzi, Presidente della FIR – sono aspetti caratterizzanti del nostro sport che veicoliamo sempre con entusiasmo. Polfer e ANSF svolgono una fondamentale opera di prevenzione sulla nostra rete ferroviaria e come Federazione non possiamo che essere felici all’idea di affiancarli in questa importante sfida di carattere sociale, contribuendo insieme ai nostri Azzurri a promuovere i messaggi di cui Polfer e ANSF sono portavoce”.

Anche questo accordo verrà realizzato attraverso un gruppo di coordinamento che si occuperà della  realizzazione di uno spot di pubblicità progresso con il coinvolgimento di giocatori di rugby, agenti della Polizia Ferroviaria e ragazzi. Lo spot verrà trasmesso sulle reti TV, diffuso tramite siti dei partner dell’iniziativa, social network, web TV e altri portali istituzionali. In programma, anche l’organizzazione di iniziative itineranti nelle piazze di alcune città italiane con il coinvolgimento delle scuole.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

 


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade