Annunci

Archivi tag: anb

Matera, termina il 67 raduno dei Bersaglieri, intervento del sottosegretario alla Difesa on Angelo Tofalo (video)

60708077_1964706890308433_3418620609851031552_o

I bersaglieri delle associazioni sfilano insieme al capo di SME e al sottosegretario alla Difesa (*)

Matera, 19 maggio 2019 – Terminato il 67° raduno dei Bersaglieri, specialità dell’Arma di Fanteria dell’Esercito Italiano, che a giugno festeggeranno il 183° anniversario della costituzione del Corpo, nella città di Matera, patrimonio mondiale Unesco e capitale europea della cultura.

Il 67° Raduno Nazionale oltre che ai valori che contraddistinguono l’Associazione Nazionale Bersaglieri, è stato dedicato alla memoria dei soldati d’ogni tempo caduti nell’adempimento del dovere per difendere gli ideali di libertà e di Patria. Tra un tripudio di suoni e colori di una città in festa, circa Centomila Fanti piumati hanno attraversato, ”al Passo di Corsa”, il centro di Matera accompagnati dalla frenesia delle piume al vento e dalle vibranti note di oltre 70 Fanfare provenienti dall’Italia e dall’estero.

60473404_1964707016975087_8049309650950029312_o

Il capo di SME gen Salvatore Farina, il sosttosegretario alla Difesa on Angelo Tofalo e il presidente nazionale di ANB Matteo Renzi (*)

Molte le autorità politiche e militari intervenute: il sottosegretario di Stato alla Difesa, onorevole Angelo Tofalo (nel video), il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Salvatore Farina, il comandante del Comando delle Forze Operative Sud, generale di corpo d’armata Rosario Castellano, unitamente alle più importanti autorità politiche e militari regionali.

Emozione e coinvolgimento hanno caratterizzato l’imponente afflusso e schieramento dei reparti in Piazza Vittorio Veneto. Lo sforzo della macchina organizzativa del Raduno è stato alimentato anche grazie alla sinergia tra Regione, Azienda di Promozione e Turismo Basilicata, Associazione Nazionale Bersaglieri, Anb Basilicata, Comando Militare Esercito Basilicata e Comune di Matera.

Un’adunata imponente che ha visto lo sfilamento da via Nazionale verso piazza Vittorio Veneto delle rappresentanze dei Bersaglieri in servizio e in congedo, precedute dalle travolgenti note della Fanfara del VII Reggimento Bersaglieri, seguita dalla Bandiera di Guerra dello stesso reggimento, dai gonfaloni dei comuni della Basilicata, dal Medagliere Regionale costituito da ben 63 Medaglie al Valor Militare.

60458917_1964707126975076_411545613138657280_o

Il sottosegretario alla Difesa on Angelo Tofalo durante il suo discorso (*)

Il sottosegretario di Stato alla Difesa, che ha corso con i bersaglieri insieme al capo di SME, nel suo discorso ha affermato che: “i nostri Bersaglieri e come loro tutte le donne e gli uomini in uniforme hanno giurato di servire le Istituzione e difendere la bandiera anche fino all’estremo sacrificio. Questo vi rende speciali ed è molto importante che tutti lo sappiano e ne comprendano il significato. Io sento forte il dovere di rappresentarvi pro tempore e farmi portavoce del vostro impegno quotidiano all’estero e sul territorio nazionale. Siete l’orgoglio del Paese e il cuore pulsante del Sistema Difesa italiano”.

Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito 1

Il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, nel porgere il suo saluto ai Bersaglieri giunti a Matera, ha evidenziato: “i Bersaglieri hanno saputo scrivere pagine memorabili, lungo i momenti più significativi ed importanti della storia d’Italia. Nel corso del Risorgimento, come nei confitti mondiali e fino ai giorni nostri – ovunque impiegati – i fanti piumati hanno lasciato sempre un’impronta indelebile, facendo emergere le migliori qualità dell’italianità e del nostro popolo il quale, oggi come allora, riconosce nel baldo Bersagliere il riflesso di se stesso”.

“Un evento di portata nazionale giunto per la prima volta in terra lucana”, ha dichiarato il Presidente Nazionale dell’Associazione Bersaglieri, generale di brigata (della riserva), Ottavio Renzi, per poter conservare e tramandare la memoria alle giovani generazioni”.

Passaggio della Stecca

Una settimana ricca di eventi quella appena trascorsa che ha coinvolto l’intero territorio Lucano all’insegna della cultura, con presentazione di libri, mostre tematiche, incontri con le scuole, concenti, esibizioni delle Fanfare in 31 Comuni della Regione, annulli filatelici, sport e solidarietà con le Fondazioni Telethon, Aism e Banco Alimentare che da sempre i Bersaglieri sostengono nelle campagne di raccolta fondi.

L’evento si è concluso con il classico “Passaggio della stecca” tra il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri e l’Onorevole Enrico Stefàno, vice presidente vicario della Giunta Capitolina, in rappresentanza di Virginia Raggi Sindaco di Roma, città che nel 2020, ospiterà il 68° Raduno Nazionale dei Bersaglieri.

Reparti schierati

Nel video il discorso del sottosegretario alla Difesa on Angelo Tofalo al 67° raduno dei Bersaglieri a Matera

 

*Foto prese dalla pagina fb del sottosegretario alla Difesa on Angelo Tofalo
(https://www.facebook.com/AngeloTofalo.M5S/posts/1964707570308365)

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore Esercito
_________________________________
Annunci

I bersaglieri del 1° reggimento in visita all’Associazione Nazionale Bersaglieri di Roma

DSC_1776_MP_OpSS_bers

(di Monica Palermo) Roma, 23 gennaio 2018 – Alcuni dei 200 bersaglieri del 1° reggimento, impegnati su Roma nell’operazione Strade Sicure, sono stati ieri ospiti dell’Associazione Nazionale Bersaglieri (ANB) della sezione di Roma, situata all’interno della caserma La Marmora a Trastevere.

L’incontro è stato organizzato dal presidente Nunzio Paolucci, Generale dei bersaglieri in quiescenza, che ha accolto i comandanti del reggimento Colonnello Luigi Iorio e del battaglione Tenente Colonnello Francesco Ferrara e i militari impegnati nell’operazione.

DSC_1787_MP_OpSS_bers

I militari sono stati ospitati, dapprima all’aperto e poi nei locali dell’associazione, dal presidente e da alcuni soci intervenuti alla manifestazione. Il presidente Paolucci ha raccontato ai soldati presenti la storia della caserma, di come era strutturata all’epoca della sua trasformazione dopo il 1870 e di come sia stata modificata sino ad oggi.

I militari e i soci sono poi andati nella sala conferenza dove il presidente Paolucci ha illustrato le strategie comunicative e gli obiettivi dell’associazione. Ha preso poi la parola il colonnello Iorio che ha evidenziato quali dovrebbero essere gli obiettivi di un associazione d’Arma, congratulandosi con il presidente della sezione di Roma per gli obiettivi raggiunti sinora.

Al termine della conferenza l’associazione ha donato al reggimento il suo gagliardetto e in cambio il colonnello Iorio ha dato alla sezione di Roma il crest del reggimento.

I bersaglieri presenti a Roma, di stanza a Cosenza, sono stati inseriti nel raggruppamento “Lazio Umbria Abruzzo”, a guida della brigata Granatieri di Sardegna.

DSC_1802_MP_OpSS_bers

© All rights reserved
Immagini: Ph. Monica Palermo
__________________________________

 


Dal 12 al 17 settembre l’Associazione dei Bersaglieri di Roma ricorda la breccia di Porta Pia con una manifestazione musicale, storico- culturale

_DSC4649

Roma, 10 settembre 2017 – A 147 anni esatti dalla presa di Roma, l’Associazione Nazionale Bersaglieri (ANB), sezione Roma Capitale,  vuole ricordare, come avviene già da qualche anno, la famosa “breccia di Porta Pia” attraverso una manifestazione ricca di musica, storia e cultura che unisce in modo interattivo gli appassionati del nostro tricolore, che vede la collaborazione il Museo Storico dei Bersaglieri e il sostegno dell’Esercito e del MIBACT.  Dal 12 al 17 settembre, le serate saranno illuminate nel “Cortile Museale Piazzetta di Porta Pia” con una serie di performances ed incontri selezionati ad hoc.

Luci della storia su Porta Pia, titolo del progetto ideato da Nunzio Paolucci, ex direttore del museo ed oggi presidente dell’Associazione, è una manifestazione coordinata e condotta da Paolo Peroso, presidente dell’Associazione Amici di Porta Pia che riunisce i cittadini e commercianti della zona. Numerosi saranno gli ospiti presenti sul palco, protagonisti del nostro “Made in Italy” istituzionale e culturale. Le serate saranno anche un punto di accoglienza e ritrovo per gli amici organizzatori del progetto Filippide, dedicato alle famiglie con problemi di autismo. Durante la manifestazione verrà consegnato il  premio “Oltre la breccia”, a personaggi meritevoli di azioni responsabili, significative e repentine nel nome dell’agire per il bene comune.

Ogni serata prevede un doppio programma, alle 18,00 e alle 21,00.

locandina LUCI DELLA STORIA SU PORTA PIA

Si comincerà il 12 settembre con una tavola rotonda sulla prima guerra mondiale dal titolo “Riabilitare Cadorna?”, coordinata da Carmen Lasorella, che vedrà due storici a confronto: il colonnello Cristiano De Chigi e il dott. Paolo Volpato. A seguire, andrà in scena eccezionalmente il concerto della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana. Mercoledi 13 settembre sarà la volta di Profumo de Roma, sonetti e canzoni in omaggio alla Città Eterna, a cura di Angelo Blasetti e Dante Di Giacinto, e del concerto virtuoso dei giovani solisti della Banda Musicale della scuola Trasporti e Materiali, con interazioni vocali dell’autrice ed interpreteRosalba Panzieri. Il 14 settembre la Banda Musicale della Marina Militare aprirà la scena con un repertorio classico improntato al suo stile impeccabile, con alcuni brani interpretati dalla cantante Rita Pilato (Cleofa); successivamente, la Compagnia nazionale di danza storica di Nino Graziano Luca si esibirà in un particolarissimo ballo con costumi d’epoca. Venerdi 15 settembre ad aprire le danze saranno invece il “chiasso” musicale  e l’entusiasmo degli ottoni piumati della Fanfara Associazione Nazionale Bersaglieri Viterbo, seguiti dal concerto della Banda Musicale della Guardia di Finanza. Sabato 16 nel pomeriggio un pianoforte a coda verrà dislocato in piazzetta per uno spettacolo musicale in 3 tempi che vedrà esibirsi il giovane e talentuoso pianista Edoardo Mancini (Accademia Musicale Romana), tre allievi del Narnia Festival di Cristiana Pegoraro, e la pianista Romina Garbini; a seguire una festa finale con il gruppo cinofilo della Protezione Civile sez Roma1. La seconda parte della serata vedrà invece protagonista la Banda dell’Esercito Italiano diretta da Antonella Bona. Domenica 17, ultimo giorno, sarà dedicato al musical e farà conoscere il talento degli allievi dell’Accademia Internazionale del Musical e di Professione Spettacolo e Accademia Platafisica; Gran Finale con la Fanfara dell’Associazione Nazionale Bersaglieri Roma Capitale – Nulli Secundus  che interpreterà anche una speciale ouverture insieme alla City of Rome Pipe band.

Luci 2

 

LUCI DELLA STORIA SU PORTA PIA

Direttore del museo: col. Fabrizio Biancone
Direttore rassegna: Nunzio Paolucci
Supervisione artistica: Giancarlo Teodori
Regia e conduzione: Paolo Peroso

Infoline:
lucidellastoria@gmail.com

Pagina FB ufficiale:
https://www.facebook.com/lucidellastoria/

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044+39 328 4112014info@elisabettacastiglioni.it

IL PROGRAMMA IN SINTESI

Martedì 12 settembre

18,00 – Tavola rotonda sulla prima guerra mondiale: “Riabilitare Cadorna?”
Due storici a confronto: col. Cristiano De Chigi e dott. Paolo Volpato
presenta Carmen Lasorella

21,00 – Concerto della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana
Apertura dell’evento con la presenza delle Presidenti di Municipio 1\2

Mercoledi 13 settembre

18,00 – Profumo de Roma
Un pomeriggio romano tra sonetti e canzoni

21,00 – Concerto della Banda Musicale della scuola Trasporti e Materiali
Un concerto virtuoso con solisti giovani e bravi

Giovedi 14 settembre

18,00 – Concerto della Banda Musicale della Marina Militare
Un classico che si ripete sempre nella rassegna con stile impeccabile

21,00 – Esibizione della Compagnia Nazionale di Danza Storica
Costumi d’epoca in una cornice storica a Porta Pia.

Venerdi 15 settembre

18,00 – Concerto della Fanfara Associazione Nazionale Bersaglieri Viterbo
Il “chiasso” musicale  e l’entusiasmo degli ottoni piumati

21,00 – Concerto Banda Musicale della Guardia di Finanza
Una banda in stile con selezione brani ad altissimo livello

Sabato 16 settembre

18,00 – Pianoforte in piazzetta
Un pianoforte a coda per uno spettacolo musicale in 3 tempi e festa finale con il gruppo cinofilo della Protezione Civile sez Roma1

21,00 – Concerto della Banda dell’Esercito Italiano
Dirige il direttore Antonella Bona coinvolgendo il pubblico in un crescendo musicale

Domenica 17 settembre

18,00 – Musical in piazzetta
Due scuole di Musical ci invitano a conoscere le loro performance

21,00 – Serata conclusiva
Concerto della Fanfara Associazione Nazionale Bersaglieri Roma Capitale – Nulli Secundus  

… e una piacevole ed emozionale ouverture con la City of Rome Pipe band.Luci 4

 

© All rights reserved
___________________________

Nunzio Paolucci il nuovo presidente dell’associazione bersaglieri di Roma

Eletto il nuovo direttore dell’Associazione Nazionale Bersaglieri (ANB), sezione di Roma capitale.

Roma, 9 marzo 2015 – Si sono svolte ieri le elezioni del nuovo consiglio direttivo, presidente, consiglieri e sindaci, della sezione di Roma capitale dell’ANB, presso la caserma La Marmora di Roma. La votazione è stata supervisionata dalla commissione elettorale composta da Antonio Catena (presidente), Antonino Torre e Romano Rota, e dalla commissione di controllo, per verificare gli aventi diritto, composta da Enrico Verzari, Adriano Mattei, Mirella Di Santo e Benedetto Tari. A votare sono stati 119 iscritti.

Le votazioni degli eletti sono state cosi ripartite: Consiglieri

  • Nunzio Paolucci 64 voti
  • Francesco Fusco 57 voti
  • Angelo Astrologo 52 voti
  • Aldo Leonori 50 voti
  • Luciano Forti 46 voti
  • Antonino Panarello 44 voti
  • Benedetto Tari 36 voti

Collegio dei Sindaci

  • Paolo Pierantozzi 69 voti
  • Aldo Iannucci 57 voti
  • Antonio Di Condina 50 Voti

All’unanimità i consiglieri hanno eletto presidente della sezione il bersagliere Nunzio Paolucci, fino a poco tempo fa in carica come direttore del museo storico dei bersaglieri di Roma. Il nuovo presidente ha inviato questa mattina un saluto a tutti gli iscritti sottolineando che il suo è “un programma ambizioso che richiede la convinta e fattiva partecipazione di tutti i bersaglieri iscritti“. Aggiungendo che “l’associazionismo è vivo se partecipativo. È sbagliato delegare gli altri”. (Nella foto Nunzio Paolucci quando era direttore del museo)

Tra i nuovi propositi del neo direttore:

  • ritrovare l’unità di intenti fra tutti gli iscritti;
  • riportare alla normalità la complessa situazione di cassa
  • ridare slancio allo spirito bersaglieresco in tutte le sue forme (manifestazioni, raduni, iniziative culturali, iniziative sportive, ecc.) anche e soprattutto con la partecipazione attiva dei familiari;
  • rinsaldare i rapporti con i bersaglieri in servizio;
  • disporre di una Fanfara di primissimo livello;
  • aderire al volontariato nelle sue varie forme;
  • creare le condizioni per inserirsi nell’ambito della struttura della Protezione Civile.

Tra le innovazioni a breve ci sarà un sito on-line, disponibile per gli iscritti della sezione, con tutte le informazioni utili, le iniziative della presidenza e le attività in programma.

Auguri al nuovo direttore da MNFI!

di Monica Palermo


Roma: i bersaglieri festeggiano il 178° anniversario

Roma, 20 giugno 2014 – Celebrato nel Museo storico dei Bersaglieri di Roma il 178° anniversario della fondazione del corpo. A fare gli onori di casa il colonnello bersagliere Nunzio Paolucci e il presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri di Roma, il bersagliere Massimo Flumeri.

Numeroso il pubblico che è venuto ad assistere alla celebrazione e, nonostante il tempo incerto, a ricordare i momenti salienti della storia del corpo, che prese vita il 18 giugno 1836 su proposta del capitano La Marmora a Carlo Alberto di Savoia, e ad ascoltare la musica proposta dalla fanfara Nulli Secundus. Tra gli ospiti numerosi rappresentanti dell’esercito e di associazioni d’arma, oltre a un folto numero di civili.

Il primo ricordo è andato al maggiore Giuseppe La Rosa medaglia d’oro al valor militare alla memoria, morto in Afghanistan nel giugno 2013, proteggendo con il proprio corpo i suoi commilitoni da un’esplosione. A ricordo di ciò il padre Biagio e la madre Concetta hanno donato al Museo la foto e la medaglia data al figlio, per farla custodire nella “saletta degli eroi” del Museo insieme a quelle degli altri Bersaglieri.

Un altro momento suggestivo è stato l’incontro tra la Signora Claudia Toti Lombardozzi, discendente di Enrico Toti, bersagliere ciclista caduto nella prima guerra mondiale la cui tomba si trova nel Museo e il dottor Riccardo Angeloni, pronipote del chirurgo che lo operò alla gamba.

È stata una cerimonia particolarmente sobria ed emozionante quella organizzata dall’ANB di Roma, grazie alla competenza e alla passione del presidente Flumeri, che ha fatto in modo che la cerimonia riuscisse al meglio.

A fine celebrazione il consigliere Athos De Luca ha consegnato una medaglia celebrativa al direttore del museo Nunzio Paolucci e una targa è stata donata dal colonnello Paolucci e dal bersagliere Flumeri in ricordo di Enrico Toti al dottor Riccardo Angeloni.

© All rights reserved
Fonte: © Ph Monica Palermo


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade