Archivi tag: 5 torri

Generale Graziano all’esercitazione 5 Torri

440dfb56-8ace-4f70-8f1d-a562934a06f4dd4hc-hwaaadsjoMedium 

Bolzano, 4 luglio 2017 – “L’addestramento montano è fondamentale perché la montagna è una grande palestra che forgia ogni militare nel corpo e nello spirito“. Così il capo di stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, che insieme al ministro Pinotti ha assistito alla giornata conclusiva dell’Esercitazione delle Truppe Alpine “5 Torri 2017” nella suggestiva cornice delle Dolomiti ampezzane, patrimonio dell’UNESCO e museo a cielo aperto della Prima Guerra Mondiale.

L’esercitazione rappresenta un importante appuntamento addestrativo a livello internazionale ed interforze e quest’anno ha visto la partecipazione di ben 15 nazioni, di unità di tutte le Forze Armate e della Guardia di Finanza.

35f7d9e8-06c3-4686-ad71-141d00523d99dd4iyi-w0aa4kpxMedium

La nuova minaccia terroristica – ha evidenziato il generale Graziano – chiede grande prontezza ed elevato livello addestrativo che consenta alle nostre Forze armate di operare all’estero e in Italia nonché di intervenire a soccorso delle popolazione colpite da calamità ed essere pronti e in grado di agire 365 giorni all’anno e in qualsiasi condizione come avvenuto lo scorso inverno dopo le eccezionali nevicate in centro Italia“.

Ciascun militare – ha aggiunto il generale Graziano – attraverso  prove come quelle che abbiamo potuto apprezzare oggi raggiunge una elevata versatilità di impiego e si confronta con il proprio coraggio, qualità necessaria per operare in un ambiente, che dal punto di vista della prova fisica, è un ambiente proibitivo e assoluto“.

Parlando poi del Primo conflitto mondiale il generale Graziano ha ricordato di essere “un appassionato di storia militare e da capo di Stato Maggiore della Difesa ho approfondito lo studio  per rivivere il sentimento e la responsabilità dei comandanti di allora, di quelli che davano gli ordini ai propri soldati di venire a combattere su queste cime estreme o sul Carso.

Queste montagne, in cui si sono confrontati i migliori alpinisti dell’epoca, sono diventate una terra di fratellanza e questo ci dice anche che l’Europa è stata un successo, che la prima guerra mondiale è stata importante per definire quello che siamo oggi e noi dobbiamo onorare i nostri nonni ed è importante ricordare una stagione e un’epoca di grande sofferenza e di grande gloria” ha concluso il capo di Stato Maggiore della Difesa.

36d2e241-b430-4c09-aa32-c6a930dc3a9caperturaMedium

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
____________________________________________

A luglio l’esercitazione alpinistica “5 Torri 2016”

Sulle 5 Torri, il 7 luglio, giornata di forti emozioni con l’Esercito


Bolzano, 8 giugno 2016 – Il prossimo 7 luglio le 5 Torri, facilmente accessibili a piedi o con comoda seggiovia gratuita dal parcheggio della Baita Bai de Dones (lungo la strada che da Cortina porta a Passo Falzarego), saranno scenario di una grande esercitazione militare internazionale e interforze, che vedrà le Truppe Alpine dare dimostrazione delle proprie capacità di saper operare in montagna.

Tecniche di ascensione su pareti di difficoltà fino all’8° grado, manovre di soccorso con e senza l’ausilio degli elicotteri e la simulazione di un’attività di combattimento in montagna saranno gli ingredienti di una giornata all’insegna dello spettacolo e delle forti emozioni, aperta al pubblico con accesso libero.

Per seguire da vicino e in sicurezza tutte le attività, si consiglia di avere al seguito il caschetto da alpinismo.

Per informazioni e accrediti stampa:

Maggiore Stefano Bertinotti
Comando Truppe Alpine
Via IV Novembre, 6 – Bolzano
Tel: 0471 449042
caufpi@comalp.esercito.difesa.it
comalp.pi@libero.it

© All rigts reserved
Fonte e immagini: Comando Truppe Alpine 
(foto di CMC Paolo Massardi)
_________________________________________

Esercitazione 5 Torri: in montagna tra passato e futuro nei luoghi della Grande Guerra

Cortina d’Ampezzo, 9 luglio 2015 – Oltre 700 militari di 11 paesi hanno partecipato all’esercitazione organizzata dal Comando Truppe Alpine dell’Esercito in località 5 Torri, dove 100 anni fa l’Esercito Italiano combatté nelle trincee a oltre 2200 metri di quota. Alla giornata conclusiva hanno partecipato il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico, il comandante delle Forze Operative Terrestri generale di corpo d’armata Alberto Primicerj e il Comandante delle Truppe Alpine Generale di Corpo d’Armata Federico Bonato.

Le autorità civili e militari e il pubblico intervenuto hanno assistito ad una significativa attività addestrativa delle truppe da montagna. L’esercitazione, ha rappresentato l’occasione per testare il livello di capacità raggiunto in addestramento dagli alpini, implementando le tecniche alpinistiche per il movimento e per il soccorso in montagna congiuntamente ad altre Forze Armate italiane e straniere di Austria, Bulgaria, Germania, Giordania, FYROM (Former Yugoslav Republic of Macedonia), Oman, Regno Unito, Slovenia, Spagna e Svizzera, e affinare la cooperazione con altre unità specialistiche dell’Esercito Italiano.

Il generale Graziano, durante il suo intervento ha affermato che “questa esercitazione è segno della trasformazione e della continuità in cui bisogna muoversi. In un momento di risorse limitate, è necessario esaltare le nostre eccellenze. Tra le molte capacità c’è quella di combattere in montagna, peculiarità che ci è riconosciuta nel mondo. Il coraggio fisico e mentale e la resistenza che oggi questi uomini e queste donne hanno dimostrato in esercitazione – ha aggiunto il capo di Stato Maggiore della Difesa – sono elementi fondamentali per un soldato. Oggi siamo più preparati ma con lo stesso spirito di chi combatté la prima guerra mondiale su queste montagne

Il capo di Stato Maggiore  dell’Esercito, dopo aver ringraziato le autorità intervenute, ha evidenziato come “l’esercitazione odierna abbia costituito una preziosa opportunità per affinare la cooperazione in ambiente di alta montagna in ambito joint e combined, grazie alla partecipazione di personale proveniente da altre Forze Armate e Nazioni alleate”.

Attività addestrative in montagna, in condizioni estreme, contribuiscono ad incrementare la sicurezza dei militari impegnati nelle operazioni internazionali e allo stesso tempo consolidano la capacità “dual use” della forza armata di intervenire su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore dell'Esercito (Foto di cmc Paolo Massardi)

Gli Alpini in esercitazione sulla Cima Grande di Lavaredo

In cima alla Grande di Lavaredo

In cima alla Grande di Lavaredo

Bolzano, 26 giugno 2015 – Conclusi i corsi alpinistici primaverili svolti nelle scorse settimane in Val Badia e fase fondamentale dell’addestramento di specialità peculiare delle truppe da montagna, gli alpini del Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina” distanza a Bolzano hanno testato le loro capacità scalando la “Grande” di Lavaredo.

La cima, che con i suoi 2.999 metri di altezza è la più alta delle famose Tre Cime di Lavaredo, è stata raggiunta dal versante Sud-Est lungo la via “Normale”; giunti in vetta, gli Alpini hanno acceso alcuni fumogeni, disegnando nel cielo un suggestivo Tricolore.

Contemporaneamente gli Alpini del 6° reggimento di Brunico sono saliti in vetta al Monte Paterno, percorrendo un emozionante itinerario che ha attraversato le gallerie scavate nel ventre della montagna dai soldati italiani durante il 1° conflitto mondiale per raggiungere la cima al riparo dal tiro.

Le due ascensioni sono state condotte dagli Alpini in preparazione dell’esercitazione “5 Torri 2015”, che il prossimo 9 luglio vedrà le truppe alpine impegnate in parete con i colleghi di eserciti stranieri e di altre Forze Armate nazionali in un’entusiasmante dimostrazione di quelle che sono le loro capacità e competenze nell’operare in montagna.

L’esercitazione vedrà coinvolti gli alpini delle brigate Julia e Taurinense e gli istruttori di alpinismo del Gruppo Alta Montagna del Centro Addestramento Alpino che hanno recentemente aperto una nuova via sul Monte Illimani, in Bolivia, a oltre 6.000 metri di quota.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando truppe alpine

Bolzano: a luglio esercitazione alpinistica 5 Torri 2015

L’appuntamento è fissato per il 9 luglio alle 5 Torri, con un programma totalmente rinnovato che promette forti emozioni

CMS Lazzaro Cutrone

CMS Lazzaro Cutrone

Bolzano, 12 giugno 2015 – Si svolgerà il prossimo 9 luglio (10 in caso di condizioni meteorologiche avverse) l’esercitazione alpinistica 5 Torri 2015, organizzata dal Comando Truppe Alpine nel consueto scenario alpinistico delle Dolomiti bellunesi, 100 anni fa teatro di epici combattimenti che segnarono la storia degli Alpini e, oggi, patrimonio dell’umanità.

Le cime scelte quest’anno sono quelle delle 5 Torri, che verranno risalite lungo le diverse vie da cordate di alpini e di soldati di eserciti stranieri (tedeschi, inglesi e svizzeri solo per citarne alcuni), dando vita ad una dimostrazione senza soluzione di continuità delle più moderne tecniche di progressione alpinistiche e di soccorso di infortunati in parete.

CMC Paolo Massardi

CMC Paolo Massardi

Un’esercitazione improntata anche sulla spiccata tecnologia di cui dispone l’Esercito Italiano nella sorveglianza del campo di battaglia e nell’acquisizione delle informazioni mediante l’impiego di droni e radar di ultima generazione, in uno scenario addestrativo nuovo e dal forte impatto emotivo. Questi, in sintesi, gli elementi caratterizzanti l’esercitazione “5 Torri 2015”, immancabile appuntamento per appassionati ed amanti della montagna.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Comando Truppe Alpine

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade