Annunci

Archivi tag: Aeronautica Militare

Aeronautica: soccorso nella notte un escursionista infortunato sul Monte Falerzio

immagine comunicato1

Salerno, 19 maggio 2019 – Un elicottero HH-139A è intervenuto nel cuore della notte per effettuare il recupero di un escursionista di 38 anni rimasto gravemente ferito sul Monte Falerzio, in prossimità del Santuario della Madonna dell’Avvocata nel comune di Maiori (SA) sulla costiera amalfitana.

L’elicottero militare, uno degli assetti della Forza Armata sempre pronti al decollo sul territorio nazionale anche per questo genere di trasporti, si è immediatamente alzato in volo dalla base militare di Pratica di Mare – sede dell’85° Centro SAR (Search and Rescue) del 15° Stormo – ed ha raggiunto in pochi minuti l’impervia zona montana dove si trovava l’infortunato.

immagine comunicato

In stretta collaborazione con gli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico della Campania e grazie all’uso dei visori NVG (night vision goggles), gli apparati per visione notturna in dotazione all’Aeronautica Militare, l’equipaggio ha recuperato l’infortunato e lo ha trasferito presso un’elisuperfice di Pontecagnano (SA) dove è stato affidato alle cure specifiche del 118.  

Il trasporto di questa notte è stato coordinato dall’Italian Air Operation Centre (IT-AOC), la struttura operativa del Comando delle Operazioni Aeree che ha la responsabilità di supervisionare, coordinare e approvare le attività di volo operativo quotidiane per tutte le Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

ensign_of_the_15º_stormo_of_the_italian_air_force.svg

L’85° centro è uno dei reparti del 15° stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in anche in condizione meteorologica marginali. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° stormo hanno salvato più di 7300 persone in pericolo di vita o in condizioni di grave difficoltà.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
__________________________________________

 

Annunci

Tennis: l’Aeronautica Militare agli Internazionali BNL d’Italia con le Frecce Tricolori

frecce

Roma, 15 maggio 2019 – I velivoli MB339PAN delle Frecce Tricolori dell’Aeronautica Militare, per la prima volta nella storia degli Internazionali BNL d’Italia, giovedì 16 maggio sorvoleranno gli storici campi del Foro Italico di Roma stendendo per l’occasione il Tricolore più lungo del mondo.

L’Aeronautica Militare è presente, inoltre, presso il Villaggio di uno dei più importanti tornei di tennis in terra rossa, con uno stand informativo e promozionale ed un simulatore di volo ludico di un MB339PAN delle Frecce Tricolori.

Passione, tradizioni, dedizione e tantissimo addestramento sono i valori fondamentali che contraddistinguono e caratterizzano da sempre la Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) così come il mondo dello sport.

Le Frecce Tricolori effettueranno alcuni passaggi di prova sui campi del Foro Italico nella mattinata di giovedì 16 maggio con una formazione ridotta di velivoli.

© All rights reserved
Fonte: Aeronautica Militare
______________________________

Spazio: Aeronautica Militare e ASI firmano un accordo di collaborazione per nuova rete di geo-referenziazione GNSS

AccordoQuadroGNSS

Roma, 1 maggio 2019 – È stato firmato nei giorni scorsi dal capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Alberto Rosso, e dal commissario straordinario dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), prof. Piero Benvenuti, un accordo esecutivo finalizzato ad adeguare e rendere ancora più efficace la rete nazionale di georeferenziazione dei sensori GNSS (Global Navigation Satellite System). Tale accordo consentirà di mettere a disposizione della comunità scientifica e delle istituzioni un archivio arricchito di informazioni geodetiche, con potenziali ricadute positive nei campi della climatologia, della meteorologia operativa e dello space weather, settori in cui l’Aeronautica Militare ha consolidate competenze e capacità operative.

La collaborazione, che rientra nell’ambito dell’accordo quadro già in essere tra l’Agenzia Spaziale Italiana e lo Stato Maggiore della Difesa, costituisce un’attività di supporto per la realizzazione della “Nuova Rete Fiduciale Nazionale” di sensori GNSS.

L’Aeronautica Militare, grazie al proprio personale altamente specializzato, contribuisce, da sempre, allo sviluppo di programmi aerospaziali internazionali, con positivi ritorni tecnici ed operativi.  È ormai consolidato infatti l’impegno comune con l’Agenzia Spaziale Italiana in progetti ed iniziative scientifiche e tecnologiche legate ai sistemi di posizionamento e di osservazione della terra, direttamente connessi con l’ambiente spaziale.

La presente collaborazione mira al comune obiettivo di aumentare le sinergie su programmi, risorse e competenze professionali nazionali nel campo dei sistemi di comunicazione e navigazione satellitare, anche al fine di ottimizzare gli investimenti pubblici in tale settore e massimizzarne l’efficacia, e costituisce un esempio di valorizzazione in chiave “dual use” delle capacità della Difesa al servizio della collettività.

© All rights reserved
_______________________

Accademia Aeronautica, giuramento di fedeltà alla Patria per il corso Zodiaco V

_AMN1165

Pozzuoli (NA), 19 aprile 2019 – I giovani allievi del corso Zodiaco V hanno giurano solennemente fedeltà alla Patria mercoledì 17, sul piazzale delle Medaglie d’Oro dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli

L’evento si è svolto alla presenza del sottosegretario di Stato alla Difesa on. Raffaele Volpi, del capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare generale di squadra aerea Alberto Rosso e di numerose autorità civili, militari e religiose, oltre ai genitori dei giovani giuranti.

_AMN1302

Con il tradizionale “lo giuro!” i giovani allievi si sono impegnati ad onorare gli ideali di lealtà, coraggio e senso del dovere, principi fondanti della Forza Armata. Durante la cerimonia si è svolto anche il consueto battesimo del Corso attraverso la simbolica consegna del gagliardetto. La cerimonia di battesimo del corso giurante infatti si è rinnovata oggi per la quinta volta attraverso un ideale passaggio di consegne tra gli ex allievi delle generazioni dei precedenti corsi Zodiaco. Gli allievi dello Zodiaco V hanno così ricevuto, dai loro padrini, il benvenuto ufficiale nelle fila dell’Aeronautica Militare.

Siete una Forza Armata con capacità operative uniche. Le istituzioni politiche hanno il dovere di sostenere la vostra eccellenza”. Con queste parole l’on. Volpi, nel suo intervento conclusivo, ha sottolineato l’importanza della scelta intrapresa dai giovani giuranti. Rivolgendosi poi agli allievi ha continuato: “Fino a qualche minuto fa eravate italiani, oggi, da ora in poi, dovete essere orgogliosamente italiani!”.

_AMN1185

Sidera feriam, tradotto con “raggiungerò le stelle”, è il motto araldico che fu scelto dal primo corso Zodiaco nel 1941. “Agite sempre nel rispetto del vostro motto, che insieme allo stemma del Corso, vi unisce, vi unirà e vi accompagnerà per sempre”. Così il capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica ha voluto ricordare ai giovani allievi del corso giurante il patrimonio di virtù a cui da oggi dovranno ispirarsi, riconoscendo sempre il valore della disciplina quale pilastro dell’istituzione militare.L’Aeronautica è una Forza Armata viva, capace, rilevante, apprezzata e rispettata, orgogliosa e sempre votata al servizio del Paese con fedeltà, umiltà e rigore. Siate sempre fieri di farne parte”.

_AMN1144                                                                                                   

Entrambi i momenti sono stati coronati dal sorvolo della Pattuglia Acrobatica Nazionale, che ha disteso in cielo il suo tradizionale tricolore.

Il corso Zodiaco V è composto da 75 frequentatori selezionati tra oltre 5000 candidati. Nel loro percorso accademico, in accordo alle attività di cooperazione internazionale svolte dall’Aeronautica Militare nel campo della formazione, i giovani cadetti sono affiancati da 12 allievi stranieri, provenienti da 8 diverse nazioni. Diventano così sei i Corsi attualmente presenti presso l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, per un totale di circa 500 frequentatori.

L’Accademia Aeronautica dipende dal comando delle scuole dell’Aeronautica Militare/3^ regione aerea. È un istituto militare di studi superiori a carattere universitario che ha il compito di provvedere al reclutamento ed alla formazione dei giovani che aspirano a diventare ufficiali dell’Aeronautica Militare in servizio permanente effettivo. Frequentando i corsi regolari dell’Accademia si può diventare sottotenenti dell’Arma Aeronautica, nel ruolo Naviganti normale (piloti) e nel Ruolo Normale delle Armi, del Corpo del Genio Aeronautico, del Corpo di Commissariato Aeronautico e del Corpo Sanitario Aeronautico.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Aeronautica Militare
Fotografo: Diego Basile
___________________________________________________________

Doppio decollo per i velivoli dell’Aeronautica Militare per trasporto sanitario d’urgenza

Falcon50

Falcon50

Roma, 10 aprile 2019 – Questa mattina un velivolo Falcon 50 del 31° stormo dell’Aeronautica Militare è decollato dall’aeroporto di Reggio Calabria per trasportare una bambina di soli 10 anni in gravi condizioni di salute. Un secondo intervento si è reso necessario nel pomeriggio quando un velivolo Falcon 900 ha effettuato un trasporto sanitario sulla tratta Gioia del Colle (Ba) -Bergamo a favore di una donna di quarant’anni.

Il primo volo di urgenza della mattina è stato effettuato per consentire alla piccola paziente di essere trasferita dall’Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria all’ospedale Meyer di Firenze. Imbarcata la bambina, insieme ai genitori e ad una equipe medica, il Falcon 50 è atterrato a Firenze intorno alle 13:30.

Nel pomeriggio di oggi si è concluso un altro trasporto sanitario a favore di una donna precedentemente ricoverata presso l’ospedale I.R.C.C.S. Saverio De Bellis Di Castellana Grotte (Ba). In questo caso la paziente necessitava di essere trasportata al Policlinico San Marco Di Zingonia, a Bergamo.

Le richieste di trasporto urgente, come accade sempre in questi casi, sono pervenute dalle prefetture di riferimento delle strutture ospedaliere che tenevano in cura i pazienti alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale in coordinamento, appunto, con le Prefetture.

Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche marginali per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in gravissime condizioni, come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31° stormo di Ciampino, del 14° stormo di Pratica di Mare e della 46ª brigata aerea di Pisa. Per alcune esigenze particolari sono anche impiegati gli elicotteri del 15° stormo di Cervia e dei Centri Combat SAR (Search and Rescue) dipendenti.

(Fonte delle immagini degli stemmi è Wikipedia)

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
___________________________________________

Formula E: anche l’Aeronautica Militare sfreccia sull’E-Prix di Roma

20180602_FrecceTricoloriSu Roma_12_res

Roma, 10 aprile 2019 – Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra la Formula E e l’Aeronautica Militare. Sabato 13 aprile, per la prima volta nella storia della Formula E, i velivoli MB339PAN delle Frecce Tricolori dell’Aeronautica Militare sorvoleranno la griglia di partenza del GEOX Rome E-Prix 2019, stendendo per l’occasione il Tricolore più lungo del mondo poco prima della partenza della gara delle monoposto elettriche. La Pattuglia Acrobatica Nazionale sfreccerà sul cielo di Roma al termine dell’Inno di Mameli, eseguito per l’occasione dalla Banda musicale dell’Aeronautica Militare e diretta dal Maestro colonnello Patrizio Esposito. 

Nelle giornate di venerdì e sabato, presso l’Allianz E-Village allestito nelle aree del centro congressi “La Nuvola”, l’Aeronautica Militare sarà inoltre presente con uno stand informativo e promozionale, un simulatore di volo ludico di un MB339PAN delle Frecce Tricolori ed una pedana, nell’area esterna,  dove gli schermidori del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare saranno a disposizione del pubblico per far provare a tirare di scherma. 

DSC_4333

Tecnologia, innovazione, preparazione e valore della risorsa umana, elementi cardine che accomunano l’Aeronautica Militare e Formula E. L’Aeronautica Militare, sin dalla sua costituzione, è naturalmente propensa allo sviluppo dell’innovazione e della modernità, paradigma essenziale affinché gli aeroplani della Forza Armata possano solcare, così come fanno da 96 anni, i cieli di tutto il mondo seguendo la stessa vocazione: essere utili al Paese ed operare al servizio e per la difesa della collettività. 

Le Frecce Tricolori effettueranno alcuni passaggi di prova sul circuito nella mattinata di venerdi 12 aprile con una formazione ridotta di velivoli.  

20180602_FrecceTricoloriSu Roma_1

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Aeronautica Militare
__________________________________________________________

Spazio: primo workshop nazionale sulle piattaforme stratosferiche organizzato d’all’Aeronautica Militare

workshop spazio (1)

Roma, 7 aprile 2019 – Rappresentanti delle istituzioni, del mondo accademico, della ricerca e delle aziende si sono confrontati durante il primo workshop nazionale sulle Piattaforme Stratosferiche organizzato dall’ufficio generale per lo Spazio dell’Aeronautica Militare, che si è tenuto venerdi mattina a Roma, presso la Casa dell’Aviatore. L’intento comune è stato quello di poter individuare possibili linee di azione e forme di collaborazione nello sviluppo di questa innovativa interfaccia tecnologica in campo aero-spaziale. 

L’incontro ha avuto quale obiettivo quello di aprire ufficialmente un tavolo di confronto sul tema, allargato a tutti i principali attori nazionali, effettuare una ricognizione delle tecnologie chiave in tale contesto e gettare le basi per giungere, in tempi estremamente contenuti, a formulare un requisito di alto livello per una piattaforma stratosferica d’interesse nazionale, aggregando la domanda istituzionale per i servizi erogabili ed esplorando le possibilità di finanziare gli studi preliminari con fondi derivanti dalla space economy e nell’ambito di un progetto, a guida italiana, inserito nel contesto della cooperazione strutturata permanente europea.

workspazio

Il workshop è stato aperto dal capo di Stato Maggiore, generale di squadra aerea Alberto Rosso, ed ha visto la presenza del consigliere militare del Presidente del Consiglio dei Ministri, ammiraglio di squadra Carlo Massagli, del presidente Consiglio Nazionale delle Ricerche, prof. Massimo Inguscio, del dott. Roberto Borsa, rappresentante del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali, del prof. Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Nazionale Fisica Nucleare e dei rappresentanti delle aziende: Thales Alenia Space Italia, Space Italy, Leonardo.

Il generale Rosso, nel suo intervento ha sottolineato che: “le piattaforme stratosferiche sono un tassello che può integrare le capacità offerte dai satelliti, dalle costellazioni satellitari e dagli UAV che si piazza in una fascia intermedia e che ha caratteristiche di flessibilità di costi e di permanenza che ben si attaglia ad integrare quelle che sono le capacità fondamentali che un paese può sviluppare”. Inoltre il Capo di Stato Maggiore dell’aeronautica Militare ha sottolineato che: “l’incontro di oggi si pone in continuità con uno studio ed un accordo sottoscritto a dicembre, insieme al mondo dell’industria e a quello accademico, per sviluppare tutte quelle che sono le potenzialità di Aviolancio di piccoli satelliti da parte di aeroplani”.

workshop spazio (10)

I lavori sono stai chiusi dal sottosegretario di Stato per la Difesa Angelo Tofalo, che nel suo intervento ha rimarcato che: “Le piattaforme stratosferiche rappresentano una delle linee di sviluppo della strategia dell’Aeronautica Militare al servizio del sistema paese. Oggi possiamo affermare di aver raggiunto una maturità tecnologica che deve necessariamente essere completata dalla capacità di esprimere un progetto d’interesse nazionale comune”. Inoltre ha aggiunto che: “Tutelare lo Spazio quale risorsa strategica è fondamentale. Il contrario ci obbligherà a fruire delle capacità che nel frattempo altri concorrenti stanno sviluppando. In tale ottica la nostra Aeronautica Militare, attraverso i programmi nazionali, le cooperazioni bilaterali e la partecipazione ai progetti industriali e di ricerca, è pienamente inserita nel Sistema Paese ed opera per garantire il mantenimento dell’eccellenza nel comparto spaziale ed aerospaziale nazionale”.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
__________________________________________

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade