Archivi tag: 6° Reggimento Genio Pionieri

Terni: terminata la prima fase di disinnesco della bomba, riaperti i collegamenti tra nord e sud

Artificieri dell'Esercito

Artificieri dell’Esercito

Giove (TR), 2 dicembre 2015 – Coordinati dalla prefettura di Terni, gli artificieri dell’Esercito hanno disattivato la bomba d’aereo americana (tipo AN-M 65A1) da 1000 lbs (440 kg circa), risalente al Secondo Conflitto Mondiale; le operazioni di trasporto e successivo brillamento sono tuttora in corso a cura degli artificieri del 6° reggimento Genio pionieri di Roma.

Si è conclusa la fase di despolettamento dell’ordigno che ha permesso di ridurne la pericolosità e così è stata riaperta l’autostrada A1 tra i caselli di Orvieto e Orte e la circolazione ferroviaria sulla linea Alta-Velocità e sulla linea regionale Roma – Chiusi.

Iniziato il trasporto della bomba verso una cava in località San Pellegrino nel comune di Narni (TR) dove si procederà al brillamento.

@ All rights reserved
Fonte e immagine: Stato Maggiore dell'Esercito

Esercito: disinnescata una bomba della seconda guerra mondiale in provincia di Frosinone

Frosinone, 15 marzo 2015 – Gli artificieri dell’Esercito del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma hanno disinnescato e rimosso la bomba d’aereo americana da 500 libbre rinvenuta nel comune di Fontana Liri (FR) lo scorso gennaio. L’operazione ha avuto inizio alle ore 10.30 con la fase di messa in sicurezza dell’ordigno e si è conclusa alle ore 16.06 con il brillamento della bomba nella cava sita nel comune di Sant’Elia Fiumerapido (FR) L’attività, coordinata dalla prefettura di Frosinone, ha comportato l’evacuazione di più di 6.000 persone.

Le capacità tecniche del personale ed i mezzi in dotazione all’Esercito garantiscono il prezioso intervento in caso di pubblica utilità e per la tutela dell’ambiente. In particolare, i reparti Genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed all’elevata connotazione dual-use (capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza  e capacità operativa espressa nelle missioni all’estero), operano a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.

L’Esercito negli ultimi dieci anni su tutto il territorio nazionale ha disinnescato già oltre 30.000 ordigni e residuati bellici delle due ultime guerre mondiali.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore dell'Esercito

Ariccia: disinnescato ordigno bellico dagli artificieri del 6° reggimento genio pionieri

Ariccia (RM), 25 giugno 2014 – Disinnescata sabato scorso una bomba d’aereo, risalente al secondo conflitto mondiale, dal nucleo di artificieri dell’esercito in forza al 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma.
L’ordigno, una bomba d’aereo di 500 libbre di fabbricazione americana, è stato trovato con le spolette ancora funzionanti, era stato rinvenuto nei giorni scorsi durante l’esecuzione di lavori scavo nel comune di Ariccia. 
Una volta condotte le necessarie procedure per la messa in sicurezza dell’area, gli artificieri dell’esercito lo hanno disinnescato.
Successivamente, alle 12:18 la bomba è stata fatta brillare in sicurezza. Le attività sono state svolte sotto il coordinamento della prefettura di Roma. 

Dall’inizio del 2013, gli artificieri del 6° Reggimento Genio Pionieri hanno disinnescato oltre 4000 ordigni, tra questi 14 bombe d’aereo, 2022 bombe a mano, 17 mine e più di 1100 colpi da mortaio.
Solo nel 2014 gli artificieri del 6° Reggimento Genio Pionieri hanno effettuato più di 200 interventi. 
Il 6° Reggimento Genio Pionieri è uno dei 12 reggimenti del genio dell’esercito in grado di intervenire per la bonifica degli ordigni esplosivi e dei residuati bellici ed è responsabile delle province di Roma, Viterbo, Rieti, Frosinone, Perugia, Terni, L’Aquila e Teramo. 
In particolare, i reparti genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed all’elevata connotazione dual-use capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza e quella operativa espressa nei teatri operativi), operano a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.

© All rights reserved
Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri

 


L’Aquila: al 6 reggimento Genio Pionieri il compito di lavori di lavori urbani

L’Aquila, 12 maggio 2014 – Siglata una convenzione tra l’USRA (Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila) ed il 9° Reggimento Alpini (in rappresentanza dello Stato Maggiore dell’Esercito), che ha assegnato l’esecuzione di complessi lavori di demolizione all’interno della caserma “Pasquali” al 6° Reggimento Genio Pionieri nonché il relativo trasporto a discarica delle macerie di risulta.  

L’intervento tecnicamente più significativo è stato la demolizione di una torre piezometrica alta circa diciotto metri, resa pericolante dalla presenza di notevoli lesioni alla muratura di base e che era stata oggetto in passato di un precedente tentativo di demolizione da parte di un’altra struttura operativa civile. Intervento che venne sospeso per timore di un crollo durante l’operazione. 
Le operazioni di demolizione di altri fabbricati e lo smaltimento del materiale di risulta, che ammonta a circa 10.000 metri cubi, continueranno fino a metà di giugno e vedranno impegnati un’unità lavori composta da 16 militari, 2 escavatori per la demolizione, 1 pala caricatrice, 6 mezzi pesanti per il trasporto macerie ed attrezzature varie del genio. 

In particolare il 6° Reggimento Genio Pionieri, come tutti gli altri reparti del genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed elevata connotazione dual use (capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza e quella operativa espressa nei teatri operativi), opera a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.

© All rights reserved
Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri
Foto: © Comando delle Forze Operative Terrestri


Libano: il 6 Genio posiziona nuovi Blue Pillar sulla blue-line tra Libano e Israele

Libano, 9 aprile 2014 – Nell’ambito dell’attività di demarcazione della Blue Line, la linea armistiziale che separa il Libano da Israele, il Comando UNIFIL di Naqoura ha assegnato alla Joint Task Force Lebanon, a guida Brigata Granatieri di Sardegna, la costruzione di tre Blue Pillar, il cui allineamento permetterà ai militari italiani di monitorare il cessate il fuoco lungo la Linea Blu nel pieno rispetto del mandato assegnato dalla risoluzione 1701 delle Nazioni Unite.
In tale contesto, la Engineer Coy del 6° Reggimento Genio Pionieri ha terminato i lavori per la realizzazione e il posizionamento del primo Pilastro Blu (AP 184).
I genieri hanno impiegato meno di una settimana per il completamento dei lavori e, a riguardo, il comandante del Settore Ovest – Generale di Brigata Maurizio Riccò, accompagnato nell’occasione dal Tenente Colonnello Maurizio Todaro – comandante del Battaglione di Supporto alle attività operative (CS BN – Combat Support Battalion) ha voluto presenziare alla messa in posa del primo Pilastro Blu, primo non solo in termini temporali ma anche in senso assoluto per tutti i contingenti italiani che si sono alternati negli anni. 
Il Generale Riccò ha sottolineato il momento altamente significativo per tutto il contingente italiano affermando che “il lavoro e la grande professionalità di un geniere non si ferma alla realizzazione della base in cemento e della messa in posa del Blue Pillar perché con l’allineamento ora visibile dei diversi punti di riferimento, ha contribuito in maniera tangibile e duratura nel tempo a favorire l’opera del peacekeeper, arbitro imparziale del cessate il fuoco tra Libano e Israele”.

© All rights reserved
Fonte: Esercito Italiano
Foto: © Esercito Italiano


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade